La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRESENTAZIONE FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness Paolo A. Adami Presidente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRESENTAZIONE FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness Paolo A. Adami Presidente."— Transcript della presentazione:

1 PRESENTAZIONE FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness Paolo A. Adami Presidente

2 PRESENTAZIONE FIAeF Breve storia del Fitness e dellAerobica Definizione di Fitness Sport per Tutti Alcuni dati sul settore del Fitness Una professione alla ricerca di regole FIAeF,Federazione Italiana Aerobica e Fitness Fitness = Muoversi in Salute

3 BREVE STORIA DEL FITNESS E DELLAEROBICA Ippocrate, già nel 460 a.c., ovverosia parecchie centinaia di anni prima del fitness sosteneva: Se allindividuo si potesse somministrare la giusta quantità di nutrimento e di esercizio fisico avremmo trovato la giusta strada per la salute

4 BREVE STORIA DEL FITNESS E DELLAEROBICA Solo successivamente i romani hanno coniato linossidabile detto Mens sana in corpore sano. Negli anni laerobica, tramite il JOGGING, divenne popolare negli Stati Uniti per merito del dott. K.C. Cooper: Il giusto uso dellossigeno, per mezzo di esercizi che accrescono la capacità del corpo di muovere aria dentro e fuori i polmoni, con estremo beneficio della circolazione sanguigna.

5 BREVE STORIA DEL FITNESS E DELLAEROBICA Negli anni 70, grazie a Jacki Sorens, laerobica venne abbinata alla musica, trasformandosi da esercizi ripetitivi in una forma di movimento più divertete. Con lapporto di una grande attrice, Jane Fonda, laerobica divenne uno stile di vita, ma anche un affare con la A maiuscola.

6 BREVE STORIA DEL FITNESS E DELLAEROBICA Sul finire degli anni 70 anche in Italia fa ingresso e si diffonde la cultura del corpo e dellimmagine di se. Le persone cominciano a praticare laerobica per migliorare il proprio aspetto fisico. Solo negli anni 90, grazie alla collaborazione tra preparatori, medici dello sport, dietologi e psicologi, prende forma il FITNESS.

7 DEFINIZIONE DI FITNESS Il Fitness è uno stile di vita caratterizzato da attitudini e comportamenti finalizzati al miglioramento della propria salute e del benessere psicofisico. Fare Fitness significa divertirsi, stare bene, ma soprattutto prevenire e contrastare linsorgenza di patologie.

8 DEFINIZIONE DI FITNESS Il Fitness nasce da unidea di movimento finalizzato al benessere e alla prevenzione, in cui manca la componente agonistico-competitiva che caratterizza qualsiasi altra disciplina sportiva. Nel Fitness ogni movimento è finalizzato alla salute e allintegrità fisica della persona. Il Fitness è quindi benessere, non solo fisico ma anche mentale. Fitness diventa quindi Wellness.

9 DEFINIZIONE DI FITNESS Le cinque componenti fondamentali del Fitness sono: 1.Capacità aerobica: la capacità del corpo di assorbire, trasportare ed utilizzare lossigeno inspirato; 2.Forza muscolare: la capacità del muscolo di esercitare uno sforzo massimale una volta; 3.Resistenza muscolare: la capacità del muscolo di contrarsi ripetutamente o di mantenere una contrazione isometrica tollerando bene la fatica;

10 DEFINIZIONE DI FITNESS 4.Flessibilità muscolare o mobilità articolare: la capacità del muscolo di allungarsi al massimo delle sue possibilità in assenza di tensione e dellarto di spostarsi in completa escursione attorno allarticolazione ed in base alla struttura della stessa; 5.Composizione corporea: la giusta proporzione fra massa grassa e massa magra per mantenere lorganismo in un ottimo stato di salute (BMI, body max index).

11 DEFINIZIONE DI FITNESS Tra le principali attività di fitness praticate troviamo: Step, Aerobica, Stretching, Condizionamento muscolare, Body sculpture, Pump, Cardiofitness, Cardiokickboxing, Ciclismo stazionario, Rowing, Acqua-fitness, Hydrospinning, ecc...

