La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi di Os 2,16-25 [16] Perciò, ecco, la attirerò a me, la condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore. [17] Le renderò le sue vigne e trasformerò la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi di Os 2,16-25 [16] Perciò, ecco, la attirerò a me, la condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore. [17] Le renderò le sue vigne e trasformerò la."— Transcript della presentazione:

1 Analisi di Os 2,16-25 [16] Perciò, ecco, la attirerò a me, la condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore. [17] Le renderò le sue vigne e trasformerò la valle di Acòr in porta di speranza. Là canterà come nei giorni della sua giovinezza, come quando uscì dal paese d'Egitto. [18] E avverrà in quel giorno - oracolo del Signore – mi chiamerai: Marito mio, e non mi chiamerai più: Mio padrone. [19] Le toglierò dalla bocca i nomi dei Baal, che non saranno più ricordati. [20] In quel tempo farò per loro un'alleanza con le bestie della terra e gli uccelli del cielo e con i rettili del suolo; arco e spada e guerra eliminerò dal paese; e li farò riposare tranquilli. [21] Ti farò mia sposa per sempre, ti farò mia sposa nella giustizia e nel diritto, nella benevolenza e nell'amore, [22] ti fidanzerò con me nella fedeltà e tu conoscerai il Signore. [23] E avverrà in quel giorno - oracolo del Signore - io risponderò al cielo ed esso risponderà alla terra; [24] la terra risponderà con il grano, il vino nuovo e l'olio e questi risponderanno a Izreèl. [25] Io li seminerò di nuovo per me nel paese e amerò Non- amata; e a Non-mio-popolo dirò: Popolo mio, ed egli mi dirà: Mio Dio.

2 Breve esegesi del testo Il brano inizia con lespressione forte: la attirerò a me (v. 16) È latteggiamento di colui che svia il suo compagno dal retto cammino. Questa espressione assume significato in relazione al momento in cui Dio vuole riconquistare seducendo il suo popolo, conducendolo nel DESERTO, perché sperimenti la sua povertà proprio lì dove non ci sono voci, né distrazioni o tentazioni, per arrivare al dialogo primordiale con Dio, affinché Egli parli al suo cuore proprio nel luogo in cui nacque lAlleanza, per ripetere quindi lesperienza del fidanzamento, di gioia esplosiva, piena di entusiasmo e di speranza dellEsodo. Il popolo tornerà alla terra promessa attraverso la nuova porta della speranza (v. 17).

3 in quel giorno (v. 18) il popolo coglierà la relazione AUTENTICA e ATTIVA con Dio nella storia, quindi non più idolatrica È una relazione che ha il sapore dellETERNITÀ e della DEFINITIVITÀ, in cui JHWH non è più il Dio PADRONE (Mio padrone), ma il Dio- RELAZIONE (Marito mio)

4 Tutto ciò favorirà unALLEANZA (v. 20), che viene rinnovata allinterno del COSMO, dove tutte le creature (bestie, uccelli, rettili) sono espressione di Dio È unALLEANZA UNIVERSALE, che coincide con la vera PACE (tranquilli)

5 Questa atmosfera ispira allautore la composizione di una vera e propria PREGHIERA (dal v. 20) In essa si esprime la NUZIALITÀ tra Dio ed il suo popolo (la sposa), garantita da unETERNITÀ (per sempre) che Dio assicura attraverso i doni che egli, come sposo, fa alla sua amata: giustizia, diritto, benevolenza, amore. Se la sposa custodirà e vivrà di questi doni, arriverà alla conoscenza del Signore (v. 22), che è relazione intima, profonda, che porta a vivere di Dio. Questo giuramento di fedeltà è sancito di fronte alla TERRA e al CIELO, quindi è giuramento di Dio su se stesso. È lennesima volta che JHWH si mette in gioco.

6 Il testo si conclude con unIMMAGINE PARADISIACA, che ricorda il giardino di Eden (v. 24) È un immagine di FECONDITÀ dove JHWH è il vero elargitore di fertilità, il vero IZREÈL. Nel v. 25 abbiamo il totale superamento della situazione di infedeltà idolatrica di 1,4-8: il non amore diventa AMORE e linfedeltà si trasforma in RELAZIONE SPONSALE tra Dio e Israele.

7 Individuazione dei raccordi utili al percorso Il tema fondamentale e primario penso che sia quello del inteso come il centro, la sede delle facoltà intellettive, fisiche e psichiche delluomo, lintimo più profondo della persona in cui ognuno esprime la sua irripetibilità personale. Sarebbe interessante approfondire il tema dellASCOLTO, inteso come atteggiamento di innalzamento del cuore verso Dio, lunico che può renderlo cuore di carne, saldo e purificato

8 Molto importante è anche il tema della NUZIALITÀ, tema che diventa comprensibile nella misura in cui ci addentriamo nel mistero della Trinità dove è presente un cuore nuziale, in quanto siamo di fronte a tre persone DISTINTE, eppure perfettamente UNITE, che diventa modello dellunione tra Cristo e la sua Chiesa, dove il con trinitario diventa il con tra Dio e noi.

