La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Montale Quasimodo Pavese Ungaretti. Corrado, il protagonista, mentre i suoi compagni in seguito alla caduta del fascismo scelgono la strada dell'impegno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Montale Quasimodo Pavese Ungaretti. Corrado, il protagonista, mentre i suoi compagni in seguito alla caduta del fascismo scelgono la strada dell'impegno."— Transcript della presentazione:

1 Montale Quasimodo Pavese Ungaretti

2 Corrado, il protagonista, mentre i suoi compagni in seguito alla caduta del fascismo scelgono la strada dell'impegno e della lotta, si rifugia nelle native colline, nelle Langhe. Ma neppure la mitica terra dell'infanzia sfugge alla realtà storica: anche là arrivano la guerra e le lotte degli uomini, anche là i morti sparsi per la campagna costringono il protagonista a meditare sulla sua vita e sulla sua scelta. E allora proprio nelle Langhe vagheggiate come paese d'infanzia, di scappate, di giochi, e che ora lo costringono a guardare in faccia la morte, il protagonista scopre che la sua vita è stata «un solo lungo isolamento, una futile vacanza». Pavese

3 Giuseppe Ungaretti è nato ad Alessandria D Egitto nel Figlio di genitori toscani, trascorselinfanzia in Africa; trasferitosi a Parigi, vi conobbe i rappresentanti più significativi del Futurismo. Acceso sostenitore dellinterventismo, partecipò alla prima guerra mondiale come soldato semplice di fanteria; negli anni seguenti aderì al fascismo. Visse alcuni anni in Brasile dove insegnò letteratura italiana e dove perse il figlio Antonello di 9 anni. Tornato in Italia, insegnò letteratura italiana presso lUniversità di Roma. Prima di morire curò ledizione definitiva di tutti i suoi versi riunendo le raccolte ( Il Porto Sepolto, lAllegria, Sentimento del Tempo, Il Dolore) in un unico volume intitolato VITA DI UN UOMO. Morì a Milano nel Soldati Bosco di Courton luglio 1918 Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie. Mattina Santa Maria La Longa il 26 gennaio 1917 M'illumino d'immenso.

4 Nato a Modica (Ragusa) nel 1901 e morto a Napoli. Studiò a Roma, trasferitosi a Milano, si dedicò alla traduzione di poeti greci e latini. La tragedia della seconda guerra mondiale fece approfondire di più le idee sul dolore umano che già prima c'erano in lui. Lui vede che tutti gli uomini hanno lo stesso destino di morire e questo pensiero diventa, in lui, più triste quando pensa alla sua amata isola come un paradiso perduto.


Scaricare ppt "Montale Quasimodo Pavese Ungaretti. Corrado, il protagonista, mentre i suoi compagni in seguito alla caduta del fascismo scelgono la strada dell'impegno."

Presentazioni simili


Annunci Google