La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INEMAR – Modulo Porti Alessandro Marongiu

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INEMAR – Modulo Porti Alessandro Marongiu"— Transcript della presentazione:

1 INEMAR – Modulo Porti Alessandro Marongiu

2 2 Modulo porti – Inemar 05 In Inemar 05 (marzo 2007) è stata implementata la metodologia del Guidebook 2007, basata sullapproccio MEET (Methodology for Estimate air pollutant Emissions from Transport), elaborato da Trozzi e Vaccaro. Manuale dellalgoritmo usato disponibile in: Slide disponibili del modulo realizzato: Algoritmo utilizzato da: Arpa Veneto e Dip. Provinciale ARPA di Venezia, Friuli VG, Puglia Sono in seguito stati pubblicati due aggiornamenti della metodologia: la prima è presente nel Guidebook 2009, modificata successivamente nel giugno La metodologia è risultata disponibile a fine settembre 2010, in questo file: 2009/part-b-sectoral-guidance-chapters/1-energy/1-a-combustion/1-a-3-d- navigation.pdf 2009/part-b-sectoral-guidance-chapters/1-energy/1-a-combustion/1-a-3-d- navigation.pdf È in corso di implementazione ladeguamento del modulo ad alcune modifiche di fattori di emissione previste dal Guidebook, che ha nel complesso confermato in parte la metodologia precedente già implementata in Inemar 05

3 3 Modulo porti – Inemar 05 La metodologia del Guidebook si basa su diversi livelli possibili di stima (chiamati TIER) I diversi livelli prevedono diverso dettaglio nella stima dei consumi di combustibile e dei tempi e fasi di navigazione, considerando diverso grado di dettaglio nel tipo di motore e di imbarcazione Inemar ha implementato la metodologia prevista per il Tier3 Per ogni riferimento si rimanda alla precedente presentazione della metodologia ova08 ova08

4 4 Gradi di dettaglio possibili nella stima delle emissioni dai porti Consumo di combustibile Tempi e fasi di navigazione Tier 1Tier 2Tier 3 Tipo di combustibile MDO, MGO, BFO* Tipo di motore SSD, MSD, HSD, GT, ST* Tipo di imbarcazione Portacontainer, Ro-Ro**, Passeggeri, … Fase di navigazione Manovra, Stazionamento, Crociera Numero di parametri * SSD - Slow Speed Diesel, MSD – Medium Speed Diesel, HSD - High Speed Diesel, GT – Gas Turbine, ST – Steam Turbine; MDO – Marine Diesel Oil, MGO –Marine Gas Oil, BFO –Bunker Fuel Oil ** Ro-Ro= Roll in - Roll out (traghetti) INEMAR Sulla base di valori medi

5 5 Metodologia di stima – punti in comune (non cambiati) tra INEMAR 05 e Guidebook 2009/giu2010 Relativamente al Tier3, di interesse di Inemar, i punti non cambiati della metodologia sono: La stima delle emissioni è effettuata su ogni singolo tragitto della imbarcazione Linventario è dato dalla somma di tutti i viaggi in un periodo prefissato (non necessariamente un anno). Questi possono essere inventariati con un set di viaggi rappresentativi in un periodo prefissato. Le emissioni sono calcolate sulla base dei consumi dellimbarcazione

6 6 Metodologia di stima – differenze tra INEMAR 05 e Guidebook 2009/giu2010 Relativamente al Tier3, di interesse di Inemar, le differenze sono: fattori di emissione nel Tier3 per NOx, NMCOV e PM sia in termini di emissioni specifiche per consumo di carburante (utilizzabili in INEMAR) che in termini di grammi emessi per kWh (utilizzabili con il nuovo metodo di stima dei consumi) Metodologia alternativa di stima del consumo di carburante Disponibili FE e dati sulla potenza impiegata nei motori ausiliari Possibilità di impiego di FE per altri inquinati in funzione del combustibile impiegato, provenienti dal Tier1 Fattori di emissione medi per imbarcazioni a destinazione turistico-ricreativa

