La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTAZIONE DI UN TELEFONO CELLULARE PER BAMBINI DallAsta Alessandro 171329 Di Castri Marco 171272 Martinelli Paola 169925 Peschiera Caterina 171125.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTAZIONE DI UN TELEFONO CELLULARE PER BAMBINI DallAsta Alessandro 171329 Di Castri Marco 171272 Martinelli Paola 169925 Peschiera Caterina 171125."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTAZIONE DI UN TELEFONO CELLULARE PER BAMBINI DallAsta Alessandro Di Castri Marco Martinelli Paola Peschiera Caterina Previdi Cristina Tonelli Alberto

2 1- PIANIFICAZIONE

3 Evoluzione tecnologica Evoluzione tecnologica Intrattenimento nella telefonia mobile Intrattenimento nella telefonia mobile Spiegazione delle principali tecnologie presenti sul mercato Spiegazione delle principali tecnologie presenti sul mercato Indagine di mercato nel mondo Indagine di mercato nel mondo Indagine di mercato in Italia Indagine di mercato in Italia Analisi demografica italiana (fonte Istat) Analisi demografica italiana (fonte Istat) Analisi della telefonia mobile in Italia Analisi della telefonia mobile in Italia Portafoglio progetti Portafoglio progetti Piano di prodotto Piano di prodotto Strategia e Mission statements Strategia e Mission statements

4 Evoluzione tecnologica potente strumento multimediale Game decks (Nokia N-gage ) Game decks (Nokia N-gage ) Jukebox (SonyEricsson, Motorola e Apple) Jukebox (SonyEricsson, Motorola e Apple) Video player Video player Personal computer Personal computer GPRS (General Packet Radio Service) GPRS (General Packet Radio Service) GSM (Groupe Special Mobile) GSM (Groupe Special Mobile) WAP (Wireless Application Protocol) WAP (Wireless Application Protocol) UMTS o 3G UMTS o 3G

5 Intrattenimento nella telefonia mobile MUSICA: Le suonerie per cellulari rappresentano il 10-15% del mercato mondiale della musica. MUSICA: Le suonerie per cellulari rappresentano il 10-15% del mercato mondiale della musica. IMMAGINI: Lo scambio di immagini via telefono è ormai usanza comune da alcuni anni mentre a partire dal 2005 è stato introdotto il servizio di mobile tv. IMMAGINI: Lo scambio di immagini via telefono è ormai usanza comune da alcuni anni mentre a partire dal 2005 è stato introdotto il servizio di mobile tv. GIOCHI: A partire dal lancio sul mercato del Gameboy si è osservato come la proposta di strumenti di gioco tascabili potesse essere un business di elevato successo. GIOCHI: A partire dal lancio sul mercato del Gameboy si è osservato come la proposta di strumenti di gioco tascabili potesse essere un business di elevato successo.

6 Indagine di mercato nel mondo Da uno studio condotto nel 2005 da J.D. Power and Associates sono emerse 5 aree chiave di misura della performance di un telefono: Design fisico 24%; Design fisico 24%; Quantità di servizi 22%; Quantità di servizi 22%; Prestazioni 29%; Prestazioni 29%; Durata 19%; Durata 19%; Durata batterie 15%; Durata batterie 15%; Paesi con un potenziale reale Vs Paesi dove la crescita è dovuta principalmente alle SIM multiple Paesi con un potenziale reale Vs Paesi dove la crescita è dovuta principalmente alle SIM multiple 3G sarà uno dei principali market driver 3G sarà uno dei principali market driver L'SMS è e rimarrà nel prossimo futuro la tecnologia di trasmissione dati più diffusa L'SMS è e rimarrà nel prossimo futuro la tecnologia di trasmissione dati più diffusa diverse cause che rallentano lutilizzo degli MMS diverse cause che rallentano lutilizzo degli MMS

