La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NIV nel paziente con Edema Polmonare Cardiogeno D.ssa Tiziana Principi U.O. Clinica di Anestesia e Rianimazione Università Politecnica delle Marche, Ancona.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NIV nel paziente con Edema Polmonare Cardiogeno D.ssa Tiziana Principi U.O. Clinica di Anestesia e Rianimazione Università Politecnica delle Marche, Ancona."— Transcript della presentazione:

1 NIV nel paziente con Edema Polmonare Cardiogeno D.ssa Tiziana Principi U.O. Clinica di Anestesia e Rianimazione Università Politecnica delle Marche, Ancona

2 EDEMA POLMONARE CARDIOGENO La funzione di “pompa” del cuore è influenzata dalle cicliche modificazioni dei valori di PRESSIONE INTRATORACICA risultanti da Pressione applicata al sistema respiratorio Proprietà elastiche del sistema respiratorio  Volume polmonare

3 Cuore-Polmone Ventricolo Dx Ventricolo Sx Vena Cava Aorta ITP Gabbia Toracica

4 Deficit di pompa Edema polmonare  CL  Raw  Oscillazioni ITP  WOB Fatica muscoli respiratori  PaO 2  CO  DaO 2

5 Deficit di pompa Edema polmonare  CL  Raw  Oscillazioni ITP  Richiesta O 2 respirazione  Pressione transmurale LV  Postcarico LV

6 CPAP Trattamento non farmacologico dell’Edema Polmonare acuto

7 CPAP Applicazione di un livello costante di pressione positiva al momento dell’apertura delle vie aeree durante la ventilazione spontanea INVASIVA NON INVASIVA

8 Modificazioni di Volume polmonarePressione intratoracica influenzano: Frequenza cardiaca Precarico Contrattilità miocardica Postcarico

9 Applicazioni della CPAP nell’EPA

10 CPAP  PIT  CFR  Rit. Ven.  LV postcarico  PaO 2  WOB  Performance cardiaca  Congestione polmonare

11 Cuore normale Cuore dilatato Scompenso  GC  RV  Pressione Transmurale  Stress di parete  Post-carico  Volume d’eiezione Applicazione di CPAP 5-10 cm H 2 O Migliora la meccanica respiratoria Migliora l’emodinamica

12 Quando iniziare GOLDEN HOUR ? Trattamento precoce intraospedaliero Trattamento extraospedaliero ( Foti e coll.)

13 The Lancet, vol. 356, dic. 2000

14

15

16

17

18

19

20

21 Crit. Care Med, Vol 25, 1997

22

23

24

25 Quando evitare la NIV? Algoritmo di Masip indicativo Condizioni cliniche all’ingresso Livello di gravità Quadro emodinamico

26 Conclusioni Rapida valutazione del paziente. Scelta dell’interfaccia. CPAP : efficace e validata. Applicabile extra ICU ma con personale esperto. NIMV: ottima ma richiede attenta valutazione, tecnologie valide, conoscenza e praticità. ICU luogo ideale.


Scaricare ppt "NIV nel paziente con Edema Polmonare Cardiogeno D.ssa Tiziana Principi U.O. Clinica di Anestesia e Rianimazione Università Politecnica delle Marche, Ancona."

Presentazioni simili


Annunci Google