La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Medicina Accademica è lunica branca delle Scienze Naturali che ha mantenuto limpostazione meccanicista e deterministica decadute fin dallinizio del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Medicina Accademica è lunica branca delle Scienze Naturali che ha mantenuto limpostazione meccanicista e deterministica decadute fin dallinizio del."— Transcript della presentazione:

1 La Medicina Accademica è lunica branca delle Scienze Naturali che ha mantenuto limpostazione meccanicista e deterministica decadute fin dallinizio del XX° secolo. Essa non tiene conto di tutte le principali conclusioni delle scienze moderne applicate allo studio del funzionamento generale dei sistemi viventi. Le Istituzioni che gestiscono e controllano linformazione medica hanno spesso ignorato, boicottato o distorto il contributo di molti studi e scoperte in ambito biologico e terapeutico, talora perseguitando i fautori di tali studi e scoperte. I motivi di tali comportamenti vanno cercati nel costante tentativo di difendere gli interessi culturali, politici ed economici di piccoli gruppi di potere.

2 PERCHE CI SI AMMALA? Medicina Teurgica Medicina Laica Malattia come Colpa Esculapio (medici sacerdoti, maghi, guaritori….) Medicina come qualcosa di Malato come Colpevole (di peccato o errore) Malattia come Difetto della Macchina Ippocrate (medici dotati di abilità e conoscenze) sbagliato dotato di vita propria Malato come Vittima (di attacco dallesterno,deficit genetico)

3 Sono fondamentali i criteri di riferimento del ricercatore (Mach , Poincarè ) le concezioni del mondo, le abitudini linguistiche, gli atteggiamenti psicologici degli scienziati, i rapporti di potere hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo della scienza (Kuhn 1957) Una verità scientifica è accettabile se è possibile dimostrare anche il contrario (Popper ) Una affermazione scientifica va accettata allinterno del costrutto teorico da cui si parte

4 Quindi le condizioni iniziali di un sistema sono fondamentali rispetto alle più classiche azioni causali Walter Cannon 1932 fonda il concetto di Omeostasi (mantenimento dellequilibrio) per i sistemi viventi. Selye (1936) scopre la reazione di Stress per cui un organismo reagisce a stimoli di diversa natura, fisici, chimici, ambientali, emotivi attivando la medesima risposta biochimica attraverso la produzione di adrenalina e ormoni corticosurranalici. Per la regolazione dello stress ed il mantenimento dellomeostasi sono fondamentali i processi di autoregolazione tramite retroazione (feed-back).

5 Causalità lineare (determinismo) Causalità circolare (Teorie sistemiche) A B C D Stimolo tessuto alterazione risposta A B D C QUINDI NEGLI ORGANISMI VIVENTI NON HA SENSO ATTRIBUIRE UN FENOMENO AD UNUNICA CAUSA O AD UNA SERIE LINEARE DI EVENTI

6

7

8

9

10 La PNEI Il Sistema Psico-Neuro-Endocrino-Immunologico la psiche, il sistema nervoso, quello endocrino e quello immunitario sono un unico sistema in cui i vari componenti dialogano utilizzando le stesse sostanze ( J. Blalock 1990) I Neuropeptidi (Candace Pert 1991) sembrano correlati a specifici stati emozionali Quel che accade a livello mentale, emozionale e biochimico è analogo (Pert 1992) e sincronico

11

12 Negli anni 70 si afferma la Teoria dei Sistemi che dimostra come nei processi che concernono gli organismi viventi le caratteristiche delle parti dipendono dal tutto (olismo) e dallorganizzazione del sistema a cui appartengono. Ogni elemento fa parte di una Rete. Ogni unità materiale esistente (es. fotone, atomo, cellula, uomo, pianeta) implica una unità di coscienza, con un certo grado di elaborazione delle informazioni (mente), e di finalizzazione (intelligenza) che sono all'origine del processo dell'evoluzione ed è in continuo stato di relazione con ogni altra unità formando reti e flussi. Ogni particolare relazione informatica crea una particolare connessione che genera o riorganizza le strutture materiali. Conclusioni tratte dai lavori di G. Bateson 1973, D. Bohm 1980, F. Capra 1997 Maturana e Varela 1991: gli organismi viventi sono sistemi aperti che operano una continua riorganizzazione strutturale attraverso le relazioni che stabiliscono con le altre reti (organismi, ambiente). Nella malattia si sviluppa un maggior ordine attraverso il sacrificio di funzioni, tessuti, organi, e ciò è al servizio dellevoluzione dei processi….. tratto da Luhmann 1990