7

8

9 Analisi della telefonia mobile in Italia il settore industriale delle telecomunicazioni in Italia nel 2004 ha generato 48,86 miliardi di euro, aumentando rispetto allanno precedente del 2,4%. il settore industriale delle telecomunicazioni in Italia nel 2004 ha generato 48,86 miliardi di euro, aumentando rispetto allanno precedente del 2,4%. il mercato della telefonia mobile ha superato in termini di entrate il mercato della telefonia fissa. il mercato della telefonia mobile ha superato in termini di entrate il mercato della telefonia fissa. Nel giugno del 2001 Tim, Vodafone, Wind e 3 hanno raggiunto un accordo sulla proprietà dei numeri telefonici. Nel giugno del 2001 Tim, Vodafone, Wind e 3 hanno raggiunto un accordo sulla proprietà dei numeri telefonici. Dalla ricerca dell' Osservatorio sui Mobile VAS Consumer effettuata nel 2004, basata sull'analisi dell'offerta di oltre 350 fornitori, sulla valutazione di circa 7000 servizi e su interviste dirette ad oltre 60 tra le principali realtà italiane operanti in questo ambito, Dalla ricerca dell' Osservatorio sui Mobile VAS Consumer effettuata nel 2004, basata sull'analisi dell'offerta di oltre 350 fornitori, sulla valutazione di circa 7000 servizi e su interviste dirette ad oltre 60 tra le principali realtà italiane operanti in questo ambito, SMS SMS I servizi MMS I servizi MMS I servizi Video I servizi Video I Giochi java I Giochi java

10

11 Portafoglio progetti (1) Lobbiettivo aziendale è: Segmento di mercato costituito da bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni Segmento di mercato costituito da bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni Il nuovo cellulare sarà dotato di una tecnologia già esistente Il nuovo cellulare sarà dotato di una tecnologia già esistente Ciò che renderà appetibile il nostro prodotto saranno lestetica ed i servizi/funzioni che offriremo Ciò che renderà appetibile il nostro prodotto saranno lestetica ed i servizi/funzioni che offriremo

12 Questo progetto si andrà ad affiancare ad altri due: Sviluppo di un prodotto già esistente per migliorarne la qualità estetica e funzionale destinato ad unampia gamma da clienti grazie allaccessibilità di costo Sviluppo di un prodotto già esistente per migliorarne la qualità estetica e funzionale destinato ad unampia gamma da clienti grazie allaccessibilità di costo Sviluppo di un prodotto altamente innovativo dal punto di vista tecnologico destinato a un mercato di nicchia Sviluppo di un prodotto altamente innovativo dal punto di vista tecnologico destinato a un mercato di nicchia Portafoglio progetti (2)

13 Piano di prodotto Attribuzione delle risorse ai progetti: 40% delle risorse al cellulare per bambini per sviluppare laspetto estetico del prodotto, il suo design e i materiali. 40% delle risorse al cellulare per bambini per sviluppare laspetto estetico del prodotto, il suo design e i materiali. Il resto delle risorse sarà distribuito tra gli altri due progetti sulla base delle rispettive necessità. Il resto delle risorse sarà distribuito tra gli altri due progetti sulla base delle rispettive necessità.

14 Pianificazione temporale :

15 Strategia e Mission statements (1) Scopo del progetto è la realizzazione di un telefono cellulare dedicato ad un segmento di mercato ancora poco esplorato dalle aziende produttrici di telefoni, quello dei bambini, la strategia è quella dunque di creare una nicchia di mercato. Le caratteristiche del prodotto devono essere: robustezza e sicurezza dei materiali robustezza e sicurezza dei materiali attrattivo dal punto di vista estetico, colori e forme, e cover intercambiabili raffiguranti personaggi dei cartoni animati classici e moderni (velocità di immissione sul mercato). attrattivo dal punto di vista estetico, colori e forme, e cover intercambiabili raffiguranti personaggi dei cartoni animati classici e moderni (velocità di immissione sul mercato). funzione ludica, come videogiochi. Inoltre vi è un tasto tramite il quale lutilizzatore può acceder a internet e scaricare dalla rete giochi, mp3, immagini, video. funzione ludica, come videogiochi. Inoltre vi è un tasto tramite il quale lutilizzatore può acceder a internet e scaricare dalla rete giochi, mp3, immagini, video.

16 Strategia e Mission statements (2) Il prodotto è pensato per essere il primo telefono acquistato da un bambino e i genitori mediamente non saranno predisposti per tale motivo a spendere cifre spropositate. Saranno inoltre realizzate partnership commerciali con aziende al fine di promuovere limmagine e la notorietà del cellulare Dadà e aumentare lacquisto degli accessori e dei servizi multimediali

17 Descrizione del prodotto: telefono cellulare per bambini con funzioni GPRS e WAP e provvisto di fotocamera con cover intercambiabili. telefono cellulare per bambini con funzioni GPRS e WAP e provvisto di fotocamera con cover intercambiabili. Obbiettivi principali del progetto: realizzazione di un prodotto user friendly, realizzazione di un prodotto user friendly, implementazione di funzioni per scaricare in modo facile suonerie e loghi, implementazione di funzioni per scaricare in modo facile suonerie e loghi, forme e materiali sicuro e che rendano il prodotto appetibile, forme e materiali sicuro e che rendano il prodotto appetibile, conquistare il mercato dei bambini che già usano il cellulare e attrarre coloro che ancora non ne fanno parte, conquistare il mercato dei bambini che già usano il cellulare e attrarre coloro che ancora non ne fanno parte, entrare sul mercato nel periodo del natale 2006, entrare sul mercato nel periodo del natale 2006, tutela dellambiente. tutela dellambiente.

