La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relatore: Ing. Paolo Amato. Bando ISI INAIL 2014 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relatore: Ing. Paolo Amato. Bando ISI INAIL 2014 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO."— Transcript della presentazione:

1 Relatore: Ing. Paolo Amato

2 Bando ISI INAIL 2014 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO in attuazione dell’articolo 11, comma 5 D. Lgs 81/2008 s.m.i. OBIETTIVO: Relatore: Ing. Paolo Amato miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori Documento Valutazione dei Rischi

3 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato OVVERO: La causa di infortunio o il fattore di rischio per il quale il progetto viene presentato deve essere riscontrabile nel DVR (documento di valutazione dei rischi) Nel caso di imprese non tenute alla redazione del DVR neanche nella forma prevista dalle procedure standardizzate, deve essere riscontrabile in altro documento di valore equipollente ai sensi della normativa vigente.

4 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato DESTINATARI: Imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla C.C.I.A.A. PRINCIPALI CONDIZIONI AMMISSIBILITÀ: Regolarità contributiva ed assicurativa Osservanza delle norme in materia di prevenzione infortuni e igiene sul Lavoro Al momento della domanda e successivamente, fino alla realizzazione del progetto ed alla sua rendicontazione.

5 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato CONTRIBUTO: 65% a fondo perduto, in conto capitale, fino ad un massimo di € al netto dell’IVA, su investimenti fino a € ,00 erogato dopo la verifica Tecnico Amministrativa e la realizzazione del progetto L’impresa il cui progetto comporti un contributo di ammontare pari o superiore a € potrà richiedere un’anticipazione fino al 50% dell’importo del contributo stesso.

6 Bando ISI INAIL 2014 MODALITÀ ATTUATIVE: Procedura valutativa a sportello Rispettano le limitazioni della normativa comunitaria relativa agli aiuti “de minimis”: –importo complessivo aiuti concessi nell’arco di tre esercizi finanziari < € ,00 –< € ,00 per settore del trasporto su strada –< € ,00 per settore agricolo –< € 30,000 per settore pesca e acquacoltura Relatore: Ing. Paolo Amato

7 Bando ISI INAIL 2014 RISORSE FINANZIARIE: Lo stanziamento ai fini del presente Avviso relativamente alla Regione Puglia è pari a complessivi € La graduatoria di ammissione non va a scorrimento Le risorse che si rendessero disponibili a seguito di esito negativo in sede di rendicontazione saranno destinate all’incremento di successivi Avvisi pubblici. Relatore: Ing. Paolo Amato

8 Bando ISI INAIL 2014 PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO: Le imprese possono presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva e una sola tipologia tra: 1.progetti di investimento: a)ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, compresi gli eventuali interventi impiantistici collegati; b)acquisto di macchine (con sostituzione di macchine, laddove richiesto dalla specifica Tipologia di intervento); c)acquisto di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati; d)installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici, antincendio, di aspirazione e ventilazione. Relatore: Ing. Paolo Amato

9 Bando ISI INAIL 2014 IN PARTICOLARE: 1.progetti di investimento: a)ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, compresi gli eventuali interventi impiantistici collegati; Per l’ eliminazione di uno o più agenti chimici cancerogeni o mutageni (escluso amianto) e/o adozione di un sistema chiuso nella loro produzione o utilizzazione Bonifica da materiali contenenti amianto Riduzione del rischio rumore, mediante interventi ambientali sulla sua trasmissione e propagazione Relatore: Ing. Paolo Amato

10 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato IN PARTICOLARE: 1.progetti di investimento: b)acquisto di macchine; Per l’ eliminazione di uno o più agenti chimici cancerogeni o mutageni (escluso amianto) e/o adozione di un sistema chiuso nella loro produzione o utilizzazione Per la riduzione del rischio di caduta nei lavori in quota Riduzione del rischio rumore, mediante interventi ambientali sulla sua trasmissione e propagazione Riduzione del rischio derivante da vibrazioni meccaniche, mediante la sostituzione di macchine con altre che producono minori livelli di vibrazione Per l’eliminazione e/o riduzione del rischio legato alla movimentazione manuale di carichi che comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico per i lavoratori

11 Bando ISI INAIL 2014 IN PARTICOLARE: 1.progetti di investimento: c)acquisto di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati; Acquisto di dispositivi di rilevazione di agenti chimici, di dispositivi di protezione individuale delle vie respiratore, di dispositivi di protezione individuale idonei per il salvataggio e relativo sistema di recupero. Relatore: Ing. Paolo Amato

