La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

P EDAGOGIA SPERIMENTALE Docente Dott.ssa Antonia Stefanelli a.a.2011-2012 Università degli Studi Firenze Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "P EDAGOGIA SPERIMENTALE Docente Dott.ssa Antonia Stefanelli a.a.2011-2012 Università degli Studi Firenze Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea."— Transcript della presentazione:

1 P EDAGOGIA SPERIMENTALE Docente Dott.ssa Antonia Stefanelli a.a Università degli Studi Firenze Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Fisioterapia

2 ETA ADULTA

3 Lapprendimento in età adulta, propone lidea di uncontinuum educere, lidea che un soggetto non abbia mai terminato di imparare, non sia definito, ma intransito. Lintero arco della vita assume significato e occasione di apprendimento ad ognuna delle età dellesistenza e lacquisizione di conoscenza ed elaborazione cognitiva in contesti quotidiani ed esperienziali. Lapprendimento in età adulta, propone lidea di uncontinuum educere, lidea che un soggetto non abbia mai terminato di imparare, non sia definito, ma intransito. Lintero arco della vita assume significato e occasione di apprendimento ad ognuna delle età dellesistenza e lacquisizione di conoscenza ed elaborazione cognitiva in contesti quotidiani ed esperienziali.

4 COSE LAPPRENDIMENTO COSE LAPPRENDIMENTO Stadi (Jean Piaget 1936) successione di 4 stadi, assimilazione accomodamento,sviluppo cognitivo Stadi (Jean Piaget 1936) successione di 4 stadi, assimilazione accomodamento,sviluppo cognitivo Cultura ( Jerome Bruner 1968), vita sociale e culturale, costruzioni percettive e resoconti dellesperienza socialmente condivisibili Cultura ( Jerome Bruner 1968), vita sociale e culturale, costruzioni percettive e resoconti dellesperienza socialmente condivisibili Apprendimento ( David Kolb 1984) è il processo con cui si crea conoscenza mediante la trasformazione di altre conoscenze Apprendimento ( David Kolb 1984) è il processo con cui si crea conoscenza mediante la trasformazione di altre conoscenze

5 L'apprendimento consiste nell'acquisizione o nella modifica di nuova o già esistente conoscenza, comportamenti, abilità, valori o preferenze e può riguardare la sintesi di diversi tipi di informazione. Lapprendimento è un processo continuo, non è un processo isolato, è un processo interattivo, la tipologia di apprendimento e le modalità con le quali lapprendimento stesso si esplica assume caratteristiche e modalità diverse rispetto alletà e al grado di sviluppo del soggetto

6 Apprendimento e Andragogia Malcolm Shepherd Knowles ( ) Malcolm KNOWLES fu il primo a tracciare lascesa del movimento di educazione degli adulti negli Stati uniti, il primo a sviluppare una dichiarazione di pratica informale di educazione degli adulti e il primo a tentare una teoria generale tramite il concetto di: ANDRAGOGIA Malcolm KNOWLES fu il primo a tracciare lascesa del movimento di educazione degli adulti negli Stati uniti, il primo a sviluppare una dichiarazione di pratica informale di educazione degli adulti e il primo a tentare una teoria generale tramite il concetto di: ANDRAGOGIA

7 Laureato allUniversità di Harvard Fondatore dellAdult Education Association Professore di Educazione degli Adulti alla North Carolina State University OPERE: OPERE: Andragogia (I Ediz.1970) Modern practice of adult Education: Andragogy versus Pedagogy Rivisitazione Andragogica (II Ediz. 1980) Modern practice of Adult Education: Andragogy to Pedagogy (1989) The Making of on Adult Educator Ultimi sviluppi (1993) The Adult Learner.A Neglet Species Laureato allUniversità di Harvard Fondatore dellAdult Education Association Professore di Educazione degli Adulti alla North Carolina State University OPERE: OPERE: Andragogia (I Ediz.1970) Modern practice of adult Education: Andragogy versus Pedagogy Rivisitazione Andragogica (II Ediz. 1980) Modern practice of Adult Education: Andragogy to Pedagogy (1989) The Making of on Adult Educator Ultimi sviluppi (1993) The Adult Learner.A Neglet Species Malcolm Knowles ( )