18 Mercato primario: bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni (nel primo anno si ipotizza un volume di vendite di unità) bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni (nel primo anno si ipotizza un volume di vendite di unità) Mercato secondario: clienti di età superiore che sono attratti dal prodotto. clienti di età superiore che sono attratti dal prodotto. Ipotesi e vincoli: uso della nostra tecnologia proprietaria, uso della nostra tecnologia proprietaria, necessità di concludere contratti con fornitori di servizi, necessità di concludere contratti con fornitori di servizi, sistema di produzione e processi produttivi esistenti. sistema di produzione e processi produttivi esistenti.Steakeholders: acquirenti e utenti, acquirenti e utenti, fornitori di servizi, fornitori di servizi, distributori/rivenditori, distributori/rivenditori, aziende produttrici di cartoni animati. aziende produttrici di cartoni animati.

19 2- PROGETTAZIONE CONCETTUALE

20 Identificazione dei bisogni dei clienti (1) Sondaggio ai bambini: Età Possiedi un cellulare? Per cosa usi il cellulare? Cosa vorresti che facesse il tuo cellulare? Cosè più importante in un cellulare? Trovi difficile lutilizzo del cellulare? Cosa ti piace dei cellulare esistenti? Cosa non ti piace dei cellulari esistenti? Ti piace possedere oggetti raffiguranti i personaggi dei cartoni animati? Quali cartoni animati preferisci (nuovi o classici)? Raccolta informazioni Bisogni più importanti identificati: semplice utilizzo forme e colori attraenti possibilità di inviare SMS e MMS, caratteristiche che soddisfino linteresse nei confronti dei programmi televisivi e cartoni

21 Identificazione dei bisogni dei clienti (2) Raccolta informazioni Bisogni più importanti identificati: basso prezzo Sondaggio ai genitori: Suo figlio possiede un cellulare? Comprerebbe un cellulare a suo figlio? Per quali usi prevede di acquistare un cellulare a suo figlio? Quanto sarebbe disposto a pagare? Che caratteristiche dovrebbe avere il cellulare? Se suo figlio possiede un cellulare quali considerazioni ha fatto quando ha deciso quale modello comprargli?

22 Gerarchizzazione dei bisogni 1.la caratteristica è indesiderabile, non prenderei in considerazione un prodotto con questa caratteristica 2.la caratteristica non è importante, ma non mi dispiacerebbe ci fosse 3.sarebbe bello avere questa caratteristica anche se non è necessaria 4.la caratteristica è molto desiderabile, ma considererei anche un prodotto che non la presenta 5.la caratteristica è critica, non prenderei in considerazione un prodotto senza questa caratteristica SCALA DI VALUTAZIONE

23 Identificazione delle metriche

24 Matrice metriche-bisogni

25 Tolleranze valori ideali e marginali

26 Scomposizione funzionale del prodotto (1) DADÀ INFORMAZIONI ENERGIA INFORMAZIONI ELABORATE ENERGIA TRASFORMATA ENERGIA DISSIPATA Primo livello Secondo livello

27 Scomposizione funzionale del prodotto (2) Terzo livello

28 Tavole di combinazione dei concetti (1) Flusso di energia Prima tavola Seconda tavola

29 Terza tavola Quarta tavola Quinta tavola

30 Tavole di combinazione dei concetti (2) Flusso di informazioni Sesta tavola Settima tavola

31 Ottava tavola Nona tavola Decima tavola

32 Selezione dei concetti

33 3- PROGETTAZIONE A LIVELLO DI SISTEMA BISOGNI DEI CLIENTI SOLUZIONI FUNZIONALI ARCHITETTURA COMPONENTI FISICHE

34 INTERFACCE FUNZIONALI DEI COMPONENTI FISICI COMPONENTI Cover Schermo Tastiera Fotocamera Microfono Altoparlante Memoria esterna Tasti volume Antenna Alimentatore Telaio di supporto Memoria interna SIM Batteria