12 SPORT PER TUTTI Si va verso uno sport post-moderno, che non è più vissuto in modo univoco e lascia spazio a miriadi di attività, individuali e collettive, ognuna delle quali fa riferimento a diversi modelli, che si collegano alla ricerca di un nuovo rapporto con il proprio corpo e con l'ambiente, a un modo di socializzare senza vincoli di organizzazione e di competizione, al tentativo di legare lattività fisica alla salvaguardia della propria salute o ad occasioni turistiche;

13 SPORT PER TUTTI Nel 1996 tutti i Ministri dello sport europei hanno firmato un accordo a favore dello sport per tutti, ponendosi lobietivo di offrire le stesse opportunità di pratica sportiva a tutti i cittadini. La Dichiarazione di Nizza, sottocritta dai Governi dellUnione Europea nel dicembre 2000, definisce lo sport come: nuovo diritto di cittadinanza.

14 SPORT PER TUTTI Particolarmente sensibile al tema dello Sport per Tutti è stato il Forum Permanente del Terzo Settore, ed in particolare il Tavolo di Lavoro sui temi riguardanti lo sport sociale. La Carta dei Principi dello Sport per Tutti elaborata dalle associazioni aderenti al Forum del Terzo settore, raccoglie i criteri che caratterizzano la pratica dello sport per tutti e la distinguono da altre forme di sport rendendola strumento di promozione umana e sociale.

15 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS In Italia, il Fitness, occupa il primo posto per numero di praticanti fra le attività motorie nel tempo libero. LISTAT, il 30% degli italiani pari a di individui, praticano sport in modo organizzato almeno 3 volte alla settimana. Il numero dei tesserati alle Federazioni sportive è però pari solo a

16 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS I centri fitness sono distribuiti omogeneamente in tutte le città, con le periferie in grado di proporre unofferta ricca, senza dubbio allaltezza di quella del centro. Riferendoci ai dati raccolti da DataBank il valore della domanda generato dai centri fitness italiani ammonta a 1,8 miliardi di euro, con un incremento medio annuo che è stato del 2% nellultimo quinquennio.

17 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS Il giro d'affari del settore è realizzato da palestre, per oltre 6 milioni di iscritti. In media, dunque, una palestra ha un fatturato di circa mila euro. Negli ultimi anni lo scenario dell'offerta si sta trasformando in modo consistente grazie all'ingresso di operatori internazionali e all'espansione del numero di centri da parte degli operatori italiani più evoluti.

18 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS Se si considerano le più importanti catene presenti in Italia, il numero di centri fitness aperti da questi operatori cresce al ritmo annuo del 5-7%, nonostante dal 2005 sia iniziata una flessione. In Italia i principali operatori del settore sono: lAmerican Contourella (700 centri); Dabliù (14); Fitness First (12); Sportsman Club (9); Virgin Active (5); Caroli Health Club (4); Get Fit (3).

19 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS Il mercato italiano è uno dei più frammentati dEuropa, costellato da tanti club di piccole o, in certi casi piccolissime dimensioni, molti dei quali a conduzione familiare. La polverizzazione del mercato ha come principale conseguenza una grande approssimazione e una scarsa professionalità non solo tecnica ma anche gestionale.

20 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS Trend di età dei praticanti

21 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS Distribuzione geografica dei praticanti e dei centri fitness

22 ALCUNI DATI SUL SETTORE DEL FITNESS Stime di sviluppo dei praticanti le attività di fitness

23 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Totale mancanza di regolamentazione = mancata attenzione alla tutela dellutenza. Lattuale orientamento nellUnione Europea, a livello istituzionale e fra gli operatori del fitness e dello sport, è di andare verso una distinzione fra le due specifiche attività.

24 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Sostiene questo orientamento anche lAutorità garante della concorrenza e del mercato, con il provvedimento n /2002, che nel deliberare lingannevolezza di un messaggio pubblicato da un operatore, nelle sue valutazioni conclusive ha enunciato che:

25 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICECA DI REGOLE 1. il temine fitness è comunemente utilizzato al fine di indicare tutte le pratiche motorie volte alla cura della forma psicofisica della persona; 2. il fitness non si può identificare con una disciplina sportiva precisamente individuabile; 3. la pratica del fitness ed il suo insegnamento non sono assoggettati ad una precisa regolamentazione facente capo alle federazioni sportive riconosciute dal CONI.

