La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La caduta dellimpero romano doccidente Presentazione di Daniel bangert e Max fagioli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La caduta dellimpero romano doccidente Presentazione di Daniel bangert e Max fagioli."— Transcript della presentazione:

1 La caduta dellimpero romano doccidente Presentazione di Daniel bangert e Max fagioli

2 Invasioni barbariche UNNI: Popoli nomadi, Provenienti dallasia centrale. Causa degli spostamenti successivi di popoli slavi e germanici (Alamanni, burgundi, franchi, vandali) oltre i confini dellimpero romano. Questi spostamenti furono le cause esterne della caduta dellimpero romano Quindi numerosi popoli invasero territori che appartenevano allimpero romano Il potere nellimpero romano non era più nelle mani degli imperatori o del senato romano, ma nelle mani di generali di origine barbarica che eleggevano e deponevano a loro piacimento gli imperatori Nel disfacimento generale delle strutture dellimpero romano gli stessi generali romani di origine barbarica non avevano interesse alla difesa di un sistema a cui erano estranei.

3 Invasioni barbariche II

4 Il cristianesimo Indebolisce limpero romano: Dopo il primo secolo dopo cristo comincia a diffondersi la religione cristiana Per questo gli imperatori romani perseguitarono i cristiani e li uccisero Furono uccisi perchè credevano ed adoravano dio e quindi SI RIFIUTAVANO DI ADORARE Limperatore Per questo motivo gli imperatori temevano di perdere il potere

5 Editto di costantino I 313 d.c.: LIMPERATORE COSTANTINO concede AI CRISTIANI DELLimpero romano la liberta di professare apertamente il cristianesimo 380 d.c.: Limperatore teodosio dichiara il cristianesimo come religione dello stato e proibisce tutte le altre religioni

6 Editto di costantino II 395 d.c.: Limperatore teodosio divide limpero romano in due parti: limpero romano doccidente e limpero romano doriente che dona ai suoi figli La capitale doccidente: roma la capitale doriente: costantinopoli o bisanzio (oggi istanbul) Questa divisione naturalmente indebolirà tutto limpero romano

7 Lanarchia militare lassalto massiccio dei barbari costrinse roma a spendere grandi somme per scopi militari e ad ammettere sempre piÙ barbari nel proprio esercito

8 la crisi economica Poche persone erano proprietarie di molti terreni (latifondo) Masse di persone che lasciano le campagne per andare a vivere in città (urbanesimo), quasi tutti poveri, senza lavoro ed affamati

9 Crollo dellimpero romano doccidente Nel quinto secolo dopo cristo lesercito non fu più in grado di respingere gli assalti dei barbari 410 d.c.: I visigoti guidati da alarico penetrarono in italia raggiunsero roma e la saccheggiarono Fu poi la volta degli unni guidati da attila 476 d.c.: Odoacre, comandante di un esercito di mercenari germanici tolse a romolo augustolo il titolo di imperatore; in questo avvenimento gli storici hanno riconosciuto la fine ufficiale dellimpero romano doccidente Limpero romano doriente, invece riuscì a respingere le ínvasioní dei barbari e durò ancora altri 1000 anni

10 MaX E DANIEL 7b FvS-2012


Scaricare ppt "La caduta dellimpero romano doccidente Presentazione di Daniel bangert e Max fagioli."

Presentazioni simili


Annunci Google