35 ARCHITETTURA n° 1 Vantaggi: Schermo grande 50x35 mm Originalità nella disposizione dei tasti Design innovativo Semplicità soluzione Batteria e USB hanno la stessa presa Svantaggi: Tasti piccoli 5x7 mm Disposizione scomoda dei tasti Joystic Dimensioni ingombranti 120x50x25 mm Peso eccessivo dovuto alle grandi dimensioni della batteria 245 g

36 ARCHITETTURA n° 2 Vantaggi: Design accattivante, tasti triangolari Semplicità di utilizzo Svantaggi: Dimensioni ingombranti 110x50x20 mm Tasti piccoli 10x10 mm Schermo piccolo 40x40 mm

37 ARCHITETTURA n° 3 Vantaggi: Dimensioni 95x52x15mm Schermo grande 40x43mm Design innovativo Svantaggi: Difficile utilizzo Tasti piccoli 8x8 mm

38 ARCHITETTURA n° 4 Vantaggi: Schermo grande 40x50mm Dimensioni 85x50x15 mm Tasti grandi circa 10x10 mm Design innovativo Svantaggi: Difficile utilizzo

39 MAKE/BUY Montaggio interno Componenti acquistati allesterno per i costi Costo totale di produzione = =costo componenti + costi di assemblaggio + costi indiretti = c.ca 80 euro

40 4- PROGETTAZIONE A LIVELLO DI DETTAGLIO

41 SPECIFICHEDIMENSIONI Dimensione totale 95x50x15 mm Dimensione dello schermo 40x50 mm Dimensione dei tasti Triangolari 15x10 mm Peso del prodotto 100 g Dimensione scheda 90x47 mm Dimensione memoria interna 20x10 mm Dimensione memoria esterna 20x10 mm Dimensione fotocamera Ø 15 mm Dimensione antenna Ø 5 mm Dimensione presa di alimentazione 10x3 mm GEOMETRIE DEI COMPONENTI Larchitettura scelta è stata la seconda, perché rispondeva meglio al bisogno di facile utilizzo; essa è stata ottimizzata ottenendo le seguenti geometrie Larchitettura scelta è stata la seconda, perché rispondeva meglio al bisogno di facile utilizzo; essa è stata ottimizzata ottenendo le seguenti geometrie

42 MATERIALI I materiali utilizzati per la costruzione dei componenti cellulare sono I materiali utilizzati per la costruzione dei componenti cellulare sono Plastiche Plastiche Metalli Metalli Silicio Silicio Per la fabbricazione delle cover si useranno Per la fabbricazione delle cover si useranno Plastiche riciclate Plastiche riciclate Speciali gomme per la realizzazione di forme in rilievo (es.: orecchie di Topolino) Speciali gomme per la realizzazione di forme in rilievo (es.: orecchie di Topolino) Inoltre verrà prestata particolare cura nella scelta di plastiche e gomme atossiche Inoltre verrà prestata particolare cura nella scelta di plastiche e gomme atossiche

43 ANALISI DEI VOLUMI DI VENDITA Numero medio bambini 6-12 anni in Italia Numero medio bambini 6-12 anni in Italia N° 6-12 Italia = (n° nati in 1 anno)*(range età) = = (pop Italia)*(natalità annua Italia)*(range età) = = (pop Italia)*(natalità annua Italia)*(range età) = = 56milioni*0,0096*7 = = 56milioni*0,0096*7 = Potenziale di mercato Potenziale di mercato Potenz = *0, *0, *0,1 = Dove: 0,9 = percentuale di bambini che non hanno impedimenti nellacquistare il prodotto 0,9 = percentuale di bambini che non hanno impedimenti nellacquistare il prodotto 0,5 = percentuale di coloro che possiedono già un cellulare (sia da sostituire che non) 0,5 = percentuale di coloro che possiedono già un cellulare (sia da sostituire che non) 0,1 = percentuale di coloro che possiedono già un cellulare che però intendono sostituirlo (consideriamo un tempo di vita medio di due anni) 0,1 = percentuale di coloro che possiedono già un cellulare che però intendono sostituirlo (consideriamo un tempo di vita medio di due anni)