26 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Lapparente rosea situazione del settore fitness è però fortemente minata da 12 leggi regionali in materia di sport: - Piemonte, n° 17 del ; - Basilicata, n° 06 del ; - Umbria, n° 21 del ; - Marche, n° 47 del ; - Emilia Romagna, n° 13 del e n° 3 del ;

27 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE - Abruzzo, n° 20 del ; - Toscana, n° 72 del (in sostituzione della L.R. n° 49/92); - Liguria, n° 06 del ; - Lazio, n° 15 del ; - Lombardia, n° 26 del ; - Friuli-Venezia Giulia, n° 8 del Puglia. n° 33 del

28 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Queste leggi, disattendendo le indicazioni dellAutorità garante della concorrenza e del mercato (pronuncia n , del ), sono state emanate per regolamentare, oltre alle attività sportive, anche quelle praticate nelle palestre (cioè il fitness), non facendo alcuna distinzione fra le attività sportive e lattività motoria finalizzata, invece, al benessere psicofisico della persona.

29 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Comuni denominatori fra le varie leggi regionali: 1) tutte indicano il diplomato Isef, o il laureato in Scienze Motorie, quale unico soggetto qualificato sotto il profilo tecnico, per coordinare, dirigere o gestire le attività nelle palestre in cui si pratica il fitness, ciò come se il solo titolo di studio, possa di per sé costituire l'abilitazione professionale al "perpetuo esercizio dell'attività";

30 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE 2) tutte consentono linsegnamento nelle palestre a coloro i quali sono in possesso di apposita abilitazione rilasciata dalla federazione sportiva nazionale competente o dagli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI.

31 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), presso il Ministero delle Attività Produttive, in data 26 maggio 2004, in risposta alla richiesta di parere presentata dalla FIAeF, si è espresso in modo positivo, ritenendo la proposta in esso contenuta una ulteriore istanza per la regolamentazione del settore.

32 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Concordando pienamente con le tesi esposte dalla FIAeF, il CNCU rileva la grave carenza legislativa sulla disciplina della professione del Maestro di Fitness, che consente il proliferare di istruttori che non sono in grado di garantire la sicurezza dellattività fisica insegnata nonché la propria competenza tecnica e professionale, al fine di tutelare la salute del cliente-consumatore....

33 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE In questo contesto, il CNCU ritiene che la normativa statale di settore dovrebbe offrire una cornice omogenea alla regolamentazione che va delineandosi attraverso la legislazione concorrente regionale, in modo da consentire alle imprese e agli operatori professionali di esercitare la propria attività in qualsiasi Regione....

34 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE La mancanza di regolamentazione ha portato, inoltre, lAutorità garante della concorrenza e del mercato ad affermare ripetutamente che: in assenza di una specifica regolamentazione del settore, i gestori delle palestre possono discrezionalmente valutare ogni tipo di qualifica nella selezione degli istruttori, evidenziando lo stridente conflitto dinteressi fra profitto dimpresa e la tutela della salute dellutenza.

35 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Le più recenti leggi finanziarie, hanno permesso a molti imprenditori del settore di rifugiarsi sotto il comodo scudo dello sport dilettantistico senza finalità di lucro. Una delle principali conseguenze di questa dubbia interpretazione è la forte diffusione dellelusione fiscale.

36 FITNESS: UNA PROFESSIONE ALLA RICERCA DI REGOLE Questa dubbia interpretazione è rifiutata dalla FIIS, Federazione nazionale Imprenditori Impianti Sportivi, lunica associazione di categoria di rappresentanza imprenditoriale, che dal 1991 ha sottoscritto e rinnovato negli anni il contratto collettivo nazionale di lavoro con le rappresentanze sindacali: CGIL, CISL e UIL.

37 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness La FIAeF, Federazione Italiana Aerobica e Fitness, nasce nel 1986 con lo scopo di promuovere lo sviluppo e la corretta diffusione del Fitness, quale concetto di attività motoria strutturata su solide basi scientifiche che, con divertimento, porta ad uno stato di efficienza e benessere psicofisico generale della persona.

