La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il traumatizzato nelle UO Neurologia Simone Vidale UO Neurologia & Stroke Unit AO Sant’Anna Como LV Congresso Nazionale SNO 22 – 24 Aprile 2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il traumatizzato nelle UO Neurologia Simone Vidale UO Neurologia & Stroke Unit AO Sant’Anna Como LV Congresso Nazionale SNO 22 – 24 Aprile 2015."— Transcript della presentazione:

1 Il traumatizzato nelle UO Neurologia Simone Vidale UO Neurologia & Stroke Unit AO Sant’Anna Como LV Congresso Nazionale SNO 22 – 24 Aprile 2015

2

3 Dimensione del problema Gestione del paziente Luogo dell’eventoRicovero ospedaliero Primo soccorsoPaziente chirurgicoPaziente non chirurgico Trauma grave Trauma moderato Trauma lieve

4

5 Di chi stiamo parlando? Pz orientato S/T/P GCS 15 + Perdita di coscienza Amnesia Cefalea diffusa Vomito Pz orientato S/T/P GCS 15 + Perdita di coscienza Amnesia Cefalea diffusa Vomito Pz orientato S/T/P GCS 15 + Coagulopatie TAO Alcolismo / abuso di droghe Epilessia Precedenti trattamenti NCH Anziani disabili Pz orientato S/T/P GCS 15 + Coagulopatie TAO Alcolismo / abuso di droghe Epilessia Precedenti trattamenti NCH Anziani disabili Pz confuso GCS 14 + Perdita di coscienza Amnesia Cefalea diffusa Vomito Pz confuso GCS 14 + Perdita di coscienza Amnesia Cefalea diffusa Vomito

6 Lesioni primarie Lacerazione – contusione Ematoma epidurale Ematoma subdurale Ematoma intracerebrale Danno assonale diffuso Emorragia intraventricolare Emorragia subaracnoidea

7

8 Cause di caduta nell’anziano Accidentale – correlata ambiente31% Disturbo andatura17% Capogiri, vertigini13% Stato confusionale5% Ipotensione posturale3% Disturbo visivo2% Modificata da: Epicentro ISS

9 Condizioni funzionali e rischio cadute

10 Fattori di rischio per le cadute Socio-demografici –Età –Genere femminile –Mancanza del coniuge Condizione funzionale –Alterazioni marcia –Problemi motilità –Alterazioni equilibrio –Debolezza muscolare –Limitazioni funzionali Stato mentale –Deterioramento cognitivo –depressione Malattie –Osteoartrite –M. Parkinson –Ictus –Diabete –Iopotensione ortostatica Farmaci –Politerapia –Psicofarmaci Storia di cadute

11 Paziente anziano con TAC encefalo negativa DEVE essere mantenuto in osservazione Per quanto tempo???? 24 h 48 h Scomparsa dei sintomi

12

13 UO Neurologia OSA 2014 calendar year 100 pazienti ricoverati

14 UO Neurologia OSA: tipologia * * * p < 0.001

15 UO Neurologia OSA: dimissione * * p: 0.031

16

17 TAC encefalo positiva Contusione / petecchia ESA Ematoma sottodurale Ematoma epidurale Variabili Scoagulazione Ipertensione arteriosa non controllata Sede

18 Valutazione neurologica: GCS

19 Valutazione clinica gravità trauma Classificazione secondo GCS: –Trauma lieve: GCS 14 – 15 –Trauma moderato: GCS 9 – 13 –Trauma severo: GCS < 9

20 Mannitolo Effetti emodinamici cerebrali –Aumenta la PPC –Aumenta il flusso ematico cerebrale –Riduce la PIC Effetto osmotico –Riduce il volume intracranico –Effetto dopo 15 – 30 min dall’infusione e durata 90 – 360 min NON è indicato come terapia standard per mancanza di evidenza

21 Steroidi L’impiego degli steroidi NON è raccomandato per il miglioramento dei risultati clinici o per la riduzione della pressione intracranica

22 Terapia nutrizionale Adeguata nutrizione = miglior outcome Alimentazione enterale precoce è consiglibile; in alternativa nutrizione enterale digiunale

23 ipertermia Trauma cranico Danno ipotalamico (centri termoregolatori) Incremento della temperatura Incremento consumo O2 e glucosio Incremento produzione CO Vasodilatazione Ipertensione endocranica

24 epilessia NON è raccomandato l’impiego profilattico degli antiepilettici per la prevenzione delle convulsioni post-traumatiche tardive

25

26

27 Esiti neuropsicologici Immediati –Stato confusionale Dopo PDC –APT –Deficit di attenzione Dopo APT –Amnesia globale –Sindrome frontale (disturbi del comportamento) –Disturbi del linguaggio –demenza

28 Disturbi del comportamento Apatia Affaticabilità Distraibilità Indifferenza emotiva Dipendenza ambiente Incapacità iniziativa Irascibilità Aggressività Ipocriticità Ipereattività Disforia Regressione affettiva Inappropriatezza rapporti sociali INERTEDISINIBITO

29 Dimensione del problema Gestione del paziente Luogo dell’eventoRicovero ospedaliero Primo soccorsoPaziente chirurgicoPaziente non chirurgico Trauma grave Trauma moderato Trauma lieve

30


Scaricare ppt "Il traumatizzato nelle UO Neurologia Simone Vidale UO Neurologia & Stroke Unit AO Sant’Anna Como LV Congresso Nazionale SNO 22 – 24 Aprile 2015."

Presentazioni simili


Annunci Google