La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Quintaliani Il Punto di vista della SIN G. Quintaliani Commissione Q&A della SIN.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Quintaliani Il Punto di vista della SIN G. Quintaliani Commissione Q&A della SIN."— Transcript della presentazione:

1 Quintaliani Il Punto di vista della SIN G. Quintaliani Commissione Q&A della SIN

2 Quintaliani

3

4 Nella nostra inchiesta il criterio adottato per stilare le graduatoria ha cercato di tenere presente sia quantità che qualità delle ricerche cliniche. Per questo ci siamo affidati a due parametri: Impact Factor e Citation Index. A partire da questi abbiamo poi "costruito" un coefficiente, che abbiamo chiamato "Indice Corriere Salute", su cui si basano le nostre classifiche. Ma andiamo per gradi, spiegando innanzitutto che cosa significano Impact factor e Citation index. Le limitazioni Anche quest'anno si è scelto di non considerare tutte le pubblicazioni, ma di utilizzare criteri di restrizione che escludessero le ricerche su animali o solo di laboratorio. Sono stati quindi selezionati i clinical trials, cioè gli studi clinici condotti sull'uomo, con l'intento di identificare gli ospedali dove si svolgono ricerche che coinvolgono già i malati e quindi che hanno ripercussioni presumibilmente più immediate sulla pratica clinica. Naturalmente questo non è l'unico modo per fare ricerca, né il solo utile: ma le sperimentazioni cliniche possono aiutare a individuare i centri più orientati a mettere a disposizione dei pazienti le opportunità di cura più innovative. È inoltre chiaro che questo criterio penalizza i molti ospedali dove l'assistenza è ottima, ma le risorse sono tutte destinate alla cura dei malati,. Ben consapevoli di tali limiti, queste classifiche non intendono indicare dove è meglio farsi curare, bensì le istituzioni dove non si perde mai di vista l'importanza di stare al passo con l'evoluzione delle terapie, dove il passaggio delle conoscenze dal laboratorio al letto del malato avviene nei tempi più rapidi. Elena Meli, Vanna Pistotti

5 Quintaliani Qualita in Medicina E indubbio comunque che al di la delle accezioni astratte la qualita della sanita e della medicina si risolve, alla fine di tutto il processo, nella qualita del singolo atto medico e quindi la perizia e le decisioni circa i mezzi da utilizzare sono fortemente condizionati dalla conoscenza scientifica e dalle capacita tecniche dell operatore che si trova a prendere decisioni riguardo il singolo paziente. Ed e inoltre ovvio che seppure un coordinamento adeguato aumenta le probabilita che risorse assistenziali di qualita appropriata si trovino nella quantita necessaria e al momento giusto dove se ne ravveda la necessita e altresi vero che il loro corretto ed efficace utilizzo dipenderanno solo dalla capacita professionale dei professionisti

6 Quintaliani

7

8

9 Progetti SIN 1.Qualità ed Accreditamento 2.Ricerca Nefrologica in Italia 3.Prevenzione delle nefropatie croniche 4.Gestione del paziente trapiantato

10 Quintaliani Progetti SIN 1) Qualità ed Accreditamento –Indagine on line (censimento) –Formazione Referenti regionali Referenti x centro –Manuale Accreditamento –Accreditamento professionale

11 Quintaliani 1) Qualità ed Accreditamento Rapporti Nefrologia - Assessorato Sanità - Agenzia Regionale Sanitaria Censimento delle risorse: strutturali, strumentali, umane, organizzative Centri dialisi UU.OO. Nefrologia e Dialisi UU.OO. Nefrologia, Dialisi e Trapianto I QUESTIONARI SIN 1.PERCORSO QUALITA-ACCREDITAMENTO 2.CENSIMENTO DELLE U.O. NEFROLOGICHE

