La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Servizio nazionale di valutazione del sistema dell’istruzione Rilevazione nazionale a.s. 2005/06 Incontro di coordinamento organizzativo per i referenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Servizio nazionale di valutazione del sistema dell’istruzione Rilevazione nazionale a.s. 2005/06 Incontro di coordinamento organizzativo per i referenti."— Transcript della presentazione:

1 Servizio nazionale di valutazione del sistema dell’istruzione Rilevazione nazionale a.s. 2005/06 Incontro di coordinamento organizzativo per i referenti delle istituzioni scolastiche Vicenza, 26 ottobre 2005 Presentazione a cura di Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto CSA di Vicenza

2 ottobre-novembre INDICE Servizio Nazionale di Valutazione (SNV): –Riferimenti normativi –Missione e Finalità –Rete interistituzionale Rilevazione 2005/06: il Veneto in cifre Le caratteristiche della rilevazionearatteristiche –prove di apprendimentoprove d –indagine di sistema di sistema La somministrazione delle provesomministrazione delle prove Materiali e documentazione di riferimentoMateriali e documentazione

3 ottobre-novembre Esigenze fondamentali  Promuovere una cultura della valutazione come strumento di supporto per il miglioramento dei processi di insegnamento/apprendimento nelle scuole autonome  Creare una rete di figure professionali addette alla valutazione, facendole emergere dalle scuole  Realizzare un modello di Servizio Nazionale di Valutazione, allineando il sistema italiano ad analoghe esperienze di altri Paesi

4 ottobre-novembre Art 3 c 1 L 53/03 1.valutazione interna 2.valutazione esterna 3.esame di stato D. lgs 286/04 1. fini 2. obiettivi 3. oggetti 4. metodo

5 ottobre-novembre valutazione interna è di competenza dei docenti e riguarda: la valutazione periodica e annuale degli apprendimenti e del comportamento degli studenti la certificazione delle competenze da essi acquisite la valutazione dei periodi didattici ai fini del passaggio al periodo successivo l’ autovalutazione d’Istituto (cfr 275/99)

6 ottobre-novembre valutazione esterna è di competenza dell’INVALSI, riguarda verifiche periodiche e sistematiche: a. sulle conoscenze e abilità degli studenti b. sulla qualità complessiva dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche

7 ottobre-novembre Servizio Nazionale di Valutazione (SNV) 1/6 DM 49 del 6 maggio 2005 –ribadisce l’obbligatorietà della prossima rilevazione per le scuole del primo ciclo –stabilisce la necessità di provvedere alla valutazione degli apprendimenti all'inizio dell'anno scolastico 2005/06 –dispone che la somministrazione sia effettuata contestualmente su tutto il territorio nazionale (29 novembre – 1 dicembre 2005)

8 ottobre-novembre Servizio Nazionale di Valutazione (SNV) 2/6 DLgs n novembre 2004 –istituisce il SNV –riordina l’INValSI assegnandogli le necessarie risorse finanziarie e professionali

9 ottobre-novembre Servizio Nazionale di Valutazione (SNV) 3/6 Missione del SNV Misurare scuola per scuola le uscite del sistema istruzione secondo gli obiettivi nazionali indicati dal Ministro Individuare annualmente i punti critici per azioni correttive e allocazioni di risorse Utilizzare parametri coerenti con quelli usati dai servizi di valutazione comunitari ed internazionali

10 ottobre-novembre Finalità del SNV Valutare l’efficienza e l’efficacia del sistema educativo di istruzione e di formazione Priorità strategiche  Valutazione degli apprendimenti (italiano, matematica, scienze)  Valutazione di sistema (riguardante il POF, la quota nazionale del curricolo, le attività obbligatorie e facoltative, l’attivazione del tutor per le scuole del 1° ciclo) Servizio Nazionale di Valutazione (SNV) 4/6

11 ottobre-novembre Altri obiettivi SNVI:  Continuazione progetti internazionali sulla valutazione (OCSE, IEA, PISA e altre UE)  Contributo alla definizione e realizzazione della valutazione e del monitoraggio degli obiettivi europei nel campo dell’istruzione  Individuazione annuale dei punti critici per azioni correttive e allocazioni di risorse  Utilizzazione parametri coerenti con quelli usati dai servizi di valutazione comunitari ed internazionali Servizio Nazionale di Valutazione (SNV) 5/6

