La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Facoltà di Sociologia Corso di formazione in Sicurezza urbana Anno accademico 2007/08 Corso in SOCIETÀ DEL RISCHIO Tutor : Anita Bacigalupo Lezione del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Facoltà di Sociologia Corso di formazione in Sicurezza urbana Anno accademico 2007/08 Corso in SOCIETÀ DEL RISCHIO Tutor : Anita Bacigalupo Lezione del."— Transcript della presentazione:

1 Facoltà di Sociologia Corso di formazione in Sicurezza urbana Anno accademico 2007/08 Corso in SOCIETÀ DEL RISCHIO Tutor : Anita Bacigalupo Lezione del 20 dicembre 2007

2 SOCIETÀ DEL RISCHIO Tutorship Le implicazioni culturali del rischio: il caso della sicurezza stradale. De CRISTOFARO LONGO G., Il sorpasso. Dal mito del rischio alla cultura della sicurezza, Guerini e Associati, Milano, 2002, pag

3 Sicurezza stradale È un concetto multidimensionale: 1. tecnologica 2. infrastrutturale 3. urbanistica 4. legislativa 5. organizzativa 6. sociale 7. culturale

4 Dimensione culturale interpretazione del concetto di mobilità responsabilità e rispetto delle norme formazione ed educazione costruzione mediatica del fenomeno prevenzione e campagne di sensibilizzazione

5 Una proposta di analisi di comunicazione pubblica in materia di sicurezza stradale

6 Le campagne analizzate 1.Campagna per la sicurezza stradale. Sicurstrada –Asaps / Sicurezza stradale: prendiamola sul serio. Regione Campania e dall’Arcss (Agenzia regionale campana per la sicurezza stradale) 2005 Road safety is no accident WHO (World Health Organization) / 2004 e 2007

7 Le campagne analizzate 1.Campagna per la sicurezza stradale. Sicurstrada –Asaps 2004

8 Campagna per la sicurezza stradale di Sicurstrada –Asaps «Quando vedi un pedone sulle strisce non accelerare, ma rallenta, non dimenticare che è lui ad avere la precedenza. Troppe persone si ricordano dei diritti dei pedoni solo quando sono loro stesse ad essere sulle strisce. Non farlo anche tu». LE STRISCE PEDEONALI NON SONO INVISIBILI, RISPETTALE.

9 Le campagne analizzate 2.Sicurezza stradale: prendiamola sul serio. Regione Campania e dall’Arcss (Agenzia regionale campana per la sicurezza stradale) 2005

10 Sicurezza stradale: prendiamola sul serio Regione Campania

11 Le campagne analizzate 3.Road safety is no accident WHO (World Health Organization) Campagne del 2004 e 2007

12 Campagna WHO «1.2 million people will die this year as a result of road crashes – more than 3200 deaths each day». ROAD SAFETY IS NO ACCIDENT

13 Campagna WHO «Too late to slow down» «Speed kills all types of road users - drivers, pedestrians and cyclists. A 5% cut in average speed can reduce the number of fatal crashes by as much as 30%» Be part of the solution: don't speed ROAD SAFETY IS NO ACCIDENT

14 Dimensioni analizzate destinatari scopo della campagna stile di comunicazione

15 Destinatari Stili di guida: -Genere -Età -Tipologia di mezzo guidato

16 Destinatari Disaccordo di credenza e di atteggiamento (De Lillo e Navarini, 2001: 15)

17 Scopo della campagna Comportamenti –prevenzione-controllo Valori morali –prevenzione-tutela Livello di conoscenza –informazione

18 Stili di comunicazione Fear appeal

19 Stili di comunicazione Fear appeal Comunicazione ostensiva

20 Efficacia Un atto comunicativo è efficace quando riesce a trasformare il discorso in pratica sociale. Nel caso delle campagne di prevenzione: trasformare i valori, gli atteggiamenti o i comportamenti alla guida proposti dai mittenti in pratiche sociali vere e proprie.

21 Efficacia due tipologie di problemi connessi alla questione dell‘efficacia: la misurazione degli effetti

22 Efficacia due tipologie di problemi connessi alla questione dell‘efficacia: la misurazione degli effetti discorsi dominanti sulla sicurezza stradale


Scaricare ppt "Facoltà di Sociologia Corso di formazione in Sicurezza urbana Anno accademico 2007/08 Corso in SOCIETÀ DEL RISCHIO Tutor : Anita Bacigalupo Lezione del."

Presentazioni simili


Annunci Google