La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale."— Transcript della presentazione:

1 Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale Dott.ssa Daniela Ramaglioni

2 2 D Lgs 502/92 Sancisce un cambiamento radicale nella organizzazione della sanità

3 Dott.ssa Daniela Ramaglioni3 Principi innovativi Aziendalizzazione Responsabilizzazione Competizione

4 Dott.ssa Daniela Ramaglioni4 AZIENDE Strutture dotate di: - personalità giuridica pubblica - autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale, cotabile gestionale e tecnica - organi: dir. Generale, dir.sanitario, dir. Amministrativo, collegio sanitari, collegio sindacale.

5 Dott.ssa Daniela Ramaglioni5 Il D. lgs 502/92 prevede tra le altre cose il Piano Sanitario Nazionale e i Livelli Essenziali di Assistenza

6 Dott.ssa Daniela Ramaglioni6 Piano Sanitario Nazionale Viene redatto ogni 3 anni. Fissa le linee generali di indirizzo e le modalità di svolgimento delle attività istituzionali del SSN.

7 Dott.ssa Daniela Ramaglioni7 Piano sanitario nazionale Viene predisposto dal governo su proposta del ministro della sanità, tenendo conto delle proposte delle regioni. Ha valenza triennale ( il primo 1994/96, l'ultimo 2006/08)

8 Dott.ssa Daniela Ramaglioni8 Il Psn analizza alla luce delle esperienze trascorse, gli scenari possibili per i prossimi tre anni e individua le strategie e le scelte da fare ( aggiornamento LEA, riorganizzazione delle cure primarie, interventi socio-sanitari..)

9 Dott.ssa Daniela Ramaglioni9 Iter Psn Il MINISTRO DELLA SANITA' presenta la proposta al GOVERNO che predispone il piano e lo presenta al PARLAMENTO che lo approva con atto non legislativo

10 Dott.ssa Daniela Ramaglioni10 Il PSN stabilisce: -gli obiettivi da realizzare -l'importo del Fondo sanitario nazionale -ripartizione del fondo tra le regioni -gli indirizzi che ogni regione dovrà seguire -gli indirizzi per le realizzazione dei successivi piani regionali

11 Dott.ssa Daniela Ramaglioni11 Piano Sanitario Regionale Dal Piano sanitario nazionale discendono i singoli Piani sanitari regionali da adottarsi nell'ambito delle prescrizioni e dei limiti del PSN

12 Dott.ssa Daniela Ramaglioni12 Piani Sanitari Regionali (PSR) Le regioni attuano quanto previsto dal SSN in base a piani sanitari triennali che coincidono con il triennio del PSN

13 Dott.ssa Daniela Ramaglioni13 Il Piano sanitario nazionale si limita dunque ad individuare le aree prioritarie di intervento da privilegiare, nonché ad individuare i livelli uniformi di assistenza sanitaria lasciando alle Regioni la responsabilità diretta della spesa e della organizzazione della sanità.

14 Dott.ssa Daniela Ramaglioni14 Quindi le Regioni operano in piena autonomia in materia sanitaria e organizzano i loro servizi nel modo più confacente alle particolari esigenze del loro territorio e compatibili con le risorse effettivamente disponibili.

15 Dott.ssa Daniela Ramaglioni15 Anche a livello locale il Direttore generale di ciascuna ASL programmerà ed effettuerà le proprie scelte operative tenendo conto delle indicazioni generali del Piano sanitario generale.

16 Dott.ssa Daniela Ramaglioni16 Come si può notare ciascuna struttura sanitaria adatta alla propria situazione locale i principi guida del Ssn. Assistiamo ad una personalizzazione di ogni singola struttura erogatrice fermo restando l'aderenza ai principi base del SSN.

17 Dott.ssa Daniela Ramaglioni17 I 3 livelli di programmazione e pianificazione in sanità La sanità è ripartita su 3 livelli: livello statale con il compito di coordinare le attività e di distribuire le risorse del FSN livello regionale in cui si identifica il bisogno socio- sanitario espresso dal territorio livello aziendale livello aziendale in cui sono collocate le aziende sanitarie ed ospedaliere come erogatrici dei servizi del cittadino

18 Dott.ssa Daniela Ramaglioni18 Il D. leg. 502 ha quindi anticipato le nuove istanze federaliste e ha delegato alle Regioni la competenza in materia sanitaria.

