La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio di Economia Aziendale Laura Bergonzini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio di Economia Aziendale Laura Bergonzini."— Transcript della presentazione:

1

2 Laboratorio di Economia Aziendale Laura Bergonzini

3 Il settore della distribuzione La distribuzione è linsieme delle attività, svolte da numerosi operatori, attraverso le quali i prodotti giungono ai consumatori. STRUTTURA DEL MERCATO Produzione Distribuzione Consumo

4 SOGGETTI Ausiliari del commercio: operatori che promuovono o agevolano la compravendita (es. agenti di commercio, commissionari, mediatori) Aziende mercantili: la loro attività di intermediazione consiste nellacquistare la proprietà della merce e assumere i rischi relativi alla sua rivendita. Enti e organismi istituzionali: si adoperano a facilitare le funzioni svolte dalle aziende mercantili (es. Camere di Commercio, banche dati, Magazzini generali, Borse Merci, associazioni commerciali) Operatori pubblici: intervengono nel settore commerciale per: tutelare i consumatori ristrutturare il sistema distributivo attribuire una maggiore professionalità ai commercianti. Imprese che producono servizi: anchesse collegate alla funzione distributiva (es. trasporto, assicurazione, credito, pubblicità) al dettaglio allingrosso

5 Funzioni delle Aziende Mercantili Trasferimento delle merci nel tempo Informazione per il consumatore Orientamento per le imprese produttrici Finanziamento Adattamento qualitativo Trasferimento delle merci nello spazio

6 I principali canali della distribuzione sono: Canale diretto Canale breve Canale lungo Produttore Consumatore Produttore Dettagliante Consumatore Agenti, rappresentanti Produttore Dettagliante Consumatore Grossista Agenti, rappresentanti Agenti, rappresentanti

7 Scelta del canale della distribuzione Costi di distribuzione La scelta è condizionata da numerosi fattori che variano da azienda ad azienda tra cui: ampiezza della clientela potenziale e la sua distribuzione territoriale le caratteristiche del prodotto analisi dei costi connessi a ciascun canale distributivo Inoltre bisogna considerare che la scelta rientri nel disegno del MARKETING MIX aziendale. FISSI Elevati in canale diretto Sostenuti in canale breve VARIABILI Sostenuti solo in canale lungo

8 Commercio Ingrosso Dettaglio Aziende mercantili allingrosso Cash & Carry Centri commerciali allingrosso Piccolo dettaglio Grande dettaglio Aziende piccolo dettaglio Franchising La struttura organizzativa interna delle aziende mercantili Essa si identifica nella modalità di coordinamento dellattività dei soggetti che vi operano per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Nelle aziende mercantili dipende: dalle dimensioni dalle caratteristiche operative dal settore in cui opera

9 LA LEGISLAZIONE SUL COMMERCIO Adempimenti preliminari allesercizio dellattività commerciale Comunicazione al comune (esercizi di vicinato) Autorizzazione del comune (medie e grandi strutture) Iscrizione al registro delle imprese Dichiarazione di inizio attività Norme a tutela dei consumatori di natura igienico - sanitaria di altra natura Libretto di idoneità sanitaria Etichette Evidenziazione di sostanze pericolose Pubblicità dei prezzi Vendite a peso netto Vendite straordinarie: 1. Vendita di liquidazione 2. Vendite di fine stagione 3. Vendite promozionali

10 Enti ed organi istituzionali Camere di Commercio Magazzini Generali Associazioni di Categoria Banche Dati Borse Merci

11 Camere di Commercio Risorse finanziarie: un contributo a carico del bilancio dello Stato un diritto annuale a carico di ciascuna impresa iscritta eventuali proventi derivanti dalla gestione di attività e dalla prestazione di servizi diritti di segreteria sullattività certificativa svolta e sulliscrizione di ruoli, elenchi, … Funzioni Istituzionali: anagrafica e certificativa pubblicazione quindicennale del Bollettino dei Protesti Cambiari vigilanza e controllo su Borse Merci e Valori, Magazzini Generali, fiere e mercati accertamento e aggiornamento degli usi e delle consuetudini locali rilascio dei certificati di origine Funzioni di promozione, supporto e sviluppo: attività di formazione informazione e assistenza alle imprese organizzazione di fiere, mercati, mostre e rassegne partecipazione alla gestione di Borse Valori e Merci, porti, aeroporti e altro rilevazione e informazione economica studi su congiuntura, occupazione, tendenze territoriali e settoriali… Presidente Giunta Collegio dei Revisori dei Conti Consiglio: Organizzazioni imprenditoriali dei diversi settori delleconomia Organizzazioni sindacali dei lavoratori Associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti

12 Magazzini Generali Documenti emessi Bollettino di entrata Fede di deposito Nota di pegno Bollettino di uscita

13 Associazioni di Categoria Obiettivi Studiare i problemi delle categorie di operatori rappresentanti, per contribuire alla relativa soluzione Realizzare e diffondere studi, ricerche, … allo scopo di informare gli associati Promuovere iniziative di assistenza e previdenza a favore degli associati Concordare con gli istituti di credito condizioni favorevoli per gli associati Prestare assistenza e consulenze di vario tipo

14 Banche Dati Laccesso richiede che lutente disponga di: Personal Computer Modem Pacchetto Software Stampante Cerved: Permette di collegarsi a numerose banche dati tra cui SANI SANP SABIL Archivio imprese estere

15 Borse Merci Deputazione di Borsa Comitato di Borsa Mediatori ufficiali Contratti A pronti A termine Funzioni Segnaletica Di copertura Mercato a termine Speculatori Rialzisti Ribassisti

16 Ausiliari del Commercio Agenti di commercio Rappresentanti Commissionari Mediatori Struttura del patrimonio e del reddito Aspetti fiscali riguardanti gli intermediari Aspetti giuridici Imposta sul valore aggiunto fine


Scaricare ppt "Laboratorio di Economia Aziendale Laura Bergonzini."

Presentazioni simili


Annunci Google