La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE PIASTRINE. Dimensioni cellulari a confronto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE PIASTRINE. Dimensioni cellulari a confronto."— Transcript della presentazione:

1 LE PIASTRINE

2 Dimensioni cellulari a confronto

3

4 CONTENUTO GRANULI PIASTRINICI

5 Piastrine : cinetica maturativa Megacarioblasti (Bone marrow 25%) Primo stadio morfologico Megacariociti (Bone marrow 75%) Produzione di trombociti nel citoplasma Piastrine Reticolate (frammenti citoplasmatici dei Megacariociti) Piastrine giovani nel sangue periferico con elevato contenuto in RNA. Sintesi di diverse proteine, quali: Glicoproteine Ib, IIb (CD41) /IIIa (CD61), Ciclossigenasi, PF4. Piastrine Reticolate Piastrine giovani nel sangue periferico Piastrine Mature Volume variabile da 2-20 fL Durata di vita +/- 10 giorni 4-5 giorni 1-2 giorni 8-10 giorni Microparticelle Piastriniche

6

7 Matrice sub-endoteliale Turnover quotidiano= circa 37000/uL

8 ANALIZZATORI EMATOLOGICI Accuratezza Analitica Raggiunta: CV < 5% ( per valori nella norma ) nella norma )

9 PRECISIONE ANALITICA (richiesta) MONITORAGGIO MONITORAGGIO IMPRECISIONE IDEALE: ¼ CV i, cioè 0,95 % IMPRECISIONE ACCETTABILE: ½ CV i, cioè 1.90 % LIMITE MINIMO: ¾ CV i, cioè 2,85 % SCREENING SCREENING IMPRECISIONE IDEALE: ¼ (CV i 2 + CVg 2 ) 1/2, cioè 3,2% IMPRECISIONE ACCETTABILE ½ (CV i 2 + CV g 2 ) 1/2, cioè 6,4% LIMITE MINIMO: ¾ (CV i 2 + CV g 2 ) 1/2, cioè 9,6%

10 ACCURATEZZA ANALITICA( richiesta) INACCURATEZZA IDEALE: (CV i 2 + CVg 2 ) 1/2, cioè 1,6% INACCURATEZZAACCETTABILE (CV i 2 + CV g 2 ) 1/2, cioè 3,2% LIMITE MINIMO: (CV i 2 + CV g 2 ) 1/2, cioè 4,8%

11 ACCURATEZZA ANALITICA Per l’accuratezza l’ICSH nel 2004 ha proposto come metodo candidato a met. di riferimento il conteggio piastrinico indiretto immunologico con Ab specifico fluorescente e determinazione con citofluorimetro di RBC/PLT e calcolo delle PLT dopo accurato conteggio di RBC con analizzatore semiautomatico monocanale non focalizzato.

12 TROMBOCITOPENIA: PRECISIONE ANALITICA TIPO DI ANALIZZATORE CV% a 5000/uL CV % a 10000/uL Cit. a flusso rbc/ plt ratio ADVIA ,513,2 LH ,268,78 XE2100 ott. 6,628,02 XE2100 imp 20,1410,05 Cell.Dyn 4000 ott. 12,33,8 Cont. Immun. CD61 1,62,3

13

14

15 Definizione clinica di piastrinopenia: situazione in cui il valore delle PLT è < a /uL La proposta di alcuni AA. è quella di non distinguere più la piastrinopenia in LIEVE, MODERATA E SEVERA, in relazione al conteggio delle piastrine, ma correlare il termine al quadro clinico, cioè al sanguinamento, a causa della mancanza di una soglia emorragipara uguale per tutti.

16 CARATTERISTICHE CLINICHE DEI DIFETTI PIASTRINICI Epistassi Petecchie, porpora, ecchimosi Emorragie gastrointestinali Menorragia Sanguinamento da tagli superficiali ed abrasioni Nathan Oski

17 CLASSIFICAZIONE EZIOPATOGENETICA DELLE PIASTRINOPENIE ( C. Rugarli- Med.interna sistemat. 2010) a)PIASTRINOPENIA DA RIDOTTA PRODUZIONE (con ipo o aplasia megacariocitaria oppure con piastrinopoiesi inefficace)  Da infiltralz. midollare ( neopl. leuc.linfomi)  Da depressione midoll. da diversi agenti: a)Farmaci( fenilbutaz., cloramfen., chemioter.) b)Etanolo c)Inf. Virali ( HIV, parvovirus) d)Radiazioni  Da difetti nutrizionali ( folati e vit.B12)  Ereditarie DA ALTERATA DISTRIBUZIONE  Ipersplenismo  Splenomegalia c)PIASTRINOPENIE DA CAUSE MISTE  Mal.epatiche  Uremia e trapianto di rene  Trasfusione massiva e circolaz. extracorp.  Trapianto di midollo allogenico con o senza rigetto b)PIASTRINOPENIE DA AUMENTATA DISTRUZIONE ( sia da distruzione che da consumo)  Autoimmune idiopatica: porp.tromb. idiop.  Autoimmune secondaria: a)infezioni ( virali, batter.,protozoarie) b)mal. Autoimmuni ( LES) c)m. linfoproliferative d)Farmaci( chinina, chinidina, digossina, penicilline)  Alloimmuni ( post-trasfusionali)  Non immuni microangiopatiche da: a)CID b)s. uremico-emolitica c)porpora trombotica trombocitopenica d)malattie valv. cardiache cong. ed acquis. e)Presenza di protesi, cateteri e by-pass cardiopolmonari

18

19 Pseudopiastrinopenie: 1)EDTA DIP., 2)EDTA INDIP. CAUSE 1-prelievo sbagliato 2-agglutinazione piastrinica da agglutinine EDTA dipendenti 3-Crioagglutinine 4-satellitismo piastrinico 5-Infezioni 6-farmaci (antibiotici ma non solo anche abciximab, tirobifan, eptifibratide) 7-sottostima del conteggio di megatrombociti 8-anticorpi monoclonali che si legano ai recettori glicoproteici delle piastrine Allestire uno striscio periferico per conferma

20

21

22

23

24 Anomalia di May-Hegglin PseudoCorpi di Dhöle Nelle sindromi di Fechtner e di Sebastian le inclusioni leucocitarie sono simili ma più piccole e non sono visibili con le normali colorazioni MGG al M.O.

25

26


Scaricare ppt "LE PIASTRINE. Dimensioni cellulari a confronto."

Presentazioni simili


Annunci Google