8 ANDRAGOGIA ANDRAGOGIA L'andragogia è una teoria unitaria dell'apprendimento ed educazione degli adulti. Il termine è stato coniato in contrapposizione a quello di pedagogia, che deriva dal greco πας pais, bambino, e γω ago, condurre. Si tratta di un modello incentrato sulla comprensione della diversità di bisogni e interessi di apprendimento degli adulti rispetto ai bambini, che ha trovato in Malcom Knowles ( il suo massimo esponente. apprendimento educazionepedagogiaMalcom Knowlesapprendimento educazionepedagogiaMalcom Knowles Il termine andragogia venne ufficialmente coniato nel 1833 in Germania, ad opera di Alexander Kapp ( descrive gli elementi di Platone nella teoria delleducazione), e quindi riconsiderato in Germania, Olanda, Gran Bretagna e negli Stati Uniti solamente più di un secolo dopo. Alexander KappAlexander Kapp

9 Andragogia Andragogia : Larte e la scienza per aiutare gli adulti ad apprendere( Knowels 1970) La teoria andragogica La teoria andragogica : Modello di assunzioni riguardanti lapprendimento o come una cornice concettuale che serve come base per una teoria emergente Un insieme di assunzioni Un insieme di assunzioni cui hanno concorso: diverse teorie dellapprendimento; diversi modelli di insegnamento; la pratica empirica

10 La teoria propone un modello educativo in cui : 1) gli adulti hanno bisogno di imparare in maniera esperienziale, pertanto listruzione va condotta non nel senso della memorizzazione di contenuti teorici, ma deve essere basata sulla presentazione di compiti e situazioni problematiche ispirate a situazioni della vita reale. 2) Gli adulti si avvicinano allapprendimento attraverso la risoluzione di problemi; le strategie da usare sono case studies, role playing, simulazioni e autovalutazioni ADULTI COME LEARNES ( soggetti in apprendimento )

11 Lobiettivo dellinsegnamento- apprendimento viene definito sia come progressiva acquisizione di autonomia da parte degli individui, sia per svolgere i ruoli propri delle diverse fasi dellesistenza. Cerca di formulare una teoria dellapprendimento degli adulti tenendo conto degli esperimenti e delle ricerche sulle caratteristiche specifiche che presentano i soggetti adulti. Identifica le differenziazioni del modello andragogico rispetto a quello pedagogico sulle base di sei presupposti.

12 PRESUPPOSTI FONDAMENTALI DEL MODELLO (1970) Bisogno di conoscere Gli adulti sentono lesigenza di sapere, perché occorra apprendere qualcosa prima di intraprendere lapprendimento Il concetto di sé Nel bambino basato sulla dipendenza da altri, adulto dimensione di autonomia Il ruolo dellesperienza Lapprendimento deve integrarsi con lesperienza precedente La disponibilità ad apprendere Gli adulti sono disponibili ad apprendere ciò che hanno necessità di sapere e di saper fare Lorientamento verso lapprendimento Lapprendimento nelladulto coincide in compiti evolutivi, situazioni reali La motivazione Autostima, pressioni interne, qualità di vita, moventi interni

13 RAFFRONTO PRESUPPOSTI DELLA PEDAGOGIA E DELLANDRAGOGIA PresuppostiPedagogia Andragogia (Knowles) Concetto di Sé DipendenzaAutonomia Esperienza Di poco valore I discenti costituiscono una risorsa per lapprendimento Disponibilità Sviluppo biologico. Pressione sociale Compiti evolutivi dei ruoli sociali Prospettiva temporale Applicazione posticipata Applicazione immediata Orientamento allapprendimento Centrato sulle materie Centrato sui problemi Motivazione Moventi esterni Le motivazioni più potenti sono le pressioni interne

14 Knowles illustra come l'applicazione di tali presupposti implichi un nuovo modello di progettazione e conduzione di programmi di formazione degli adulti nonché una nuova figura di docente. Sulla base delle caratteristiche specifiche che presentano i soggetti adulti, Knowles cerca di formulare un modello andragogico per la formazione che a suo avviso può incorporare principi e metodologie provenienti da varie teorie mantenendo comunque la sua integrità

15 Richiamo alla responsabilità del discente e alla condivisione del progetto (contratto di apprendimento). Gli elementi fondamentali del modello di processo andragogico : Assicurare un clima favorevole all'apprendimento Creare un meccanismo per la progettazione comune Diagnosticare i bisogni di apprendimento Progettare un modello di esperienze di apprendimento Mettere in atto il programma Valutare il programma