12 Quintaliani Esiste un piano sanitario della tua Regione ?95,24,8 E' mantenuto in esso la identita' della specialita' di Nefrologia ? 85,714,3 Esiste un osservatorio epidemiologico regionale ?81,019,0 Vi si ritrovano dati utili e facilmente reperibili di interesse nefrologico ?42,957,1 Esiste una gestione regionale del Registro Dialisi e Trapianto ?90,59,5 A tale gestione partecipa l'Istituzione Regionale? 57,142,9 La specialita' di Nefrologia ha referenti regionali riconosciuti ?71,428,6 Esistono referenti alternativi e/o non riferibili alla SIN sez. Regionale? 33,366,7 Esiste un sogetto istituzionale riconosciuto, che tratta i problemi della Specialita'?61,938,1 In riferimento a questi rapporti sono stati ottenuti risultati giudicati positivi negli ultimi 3 anni ? 47,652,4 I risultati sono stati positivi sul piano della: a) Programmazione ?42,957,1 b) Organizzazione ?42,957,1 c) Gestione economica ?33,366,7 Esiste un programma di accreditamento istituzionale?76,223,8 La specialita' ha partecipato alla sua stesura? 38,161,9 Le strutture sono state accreditate?23,876,2 Societa' Italiana di Nefrologia Commissione Qualita' & Accreditamento Risposte al 1° Questionario Regionale sino

13 Quintaliani

14 1) Qualità ed Accreditamento

15 Quintaliani

16 1) Qualità ed Accreditamento Corso di aggiornamento per i formatori del settore Qualità-Accreditamento –Modulo A: Accreditamento professionale come strumento di promozione della qualità –Modulo B: Il Manuale di Accreditamento della Specialità Nefrologia – Durata di ogni modulo: 2,5 gg – Partecipanti: Corsi di formazione per i responsabili UU.OO. della Qualità-Accreditamento

17 Quintaliani Obiettivi dei Corsi OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO: Conoscere ed utilizzare le procedure dellaccreditamento professionale Saper addestrare altri operatori allautovalutazione e alla valutazione esterna tra pari Addestrare altri operatori al confronto con criteri di buona qualità Costruire e validare il Manuale di Accreditamento, riferito ad entità organizzativa nefrologica Utilizzare il Manuale di Accreditamento della Funzione Specialistica di Nefrologia

18 Quintaliani 1) Qualità ed Accreditamento Corsi di formazione per i responsabili UU.OO. della Q/A Uso e diffusione del Manuale -on line- della Qualità-Accreditamento Miglioramento continuo dellorganizzazione per incrementare leccellenza sul territorio Elenco delle strutture di eccellenza accreditate dal percorso Qualità Obbiettivi:

19 Quintaliani SIN LA NOSTRA MISSIONE Criterio principale o guida : Le attività di Nefrologia, Dialisi e Trapianto perseguono il miglior risultato di salute in accordo con le risorse disponibili e ponendo al centro della attenzione e quindi della verifica continua, il rispetto del paziente nei suoi diritti e nei suoi bisogni Le attività di Nefrologia, Dialisi e Trapianto perseguono il miglior risultato di salute in accordo con le risorse disponibili e ponendo al centro della attenzione e quindi della verifica continua, il rispetto del paziente nei suoi diritti e nei suoi bisogni

20 Quintaliani

21

22 Competenze scuola di specializzazione GAZZETTA UFFICIALE N. 139 SERIE GENERALE PARTE PRIMA DEL 17/6/1997 MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DECRETO 5 maggio Modificazioni all'ordinamento didattico universitario relativamente alle scuole di specializzazione del settore medico Tabella B STANDARDS NECESSARI ALLE STRUTTURE SANITARIE NON UNIVERSITARIE PER CONTRIBUIRE ALLA FORMAZIONE SPECIALISTICA MEDIANTE CONVENZIONAMENTO CON L'UNIVERSITA' PER LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN NEFROLOGIA. Il presidio ospedaliero non universitario deve avere, oltre a strutture didattiche e di aggiornamento generali, una qualificata specifica attivita' media annuale, dimostrata per almeno un triennio, tale da garantire allo specializzando il conseguimento degli obiettivi formativi assegnatigli riguardo al periodo di frequenza della struttura medesima. Tali attivita' sono: a) attivita' ambulatoriale e di Day Hospital per almeno 300 pazienti annui, anche con specifica attivita' per pazienti in dialisi peritoneale ambulatoriale continua e trapianti b) attivita' di degenza per almeno 200 ricoveri annui per patologia nefrologica; c) attivita' diagnostica di istopatologia renale comprendente il prelievo bioptico percutaneo e la lettura diagnostica delle biopsie; d) attivita' di terapia sostitutiva acuta e cronica della funzione renale; con almeno 8 posti dialisi.

