La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ALTERAZIONI EMATOLOGICHE IN CORSO DI NEOPLASIE. CASO CLINICO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ALTERAZIONI EMATOLOGICHE IN CORSO DI NEOPLASIE. CASO CLINICO."— Transcript della presentazione:

1 ALTERAZIONI EMATOLOGICHE IN CORSO DI NEOPLASIE

2 CASO CLINICO

3 Uomo di 86 aa Il paziente, circa una settimana prima del ricovero ha notato la comparsa di ecchimosi che si sono accentuate e sparse in diverse zone del soma e lamenta inoltre intenso dolore alla coscia sinistra, che gli impedisce la deabulazione

4 CASO CLINICO Non riferisce traumi recenti Non familiarità per diatesi emorragica All'anamnesi: storia di polineuropatia sensitiva, ridotta tolleranza glucidica, morbo di parkinson di grado moderato, encefalopatia vascolare diffusa, cardiopatia ischemico ipertensiva post IMA, ateromasia dei TSA, impianto di endoprotesi aorto-bisiliaca per aneurisma dellaorta sotto renale.

5 CASO CLINICO Emocromo: GB 7290 Hb 9.5 g/dl, MCV 85 fl, PLT N 5020, L1290 M 750

6 CASO CLINICO Coagulazione: INR 1,2 Fibrinogeno 395 aPTT 2.63 D-Dimero 1057 ng/ml

7 CASO CLINICO ferritina 159 ng/ml B12 e folati in range Creat 1.79 mg/dl LAC e ANA negativi

8 CASO CLINICO Vasto ematoma della coscia destra rifornito.

9 Emofilia A acquisita CASO CLINICO

10 PSA ELEVATO DIAGNOSI DI CARCINOMA PROSTATICO

11 EMOFILIA ACQUISITA condizione autoimmunitaria presenza di auto-anticorpi diretti specificamente contro un fattore della coagulazione (inibitori) Nella grande maggioranza dei casi vengono prodotti anticorpi anti-Fattore VIII (FVIII) perciò in genere quando si parla di emofilia acquisita, ci si riferisce ad una emofilia A acquisita.

12 PT (Tempo di protrombina) aPTT (Tempo di trombopalstina attivato) EMOFILIA ACQUISITA

13 aPTT allungato Mancata correzione del test della miscela lincubazione con parti uguali di plasma normale non corregge laPTT allungato, come invece si verificherebbe se lanomalia fossedovuta alla carenza di uno dei fattori della via intrinseca (Fattore XII, XI, IX, VIII o von Willebrand) FVIII ridotto o non dosabile Dosaggio inibitore

14 EMOFILIA ACQUISITA Z Reazione autoimmune (cross antigenico?)

15 EMOFILIA ACQUISITA Ematomi muscolari Ecchimosi estese Sanguinamenti mucosi Ematuria Emorragie retroperitoneali Emartri (rari)

16 EMOFILIA ACQUISITA Grado di severità non proporzionale al titolo dellinibitore Remissione spontanea in 5-30% (spt post partum) dopo settimane/mesi. Mortalità 8-22% nella prima settimana

17 EMOFILIA ACQUISITA

18 Fattore VIII, se inibitore a basso titolo (<5 U UB) Fattore VIIa o concentrato di complesso protrombinico attivato, se inibitore ad alto titolo

19 EMOFILIA ACQUISITA

20 Trattamento della patologia primitiva Terapia immunosoppressiva prednisone 1-2 mg/proKg/die (risposta > 30% ma recidive) Ciclofosfamide Ig vena Rituximab


Scaricare ppt "ALTERAZIONI EMATOLOGICHE IN CORSO DI NEOPLASIE. CASO CLINICO."

Presentazioni simili


Annunci Google