13

14 RICAPITOLANDO GLI ORGANISMI NON SONO MACCHINE SCOMPONIBILI IN PARTI I NESSI DI CAUSA-EFFETTO NON SPIEGANO LA VARIABILITA DELLE RISPOSTE E I COMPORTAMENTI GENERALI LE CONDIZIONI INIZIALI DEL SOGGETTO SONO FONDAMENTALI PER COMPRENDERE LE POSSIBILI EVOLUZIONI DEL SISTEMA LE MODIFICAZIONI DELLORGANISMO DIPENDONO DALLE RELAZIONI NELLA RETE DEI SOTTOSISTEMI CHE LO COMPONGONO E DEI SISTEMI COMPLESSI A CUI APPARTIENE

15 TERAPIA DI BELLA Da una ricerca effettuata nella principale banca dati bio-medica mondiale (MED LINE EXPRESS), sono stati evidenziati fino al 1998, 1163 studi clinici sulluomo riguardanti lutilizzo di farmaci inerenti al MDB (somatostatina, melatonina, vitamina E, acido retinico, vitamine C, D, bromocriptina ecc.). Autorevoli riviste scientifiche come il British Journal Cancer riportano studi sulla melatonina e acido retinoico che induce lapoptosi (morte) nelle cellule tumorali,1998. Il Prof. Umberto Veronesi ex ministro della sanità, nel corso della riunione della Commissione Oncologica Nazionale del 14 gennaio 1998, convocata per lorganizzazione dei protocolli della sperimentazione del MDB disse testualmente:sia la somatostatina sia i retinoidi sono farmaci sicuramente interessanti, in quanto hanno già dimostrato negli studi unazione biologica antiproliferativa e unattività differenziatrice (azioni che contrastano il tumore). il 25% dei pazienti trattati hanno ottenuto una riduzione drastica del tumore, mentre gli altri hanno beneficiato di un arresto della malattia. Il Prof. Paolo Preziosi farmacologo e membro della Cuf sulla rivista della Società Italiana di Farmacologia scrive: Per quanto concerne uno dei componenti della cura Di Bella, la somatostatina o il suo analogo (octreotide),osservazioni sperimentali ne hanno documentato lattività antineoplastica in tumori della prostata, mammella, pancreas, colon, polmone ed in altre forme di tumori solidi per i quali le terapie tradizionali si rivelavano a volte inefficaci. Lo studio più recente, pubblicato sulla rivista Cancer Biotherapy and Radiopharmaceuticals, rivista americana di grande autorevolezza, condotto su 20 pazienti affetti da Linfoma Non Hodgkin a basso grado di malignità in stadio avanzato, e curati con la terapia Di Bella, condotto dal dottor Mauro Todisco e basato sulla somministrazione di somatostatina, acido retinoico, bromocriptina, melatoniana e Acth ha dimostrato lefficacia della terapia.