19 Dott.ssa Daniela Ramaglioni19 I Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) Il Ssn assicura attraverso le risorse finanziarie pubbliche i livelli essenziali e uniformi di assistenza definiti dal Piano sanitario nazionale

20 Dott.ssa Daniela Ramaglioni20 Cosa sono i LEA I LEA sono le prestazioni e i servizi che il SSN è tenuto a garantire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket), con le risorse pubbliche raccolte attraverso la fiscalità generale

21 Dott.ssa Daniela Ramaglioni21 Dove si esplicano i lea 1- assistenza sanitaria collettiva in ambiente di di vita e di lavoro 2- assistenza distrettuale 3- assistenza ospedaliera

22 Dott.ssa Daniela Ramaglioni22 Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro Che comprende tutte le attività di prevenzione ( tutela dagli effetti dell'inquinamento, dai rischi infortunistici degli ambienti di lavoro, sanità veterinaria, tutela degli alimenti, profilassi delle malattie infettive, vaccinazioni, medicina legale)

23 Dott.ssa Daniela Ramaglioni23 Assistenza distrettuale -medicina di base, -assistenza farmaceutica, -fornitura di protesi ai disabili, -servizi domiciliari agli anziani e ai malati gravi, -servizi territoriali consultoriali, ( sert, servzi per la salute mentale), -strutture residenziali e semiresidenziali -(residenze per gli anziani e i disabili, centri diurni, case famiglia)

24 Dott.ssa Daniela Ramaglioni24 Assistenza ospedaliera 1- pronto soccorso 2- ricovero ordinario 3- day hospital e day surgery

25 Dott.ssa Daniela Ramaglioni25 Day hospital Day hospital: assistenza ospedaliera nella quale il paziente rimane nella struttura solo il tempo necessario per accertamenti, esami o terapie ( di solito mezza giornata o una giornata) e poi ritorna al proprio domicilio senza occupare un posto letto

26 Dott.ssa Daniela Ramaglioni26 Day surgery La day surgery ovvero la chirurgia in un giorno è una modalità di ricovero che consente di effettuare terapie chirurgiche per patologie di piccola e media gravità con degenza breve e dimissioni nello stesso giorno dell'intervento

27 Dott.ssa Daniela Ramaglioni27 LEA Sono prestazioni e servizi minimi da erogare ai cittadini e introducono accanto a liste positive di prestazioni, anche liste negative escluse dai LEA, e quelle parzialmente escluse in quanto erogabili solo secondo specifiche indicazioni cliniche.

28 Dott.ssa Daniela Ramaglioni28 I LEA sono pertanto esigibili in qualsiasi Azienda sanitaria e ospedaliera da parte di ciascun cittadino assistibile. La Regione è responsabile della effettiva erogazione

29 Dott.ssa Daniela Ramaglioni29 Per la definizione e l'aggiornamento dei LEA è stata individuata una apposita Commissione di esperti di nomina ministeriale e regionale

30 Dott.ssa Daniela Ramaglioni30 Problemi attuali Gli ultimi anni sono ben noti a tutti: i provvedimenti hanno riguardato soprattutto le questioni dei: - tickets - finanziamento - lotta agli sprechi - razionalizzazione della spesa

31 Dott.ssa Daniela Ramaglioni31 Il SSN è messo in discussione in quanto realtà unitaria nazionale da una serie di atti e politiche da parte delle regioni. Si stanno configurando 5/6/7 sistemi sanitari diversi

32 Dott.ssa Daniela Ramaglioni32 Quale sanità per il futuro? Avremo sempre di più una sanità decentrata e una sempre maggiore responsabilizzazione degli enti locali territoriali (Comuni, Regioni) fino ad arrivare ad un Welfare devoluto. Gradualmente ma inesorabilmente il legislatore ha spostato l'asse di riferimento del SSN dal livello statale a quello regionale trasformandolo in un insieme di servizi sanitari regionali

33 Dott.ssa Daniela Ramaglioni33 Quale sfida, dunque, per i prossimi anni? Bilanciare bene il rapporto tra autonomia ed uguaglianza entrambi fondamentali principi costituzionali.


Scaricare ppt "Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale."

Presentazioni simili


Annunci Google