La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CHEMIOTERAPIA INTEGRATA INTRA-ARTERIOSA E SISTEMICA NEI TUMORI DELLE VIE BILIARI Maurizio Cantore Oncologia Carrara Verona 10 giugno 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CHEMIOTERAPIA INTEGRATA INTRA-ARTERIOSA E SISTEMICA NEI TUMORI DELLE VIE BILIARI Maurizio Cantore Oncologia Carrara Verona 10 giugno 2006."— Transcript della presentazione:

1 CHEMIOTERAPIA INTEGRATA INTRA-ARTERIOSA E SISTEMICA NEI TUMORI DELLE VIE BILIARI Maurizio Cantore Oncologia Carrara Verona 10 giugno 2006

2 COLECISTI COLANGIOCARCINOMA INTRA-EPATICO PERI-ILARE EXTRA-EPATICO 66% 25% 9% Adenocarcinoma 76% Carcinoma 8% Carcinoma papillifero 6% Carcinoma mucinoso 5% Adenosquamoso 4% Squamoso 2% A piccole cellule 0,5% Adenocarcinoma 71% Carcinoma solido 17% Carcinoma papillifero 7% Carcinoma mucinoso 4% Adenosquamoso 0.6% Squamoso 0,5% A piccole cellule 0,3%

3 CARCINOMA COLECISTI 4% di tutti i tumori In Europa, nuovi casi/anno decessi Germania, Olanda, Danimarca Incidenza aumenta con letà (>65 anni) In Italia maschi: 1,5/ anno femmine: 2,2/ anno Colelitiasi nel 90% dei casi 6° posto del digerente

4

5 72% inoperabili alla diagnosi dopo chirurgia, 5-year surv 7% Sopravvivenza mediana Stadio II14 mesi Stadio III10 mesi Stadio IV8 mesi RT/CT post-op. 5-year surv da 33% a 64% Kresl et al, Int J Radiat Oncol Biol Phys 2002 CT post-op. 5-year surv da 14% a 26% Takada et al, Cancer 2002

6

7

8

9 COLANGIOCARCINOMA 2% di tutti i tumori Prevalenza nel sesso maschile Colangite sclerosante e colite ulcerosa Maggior incidenza fra 60 e 70 anni Forme inoperabili, median surv mesi

10 COLANGIOCARCINOMA Classificazioni ANATOMICA DI BISMUTH-CORLETTE

11

12 COLANGIOCARCINOMA RT: non ha un ruolo ben definito CT: non ha impatto su OS e QoL Ilare, I e II stadio CT/RT neoadiuvante poi trapianto meglio di Resezione Ripresa di malattia Sopravvivenza Rea e al, Ann Surg 2005 Khan et al, Lancet 2005

13

14

15

16

17 Revisione letteratura

18 CHEMIOTERAPIA SISTEMICA N° PTSTTP (mesi) SOPRAVV. mediana Epi, CDDP, 5-FU c.i. (Ellis, 1995) FU c.i., IFN (Patt, 1996) 359,512 Gemcitabina (Kubicka, 2001) 2379,3 CDDP, IFN, Doxo, 5-FU (Patt, 2001) 417,514 De Gramont, CDDP (Taieb, 2002) 296,59,5 Gem, 5-FU i. c. (Knox, 2004) 273,75,3 Gem, HD 5-FU/FA (Hsu, 2004) 303,74,7 Gem, Oxali (Andre, 2004) 565,715,4

19 CHEMIOTERAPIA SISTEMICA N° PTSTTP (mesi) SOPRAVV. mediana Gem, Cape (Knox, 2005) Gem, CDDP (Thongprasert, 2005) 435,28,5 Gem, 5-FU, FA (Alberts, 2005) 424,69,7 Gemcitabina (Park JS, 2005) 238,113,1 Gem, CDDP (Kim, 2006) Epi, CDDP, Cape (Park SH, 2006) 434,28

20 CHEMIOTERAPIA INTRA-ARTERIOSA REGIMEN° PTS SOPRAVV. mediana SOPRAVV. a 1 anno 5-FU, FA, CDDP (Melichar, 2002) % Epi, Mito, 5-FU + RDT (Matsumoto, 2004) 2319,559% TACE (CDDP, Adria) + Gem e.v. (Kirchhoff, 2005) 812-

21 RAZIONALE

22 Prognosi sfavorevole

23 RAZIONALE CT sistemica poco attiva

24 RAZIONALE Crescita locale

25 RAZIONALE Elevata estrazione epatica

26 RAZIONALE Più elevata concentrazione

27 FARMACI 1+ CLtb Q(1-E) Rd =

28 Casistica personale

29 SCHEDULA EPIRUBICINA 50 mg/m 2 CISPLATINO 60 mg/m 2 In arteria epatica in bolo 5-FLUOROURACILE 200 mg/m 2 /die 1-14 In infusione continua endovenosa ogni 3 settimane N° PTSTTP (mesi) SOPRAVV. mediana Epi, CDDP, 5-FU c.i. (Ellis, 1995)