9 Un altro importante tema è quello del CONOSCERE: nelle Scritture non si allude soltanto ad una conoscenza di tipo sessuale, ma viene richiamato il significato precedente del cuore biblico. È quindi lunione della totalità delluomo e della donna nellamore, che permette loro di unirsi così intimamente e profondamente da diventare ununica carne, per poi aprirsi alla vita e generarla. È quindi come un rapirsi lun laltro per esprimere in modo nuovo la loro umanità alla luce del mistero stesso della Creazione.

10 Il tema dellALLEANZA è senzaltro quello che compendia tutti i temi sopra citati: è il rapporto, la relazione profonda che Dio instaura con luomo, che possiamo ricondurre al tema della nuzialità, e che trova il suo compimento nelle novità e nel mistero di Cristo Gesù che si offre a noi nel segno eucaristico sancito sulla croce. Sarebbe interessante riprendere il significato di alleanza cosmica, dove ogni creatura ha nel cosmo il suo giusto posto, la sua funzione e il suo compito da svolgere, come valorizzazione del dono dellesistenza, specialmente alla luce della situazione mondiale odierna.

11 Connessione con altri brani biblici che possono costituire un itinerario In connessione con il seminario sulla via del cuore proporrei il seguente itinerario biblico: è un cuore che, come già detto, è espressione dellimmenso valore e della totalità delluomo. Si potrebbero analizzare tutte le caratterizzazioni negative che questo cuore ha nella Bibbia, per riscoprire poi quella che è lopera di plasmazione e trasformazione delluomo da parte di Dio.

12 Può essere un CUORE DA CIRCONCIDERE Dt 30,6: Il Signore tuo Dio circonciderà il tuo cuore e il cuore della tua discendenza, perché tu ami il Signore tuo Dio con tutto il cuore e con tutta lanima e viva Possiamo collegare il brano di Dt con Rm 2,29: ma Giudeo è colui che lo è interiormente e la circoncisione è quella del cuore, nello spirito e non nella lettera; la sua gloria non viene dagli uomini ma da Dio

13 Può essere un CUORE DI PIETRA Ez 11,19: Darò loro un cuore nuovo e uno spirito nuovo metterò dentro di loro; toglierò dal loro petto il cuore di pietra e darò loro un cuore di carne....può essere un CUORE DIVISO Sal 119 (118), : con tutto il cuore ti cerco: non farmi deviare dai tuoi precetti. Conservo nel cuore le tue parole per non offenderti con il peccato […] Detesto gli animi incostanti, io amo la tua legge Ger 32,29: Vi entreranno i Caldei che combattono contro questa città con il fuoco e daranno alle fiamme le case sulle cui terrazze si offriva incenso a Baal e si facevano libazioni agli altri dèi per provocarmi..

14 .. Può essere un CUORE CIECO Lam 3,65: Rendili duri di cuore, la tua maledizione su di loro!....tutte queste espressioni, quindi, per indicare un cuore delluomo lontano da Dio, non toccato dalla fede. Il cuore del credente a volte può essere appesantito da dissipazioni, ubriachezze, affanni della vita, può essere indurito (sclerocardia) fino a non riconoscere e non capire le parole e le azioni del Signore Mc 6,52;8,17: perché non avevano capito il fatto dei pani, essendo il loro cuore indurito […] Ma Gesù, accortosi di questo, disse loro: «Perchè discutete che non avete pane? Non intendete e non capite ancora? Avete il cuore indurito?

15 Può essere instabile, incostante, portato dunque a traviare e a dimenticare la Parola Lc 8,13: Quelli sulla pietra sono coloro che, quando ascoltano, accolgono con gioia la parola, ma non hanno radice; credono per un certo tempo, ma nellora della tentazione vengono meno Il cuore può assumere questi tratti nel momento in cui luomo si ritiene autosufficiente, eccessivamente indipendente, quindi egoista: ma chi si appresta allascolto di Dio è colui che afferma il proposito di amarlo con tutto il cuore, con tutta la mente e con tutta la forza (Mc 12,33) e quindi arriva ad amare il prossimo come se stesso


Scaricare ppt "Analisi di Os 2,16-25 [16] Perciò, ecco, la attirerò a me, la condurrò nel deserto e parlerò al suo cuore. [17] Le renderò le sue vigne e trasformerò la."

Presentazioni simili


Annunci Google