16 MODELLO ANDRAGOGICO PER LA FORMAZIONE PedagogiaAndragogia Clima Orientato verso lautorità. Formale. Competitivo. Reciprocità. Rispetto. Collaborazione informale Pianificazione Da parte del docente Meccanismo di pianificazione comune Diagnosi dei bisogni Da parte del docente Auto-diagnosi reciproca Formulazione degli obiettivi Da parte del docente Negoziazione comune Progetto Logica delle materie. Unità di contenuto Sequenze, secondo le disponibilità ad apprendere. Unità i problemi Attività Tecniche di trasmissione dei contenuti Tecniche basate sullesperienza e la ricerca Valutazione Da parte del docente Re-diagnosi comune dei bisogni. Valutazione comune del programma Confronto andragogia - pedagogia in Knowles (riadattata da Knowles 1993, 1993

17 Questo modello propone il coinvolgimento diretto, anzi assegna un ruolo decisionale, ai soggetti dellapprendimento in tutte le fasi del processo, a cominciare dalla determinazione degli obiettivi Rivaluta tra le risorse dellapprendimento, aspetti scontati come lesperienza, ma anche altri che lo sono di meno come lo stato emotivo e affettivo degli individui, le loro reciproche interazioni e quelle con il contesto quanto di lavoro quanto di vita

18 RIVISITAZIONE DEL MODELLO ANDRAGOGICO Coinvolgimento diretto Obbiettivi Esperienza Stato emotivo Stato affettivo ….

19 PUNTI FORZA E DI DEBOLEZZA DEL PENSIERO PUNTI DI FORZAPUNTI DI DEBOLEZZA RIGUARDO AL BISOGNO DI SAPERE Gli adulti hanno sempre il bisogno di sapere Gli adulti possono non essere consapevoli dei loro bisogni di sapere RIGUARDO IL CONCETTO DI Sé Adulto come soggetto autonomo indipendente e responsabile della propria vita Si possono sviluppare delle dipendenze, per situazioni di vita, che provocano resistenza allapprendimento RIGUARDO LESPERIENZA Lesperienza come fattore rilevante delle differenze tra gli individui. Motiva lindividualizzazione dellapprendimento e dellinsegnamento. Aumenta limportanza delle tecniche che valorizzano lapprendimento Abitudini mentali e pregiudizi come forme di resistenza allapprendimento e al pensiero alternativo. Abitudini mentali e pregiudizi come forme di resistenza allapprendimento e al pensiero alternativo. riesaminare abitudini e pregiudizi e aprire le menti a nuovi approcci riesaminare abitudini e pregiudizi e aprire le menti a nuovi approcci

20 PUNTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA NEL PENSIERO (2) PUNTI DI FORZA PU NTI DI DEBOLEZZA RIGUARDO ALLA DISPONIBILTÀ AD APPRENDERE Ladulto dimostra disponibilità ad apprendereLadulto può manifestare sfasature tra esperienze di apprendimento, compiti evolutivi e situazioni di vita, di qui: - limportanza di sincronizzare le esperienze di apprendimento in modo che coincidano con quei compiti evolutivi. RIGUARDO ALLORIENTAMENTO NEI CONFRONTI DELLAPPRENDIMENTO Orientamento dellapprendimento verso i compiti, i problemi e la vita Importanza del problem solving e dellapprendimento pratico per gli adulti RIGUARDO ALLA MOTIVAZIONE AD APPRENDERE Motivazioni alla propria realizzazione, alla crescita della propria autostima, al desiderio di migliorare la qualità della vita, del lavoro, etc. Queste motivazioni possono essere ostacolate dalla scarsa fiducia nelle proprie capacità di apprendimento o dalla mancanza di offerte formative. Gli adulti devono essere messi nelle condizioni affinché le motivazioni possano agire

21 I casi, le biografie, le storie di vita, gli stessi contratti di apprendimento fondano un'individualizzazione molto forte del processo di apprendimento. La valorizzazione delle esperienze intese come differenze individuali e situazionali, che caratterizza in modo preminente l'ultima edizione di Adult Learning, ridà uno spessore più profondo a quella dimensione di contesto di apprendimento che spesso è apparsa relativamente sacrificata nella teoria andragogica.


Scaricare ppt "P EDAGOGIA SPERIMENTALE Docente Dott.ssa Antonia Stefanelli a.a.2011-2012 Università degli Studi Firenze Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea."

Presentazioni simili


Annunci Google