38 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness La Scuola Italiana Aerobica e Fitness (SIAF), organo tecnico della FIAeF, si occupa esclusivamente di formazione professionale e dellaggiornamento degli istruttori, vantando una competenza tecnica, unica in Italia, qualificata e qualificante. La SIAF è in Italia l'unico organismo legittimamente riconosciuto ad esercitare l'attività della "Formazione Professionale" nel settore del fitness.

39 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness La SIAF possiede la Certificazione in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2000 per il sistema di gestione della qualità inerente i servizi di progettazione e di erogazione della formazione professionale nellambito delle discipline del fitness. La FIAF è un ente accreditato dal Ministero dellIstruzione per l'aggiornamento degli Insegnanti di Educazione Fisica delle Scuole Medie di I° e II° grado.

40 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness In convenzione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, già nel 1998 la SIAF ha organizzato a Milano e a Roma i primi corsi per il rilascio della qualifica di "Maestro di Fitness", finanziati dal Fondo Sociale Europeo e dal Fondo di Rotazione. La SIAF è il solo ente di formazione nel settore del fitness che abbia ottenuto laccreditamento regionale secondo la D.M. del 25 Maggio del 2001.

41 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness Le attività di formazione offerte sono molteplici: 1) corsi co-finanziati con fondi comunitari (corsi IFTS; Voucer Formativi); 2) corsi privati.

42 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness 1.Corso propedeutico per istruttore di aerobica e fitness; 2.Corso CPR (rianimazione cardio-polmonare); 3.Corso per istruttore di aerobica; 4.Corso sul lavoro posturale; 5.Corso per istruttore di condizionamento muscolare; 6.Corso di specializzazione di stretching;

43 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness 7. Corso per istruttore di pesi e fitness; 8. Corso per personal trainer; 9. Corso per istruttore di ciclismo stazionario; 10. Corso per istruttore di acqua-fitness; 11. Corso per istruttore di step.

44 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness La competenza tecnica e la serietà professionale che le contraddistinguono fanno sì che la FIAeF e la SIAF operino da molti anni con numerose istituzioni ed organismi, tra i quali il Ministero del Lavoro, numerose Regioni, C.N.E.L, IUSM di Roma, Università statale di Tor Vergata, Università La Sapienza, Università di Bologna, Palermo, Perugia, ecc.

45 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness Principali partner internazionali: AFAA - Aerobics and Fitness Association of America; ACE - American Council on Exercise; ACSM - American College of Sports Medicine; NSCA - National Strength and Conditioning Association; IAF - International Aerobic Federation; ISCA - International Sport and Culture Association.

46 FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness La FIAeF aderisce alla EHFA, European Health & Fitness Association, organismo che raccoglie, in un ampio forum transnazionale, gli operatori ed i professionisti europei del fitness. LEHFA si prefigge di disciplinare le varie figure professionali del fitness al fine di tutelare correttamente lutenza. www. ehfa.net

47 FITNESS = MUOVERSI IN SALUTE La FIAeF è fortemente impegnata nella promozione di comportamenti e stili di vita che abbiano come finalità il miglioramento dello stato di benessere e della salute dellindividuo a qualsiasi età. Congiuntamente alla FIMMG (Federazione Italiana Medici di Famiglia), e sostenuta da numerose associazioni per la tutela dei consumatori, la FIAeF ha progettato la campagna di informazione Fitness = Muoversi in Salute.

48 FITNESS = MUOVERSI IN SALUTE Tale campagna mira a diffondere la consapevolezza dei benefici di una costante e corretta attività motoria. Da un lato si desidera promuovere la corretta pratica del fitness, intendendo con tale termine, tutte quelle attività motorie, attitudini, abitudini e comportamenti finalizzati al miglioramento del proprio stato di benessere e della propria salute psicofisica.

49 FITNESS = MUOVERSI IN SALUTE La campagna si propone di informare il grande pubblico circa i gravi pericoli per la salute derivanti da un approccio approssimativo alla pratica del fitness e/o dalleventuale scarsa professionalità degli operatori.

50 GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness Casella Postale 6284 I ROME Phone: Fax: e.mail: -


Scaricare ppt "PRESENTAZIONE FIAeF Federazione Italiana Aerobica e Fitness Paolo A. Adami Presidente."

Presentazioni simili


Annunci Google