23 Quintaliani Accreditamento Accreditamento istituzionale volontario obiettivo acceso al mercato promozione Q. opzione obbligatoria volontaria ricaduta economica prestigio livello di Q minimo (sicurezza) eccellente (ottimizzazione risultati sul paziente) gestione istituzionale professionisti modalità ispezione consulenza contenuti prev.istituzionali prev. Professionali riferimenti normativa stato dellarte ed evidenza scientifica Differenziazione tra Accreditamento istituzionale e volontario

24 Quintaliani Accreditamento professionale di eccellenza - procedura di autovalutazione interna al sistema professionale e di valutazione esterna fra pari - opera per indici di riferimento ex-post continuamente variabili nel tempo - si fonda su una logica di tipo comparativo fra realtà omogenee ( benchmark ) - la visita è una occasione di confronto fra pari

25 Quintaliani Filosofia del sistema di accreditamento professionale di eccellenza - E unattività volontaria finalizzata alla ricerca delleccellenza tecnica ( ) - E unattività volontaria finalizzata alla ricerca delleccellenza tecnica ( best practice ) - Opera con un meccanismo di valutazione interna al sistema professionale che coinvolge tutti i professionisti della struttura ( ) - Opera con un meccanismo di valutazione interna al sistema professionale che coinvolge tutti i professionisti della struttura ( peer review ) - Ha come obiettivo finale il miglioramento continuo della qualità globale delle cure ( ) - Ha come obiettivo finale il miglioramento continuo della qualità globale delle cure (continuous quality improvement ) - E attenta al punto di vista del paziente ( ) - E attenta al punto di vista del paziente (patient oriented )

26 Quintaliani Ch. Shaw, Giornale Italiano di Nefrologia ( suppl.), 2002 DEFINIZIONE DI UN PROGRAMMA DI AUTOVALUTAZIONE INTERNA E REVISIONE ESTERNA DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA Processo ( regionale o nazionale ) di valutazione, intrapreso volontariamente per il miglioramento dellorganizzazione e dei servizi, con ladozione di requisiti espliciti sottoscritti da gruppi di pari e monitorato da unautorità neutrale, coinvolta ma imparziale, composta da pazienti, fornitori, acquirenti e Istituzione.

27 Quintaliani 1. E' assicurata la specialità del trattamento 2. E' assicurata la tempestività dell'intervento 3. E' assicurata la continuità dell'assistenza 4. E' assicurata globalità dellassistenza e integrazione fra i servizi 5. Ogni figura professionale conosce il proprio ruolo e le proprie responsabilità ( Ruolo del Dipartimento ) 6. Esiste un sistema di verifica e revisione periodica dei risultati conseguiti e dei fabbisogni 7. E' assicurata la tutela della salute all'interno della struttura 8. E' assicurata una corretta gestione delle informazioni 9. E' assicurata leducazione e la formazione 10. E assicurata la ricerca e lo sviluppo di adeguate risorse (Uso ottimale delle risorse) Criteri assunti (A = garanzia della qualit à tecnico-professionale e organizzativa)

28 Quintaliani Criteri assunti (B = a garanzia della qualit à « percepita » del servizio) L'accesso alla struttura è agevole e semplice Esiste un sistema di accoglienza Esiste un insieme di strutture e servizi per la comodità del paziente E' rispettata la personalità del paziente e dei famigliari E' rispettata la personalità e la professionalità del personale

29 Quintaliani Manuale di Accreditamento della funzione specialistica di Nefrologia

30 Quintaliani Manuale di Accreditamento della funzione specialistica di Nefrologia Aree organizzative A - Degenza B - Attività di trapianto C - Day hospital/surgery D - Attività di dialisi E - Ambulatorio F - Assistenza domiciliare e nelle Res. sanit. ass. (RSA) Area del processo Area di Nefrologia e di assistenza ai trapiantati altrove Area di trapianto con attività chirurgica in sede Diagnostica/Terapia/Chirurgia Centro Dialisi Ospedaliero (CDO) Centro Dialisi ad Assistenza limitata e decentrata (CAL/CAD) Dialisi domiciliare Ambulatorio generale Ambulatori dedicati Territorio e Res. sanit. ass. (RSA)


Scaricare ppt "Quintaliani Il Punto di vista della SIN G. Quintaliani Commissione Q&A della SIN."

Presentazioni simili


Annunci Google