30 NUMERO = 30 Colangiocarcinomi25 Colecisti 3 Coledoco 2 ETA mediana = 65 (43-75) M/F = 15/15 PS = 2 = 10 (33%) SEDI DI METASTASI fegato = 29 peritoneo= 5 linfonodi= 4 osso= 3 surrene = 2 pleura= 2 Gennaio 2000 – Giugno 2004 CARATTERISTICH E DEI PAZIENTI

31 LEUCOPENIA 20% 3% 0 3% TROMBOPENIA 6% 0 3% 0 ANEMIA 10% 16% 3% 0 Grado WHO Pazienti 158 Cicli TOSSICITA EMATOLOGICA

32 TOSSICITA NON EMATOLOGICA NAUSEA/VOMITO 30% 3% ALOPECIA 60% 15% MUCOSITE 6% 12% NEUROLOGICA 6% 3% FEBBRE 20% 0 TROMBOSI DEL CVC 5 (17%) Grado WHO Pazienti 158 Cicli

33 TOSSICITA Confronto con Ellis

34 TOSSICITA Confronto con Ellis

35 TOSSICITA Confronto con Ellis

36 TOSSICITA Confronto con Ellis

37 TOSSICITA Confronto con Ellis

38 TOSSICITA Confronto con Ellis

39 CICLI TOTALI= 158 CICLI MEDIANI= 6 (2 - 8) RISPOSTA COMPLETA= 1 RISPOSTA PARZIALE= 11 STABILITA= 12 PROGRESSIONE= 6 RC + RP = 40% RISULTATI (1) PAZIENTI VALUTABILI 30/30

40 CA 19-9 RISPOSTA COMPLETA= 29% RISPOSTA PARZIALE= 40% STABILITA= 21% AUMENTO= 10% DOLORE si = 16/30 RISPOSTA COMPLETA= 4/16 RISPOSTA PARZIALE= 6/16 STABILITA= 3/16 AUMENTO= 3/16 RISULTATI (2)

41 Caso 1. uomo 63 anni. dopo 3 cicli. exitus a 13 mesi

42 Caso 2. donna 56 anni. dopo 6 cicli. exitus a 21 mesi

43 Caso 3. uomo di 66 anni. dopo 6 cicli. exitus a 14 mesi

44 Caso 4. uomo di 59 anni. dopo 3 cicli. vivo a 4 mesi

45 ,0 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1,0 TTP= 7 mesi SOPRAVV. MEDIANA= 13 mesi SOPRAVV. 1 ANNO= 54% SOPRAVV. 2 ANNI= 20%

46 CONCLUSIONI TRATTAMENTO FATTIBILE TERAPIA ATTIVA TASSO DI SOPRAVVIVENZA INTERESSANTE PROBLEMA TECNICO MAGGIORE: GESTIONE DEL CVC

47

48 EPIRUBICINA 50 mg/m 2 CISPLATINO 60 mg/m 2 In arteria epatica in bolo ogni 3 settimane 5-FLUOROURACILE 200 mg/m 2 /die 1-14 In infusione continua endovenosa Per os CAPECITABINA 1000 mg/m 2 bid x 14 giorni IPERTERMIA ESTERNAGiorni -1, 0, +1

49 NUMERO= 10 Colangiocarcinomi 6 Colecisti 4 ETA mediana = 60 (37-69) M/F= 6/4 SEDI DI METASTASI fegato = 10 linfonodi= 2 peritoneo= 1 Luglio 2004 – Febbraio 2006 CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI

50 CICLI TOTALI= 46 CICLI MEDIANI= 3 RISPOSTA PARZIALE= 4 STABILITA= 2 PROGRESSIONE= 1 RP = 60% RISULTATI PAZIENTI VALUTABILI 7/10

51 Hadjis1990 Pichlmayr1996 Su1996 Lillemoe2000 Jarnagin2001 Nakeeb vs 14,5 25,72, ,623,6 40vs10 31,712,2 34, CasisticaResecati Margini negativi Sopravv. mediana Sopravv. 5 anni

52 COLANGIOCARCINOMI GIUDICATI RESECABILI 1 – 2 CICLI EC in arteria Capecitabina per os Ipertermia CHIRURGIA


Scaricare ppt "CHEMIOTERAPIA INTEGRATA INTRA-ARTERIOSA E SISTEMICA NEI TUMORI DELLE VIE BILIARI Maurizio Cantore Oncologia Carrara Verona 10 giugno 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google