La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Convegno-dibattito: I Diritti Umani nella Sostenibilità Ambientale: quadro normativo e pratiche virtuose Palazzo Ateneo, Salone degli Affreschi 11 maggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Convegno-dibattito: I Diritti Umani nella Sostenibilità Ambientale: quadro normativo e pratiche virtuose Palazzo Ateneo, Salone degli Affreschi 11 maggio."— Transcript della presentazione:

1 Convegno-dibattito: I Diritti Umani nella Sostenibilità Ambientale: quadro normativo e pratiche virtuose Palazzo Ateneo, Salone degli Affreschi 11 maggio 2010, ore 15:00

2 Corso di Laurea Magistrale interfacoltà con Scienze Politiche Lingue Moderne per la Cooperazione Internazionale Curriculum Lingue Moderne per il Turismo Sostenibile Corso di Sostenibilità Ambientale Prof. A. Tursi, Dott.ri F. Ciccone, E. Tarsitano

3

4

5 - LItalia ha recentemente scelto di puntare ancora una volta sullenergia nucleare, nonostante il referendum del Secondo le mappe del CNEN, tra i siti idonei per la costruzione di centrali nucleari rientra parte del litorale pugliese (province di Brindisi e Lecce). La Murgia invece, risulta potenzialmente idonea per lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi.

6 - La legge regionale n. 30 del 4 dicembre 2009 preclude il suo territorio all'installazione di centrali nucleari e di siti di stoccaggio e deposito dei rifiuti radioattivi. Conseguenze negative delle centrali nucleari Falsa risoluzione del problema della disoccupazione; Falsa risoluzione di indipendenza da altri paesi; Rilascio basso e costante di sostanze radioattive; Ripetuti incidenti di piccola entità; Eccessivi costi di gestione e manutenzione; Forte impatto ambientale; Minaccia del valore turistico della zona; Problema del deposito delle scorie.

7 Il Petrolio

8 La Provincia di Foggia, insieme alla Regione Puglia ha deciso di opporsi con ogni mezzo allautorizzazione alle trivellazioni. Aspetti negativi delle petroliere Il prodotto estratto sarebbe bituminoso con un alto grado di idrocarburi pesanti e ricco di zolfo Le trivellazioni non comporteranno nessun vantaggio economico ai cittadini Inquinamento delle coste Rischi sulla sicurezza alimentare Danni sulla pesca e sulle attività legate al mare Danni irreparabili sul turismo di qualità

9 Le Isole Tremiti rappresentano un oasi naturale tanto da diventare Parco Marino Protetto e sito bandiera blu dellUnione Europea. Il Ministero dellAmbiente ha deciso che questa «ricchezza paesaggistica» deve cedere il passo alle «piattaforme petrolifere» e alle trivellazioni della Petroceltic Elsa, società irlandese interessata appunto a «sondare» il fondo marino delle Tremiti al largo del Gargano Limpianto dovrebbe sorgere a 12 km dalle Tremiti e a 11 dalle coste del Gargano. Le Isole Tremiti non sono le sole ad essere oggetto di trivellazioni.

10 In merito alla questione energetica in Puglia, i diritti umani, gli orientamenti europei e la Costituzione Italiana sono stati, fino ad ora, sommariamente rispettati. Il merito va alla ferma opposizione di Regione, Province, associazioni e movimenti ambientalisti e cittadini che rappresentano gli attori fondamentali nelle scelte in materia di sviluppo sostenibile. Un evento rilevante per la tutela dellambiente pugliese e la conseguente qualità della vita locale è costituito dalla legge regionale n. 30 del 4 dicembre 2009, che fa della Puglia la prima regione italiana a dotarsi di una norma preclusiva nei confronti del nucleare.

11 Le energie rinnovabili sono quelle fonti che si rigenerano almeno alla stessa velocità con cui si utilizzano, il che significa che sono potenzialmente infinite e hanno un impatto ambientale drasticamente ridotto rispetto alle fonti fossili (petrolio, carbone,metano) che tutti conosciamo. Rientrano in questa categoria: lenergia solare lenergia eolica lenergia idroelettrica lenergia geotermica lenergia da biomassa

12 Nelle energie rinnovabili la Puglia è leader assoluta in Italia con la produzione del 25, 32% dellenergia eolica nazionale e del 13,44% dellenergia fotovoltaica. In ragione della sua posizione geografica grandi sono le potenzialità del nostro paese per lo sviluppo dellenergia solare ed eolica. Aspetti positivi delle energie rinnovabili Creazione di nuovi posti di lavoro Maggiore benessere e migliore qualità della vita per tutti Decentralizzazione delle centrali Risparmio economico Innovazione Minor impatto ambientale

13 La questione energetica, ed in particolare la questione nucleare, non possono essere lasciate solo nelle mani degli esperti, dei politici e tanto meno in quelle degli affaristi. È una questione che ci riguarda tutti, perché è strettamente intrecciata con molti altri temi fondamentali: dallambiente alla democrazia, allo stile di vita che vogliamo per noi. Le fonti rinnovabili hanno tutto il potenziale per essere le fonti del futuro: non inquinano e sono praticamente inesauribili

14 Antonino Lia Bitetto Alessandra Bonante Francesca Braccia Valentina Grasso Federica Maggipinto Alessandra Scandamarro Tommaso

15


Scaricare ppt "Convegno-dibattito: I Diritti Umani nella Sostenibilità Ambientale: quadro normativo e pratiche virtuose Palazzo Ateneo, Salone degli Affreschi 11 maggio."

Presentazioni simili


Annunci Google