7 7 Richiamo della metodologia Inemar05 - Guidebook2009/giu2010 E i = emissione totale dellinquinante i i = inquinante j = carburante k = tipo di imbarcazione l = tipo di motore m = fase operativa n = numero di imbarcazioni E ijklmn = emissione totale dellinquinante i dalluso del carburante j, sulle n imbarcazioni di tipo k, con motore l, nella fase m = E i = jklmn E ijklmn

8 8 Fasi operative m

9 9 i j k l

10 10 Il valore di E ijklmn è calcolato con la seguente formula: E ijklmn = t jklm S jkm FE ijlm N jkl S jkm [t/h] = consumo giornaliero di carburante j, nellimbarcazione k nella fase m: questo è variato nella metodologia del Guidebook2009/giu2010 t jklm [h] = ore di navigazione dellimbarcazione k con motore l e usando carburante j nella fase m (tabella PO_TEMPI_NAVIGAZIONE) FE ijlm [g/t] = FE medio dellinquinante i, per il carburante j e motore l nella fase m (tabella PO_FATT_EMISSIONE) N jkl = numero imbarcazioni k, con motore l e carburante j (tabella PO_NUM_MOVIMENTI) Calcolo delle emissioni – Inemar 05

11 11 Il valore di S jkm è calcolato con la seguente formula: S jkm = C jk p km dove: C jk [t/giorno] = consumo giornaliero di combustibile j dellimbarcazione k al 100% della potenza (come funzione della stazza lorda) p km = frazione del consumo di combustibile nella fase m per limbarcazione k (tabella PO_FRAZ_POT) Calcolo del consumo

12 12 p mk

13 13 Il valore di C jk è calcolato con la seguente formula: C jk = a jk + b jk GT + c jk GT 2 + d jk GT 3 + e jk GT 4 dove: a jk,b jk,c jk,d jk, e jk = coefficienti tabellati nella metodologia (tabella PO_CONSUMI) GT [t] = stazza lorda dellimbarcazione (tabella PO_IMC) Calcolo del consumo specifico Metodologia modificata nel Guidebook 2009/giu2010

14 14 Nota Mentre la struttura della metodologia originale prevedeva che i F.E fossero disponibili per ogni associazione di carburante, motore e fase, i FE utilizzati e implementati in Inemar sono indipendenti dal tipo di motore ma sono funzione del tipo di imbarcazione. Tenendo conto che si è utilizzato un solo combustibile, di fatto i FE sono dipendenti solo da imbarcazione e fase operativa. Il sistema permette però la possibilità di inserire dati più accurati. Nel caso sia mancante il tipo di carburante (j), il tipo di imbarcazione (k) o il tipo di motore (l) si utilizza lid_comb, lid_tipo_imbarcazione e lid_tipo_motore corrispondente a 99.

15 15 Calcolo delle emissioni – Guidebook 2009/giu2010 Nel caso non sia noto il consumo di carburante per ciascuna fase del tragitto, è proposta una metodologia di stima delle emissioni basata sulla potenza del propulsore installato ed i tempi di navigazione: E trip emissioni dellinquinante e per un determinato tragitto EF [g kWh -1 ] fattore di emissione P [kW] potenza nominale del motore T [h] tempo di navigazione LF percentuale di utilizzo del motore e categoria del motore (principale o ausiliario) i inquinante (per il Tier3 NOx, NMCOV e PM) m tipo di combustibile j tipo di motore p fase di navigazione