12 Bando ISI INAIL 2014 IN PARTICOLARE: 1.progetti di investimento: d)installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici, antincendio, di aspirazione e ventilazione. Per l’ eliminazione di uno o più agenti chimici cancerogeni o mutageni (escluso amianto) e/o adozione di un sistema chiuso nella loro produzione o utilizzazione Riduzione del rischio rumore, mediante interventi ambientali sulla sua trasmissione e propagazione Riduzione del rischio incendio Riduzione del rischio elettrico Relatore: Ing. Paolo Amato

13 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO: 2.progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale: a)Adozione di un SGSL certificato BS OHSAS 18001:07 da enti di certificazione accreditati per lo specifico settore presso ACCREDIA, nel rispetto del regolamento tecnico RT12 SCR rev. 1 pubblicato da Sincert nel 2006, o da enti di certificazione accreditati presso enti di accreditamento diversi da ACCREDIA b)Adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) di settore previsti da accordi INAIL-Parti Sociali c)Adozione di un SGSL non rientrante nei casi precedenti

14 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato 2.progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale: d)Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art 30 del D.Lgs. 81/08 asseverato in conformità alla prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013 per il settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile e)Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art.30 del D.Lgs. 81/08 anche secondo le procedure semplificate di cui al d.m. 13/2/2014 f)Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA 8000 g)Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente

15 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato SPESE AMMESSE A CONTRIBUTO: Tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto nonché le eventuali spese accessorie o strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili per la sua completezza. Le spese, documentate, devono essere direttamente sostenute dall’impresa richiedente i cui lavoratori e/o titolare beneficiano dell'intervento. Sono anche ammesse a contributo le eventuali spese tecniche. Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 7 Maggio 2015

16 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO: dispositivi di protezione individuale; automezzi e mezzi di trasporto su strada, aeromobili, imbarcazioni e simili; impianti per l’abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dell’ambiente; hardware, software e sistemi di protezione informatica fatta eccezione per quelli dedicati all’esclusivo ed essenziale funzionamento di sistemi (impianti, macchine, dispositivi e/o attrezzature) utilizzati ai fini del miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza; mobili e arredi, ponteggi fissi, trasporto;

17 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO: Sostituzione machina non di totale possesso, ampliamento cubature; consulenza per la redazione, gestione ed invio telematico della domanda di contributo; adempimenti inerenti la valutazione dei rischi; interventi da effettuarsi in locali diversi da quelli nei quali è esercitata l’attività lavorativa al momento della presentazione della domanda; manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera; adozione e/o certificazione e/o asseverazione dei progetti relativi ad imprese senza dipendenti o che annoverano tra i dipendenti esclusivamente il datore di lavoro e/o i soci;

18 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO: le spese inerenti i compensi ai componenti degli Organismi di vigilanza nominati ai sensi del D.lgs 231/2001; Acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing); beni usati; mero smaltimento dell’amianto (lo smaltimento è ammesso solo compresa la rimozione dell'amianto ad esempio presente in coperture); acquisto di macchinari o apprestamenti indispensabili per l'erogazione di un servizio o per la produzione di un bene, di cui l’impresa non dispone ma che deve comunque possedere per avviare l’impresa o una nuova attività; costi del personale interno: personale dipendente, titolari di impresa, legali rappresentanti e soci.

19 Bando ISI INAIL 2014 CHI LA PRESENTA: Il Datore di Lavoro Il Consulente del Lavoro Chi ha accesso al tuo PUNTO CLIENTE sul sito INAIL Relatore: Ing. Paolo Amato

20 Bando ISI INAIL 2014 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: MODALITÀ TELEMATICA IN 3 FASI 1.accesso alla procedura on line e compilazione della domanda; 2.invio della domanda on line; 3.invio della documentazione a completamento della domanda Relatore: Ing. Paolo Amato

21 Bando ISI INAIL 2014 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 1.accesso alla procedura on line e compilazione della domanda; Fino alle ore 18:00 del 7 Maggio 2015, le imprese registrate sul sito INAIL avranno a disposizione una procedura informatica per: effettuare simulazioni relative al progetto da presentare; verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità di 120 punti; salvare la domanda inserita. Relatore: Ing. Paolo Amato

22 Bando ISI INAIL 2014 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 1.accesso alla procedura on line e compilazione della domanda; I PARAMETRI IN GIOCO: dimensione aziendale, rischiosità dell'attività di impresa, numero di destinatari, finalità, tipologia ed efficacia dell'intervento, adozione di buone prassi, con la ulteriore previsione di un bonus nel caso di collaborazione con le Parti sociali ed informativa per RLS/RLST nella realizzazione dell'intervento. Relatore: Ing. Paolo Amato

