La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROVA NAZIONALE a.s. 2010-2011. Risultati in Matematica PISA 2003 e voti: Fonte: Rapporto Regionale del Veneto PISA 2003 Angela Martini – 28.09.09.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROVA NAZIONALE a.s. 2010-2011. Risultati in Matematica PISA 2003 e voti: Fonte: Rapporto Regionale del Veneto PISA 2003 Angela Martini – 28.09.09."— Transcript della presentazione:

1 PROVA NAZIONALE a.s

2 Risultati in Matematica PISA 2003 e voti: Fonte: Rapporto Regionale del Veneto PISA 2003 Angela Martini –

3 Controllo della qualità psicometrica delle prove Per ognuna delle prove di valutazione utilizzate si calcolano in fase di pre- test e di test: Lalfa di Cronbach Il coefficiente di correlazione punto-biseriale di ognuno degli item Lindice di discriminazione degli item I parametri di difficoltà degli item con lanalisi di Rash Il posizionamento relativo (placement) degli item rispetto al punteggio Rash dei rispondenti

4 La qualità delle prove (coerenza)

5 Analisi di una domanda di Italiano

6

7 Confronto domande/studenti

8

9

10

11 RILEVAZIONI INVALSI 2009/2010 ITALIANO III SECONDARIA DI I GRADO

12 RILEVAZIONI INVALSI 2009/2010 MATEMATICA III SECONDARIA DI I GRADO

13 RILEVAZIONI INVALSI 2009/2010 ITALIANO – VARIANZA TRA SCUOLE

14 RILEVAZIONI INVALSI 2009/2010 MATEMATICA – VARIANZA TRA SCUOLE

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25 Lanalisi del cheating Controllo sullaccuratezza dei dati La scelta degli indicatori: i punteggi medi di classe la variabilità rispetto ai punteggi i tassi di non risposta lomogeneità delle risposte Lanalisi congiunta degli indicatori (analisi delle componenti principali) Il calcolo dei coefficienti di cheating per tutta la popolazione (fuzzy logic)

26 L E MODALITA ORGANIZZATIVE

27 La Prova Nazionale per l'esame di Stato scuola secondaria di I grado è strutturata tenendo conto delle tecniche adottate per le rilevazioni degli apprendimenti dalle indagini nazionali ed internazionali. La prova è oggettiva e semistrutturata (composta da quesiti sia a scelta multipla sia a risposta aperta), ed è costruita anche in riferimento alle pratiche didattiche dei docenti di italiano e di matematica. La prova è articolata in due fascicoli: uno dedicato alla valutazione in matematica e l'altro a quella in italiano. La durata è di 75 minuti per ciascun fascicolo (prima matematica e poi italiano) Informazioni sulla Prova nazionale 2011

28 SOMMINISTRAZIONE PER PARTICOLARI TIPOLOGIE DI ALUNNI La prova è obbligatoria per tutti gli alunni ammessi all'esame, anche per quelli con cittadinanza non italiana. Per alunni con disabilità intellettiva la costruzione della prova è affidata alle sottocommissioni. Informazioni sulla Prova nazionale 2011

29 SOMMINISTRAZIONE PER PARTICOLARI TIPOLOGIE DI ALUNNI Gli alunni con disturbi specifici dellapprendimento sosterranno la prova con l'ausilio degli strumenti compensativi impiegati durante l'anno scolastico (tabelle, tavola pitagorica, calcolatrice, registratore, computer con programmi di videoscrittura con correttore ortografico e sintesi vocale...), oltre all'assegnazione di maggior tempo per lo svolgimento della prova stabilito dalla commissione. Sarà disponibile anche la prova in formato audio. Per gli alunni con disabilità visiva è previsto l'uso della strumentazione normalmente utilizzata (braille, lettura digitale, sintetizzatore vocale), oltre a un maggiore tempo di somministrazione. Informazioni sulla Prova nazionale 2011

30 Saranno fornite procedure dirette per la trasformazione del punteggio della prova nazionale INVALSI in un voto UNICO. Il punteggio per ciascuna parte della prova sarà determinato, come lo scorso anno, secondo una logica che valorizza la soglia di accettabilità. Informazioni sulla Prova nazionale 2011

31 Dall1 giugno è possibile scaricare le schede risposta studente (stessa struttura dello scorso anno) dalla pagina Le schede devono essere stampate per ogni studente. La I sezione è relativa allanagrafica dellalunno e deve essere compilata a cura della segreteria, anche per i candidati esterni. La II sezione è relativa alle prove e deve essere compilata dalla Commissione desame Le schede risposta devono essere compilate per tutte le classi, incluse quelle campione se presenti nella scuola Per controllare se nella scuola è stata scelta una classe campione accedere al modulo al link A partire da giugno è possibile scaricare il protocollo di somministrazione della Prova Informazioni sulla Prova nazionale 2011

32 Le prove suppletive si svolgeranno nei giorni 27 giugno 2011 (I sessione suppletiva) e 2 settembre 2011 (II sessione suppletiva). I Presidenti di Commissione devono comunicare attraverso il modulo web disponibili allindirizzo entro la mattina successiva allo svolgimento della prova scritta della sessione ordinaria e della prima sessione suppletiva, le informazioni relative agli istituti sedi desame (denominazione, indirizzo, codice meccanografico) e al numero dei candidati interessati alla sessione suppletiva (specificando leventuale presenza di candidati non vedenti che utilizzano il braille) collegandosi al sito dellINVALSI. Le prove suppletive verranno inviate, alle ore 7.30 del 27 giugno e del 2 settembre 2011, per posta elettronica a tutte le scuole che hanno comunicato il numero degli assenti alla prova nazionale nelle sessioni ordinaria e prima suppletiva, mediante l'apposito modulo. Informazioni sulla Prova nazionale 2011

33 Grazie e buon lavoro


Scaricare ppt "PROVA NAZIONALE a.s. 2010-2011. Risultati in Matematica PISA 2003 e voti: Fonte: Rapporto Regionale del Veneto PISA 2003 Angela Martini – 28.09.09."

Presentazioni simili


Annunci Google