La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ACCORDO QUADRO PLURIENNALE E ACCORDI ANNUALI TRA AZIENDA USL 8 DI AREZZO E MEDICINA GENERALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ACCORDO QUADRO PLURIENNALE E ACCORDI ANNUALI TRA AZIENDA USL 8 DI AREZZO E MEDICINA GENERALE."— Transcript della presentazione:

1 ACCORDO QUADRO PLURIENNALE E ACCORDI ANNUALI TRA AZIENDA USL 8 DI AREZZO E MEDICINA GENERALE

2 PREMESSE sviluppo ed integrazione organizzativa delle cure primarie e delle cure intermedie ruolo della Medicina Generale nelle Cure Primarie riprogrammazione dellofferta di cure con particolare attenzione alla presa in carico delle patologie croniche e alluso appropriato delle risorse

3 PREMESSE uso appropriato delle risorse come prospettiva etica che coniuga il rigore scientifico delle giuste risposte da dare ai bisogni di salute del cittadino col doveroso approccio costo- beneficio ( Codice Deontologico) Lautonomia nella prescrizione del medico, che è un elemento da difendere, deve coniugare la salvaguardia delle specifiche esigenze del paziente (rapporto beneficio/rischio favorevole) con la logica beneficio/costo sostenibile per il sistema sanitario

4 PREMESSE circolo virtuoso di reinvestimento delle risorse liberate dalla razionalizzazione delle attività di Cure Primarie nella erogazione di Obiettivi di Salute ai Cittadini

5 PREMESSE Accordo pluriennale che indica obiettivi e strumenti comunemente individuati da Azienda e Medicina Generale Accordi Annuali che individueranno la quota parte di obiettivi da raggiungere nellanno di vigenza, gli strumenti, il finanziamento ed il sistema premiante dei Medici di Medicina Generale

6 STRUTTURA Riorganizzazione Cure Primarie – Sviluppo Associazionismo Case salute UCCP Obiettivi di salute da garantire ai Cittadini Razionalizzazione/Liberazione risorse Finanziamento con risorse aziendali + risorse liberate

7 OBIETTIVO 1 Piano pluriennale di sviluppo dellArea delle Cure Primarie Necessità di inserire lo sviluppo dellAssociazionismo e delle Case della Salute in un piano organico di riorganizzazione funzionale e strutturale del Territorio

8 Piano pluriennale di sviluppo dellArea delle Cure Primarie A) La realizzazione di Aggregazioni funzionali di professionisti ( AFT, ET) B) Lo sviluppo dellAssociazionismo medico complesso C) Lo sviluppo delle UCCP e delle Case della Salute D) La riorganizzazione delle Cure Intermedie

9 Sviluppo dellAssociazionismo Recepimento di tutte le domande di Associazionismo/personale ( presentate entro il 20/07/10) con decorrenza economica 01/09/2010 Dal 2011 solo Associazionismo complesso ( Medicina di Gruppo o Medicina in Associazione complessa) e Personale di studio Ogni anno accoglimento di ulteriori domande ( in relazione alla disponibilità economica dellAzienda) MA SOLO PER I MMG CHE PARTECIPANO ALLACCORDO

10 Sviluppo rete delle Case della salute/UCCP : Sul modello organizzativo e funzionale della Casa della Salute di Castiglion Fiorentino Previste 5 CdS nel 2011 e 5 nel 2012 Tendenza alla costituzione delle Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP), previste allart 26 ter dellACN non appena normate nellAccordo Regionale

11 OBIETTIVO 2 Obiettivi di salute da garantire alla popolazione assistita Due obiettivi di salute aziendali per il 2011 ( 2 Euro paziente/anno) SOLO PER I PARTECIPANTI ALLACCORDO Attivazione dei tre obiettivi di salute regionali dal 2011 ( 3 Euro paziente/anno) Tutti subordinati al raggiungimento degli indicatori N.B. dal 2011 cessa il pagamento in forma indistinta della Quota di ponderazione regionale

12 OBIETTIVO 3 Azioni finalizzate al buon uso delle risorse A) Buon uso del farmaco B) Fughe C) buon uso della Diagnostica D) ulteriori azioni da identificarsi in corso di valenza dellAccordo

13 Strumenti indicazioni al corretto uso per le principali classi di farmaci indicazioni al corretto uso per le principali attività diagnostiche indicazioni alla appropriata terapia per le principali patologie croniche percorsi diagnostico – terapeutici condivisi utilizzo selettivo della Distribuzione diretta per particolari pazienti

14 Strumenti Vincolanti anche per gli specialisti ( inseriti nel Budget ) Clima di audit su aspetti professionali e non indagatorio su aspetti economici

15 FINANZIAMENTO RISORSE PROPRIE DELLAZIENDA QUOTA PARTE DELLE RISORSE DERIVANTI DALLAZIONE DI RAZIONALIZZAZIONE FONDI ACCANTONATI E FONDI VINCOLATI PER PARTICOLARI ATTIVITA ( Case salute – CCM)

16 Partecipazione allAccordo e Sistema premiante partecipazione allAccordo facoltativa : domanda di partecipazione tacitamente rinnovata Lerogazione degli incentivi riservata esclusivamente ai medici che partecipano allAccordo.