16 16 Calcolo dei consumi nel Tier3 - Guidebook 2009/giu2010 Con gli indici usati in Inemar, la formula precedente diventa per il confronto con INEMAR 05: t jklm [h] = ore di navigazione dellimbarcazione k con motore l e usando carburante j nella fase m P jk [kW] = potenza della imbarcazione k che utilizza carburante j LF kmy = frazione di potenza della imbarcazione k nella fase m, per funzione del motore y. FE ijlmy [g/kWh] = fattore di emissione medio dellinquinante i, per il carburante j e motore l nella fase m, per funzione del motore y N jkl = numero imbarcazioni k, con motore l e carburante j E ijklmny = t jklm P jk LF kmy FE ijlmy N jkl S jkmy È analogo a prima tranne che il consumo è in kW e non in t/h (anche FE è in g/kWh e non g/t); cè in più il dettaglio del motore (l e y)

17 17 C k consumo max FE km Emissione k m Stazza lorda (klj) S km consumo effettivo t/h P km frazione potenza l tipo motore k tipo imbarcazione m tipo fase j combustibile t km(jl) N k(jl) Di fatto è stato utilizzato un solo Carburante j e motore l

18 18 P ky Potenza max FE jlmy Emissione k m Stazza lorda (klj) S kmy consumo effettivo kW LF kmy frazione potenza l tipo motore k tipo imbarcazione m tipo fase j combustibile y tipo inst. motore Elaborati tenendo conto dei motori e del carburante principalmente associati ad un certo tipo di imbarcazione t km(jl) N k(jl)

19 19 Nota La struttura della nuova metodologia fornisce F.E per diverse associazioni di carburante, motore e fase. Utilizzare questo dettaglio, significa poi dover fornire il numero di movimenti per ogni carburante, motore e fase. Se il numero di movimenti è disponibile solo per le imbarcazioni, senza conoscere carburante e motore, è necessario calcolare dei FE medi per tipo di imbarcazione. La media dovrà essere effettuata tener conto della presenza media dei tipi di motori e combustibili nelle imbarcazioni. Questo conto prima era stato fatto esternamente. Ora viene fatto da Inemar, tramite le percentuali di motori e combustibili per ogni imbarcazione che si possono inserire nella tabella PO_IMC. È importante che le somme siano pari a 100

20 20 Operativamente questo significa avere una versione della tabella PO_IMC che identifichi ciascun ID_IMC in funzione di tipo imbarcazione, motore, combustibile e % relativa nella flotta del mediterraneo. Elaborare una versione della PO_FATT_EMISSIONE dove gli FE sono classificati in funzione di ID_IMC ed eventualmente sono calcolati in base alla media pesata sulle imbarcazioni (dati di flotta). Calcolo in base ai dati su g/kWh o g/t Possibilità di utilizzo di dati su FE tipo Tier1 Possibilità di utilizzo di FE per imbarcazioni di tipo turistico- ricreativo.

21 21 Possibili approfondimenti

22 22 Calcolo delle emissioni in INEMAR – struttura generale Movimento 1 EmissioniMovimento 2 Movimento n Tipo di Imb. 1 Tipo di Imb. 2 h Staz. h Man. h Croc. FE Staz. FE Man. FE Croc. × × × + + PO_NUM_MOVIMENTI PO_IMC Consumo Staz. Consumo Man. Consumo Croc. × × × PO_TEMPI_NAVIGAZIONEPO_FATT_EMISS IONE PO_CONSUMI PO_FRAZ_POT Dati attivitàConsumi ed FE Definite delle classi di imbarcazione medie sulla base di dati sulla diffusione delle differenti motorizzazioni Calcolati come valori medi su ciascun tipo di imbarcazione Caratteristici per tipo di imbarcazione e fase di navigazione per alcuni inquinanti (NMVOC ed NOx) Ottenuto tramite polinomiale, unicamente funzione della stazza della imbarcazione e frazione di potenza legata alla fase di navigazione Per ciascun inquinante