44 ANALISI DEI VOLUMI DI VENDITA (1) Vendite effettive Vendite effettive in un anno su 100 bambini che potrebbero acquistare un cellulare, 20 lo comprino effettivamente in un anno su 100 bambini che potrebbero acquistare un cellulare, 20 lo comprino effettivamente che di questi 20, 4 acquistino un Dadà nel primo anno di vendita, 6 nel secondo anno per poi passare a 9, 7, 6 nei tre anni successivi, fino alla stabilizzazione su questo valore che di questi 20, 4 acquistino un Dadà nel primo anno di vendita, 6 nel secondo anno per poi passare a 9, 7, 6 nei tre anni successivi, fino alla stabilizzazione su questo valore Dove: Vendite effettive nellanno 1 = 0,04* = Vendite effettive nellanno 2 = 0,6* = Vendite effettive nellanno 3 = 0,9* = Vendite effettive nellanno 4 = 0,7* = Vendite effettive nellanno 5 = 0,6* = Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Potenziale Vendite effettive

45 ANALISI DEI VOLUMI DI VENDITA (2) Vendita delle cover Vendita delle cover si è stimato che per ogni Dadà immesso sul mercato saranno vendute in media 3 cover si è stimato che per ogni Dadà immesso sul mercato saranno vendute in media 3 cover la vita utile di ogni cellulare venduto è stimata in 2 anni la vita utile di ogni cellulare venduto è stimata in 2 anni Il n° di cover vendute allanno per ogni cellulare è pari a 3/2 Dove: Vendite cover effettive nellanno 1=75180*3/2= Vendite cover effettive nellanno 2=75180*3/ *3/2= Vendite cover effettive nellanno 3=112770*3/ *3/2= Vendite cover effettive nellanno 4=169155*3/ *3/2= Vendite cover effettive nellanno 5=131565*3/ *3/2= Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Vendite cover effettive

46 ANALISI DI MARKETING (1) Scelta del nome del prodotto Scelta del nome del prodotto Strategia marca-prodotto,ossia un solo nome per un solo prodotto e un solo posizionamento Strategia marca-prodotto,ossia un solo nome per un solo prodotto e un solo posizionamento No utilizzo di codici alfanumerici bensì del nome Dadà No utilizzo di codici alfanumerici bensì del nome Dadà Strategie di distribuzione Strategie di distribuzione Tipo di canale: canale indiretto lungo Tipo di canale: canale indiretto lungo Strategie di copertura del mercato Strategie di copertura del mercato Strategia selettiva per il cellulare DadàStrategia selettiva per il cellulare Dadà Strategia intensiva per le coverStrategia intensiva per le cover Strategie di comunicazione Strategie di comunicazione Strategia mista, sia push che pull Strategia mista, sia push che pull

47 ANALISI DI MARKETING (2) Strategie di prezzo Strategie di prezzo Strategia di penetrazione Strategia di penetrazione Strategie di promozione Strategie di promozione Promozione delle vendite Promozione delle vendite Co-branding di promozione Co-branding di promozione Pubblicità Pubblicità Massima copertura per la vendita del cellulare in sé e per sé; massima ripetizione per la vendita delle cover Massima copertura per la vendita del cellulare in sé e per sé; massima ripetizione per la vendita delle cover Continuità anziché intermittenza Continuità anziché intermittenza Concentrazione anziché diversificazione Concentrazione anziché diversificazione Servizi Servizi Accordi con portali Internet e aziende che produrranno gadget Accordi con portali Internet e aziende che produrranno gadget

48 5- DESIGN EPROTOTIPAZIONE

49 GRUPPO DI DESIGN CELLULARECOVER schizzi durante fase sviluppo concettualeschizzi durante fase sviluppo concettuale rappresentazione più dettagliata del concetto finalerappresentazione più dettagliata del concetto finale disegno di controllo modello 3D rappresentazione al calcolatore per cover 2Drappresentazione al calcolatore per cover 2D schizzi per cover 3Dschizzi per cover 3D

50 IL DESIGN INDUSTRIALE Il successo del nostro cellulare dipende molto dalle sue caratteristiche estetiche e dalla qualità dellinterfaccia con lutente, che sono due dimensioni largamente determinate dal design industriale. ERGONOMIAESTETICA robustezza sicurezza semplicità di utilizzo differenziazione estetica con cover intercambiabili design accattivante INNOVAZIONE cover 3D

