La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pellegrinetti Enrica L’ascesa di Roma. Le origini leggendarie - il dio Marte sedusse Rea Silvia, sacerdotessa di Vesta e figlia del re di Alba Longa -Rea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pellegrinetti Enrica L’ascesa di Roma. Le origini leggendarie - il dio Marte sedusse Rea Silvia, sacerdotessa di Vesta e figlia del re di Alba Longa -Rea."— Transcript della presentazione:

1 Pellegrinetti Enrica L’ascesa di Roma

2 Le origini leggendarie - il dio Marte sedusse Rea Silvia, sacerdotessa di Vesta e figlia del re di Alba Longa -Rea Silvia partorì due gemelli e il principe Amulio, che aspirava al trono, la fece seppellire viva, mise Romolo e Remo in una cesta e li affidò alle acque del Tevere. -Romolo e Remo furono salvati da una lupa -Divenuti grandi, fondarono una città:Roma -Romolo, preferito dagli dei, prese il titolo di re e delimitò con un solco i confini

3  - Remo scavalcò il solco e Romolo lo uccise  -Al termine del suo regno, Romolo fu venerato come un dio con il nome di Romolo Quirino

4 Lupa capitolina, Musei capitolini, ROMA Secolo XIII

5 ROMA  fra VIII e VII secolo a. C. i pastori- agricoltori che abitavano il Palatino si uniscono con i vicini villaggi dell’Esquilino, del Celio e del Viminale e via via gli altri colli  si danno un rex

6 L’organizzazione politica  Roma nasce come città-stato, analoga alla pòlis greca, quanto ad ordinamenti politici  il rex aveva diversi compiti:  comandare le truppe in guerra  rappresentare la città davanti agli dèi  dirimere le controversie private  amministare il patrimonio della comunità  emanare leges regiae  il potere monarchico dura dal 753 al 509 a. C.

7 I sette re della tradizione Romolo  fonda le prime istituzioni politiche, militari e giuridiche  ordisce il ratto delle Sabine per popolare la città  introduce l’eredità privata, assegnando a ciascun capofamiglia un heredium (terreno di 5000 metri quadrati), trasmissibile in via ereditaria Numa Pompilio - introduce il culto di Giano, custode delle porte, e i primi collegi sacerdotali -divide l’anno in 12 mesi e 365 giorni

8 Tullio Ostilio  conquista Alba Longa: la vittoria definitiva sarebbe stata merito dei tre fratelli Orazi, romani, che avrebbero sconfitto i tre fratelli Curiazi, della città nemica Anco Marzio  fa costruire molte opere pubbliche (mura e il ponte Sublìcio sul Tevere) e fonda Ostia Tarquinio Prisco  re etrusco, fa costruire il tempio di Giove Capitolino, il Circo Massimo, la Cloaca Massima  porta il numero dei senatori da 100 a 200

9 Servio Tullio  costruisce le mura serviane  porta il numero dei senatori da 200 a 300  istituisce i comizi centuriati, cioè una assemblea popolare alla quale i cittadini partecipano per ragioni di censo ( cioè su base economica) Tarquinio il Superbo  despota crudele venne cacciato dai cittadini stanchi delle sue azioni malvage -nel 509 a. C. termina il periodo monarchico

10 Le assemblee: in origine 2  l’assemblea chiamata SENATO costituiva il consiglio del re e il criterio della sua composizione era l’età, più di 60 anni (senes in latino significa “vecchio”)  In età monarchica I senatori erano reclutati tra i patrizi. Il senato si riuniva dietro convocazione del re che poi presiedeva.  I senatori eleggevano il re e sottoponevano la scelta ai comizi curiati  COMIZI CURIATI: assemble fondata sulla divisione della popolazione in 3 tribù e 30 curie (10 per ciascuna tribù). I comizi curiati, talvolta definiti assemblea del popolo, in realtà non riunivano tutta la popolazione, ma solamente i gentiles (membri delle gentes)  COMIZI CURIATI: assemble fondata sulla divisione della popolazione in 3 tribù e 30 curie (10 per ciascuna tribù). I comizi curiati, talvolta definiti assemblea del popolo, in realtà non riunivano tutta la popolazione, ma solamente i gentiles (membri delle gentes)

11 COMIZI CURIATI  Le curie avevano diverse funzioni:  contribuire a formare l’esercito  eleggere i senatori  alle curie spettava anche il potere di dichiarare la guerra  riconoscere il potere del re una volta che questo era stato eletto


Scaricare ppt "Pellegrinetti Enrica L’ascesa di Roma. Le origini leggendarie - il dio Marte sedusse Rea Silvia, sacerdotessa di Vesta e figlia del re di Alba Longa -Rea."

Presentazioni simili


Annunci Google