17 Partecipazione allAccordo e Sistema premiante definizione col Direttore di Distretto e il Coordinatore Sanitario di Distretto di obiettivi personali/ di gruppo e i relativi indicatori di performance relativi alla razionalizzazione dellutilizzo di risorse Definizione degli indicatori di raggiungimento parziale o totale degli obiettivi di salute

18 Partecipazione allAccordo e Sistema premiante Per poter accedere alla erogazione degli incentivi individuali legati al raggiungimento degli obiettivi di salute o organizzativi aziendali, il medico che aderisce allaccordo deve aver raggiunto gli indicatori di performance individuali/ di gruppo ( 60%) e poi aver soddisfatto gli indicatori di raggiungimento parziale o totale degli obiettivi di salute ( a cui corrisponderà lerogazione dellincentivo parziale o totale)

19 Accordo 2010 Azioni generali finalizzate allAvvio dellAccordo stesso Sottoscrizione dellAccordo da parte del singolo medico ed impegno a perseguire il buon uso delle risorse e lerogazione degli obiettivi di salute Individuazione e contrattazione con il Distretto degli indicatori di performance individuali / di gruppo per lanno Adesione alla campagna antiflu

20 Accordo 2010 Buon uso del farmaco Elaborazione ed applicazione di indicazioni al corretto uso per classi di farmaci Elaborazione ed applicazione indicazioni alla corretta terapia di patologie 3. Inizio dellutilizzo della distribuzione diretta mirata 4. Partecipazione alle riunioni informative ed agli audit sulle indicazioni al buon uso elaborate dalla Commissione aziendale per lAppropriatezza

21 Accordo 2010 Piano di sviluppo dellArea delle Cure Primarie Creazione delle Aggregazioni Funzionali Territoriali - AFT ( MMG + C.A.) Accoglimento delle domande per associazionismo, collaboratore ed infermiere presentate allAzienda fino al 20 Luglio 2010 ed attualmente in lista di attesa. Per ogni singolo medico richiedente leffettivo accoglimento della domanda è subordinato alla adesione del medico allAccordo aziendale Sviluppo rete delle Case della salute Avvio Casa della Salute di Castiglion Fiorentino

22 Accordo 2010 Sistema premiante della Medicina Generale Incentivo di 1,00 Euro/paziente per la sottoscrizione dellAccordo Erogazione incentivi associazionismo della lista di attesa con decorrenza Avvio Casa della Salute di Castiglion Fiorentino

23 Accordo 2010 Valore economico Accordo 2010 Euro

24 ACCORDO 2011 Buon uso delle risorse : Buon uso del farmaco Miglioramento delle performance per le indicazioni intraprese nel 2010 Implementazione ulteriori indicazioni al buon uso Ampliamento distribuzione diretta mirata Buon uso della Diagnostica Indicazioni al buon uso per la diagnostica per immagini pesante Introduzione priorità di accesso per alcune prestazioni Revisione appropriatezza/ tempi di follow-up per le prestazioni diagnostiche più utilizzate

25 ACCORDO 2011 Buon uso delle risorse : Azioni di correzione delle principali cause di fughe Analisi del fenomeno e adozione di correttivi a livello dei singoli Distretti Azioni di razionalizzazione dellutilizzo dei trasporti sanitari Analisi del fenomeno e adozione di correttivi a livello dei singoli Distretti

26 ACCORDO 2011 Sviluppo dellArea delle Cure Primarie: Individuazione allinterno della AFT di una o più Equipes Territoriali (ET) Incentivazione associazionismo medico complesso Mantenimento livelli organizzativi del 2010 Sviluppo di ulteriori forme associative/ personale di studio per complessivi euro circa subordinati da parte dellAzienda alla disponibilità delle risorse necessarie derivanti dalle azioni di buon uso e allocati in due trance progressive nei mesi di marzo e settembre.

27 ACCORDO 2011 Obiettivi di salute da garantire alla popolazione assistita Attivazione di tre obiettivi di salute regionaligià definiti nellAIR Individuazione ed attivazione di due obiettivi di salute aziendali con le caratteristiche della medicina di iniziativa in analogia con gli obiettivi regionali

28 ACCORDO 2011 Sviluppo rete delle Case della salute Realizzazione di 5 Case della Salute: Monte San Savino, Subbiano Foiano Pieve Santo Stefano Poppi

29 ACCORDO 2011 Sistema premiante della Medicina Generale: Sviluppo ulteriore Associazionismo medico Mantenimento associazionismo lista di attesa 2010: Euro ,72 Ulteriore sviluppo associazionismo: Euro ,00 circa Incentivo di 1,00 Euro/paziente per la erogazione di ciascuno dei due Obiettivi di salute aziendali ( 2 Euro/ paziente) Incentivo di 1,02 Euro/paziente per la erogazione di ciascuno dei tre Obiettivi di salute regionali Incentivi per le Case della salute ( fondo a parte)

30 ACCORDO 2011 Valore economico Accordo 2011 Euro

31 Conclusione Risorse portate alla Medicina Generale tramite gli Accordi per 14 mesi ( residuo ) Euro ,00

32 PERCHE PARTECIPARE Risorse per Associazionismo e Obiettivi di salute solo a chi aderisce Incentivazione iniziale per la sola adesione Obiettivi di salute relativamente semplici e quindi raggiungibili Sospensione comunque quota di ponderazione regionale

33 PERCHE PARTECIPARE LAzienda perseguirà comunque la razionalizzazione della Spesa La necessità di razionalizzare è sancita sia dal ACN che dal Codice Deontologico Limminente introduzione della ricetta elettronica consiglia di porre comunque attenzione a come si utilizzano le risorse

34 PERCHE PARTECIPARE Di fatto lAccordo, in un clima di confronto tra pari, rappresenta la strada assistita ed anche incentivata per correggere linappropriatezza in un momento in cui il Sistema comunque dovrà e vorrà intervenire dato il contesto economico.


Scaricare ppt "ACCORDO QUADRO PLURIENNALE E ACCORDI ANNUALI TRA AZIENDA USL 8 DI AREZZO E MEDICINA GENERALE."

Presentazioni simili


Annunci Google