12 ottobre-novembre Rete interistituzionale:  Nel nuovo scenario istituzionale il Servizio Nazionale di Valutazione dell’Istruzione prevede due polarità fondamentali:  INValSI, perno delle operazioni di valutazione  le autonomie scolastiche, assurte al riconoscimento costituzionale  Uffici scolastici regionali e IRRE assumono un ruolo di sussidiarietà e accompagnamento delle autonomie scolastiche Servizio Nazionale di Valutazione (SNV) 6/6

13 ottobre-novembre Rilevazione 2005/06: il Veneto in cifre scuole 1° ciclo ISCRITTE 634 (100%) scuole 2° ciclo ISCRITTE 166 NON ISCRITTE 167 scuole 2° ciclo campione 18 (100%) TOTALE PARTECIPANTI800

14 ottobre-novembre Le caratteristiche della rilevazione A) prove di apprendimento B) indagine di sistema

15 ottobre-novembre Le caratteristiche della rilevazione prove di apprendimentoprove d v. materiali Invalsi su criteri di costruzione prove SNV 2004/05 e/o vecchia presentazione ppt PP3 scaricabile dal sito USR Veneto, con dettaglio per Matematica, Scienze e Italiano

16 ottobre-novembre La somministrazione delle prove somministrazione cartacea  La somministrazione cartacea somministrazione informatica / mista  La somministrazione informatica / mista campione statistico (solo superiori)  Il campione statistico (solo superiori)  Le date coordinatore d’istituto  Ruolo e compiti del coordinatore d’istituto somministratore  Ruolo e compiti del somministratore  Codici di particolarità controllo delle procedure  Il controllo delle procedure  …

17 ottobre-novembre La somministrazione cartacea Ogni scuola riceverà il materiale cartaceo (copie dei fascicoli delle prove in numero sufficiente, elenco delle classi e degli studenti, manualI) tramite corriere con calendario unico su tutto il territorio nazionaleLa somministrazione, coordinata dal Referente – Coordinatore d’istituto, va effettuata con calendario unico su tutto il territorio nazionale nelle date 29 nov ITALIANO29 nov ITALIANO 30 nov MATEMATICA30 nov MATEMATICA 1 dic SCIENZE 1 dic SCIENZE Le date delle prove devono essere comunicate agli studenti delle rispettive classi, sensibilizzandoli sull’importanza della rilevazione

18 ottobre-novembre La somministrazione informatica e mista 1/2 Tra le modalità di somministrazione delle prove di apprendimento, sono previste anche quest’anno:  la somministrazione informatica  la somministrazione mista (alcune classi informatica, le restanti cartacea) secondo l’opzione espressa al momento dell’iscrizione ATTENZIONE: stesse date previste per la somministrazione cartacea; possibili turni per diversi gruppi purché si concluda in giornata

19 ottobre-novembre La somministrazione informatica e mista 2/2 Le scuole interessate per informazioni più dettagliate e/o per difficoltà di carattere tecnico possono fare riferimento a: Pierantonio Garlini prof. Pierantonio Garlini (presso CSA Vicenza) tel cell

20 ottobre-novembre Il campione statistico 1/2 solamente le scuole del 2° ciclo  Il campione statistico per la Rilevazione 2005/06 riguarda solamente le scuole del 2° ciclo a partecipazione volontaria  Scuole e classi selezionate dall’INValSI sono già state informate cartacea  La somministrazione delle prove sarà cartacea  La scuola riceverà comunque il materiale cartaceo per tutte le classi e potrà scegliere se somministrare le prove a tutte le classi oppure solo a quella/e selezionata/e dall’INValSI, tenuta/e alla somministrazione delle prove di apprendimento, che farà/faranno parte del campione statistico

21 ottobre-novembre Il campione statistico 2/2 90%  Necessità di raggiungere il 90% di presenza degli studenti su tutte le prove (tasso di rispondenza) sessione di recupero  Eventuale sessione di recupero va predisposta:  solo  solo per gli studenti necessari a raggiungere tale percentuale (non per l’intera classe)  solo  solo per la prova nella quale non si è raggiunto il 90%  La restituzione dei materiali al corriere potrà avvenire in tempi più lunghi (1 settimana/10 gg)  Ulteriori informazioni sono reperibili nel sito dell’INValSI utilizzando l’apposita casella di posta elettronica creata al seguente indirizzo:

22 ottobre-novembre Le date PER TUTTE LE SCUOLE PROVA DI ITALIANO martedì 29 novembre 2005 PROVA DI MATEMATICA mercoledì 30 novembre 2005 PROVA DI SCIENZE giovedì 1 dicembre 2005 Orario indicativo

23 ottobre-novembre Le date: precisazioni 1/4 va effettuata da tutte lescuole nelle date indicateLa somministrazione (somministrazione cartacea, informatica o mista) va effettuata da tutte le scuole nelle date indicate orariindicativiGli orari fissati sono indicativi adattati tutte le prove si concludano nell'arco della mattinataPossono essere flessibilmente adattati alle necessità delle scuole, purché tutte le prove si concludano nell'arco della mattinata somministrazioneinformaticaLa somministrazione informatica potrà invece concludersi nell’arco della giornata.

