La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ep 1 VI CONGRESSO NAZIONALE DI SCIENZA E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI Bologna, 18-20 gennaio 2004 PRODOTTI ASSICURATIVI SANITARI E PREVIDENZIALI NEL NUOVO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ep 1 VI CONGRESSO NAZIONALE DI SCIENZA E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI Bologna, 18-20 gennaio 2004 PRODOTTI ASSICURATIVI SANITARI E PREVIDENZIALI NEL NUOVO."— Transcript della presentazione:

1 ep 1 VI CONGRESSO NAZIONALE DI SCIENZA E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI Bologna, gennaio 2004 PRODOTTI ASSICURATIVI SANITARI E PREVIDENZIALI NEL NUOVO SCENARIO DEMOGRAFICO. PROFILI ATTUARIALI Ermanno Pitacco Università di Trieste

2 ep 2 AGENDA Introduzione Alcuni aspetti dello scenario demografico I prodotti assicurativi Profili attuariali Conclusioni

3 ep 3 INTRODUZIONE Notevoli mutamenti nello scenario demografico Necessità di prodotti previdenziali ed assicurativo-sanitari Strutturazione e gestione di tali prodotti in funzione dei nuovi scenari Profilo di rischio

4 ep 4 ALCUNI ASPETTI DELLO SCENARIO DEMOGRAFICO Evoluzione della mortalità –diminuzione della mortalità infantile –aumento della vita attesa, sia alla nascita sia ad età elevate –spostamento in avanti del punto di Lexis (espansione) –crescente concentrazione dei decessi ad età elevate (rettangolarizzazione) Incertezza della futura evoluzione longevity risk

5 ep 5 Andamento della vita attesa e del punto di Lexis (maschi). Fonte: ISTAT

6 ep 6 Curve dei decessi relative a varie tavole (maschi). Fonte: ISTAT Funzioni di sopravvivenza relative a varie tavole (maschi). Fonte: ISTAT

7 ep 7 Scarti quadratici medi ed endurance (maschi). Fonte: ISTAT

8 ep 8 Natalità e dimensione dei nuclei famigliari –decrescenza della natalità –diminuzione della dimensione dei nuclei famigliari Immigrazione –ringiovanimento della popolazione residente in Italia –ulteriore causa di incertezza sulla futura evoluzione della mortalità

9 ep 9 Numero medio di figli per donna. Fonte: ISTAT Numero di componenti per famiglia. Fonte: ISTAT Numero medio di componenti per famiglia. Fonte: ISTAT

10 ep 10 I PRODOTTI ASSICURATIVI Rendite vitalizie –modello tradizionale della rendita vitalizia differita: incompatibile con lattuale scenario demografico (caso della Equitable Life nel 2000) –rendite vitalizie con maggiore grado di flessibilità –separazione tra periodo di accumulazione (attività) e periodo di erogazione della rendita (quiescenza) –accumulazione attuariale o puramente finanziaria –scelta del momento in cui è garantito il coefficiente di conversione –eventuale possibilità di alterare il coefficiente di conversione (prima della fine del periodo di accum.)

11 ep 11 Livello di rischio per lassicuratore [E. Pitacco (2002), Longevity risk in living benefits, CeRP, Torino]

12 ep 12 Modello generale per la costruzione del post- retirement income –possibilità, in qualunque istante dei periodi di attività e di quiescenza, di convertire in rendita (annuitization) parte del fondo accumulato –casi estremi: immediata conversione in rendita differita di ogni importo versato al fondo durante il periodo di attività completa assenza di acquisti di rendite, in entrambi i periodi –vario grado di flessibilità nelle scelte di investimento –vario livello di trasferimento del rischio di mortalità (e del longevity risk in particolare) allassicuratore o al fondo pensioni

13 ep 13 Processo di accumulo e conversione in rendita E. Pitacco (2002), Longevity risk in living benefits, CeRP, Torino]

14 ep 14 Assicurazioni Long Term Care –bisogno crescente nellattuale scenario demografico –barriere nella domanda e nellofferta –possibilità di integrazione negli schemi previdenziali –esempio di integrazione: enhanced pension in luogo di una rendita vitalizia di rata R costante, una rendita di rata R (R R) da quando il soggetto è non autosufficiente costo dellaumento R-R finanziato dalla rinuncia R-R enhancing option problemi di antiselezione