16 LA SPERIMENTAZIONE DI BELLA TORINO - La sperimentazione della cura Di Bella sarebbe viziata da gravi irregolarità. …E l'Istituto superiore di Sanità, pur sapendolo, non avrebbe avvertito 50 dei 51 ospedali d'Italia che sperimentavano i protocolli. Sono queste le conclusioni della lunga e minuzionsa indagine aperta due anni fa dal procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello. Quattro gli accusati, tutti dirigenti dell'Istituto superiore di sanità (Iss)…Grave l'ipotesi di reato: "somministrazione di medicinali guasti o imperfetti". Per Guariniello, la prova del dolo sarebbe in una lettera inviata nel '98 a un ospedale romano, che chiedeva lumi sulla conservazione e la composizione delle "soluzioni ai retinoidi" previste per i protocolli 1 e 9. quelle sostanze hanno una "validità" di soli 3 mesi, dopo di che "scadono" e vanno buttate. Peccato che la stessa direttiva non sia stata diramata agli altri 50 ospedali che sperimentavano la cura. E che infatti continuarono, ignari di tutto, a somministrare quelle soluzioni ampiamente scadute (addirittura vecchie di 4, 5, 9 mesi) e "deteriorate". I difensori hanno chiesto e ottenuto dal Pg della Cassazione Nino Abbate il trasferimento dell'inchiesta a Firenze. Il Pretore fiorentino Ubaldo Nannucci aveva ordinato al Nucleo Antisofisticazioni sanitaria dei carabinieri di verificare le accuse. E in un rapporto, datato 2 Dicembre 1998 ma rimasto segreto per oltre un anno, due marescialli dei Nas avevano scritto testualmente: "E' emerso un dato preoccupante, se non addirittura sconcertante: 1048 flaconi di soluzione ai retinoidi sono stati distribuiti a 28 dei 60 centri della sperimentazione sulla Mdb oltre il termine massimo di tre mesi di scadenza. Questo verosimilmente comporta che 1048 pazienti abbiano assunto, per un periodo oscillante fra i 20 e i 30 giorni, un farmaco potenzialmente imperfetto e non più possedente le caratteristiche terapeutiche iniziali, senza escludere effetti collaterali gravi, specialmente in soggetti sofferenti di patologie neoplastiche. Il rapporto, spedito per conoscenza a 25 procure, così concludeva: "Ne consegue che i risultati ottenuti dalla sperimentazione siano sicuramente inattendibili e che la stessa sperimentazione debba essere quanto meno rivista". Umberto Veronesi (attuale ministro della sanità e fondatore dell'Istituto Europeo di Oncologia) ha dichiarato più volte che tutto venne fatto "in maniera assolutamente corretta". Interrogato da Panorama, il ministro risponde, gentile, che non vuole più parlare del caso Di Bella. Marco Travaglio-La repubblica-7 settembre 2000

17 Nel 1933 Rymond Rife, tramite un nuovo microscopio che utilizza frequenze radio, scopre virus oncogeni che possono trasformarsi e trasformare cellule malate in cellule sane e viceversa. Scopre infine che ogni microorganismo ed ogni cellula alterata possono essere ritrasformate tramite ben definite onde radio. Prima che scoppiasse il caso Di Bella, il metodo del Dott. Gianfranco Valsé Pantellini era sicuramente la terapia contro il cancro più usata e più conosciuta in Italia, nel campo della medicina alternativa. Tramite lascorbato di potassio, scoperto casualmente durante la cura di un malato neoplastico nel 47, si ottengono numerosi miglioramenti in varie forme di cancro. Pantellini tenne conferenze, partecipò a vari congressi di oncologia, pubblicò le sue scoperte su riviste mediche, curò con successo migliaia di persone. Risultato? Alcune denunce da parte dell'Ordine dei Medici (assolto), problemi a non finire, diffamazioni; ma l'aspetto più grave èche in tutti questi anni, Pantellini non è mai stato preso in considerazione dalla classe medica Non viene confutato, semplicemente viene totalmente ignorato. Mathias Rath, fondatore della medicina cellulare, dimostra, appoggiato dal premio Nobel Linus Pauling, come tutte le più importanti malattie degenerative sono prevenibili e curabili con alti dosaggi di vit. C e miscele di vitamine, minerali e oligoelementi. Fin dal 1987 Rath combatte contro il boicottaggio delle case farmaceutiche per discreditare limpiego di prodotti naturali vitaminici e impedirne la libera vendita. Rath ha più volte denunciato la continuità tra la continuità degli interessi tra lindustria bellica e quella farmaceutica.