24 ottobre-novembre rispetto delle date è fondamentaleIl rispetto delle date indicate per la somministrazione è fondamentale:  per assicurare all'operazione la massima omogeneità possibile  per consentire all’Ufficio Scolastico Regionale di effettuare controlli a campione per verificare il rispetto delle procedure. Le date: precisazioni 2/4

25 ottobre-novembre Solo in casi di chiusura dell'istituto per la festività del Santo Patrono, o per calamità naturali (ma NON per visite di istruzione né per altre ragioni didattiche, anche se deliberate da CdI) è possibile chiedere al Referente regionale di usufruire delle date 28 nov. oppure 2 dic. CONTATTARE Prof. Claudio Marangon USR Veneto Le date: precisazioni 3/4

26 ottobre-novembre non contemplata esclusivamente Referente regionaleOgni situazione non contemplata dovrà essere discussa esclusivamente con il Referente regionale Le date: precisazioni 4/4

27 ottobre-novembre Ruolo e compiti del Coordinatore d’istituto 1/5 fondamentale: Ruolo fondamentale: sensibilizzazione personale scolastico e famigliesensibilizzazione personale scolastico e famiglie (presentazione Rilevazione 2005/06 e suoi obiettivi; esempi risultati …) sensibilizzazionesensibilizzazione studenti ad una partecipazione consapevole (riservatezza e non anonimato) responsabilitàresponsabilità della somministrazione della prova e della qualità della somministrazione stessa

28 ottobre-novembre Ruolo e compiti del Coordinatore d’istituto 2/5 consultare con regolarità e di persona i siti INValSI e USRè tenuto a consultare con regolarità e di persona i siti INValSI e USR (no deleghe a colleghi, personale di segreteria…) coordinacoordina le attività relative alla compilazione dello “strumentario” relativo all’Indagine nazionale per la valutazione del funzionamento e le prestazioni delle istituzioni scolastiche (FUNPREIS) (ex Questionario di sistema) destinatarionel medio-lungo periodo: destinatario formazione sulla valutazione (corso di ca. 100 ore)

29 ottobre-novembre Ruolo e compiti del Coordinatore d’istituto 3/5 Per la SOMMINISTRAZIONE DELLE PROVE: somministratori non della classe non della materia rotazioneSceglie, con il Dirigente scolastico, i colleghi somministratori (insegnanti non della classe, possibilmente non della materia interessata, ovvero rotazione degli insegnanti in servizio il giorno della somministrazione nelle classi partecipanti alla rilevazione) garantendoInforma adeguatamente i somministratori sulle procedure, garantendo che ci siano le stesse condizioni di misura: –>>> Manuale del referente di istituto –>>> Manuale del somministratore

30 ottobre-novembre Ruolo e compiti del Coordinatore d’istituto 4/5 responsabile di tutti i materialiÈ responsabile di tutti i materiali ControllaControlla i materiali ricevuti dall’INValSI via corriere e li conserva in luogo sicuro Applica le etichetteApplica le etichette con i codici sulle copertine di ciascun fascicolo CompilaCompila Elenco classi ed Elenco studenti Compila Prove personalizzate gli studenti diversamente abili, codici di particolaritàCompila il modulo Prove personalizzate, previste per gli studenti diversamente abili, riportando con attenzione i codici di particolarità

31 ottobre-novembre Ruolo e compiti del Coordinatore d’istituto 5/5 ConservaConserva una copia degli elenchi CoordinaCoordina le attività di somministrazione delle prove oggettive nelle date indicate RiconsegnaRiconsegna i materiali (preparazione pacco e rinvio tramite corriere nei tempi e secondo le modalità indicate dall’INValSI)

32 ottobre-novembre Ruolo e compiti del somministratore 1/3 non sonoÈ scelto tra gli insegnanti che non sono della classe, possibilmente non della materia interessata, indicativamente a rotazione tra gli insegnanti in servizio il giorno della somministrazione ruolo fondamentale correttezzaHa il ruolo fondamentale di assicurare la correttezza della somministrazione rigorosamenteSi attiene rigorosamente alle procedure indicate dal Coordinatore d’istituto e alle istruzioni contenute nel Manuale del somministratore per tempoConsulta il Manuale per tempo