15 ep 15 Assicurazioni malattia per anziani –struttura tradizionale dellassicurazione malattia in Italia: coperture su base monoannuale, possibilità di recesso dellassicuratore –assicurazioni pluriennali (riserve di senescenza) –estensione della copertura alle età anziane, possibilmente a vita intera (post-retirement sickness cover) –problema: regimi di pagamento premi [A. Olivieri, E. Pitacco (2002), Premium systems for post- retirement sickness covers, Belgian Actuarial Bulletin]

16 ep 16 PROFILI ATTUARIALI Proiezione della mortalità –resa necessaria dal trend evolutivo –interessa ogni prodotto previdenziale e assicurativo- sanitario con prestazioni in caso vita (rendite vitalizie, assicurazioni LTC, ecc.) –ampia gamma di metodologie, dai primi approcci (A. Lindstedt, 1912) ai recentissimi contributi (L. Carter e L. Lee) e relative generalizzazioni

17 ep 17 Evoluzione aleatoria della mortalità –rischio di scarti sistematici (oltre al rischio di scarti accidentali); ad età anziane longevity risk –non-pooling risk: impatto finanziario crescente al crescere della dimensione del portafoglio o del fondo pensioni –espressione dellincertezza sul trend della mortalità: insieme di scenari –approcci per la quantificazione dei risultati scenario testing: approccio deterministico simulazione Montecarlo: approccio probabilistico [P. Marocco, E. Pitacco (1998), Longevity risk and life annuity reinsurance, Transactions of the 26th ICA, Birmingham] [A. Olivieri (2001), Uncertainty in mortality projections, Insurance: Mathematics & Economics]

18 ep 18 –Confronto V = riserva best estimate V [W] = riserva worst case V [B] = riserva bad case V < V [B] < V [W] Q(N 0, ) = (attivi richiesti / V ) – 1 solo scarti accidentali Q det (N 0, ) scarti acc. + scarti sistem. Q prob (N 0, ) R [W] = V [W] / V – 1 (indipend. da N 0, ) R [B] = V [B] / V – 1 (indipend. da N 0, ) [A. Olivieri, E. Pitacco (2003), Solvency requirements for pension annuities, Journal of Pension Economics & Finance]

19 ep 19 Relazioni (ovvie): 1 < R [B] < R [W] Q det (N 0, ) < Q prob (N 0, ) Quali relazioni tra gli indici Q e gli indici R ?

20 ep 20 ratios N0N0 Q prob (N 0, ) R [W] Q det (N 0, ) R [B] scarti accidentali scarti sistematici Solvibilità a fronte di scarti accidentali e sistematici

21 ep 21 –Conclusioni inefficienza di una politica di allocazione di mezzi basata su soli valori attesi (riserve matematiche), ancorché prudenziali (o fortemente prudenziali) necessità di unaccurata quantificazione del profilo di rischio di un portafoglio di rendite o di un fondo pensioni (includendo aspetti finanziari) uso di strumenti di simulazione stocastica, in particolare per la valutazione degli effetti del longevity risk Rischi sistematici nelle assicurazioni LTC –trend aleatori riguardanti durata attesa totale di vita durata attesa di vita in condizioni di autosufficienza [A. Olivieri, S. Ferri (2003), Mortality and disability risks in Long Term Care insurance, IAAHS Online Journal]

22 ep 22 Eterogeneità delle popolazioni –imputabile a fattori osservabili –imputabile a fattori non osservabili modellizzazione mediante la frailty –livello di eterogeneità autoselezione degli acquirenti di rendite vitalizie minore eterogeneità maggiore eterogeneità in forme pensionistiche ad adesione obbligatoria –aspetti attuariali trascurare leterogeneità possibile sottostima degli impegni dellassicuratore o del fondo pensioni (aggravantesi con laumentare delletà di una generazione)

23 ep 23 CONCLUSIONI Particolare attenzione (anche dal punto di vista attuariale) a: –prodotti tradizionali che richiedono impostazioni non tradizionali (rendite vitalizie) –prodotti non tradizionali (Long Term Care) –prodotti che richiedono significative ristrutturazioni ed estensioni (assicurazioni malattia) Necessità di implementare nella tecnica assicurativa le nuove proposte scientifiche –modelli per la quantificazione del longevity risk –modelli di eterogeneità

24 ep 24 Grazie per lattenzione … e buon …


Scaricare ppt "Ep 1 VI CONGRESSO NAZIONALE DI SCIENZA E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI Bologna, 18-20 gennaio 2004 PRODOTTI ASSICURATIVI SANITARI E PREVIDENZIALI NEL NUOVO."

Presentazioni simili


Annunci Google