18 Ryke Geerd Hamer, a seguito delluccisione del figlio Dirk nel 1978, scopre e sviluppa le 5 leggi biologiche della Nuova Medicina. Dal 1982 vengono rifiutate ripetutamente le richieste di verifica ufficiale delle sue scoperte,malgrado la conferma del Dipartimento oncologico di Bratislava e dellOspedale universitario di Trnava delle sue conclusioni. Ancor prima radiato dallordine,viene perseguitato, condannato prima a un anno poi a tre anni di carcere, attualmente è latitante per una nuova condanna per antisemitismo. Heinrich Kremer, nel 2002, chiarisce il ruolo fondamentale dei processi energetici ossidativi delle cellule nel mantenimento di caratteristiche di malignità cellulare. Con luso di 2 importanti integratori, il glutatione ridotto e la lisina, si ottengono importanti risultati nella prevenzione e terapia del cancro. Bruce H. Lipton è oggi unautorità mondiale per quanto concerne i legami tra scienza e comportamento. Lipton ha insegnato Biologia Cellulare presso la facoltà di Medicina dellUniversità del Wisconsin ed è il promotore dellEpigenetica che ha dimostrato come i nostri geni non sono i veri responsabili delle caratteristiche biologiche individuali, sane o patologiche, ma sono sotto il controllo di influenze ambientali al di fuori delle cellule, inclusi i pensieri e le nostre credenze.

19 FALLIMENTO DEL PROGETTO GENOMA Il Progetto Genoma è basato sul determinismo un gene = una proteina = una struttura (corretta o alterata) ma le sequenze cromosomiche non bastano a determinare una struttura. Cè una grande differenza tra linformazione genetica e il suo funzionamento biologico La maggior parte non è codificante.….. la stabilità del materiale genetico è il risultato di un processo dinamico organizzato da tutta la rete metabolica. I geni non agiscono per conto loro, devono essere attivati…… Il venir meno di singoli geni ha effetti molto limitati sul funzionamento dellorganismo….. (Evelyn Fox Keller, Massachusetts Institute of Tecnology, 2000) La propaganda dellindustria biotecnologia e dellingegneria genetica ci fa credere che possiamo prendere, tagliare, trasportare, sostituire un gene di un organismo in un altro o un gene sano al posto di uno malato ma la maggior parte degli ingegneri genetici sanno che i successi si aggirano intorno alluno, due per cento (David Ehrenfeld, Harvard Medical School, 1997) Le compagnie continuano a propagandare lormai superato dogma del determinismo genetico, i loro tentativi di identificare predisposizioni genetiche a malattie come il cancro, il diabete o la schizofrenia e, cosa ancor peggiore a condizioni come lalcolismo, la criminalità è del tutto improponibile sul piano delle evidenze scientifiche (Hoo Me-Wan, Institute of Science United Kingdom 1998). ….Ovviamente il principale interesse delle compagnie biotecnologiche non è la salute umana bensì il guadagno economico. Uno dei metodi più efficaci per garantire lalto valore delle loro azioni in borsa è quello di far si che il grande pubblico continui sempre a credere che i geni determinino il comportamento. ( F. Capra 2002)

20

21 larticolo 32 della Costituzione della Repubblica italiana afferma: Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario; larticolo 5, lettera C della Dichiarazione di Helsinki afferma:Laddove non esistano comprovati metodi preventivi, diagnostici e terapeutici o questi siano inefficaci, il medico, con il consenso informato del paziente, deve essere libero di usare mezzi preventivi, diagnostici e terapeutici non provati o nuovi, se a giudizio del medico essi offrono speranza di salvare la vita, ristabilire la salute o alleviare la sofferenza

22


Scaricare ppt "La Medicina Accademica è lunica branca delle Scienze Naturali che ha mantenuto limpostazione meccanicista e deterministica decadute fin dallinizio del."

Presentazioni simili


Annunci Google