23 Bando ISI INAIL 2014 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 1.accesso alla procedura on line e compilazione della domanda; BONUS REGIONALI PUGLIA: In questa regione sono attribuiti 5 punti di bonus alle imprese che sono attive nel settori ATECO: 01 (coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi) e 25 (fabbricazione di prodotti in metallo – esclusi macchinari e attrezzature) Relatore: Ing. Paolo Amato

24 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: Dal 12 maggio 2015 le imprese che abbiano raggiunto o superato la soglia minima di 120 punti e salvato la propria domanda, potranno effettuare il download del proprio codice identificativo; 2.invio della domanda on line: “click day” regionale: Dal 3 giugno 2015 l’ INAIL comunicherà tutte le date e gli orari, suddivisi come lo scorso anno su base territoriale, per procedere all’invio definitivo della proposta che verrà inserita in graduatoria in ordine cronologico di arrivo, sulla base dell’orario registrato dai sistemi informatici INAIL, e sottoposta a verifica Tecnico Amministrativa.

25 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: Entro 7 giorni dal “click day” ci sarà la pubblicazione dell’ elenco cronologico delle domande 3.invio della documentazione a completamento della domanda Entro il termine di 30 giorni dalla formale comunicazione, le imprese collocate in posizione utile, dovranno far pervenire all’INAIL copia di tutta la documentazione relativa al progetto: Modulistica firmata, DVR, perizia giurata, Doc ID.

26 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato VERIFICA TECNICO AMMINISTRATIVA: Entro 120 giorni l’INAIL procederà al riscontro di quanto inviato dall’impresa allo scopo di verificare l’effettiva sussistenza di tutti gli elementi dichiarati nella domanda on-line e la corrispondenza con i parametri che hanno determinato l’attribuzione dei punteggi; qualora l’INAIL non riscontri tale corrispondenza potrà procedere al ricalcolo del punteggio o alla richiesta di chiarimenti e integrazioni. Al termine, la Sede INAIL territorialmente competente comunicherà il provvedimento relativo all’esito della verifica all’impresa richiedente. AMMESSO NON AMMESSO

27 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato TEMPISTICA STIMATA: 7 Maggio 2015Chiusura progetti 12 Maggio 2015 Salvataggio codici univoci Fine Giugno 2015CLICK DAY Primi Luglio 2015Graduatoria Primi Agosto 2015Acquisizione documenti progetto Fine Novembre 2015Ammissione definitiva REALIZZAZIONE (E RENDICONTAZIONE) entro 12 mesi (365 giorni) decorrenti dalla data di ricezione della comunicazione di esito positivo della verifica

28 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato ANTICIPAZIONE PARZIALE DEL CONTRIBUTO: L’impresa il cui progetto comporti un contributo di ammontare pari o superiore a € ,00 può richiedere un’anticipazione fino al 50% dell’importo del contributo stesso costituendo, entro 60 gg, a favore dell’INAIL fideiussione bancaria o assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta. SALDO CONTRIBUTO Entro 90 giorni dal ricevimento della rendicontazione, ultimata la verifica della documentazione attestante la realizzazione del progetto (fatture, ricevute, ecc.).

29 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato PRINCIPALI OBBLIGHI DEI BENEFICIARI: curare la conservazione della documentazione amministrativa, tecnica, contabile relativa al contributo per i 5 anni successivi alla data di erogazione della rata di saldo del contributo ; non alienare, né cedere, né distrarre i beni acquistati o realizzati nell’ambito del progetto prima dei 2 anni successivi alla data di erogazione del saldo; in caso di cessione d’azienda, trasferire al soggetto subentrante le obbligazioni derivate dalla concessione del contributo, inviandone notizia all’INAIL;

30 Bando ISI INAIL 2014 Relatore: Ing. Paolo Amato VANTAGGIO: Calcolo il punteggio della mia domanda SUBITO Se non raggiungo la soglia, non presento la domanda (costo € 0,00) Se raggiungo la soglia, presento la domanda Se la domanda viene accettata, Faccio l’investimento, se no posso anche decidere di non procedere Sopra i € 30,000 posso chiedere l’anticipo all’INAIL

31 Relatore: Ing. Paolo Amato Grazie per la cortese attenzione.


Scaricare ppt "Relatore: Ing. Paolo Amato. Bando ISI INAIL 2014 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO."

Presentazioni simili


Annunci Google