La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Teresa Grimaldi Capitello Il coping: definizione, sviluppo e intervento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Teresa Grimaldi Capitello Il coping: definizione, sviluppo e intervento."— Transcript della presentazione:

1 Teresa Grimaldi Capitello Il coping: definizione, sviluppo e intervento

2 RICHARD LAZARUS (1966) Psychological stress and the coping process Emotion-focused strategies Problem-focused strategies 2

3 MODELLO DI LAZARUS E FOLKMAN 3

4 COPING A SCUOLA Coping cognitivo: riflessione, pianificazione, autocontrollo Confronto con gli altri, ricerca di soluzioni, ragionamento sul problema Ruminazione 4

5 ELEMENTI BASE PER IL COPING Temperamento Socializzazione Sviluppi e cambiamenti cognitivi 5

6 COPING DI SFIDA Ricerca di supporto Problem solving negoziazione 6

7 COPING DI MINACCIA Resistenza all’adattamento Isolamento sociale Fuga Sottomissione o opposizione 7

8 INSEGNANTI E COPING Conoscenze disciplinari Conoscenze socio-relazionali 8

9 CONOSCENZE SOCIO- RELAZIONALI Saper stare bene con gli altri nei contesti lavorativi Saper condividere un progetto Sviluppare in cooperazione le fasi Saper riconoscere le diverse competenze ela leadership Saper mediare nelle situazioni difficili 9

10 BURN OUT DEGLI INSEGNANTI Condizioni di stress Intolleranza alle richieste dell’ambiente Minaccia alla qualita’ di vita dell’individuo Risorse disponibili nel contesto 10

11 SOSTEGNO SOCIALE Dallo stesso contesto lavorativo: colleghi e dirigente Aumenta la soddisfazione sul lavoro Riduce il burnout Maggiore senso di efficacia professionale 11

12 GESTIONE DEL RAPPORTO CON GLI STUDENTI Per rispondere alle richieste emotive degli studenti gli insegnanti devono attingere alla capacita’ di gestire le proprie emozioni, comprendere quelle degli altri e decidere come trattarle al fine di salvaguardare la relazione educativa 12

13 LABORATORIO SULLE EMOZIONI Riconoscere le emozioni e le loro cause interne ed esterne Essere in grado di riflettere su di esse Regolare l’espressione emotiva Contesto e appropriatezza 13

14 RICERCHE SUL BURN-OUT DEGLI INSEGNANTI (DOUDIN E CURCHOD-RUEDI, 2011) Una ricerca ha provato a dimostrare il rapporto tra burn- out degli insegnanti ed emozioni negative ed e’ emersa una relazione significativa tre l’espressione di emozioni negative degli insegnanti (come il disgusto verso alunni aggressivi) e alti livelli di esaurimento emotivo e depersonalizzazione 14

15 FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI Focus maggiore su consapevolezza delle possibili fonti di stress Risorse e strategie di coping utili per arginare gli effetti negativi di accumulo di eventi professionali stressanti Riduzione emozioni negative Promozione di benessere a scuola 15

16 FORME MALADATTIVE DI COPING Esperienze Disposizioni Contesti ambientali 16

17 SVILUPPO ATIPICO E STRATEGIE DI COPING 17 Disturbi fisici Disturbi psichici Insegnamento di sostegno Bisogni educativi speciali

18 4 MACROCATEGORIE (AYERS, SANDLER, WEST E ROOSA, 1996) Approccio orientato al compito Evitamento o riduzione dello stress Ricerca di supporto Attivazione del ritiro o senso di impotenza 18

19 CHILDRE COPING STRATEGIES CHECKLIST – REVISION 1 Strumento proposto da Ayers, Sandler, West e Roosa nel 1996, rivisto nel 1999 usato per misurare strategie di coping nei ragazzi dai 9 ai 13 anni Forma self report su scala likert Richiamo a processi cognitivi quali memoria, attenzione, metarappresentazione e alla comprensione linguistica Versione originale si compone di 54 items, 5 macroscale e 13 sottoscale 19

20 20 Strategie Descrizione delle dimensioni contenute Problem Focus Prendere delle decisioni Affrontare direttamente il problema Sforzarsi di comprendere il problema su un piano cognitivo Reframing Positivo Ripensare in positivo il problema Cercare di controllare il problema Atteggiamento ottimistico Distrazione Distrarsi con attività e pensieri diversi Dare sfogo alle emozioni con attività diverse Evitamento Azioni rivolte ad evitare il problema Reprimere pensieri legati al problema Attendere passivamente un cambiamento Supporto SocialeRicerca di supporto per realizzare un'azione risolutiva sul problema Ricerca di supporto per contenimento emotivo

21 CHILDREN COPING STRATEGIES CHECKLIST – REVISION 1 – SHORT FORM Da 54 items a 28 items e 5 fattori CCSC-R1-SF è stata utilizzata con 371 bambini e ragazzi (52% femmine) di età compresa tra i 9 e i 14 anni (M=10.51; DS=1.30) di diverse scuole primarie e secondarie di Roma e provincia 21

22 SOLITUDINE TRISTEZZA E COPING Bambini timidi: Emozioni e strategie cognitive Reazione dei genitori: Genitori maggiormente inclini a manifestare ansia o eccessiva preoccupazione verso il proprio figlio potrebbero rinforzare il comportamento di evitamento o di ricerca di un contenimento affettivo esterno a sé lo studio di Kingsbury et al. (2013) in cui sono state analizzate le interazioni tra la timidezza, le disfunzioni socio-emotive e l’uso di strategie di coping nei bambini. I risultati di questo studio hanno messo in luce che la timidezza è positivamente correlata a sintomi depressivi, ansia, affettività negativa e solitudine 22

23 PENSIERI DEPRESSIVI E COPING I bambini che hanno partecipato alla ricerca erano in tutto 112 bambini (50% femmine) avevano un'età tra i 9 e i 13 anni (M=10; DS=.68). l'uso delle 5 tipologie di strategie impiegate dai bambini. In particolare, la distrazione rappresenta la strategia mediamente più utilizzata da bambini di questa età (M=16.74; DS=4.85) mentre decisamente ancora poco presente è il reframing positivo (M=11.67; DS=3.07). Ruminazione 23

24 24


Scaricare ppt "Teresa Grimaldi Capitello Il coping: definizione, sviluppo e intervento."

Presentazioni simili


Annunci Google