23 23 Diffusione della tipologia di motori imbarcazioni – dati medi Guidebook 2009/giu2010 Tipo di imbarcazione I dati del Guidebook sono basati sullo studio: Trozzi C. (2010). Update of Emission Estimate Methodology for Maritime Navigation, Techne Consulting report ETC.EF.10 DD SSD - Slow Speed Diesel MSD - Medium Speed Diesel HSD - High Speed Diesel GT - Gas Turbine ST - Steam Turbine MDO - Marine Diesel Oil MGO - Marine Gas Oil BFO - Bunker Fuel Oil 1

24 24 Caratteristiche medie delle imbarcazioni – Guidebook 2009/giu2010 SSD - Slow Speed Diesel MSD - Medium Speed Diesel HSD - High Speed Diesel GT - Gas Turbine ST - Steam Turbine MDO - Marine Diesel Oil MGO - Marine Gas Oil BFO - Bunker Fuel Oil Diffusione delle differenti tipologie di motori e tipo di combustibile alimentato. Elaborazioni su: Trozzi C. (2010). Update of Emission Estimate Methodology for Maritime Navigation, Techne Consulting report ETC.EF.10 DD, May 2010 Tipo di combustibileTipo di motore 1

25 25 Tipologie di imbarcazioni in INEMAR Dati elaborati considerando le tipologie di imbarcazione di default in INEMAR e caratteristiche medie fornite dal Guidebook 2009 (agg. 2010). Tipo di imbarcazione SSD - Slow Speed Diesel MSD - Medium Speed Diesel HSD - High Speed Diesel GT - Gas Turbine ST - Steam Turbine MDO - Marine Diesel Oil MGO - Marine Gas Oil BFO - Bunker Fuel Oil 1

26 26 Tipologie di imbarcazioni in INEMAR Tipo di combustibileTipo di motore SSD - Slow Speed Diesel MSD - Medium Speed Diesel HSD - High Speed Diesel GT - Gas Turbine ST - Steam Turbine MDO - Marine Diesel Oil MGO - Marine Gas Oil BFO - Bunker Fuel Oil Ipotesi sulla diffusione delle differenti tipologie di motori e tipo di combustibile alimentato in INEMAR. Dati ottenuti elaborando i valori medi del Guidebook per le differenti tipologie di imbarcazione. 1

27 27 Tempi di navigazione medi – Guidebook 2009/giu2010 Nellapproccio implementato in INEMAR il tempo di navigazione viene considerato una peculiarità della categoria di imbarcazione: 10 barche di uguale ID_IMC, delle quali 5 con stazionamento 2 giorni e 5 con stazionamento 3 giorni, equivalgono a: ((5 x 2) + (5 x 3)) / 10 = ( ) / 10 = 2,5 x 24 h Il Guidebook fornisce dei valori medi utilizzabili come confronto o direttamente per effettuare la stima dei tempi di navigazione: 2

28 28 Fattori di emissione - Guidebook 2009/giu2010 Nel Guidebook sono riportate due categorie di fattori di emissione, che possono essere prese in considerazione: Fattori di emissione per HM, Diossine provenienti dal Tier1 ed utilizzabili anche nel Tier3 (come riportato dalle raccomandazione del Guidebook) Fattori di emissione per NOx, NMCOV e PM in funzione della fase di navigazione, del tipo di motore e sua installazione (ausiliario o principale) e del carburante. FE per NOx ridotti ed aggiornati per il 2005 rispetto al Fattori di emissione caratteristici per piccole imbarcazioni di tipo turistico. I fattori di emissione del Tier3 sono riportati sia in termini di consumo specifico di carburante (g t comb.) oppure di potenza del motore (g kWh), in riferimento a due possibili algoritmi di stima. 3

29 29 Fattori di emissione medi INEMAR 05 × Fattori di emissione Guidebook, 2009 (agg. 2010), NOx per il 2005 Motori, combustibili Fattori di emissione medi in INEMAR evidenziati (kg/t) 3


Scaricare ppt "INEMAR – Modulo Porti Alessandro Marongiu"

Presentazioni simili


Annunci Google