51 IL DESIGN INDUSTRIALE La Motorolo S.p.A. dispone di un dipartimento di design industriale interno, permettendo la partecipazione completa dei designer con i gruppi multifunzionali di sviluppo prodotti. E possibile riassumere il processo di design industriale nelle seguenti fasi: 2. CONCETTUALIZZAZIONE 1. RICERCA DEI BISOGNI 3. AFFINAMENTO PRELIMINARE 4. ULTERIORE AFFINAMENTO E SCELTA FINALE DEL CONCETTO 5. DISEGNI DI CONTROLLO COORDINAMENTO CON GLI INGEGNERI, I PRODUTTORI E I VENDITORI

52 LA PROTOTIPAZIONE La prototipazione è servita per la verifica della conformità del prodotto alle specifiche funzionali e per testare laffidabilità delle prestazioni del prodotto. MODELLAZIONE TRIDIMENSIONALE AL CALCOLATORE MODELLAZIONE TRIDIMENSIONALE AL CALCOLATORE VANTAGGI: possibilità di visualizzare direttamente la forma tridimensionale del disegno possibilità di determinare automaticamente proprietà fisiche come massa e volume efficienza dovuta alla creazione di una sola descrizione canonica del progetto

53 LA PROTOTIPAZIONE - CELLULARE - BISOGNI CLIENTI PROGETTAZIONEPROTOTIPO DESIGN INDUSTRIALE - semplicità di utilizzo - forme e colori attraenti - robusto - sicuro - costo contenuto B G - utilizzo intuitivo grazie a chiara disposizione elementi tastiera e loro comprensibilità - tasti triangolari + cover intercambiabili - materiali resistenti a urti e cadute - materiali atossici, forme prive di spigoli vivi - forme essenziali

54 LA PROTOTIPAZIONE - CELLULARE - Sono state ridotte le dimensioni totali per migliorare la maneggevolezza e la trasportabilità I tasti triangolari sono stati leggermente ingranditi in modo da non avere problemi durante la scrittura Tasto di chiamata rapida verso recapiti telefonici dei propri genitori Tasto di accesso alle funzioni e servizi multimediali Sono state ridotte le dimensioni del display, scelta plausibile in quanto era stata indicata come caratteristica bella da avere ma non necessaria

55 LA PROTOTIPAZIONE - COVER - COVER 2DCOVER 3D - disponibili in vari colori e con diversi personaggi dei cartoni classici della Walt Disney e dei cartoni moderni - non presentano particolari problemi di progettazione e fabbricazione - più attenzione a problemi di ingombro perché alcune parti dei personaggi sono in rilievo

56 LA PROTOTIPAZIONE - COVER - Le parti in rilievo sono state progettate in modo che non fuoriescano eccessivamente dal telaio della cover Queste parti inoltre sono di materiale semirigido in modo da permettere anche dei piegamenti maggiore flessibilità ed adattabilità Si è ritenuto opportuno posizionare la sagoma del personaggio al di sotto dellobiettivo della fotocamera per evitare: - perdita di qualità di foto e video - costi aggiuntivi per lavorazioni particolari

57 COVER 2D COVER 2D

58 COVER 3D COVER 3D

59 RAPPRESENTAZIONE CONCETTO FINALE

60 DISEGNO DI CONTROLLO DISEGNO DI CONTROLLO

61 MODELLO 3D MODELLO 3D

62 MODELLO 3D MODELLO 3D

63 6- PRODUZIONE EDISTRIBUZIONE

64 Inizio produzione a settembre: processo di assemblaggio e addestramento della forza lavoro processo di assemblaggio e addestramento della forza lavoro qualità a campione sui componenti in ingresso e sui prodotti finiti qualità a campione sui componenti in ingresso e sui prodotti finiti Inizio distribuzione a dicembre: grossisti dislocati regionalmente al 20% in più rispetto al costo di produzione grossisti dislocati regionalmente al 20% in più rispetto al costo di produzione Il Dadà verrà venduto esclusivamente a negozi di telefonia, per quanto riguarda le cover la rete distributiva coinvolgerà non solo questi ma anche negozi di giocattoli Il Dadà verrà venduto esclusivamente a negozi di telefonia, per quanto riguarda le cover la rete distributiva coinvolgerà non solo questi ma anche negozi di giocattoli

65 PROGETTAZIONE DI UN TELEFONO CELLULARE PER BAMBINI DallAsta Alessandro Di Castri Marco Martinelli Paola Peschiera Caterina Previdi Cristina Tonelli Alberto


Scaricare ppt "PROGETTAZIONE DI UN TELEFONO CELLULARE PER BAMBINI DallAsta Alessandro 171329 Di Castri Marco 171272 Martinelli Paola 169925 Peschiera Caterina 171125."

Presentazioni simili


Annunci Google