33 ottobre-novembre Ruolo e compiti del somministratore 2/3 In particolare: assicura non casualmenteassicura la necessaria assistenza agli studenti distribuendo non casualmente i materiali fornisce le spiegazioni leggendole domande esempiofornisce le spiegazioni per la compilazione delle prove, leggendo dal fascicolo della prova le domande esempio richiama vigilase necessario, richiama gli studenti all’impegno e vigila affinché le prove siano compilate da ciascuno studente in modo autonomo

34 ottobre-novembre Ruolo e compiti del somministratore 3/3 non forniscenon fornisce, in nessun modo, alcun tipo di aiuto in merito alle risposte motivaincoraggia gli studentimotiva e incoraggia gli studenti eventualmente in difficoltà consapevoleè consapevole che la somministrazione delle prove è la fase più delicata: quanto più essa si effettuerà in un clima di serietà e correttezza, tanto più i dati che verranno restituiti saranno attendibili e quindi utili alla singola scuola e alla singola classe

35 ottobre-novembre Gli alunni diversamente abili1/2 Ogni alunno possiede personali risorse e disabilità diverse per affrontare lettura, scrittura e calcolo; Si è chiesto in sede di conferma/iscrizione se presenti nella Istituzione scolastica e di che cosa si avvalgono abitualmente (lettore o strumenti compensativi); manuale di somministrazioneIndicazioni contenute nel manuale di somministrazione (tempi più lunghi, presenza insegnante sostegno, lettore ecc.); E’ l’Istituzione scolastica a decidereE’ l’Istituzione scolastica a decidere che cosa somministrare (numero inferiore di item, suddivisione della prova ecc.).

36 ottobre-novembre Gli alunni diversamente abili2/2 motorisensorialiPer motori e sensoriali partecipazione alle prove con edizioni ad hoc (braille, caratteri ingranditi ecc.) o accorgimenti in sede di somministrazione (insegnante di sostegno che conosce il linguaggio dei gesti, prolungamento della sessione di somministrazione ecc.); intellettiviper gli intellettivi l’Istituzione scolastica prepara autonomamente le prove, anche attingendo dalle prove nazionali, e le somministra in contemporanea. Invia le prove somministrate all’INValSI che costruisce un archivio.

37 ottobre-novembre Gli alunni di prima lingua diversa dalla lingua delle prove? completamente integratiAgli alunni di prima lingua diversa dalla lingua delle prove completamente integrati si dovranno somministrare le prove nazionali. aventi problemi nella decodifica delmessaggio scrittoAgli alunni di prima lingua diversa dalla lingua delle prove aventi problemi nella decodifica del messaggio scritto, l’Istituzione scolastica preparerà le prove, anche attingendo dalle prove nazionali, e le somministrerà in contemporanea.

38 ottobre-novembre Il controllo delle procedure Durante i giorni della somministrazione verranno effettuate, a cura dell’U.S.R., alcune visite nelle scuole per monitorare il rispetto delle procedure, con lo scopo di:  rilevare eventuali difficoltà segnalate dagli insegnanti somministratori in relazione alle prove;  assicurare la maggiore affidabilità dei dati che verranno raccolti per l’elaborazione a livello nazionale. Il controllo di qualità sarà condotto tramite personale appositamente incaricato che effettuerà visite a un campione di scuole.

39 ottobre-novembre Materiali e documentazione di riferimento SITO INValSI Manuali per referenti di istituto e somministratori Informazioni Esempi di prove Nominativi referenti regionali Informazioni su incontri provinciali Comunicazioni urgenti e Forum Materiale vario Altro materiale sul sito dell’USR Veneto, area VALUTAZIONE  questa PPT è scaricabile dal sito del CSA di Vicenza 

40 ottobre-novembre Riferimenti a livello provinciale Per ogni attività legata alla Rilevazione 2005/06 è possibile rivolgersi anche a: –Prof. Franco Venturella, CSA di Vicenza tel Per consulenze di tipo “informatico”: –Prof. Pierantonio Garlini, CSA Vicenza tel cell. 347


Scaricare ppt "Servizio nazionale di valutazione del sistema dell’istruzione Rilevazione nazionale a.s. 2005/06 Incontro di coordinamento organizzativo per i referenti."

Presentazioni simili


Annunci Google