La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TEORIA DELLA COMUNICAZIONE secondo Roman Jakobson Realizzato da Ada Giampetruzzi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TEORIA DELLA COMUNICAZIONE secondo Roman Jakobson Realizzato da Ada Giampetruzzi."— Transcript della presentazione:

1 TEORIA DELLA COMUNICAZIONE secondo Roman Jakobson Realizzato da Ada Giampetruzzi

2 TEORIA DELLA COMUNICAZIONE secondo Roman Jakobson CONTESTO MITTENTE canale MESSAGGIO canale DESTINATARIO CODICE Il mittente formula il messaggio Il destinatario riceve il messaggio Il messaggio è loggetto della comunicazione Il referente è ciò a cui il messaggio si riferisce Il codice è linsieme di regole e segni che consente a mittente e destinatario di comprendersi Il canale è il mezzo fisico che mette in contatto mittente e destinatario

3 FUNZIONI DEL LINGUAGGIO Funzione Elementi della comunicazione Scopo della comunicazione Esempi a) espressiva o emotiva b) conativa o persuasiva c) referenziale o denotativa, informativa, cognitiva d) fàtica e) metalinguistica f) poetica mittente destinatario contesto canale codice messaggio esprimere la soggettività dellemittente convincere,persuadere il destinatario dare informazioni sulloggetto della comunicazione instaurare o tenere vivo il contatto spiegare elementi che riguardano il codice dare evidenza al messaggio ed al modo in cui questo è stato costruito Oh come sono felice! Fate silenzio! Il 25 dicembre è Natale Mi senti bene? (al telefono) Millumino dimmenso (G. Ungaretti, Mattina)

4 Funzione dominante e funzione mascherata La classificazione delle funzioni linguistiche proposta da Jakobson non va intesa in modo rigido: la stessa frase può essere portatrice di più funzioni Es. Fa freddo può essere uninformazione oggettiva (funzione referenziale) espressione di unemozione (funzione emotiva) invito al destinatario perché risolva la situazione (funzione conativa) mezzo per avviare una conversazione(funzione fatica). In ogni comunicazione esiste comunque una funzione dominante che prevale sulle altre e la caratterizza. In molti casi una funzione, anche quella dominante, può risultare mascherata. Il caso più emblematico è quello della comunicazione pubblicitaria, nellambito della quale funzioni accessorie quali la funzione referenziale (informare sulle caratteristiche di un prodotto) mascherano la funzione dominante, che è quella conativa (far acquistare il prodotto).


Scaricare ppt "TEORIA DELLA COMUNICAZIONE secondo Roman Jakobson Realizzato da Ada Giampetruzzi."

Presentazioni simili


Annunci Google