La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lantico Egitto a cura del prof. LUCA MANZONI La presentazione illustra i vari periodi storici della civiltà egiziana, ne analizza la cultura, la religione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lantico Egitto a cura del prof. LUCA MANZONI La presentazione illustra i vari periodi storici della civiltà egiziana, ne analizza la cultura, la religione."— Transcript della presentazione:

1 Lantico Egitto a cura del prof. LUCA MANZONI La presentazione illustra i vari periodi storici della civiltà egiziana, ne analizza la cultura, la religione e gli aspetti più caratteristici legati alla pratica della mummificazione, all'uso dei geroglifici e ai misteri della Sfinge

2 BASSO EGITTO ALTO EGITTO (Nord = Delta del Nilo) (Sud = Sorgente del Nilo

3 LE CITTA DELLANTICO EGITTO MEMPHI Capitale Antico Regno GIZA Valle dei Faraoni TEBE Capitale Medio Regno AKHENATON (Tell el Amarna) Capitale Nuovo Regno NUBIA

4 Le origini Valle del Nilo = Regione popolata fin dal Neolitico: tra maggio e settembre, infatti, le acque del Nilo inondavano le terre circostanti, ricoprendole di LIMO (=Dono del Nilo = Terra nera), che creava le condizioni per lo sviluppo di flora spontanea e fauna varia (= risorse alimentari spontanee in Egitto agricoltura e allevamento comparvero più tersi rispetto al vicino Oriente.Valle del Nilo LIMO Indipendentemente da quanto accade in Mesopotamia, intorno al 3000 a. C. si sviluppa lungo il corso del Nilo una civiltà in cui si pratica lagricoltura, si costruiscono città e viene utilizzata la scrittura. La peculiarità del territorio (valle lungo il corso fluviale) favorisce la formazione di una civiltà unitaria. La prima dinastia si forma agli inizi del IV millennio a.c. col re Menes / Narmer che unifica Alto e Basso Egitto, e fonda la capitale Menphi. Menes / Narmer Menphi Seguiranno 31 dinastie fino alla conquista di Alessandro Magno nel 322 a.c.

5 I 3 Periodi Antico Impero dal 3000 a. C. al 2150 a.C. Il Faraone Menes / Narmer unifica il Regno del Nord e del Sud in un unico Regno, con capitale Menphi Menphi Periodo di pace e di prosperità economica (commerci marittimi e agricoltura). Viene costruita la prima piramide (Saqqara)Saqqara Vengono realizzate le prime cateratte sul Nilocateratte Nilo Si fonda il complesso di Giza (Piramidi di Cheope, Chefren e Micerino) Giza Medio Impero dal 2150 al 1540 a.c. I fase ( ): Declino autorità del faraone e quindi frazionamento del regno in piccoli paesi autonomi II fase ( ): Riunificazione del Regno e allargamento dei confini grazie ai Faraoni di Tebe, che diventa capitaleTebe Si allargarono i confini alla Libia (ovest), alla Palestina (nord – est) e al Sudan (sud).Libia Palestina Sudan III fase ( ): Invasione degli Hyksos che restarono in Egitto Invasione degli Hyksos oltre un secolo. Il faraone Ahmosis li sconfisse e si riprese i territori. Nuovo Impero dal 1540 al 1070 a.C. Grande potenza militare: apogeo potenza degli Egizi. Faraone Ramses II:Ramses II attaccato dagli Ittiti, li sconfigge nella prima battaglia storica, la Battaglia di Qadesh (Kadesh) nel Ittit Battaglia di Qadesh Ramses II che fece Luxor e molte altre opereRamses II Luxor Nel 1200: Invasione dei Popoli del Mare, respinti con grande dispendio di risorse umane ed economiche da Ramses III.Invasione dei Popoli del MareRamses III Nel 1070: Le guerre per mantenere unito il Regno lo indeboliscono a tal punto che, dopo circa 2000 anni, si divide nuovamente in 2 parti: periodo di anarchia. Tardo Impero dal 1070 al 30 a.C. Nel VII secolo: l Egitto viene conquistato dagli Assiri. Nel 525 dai Persiani con Cambise II.Cambise II. Nel 330 viene chiamato Alessandro Magno per scacciare i Persiani Nel 30 a.C. viene conquistato dai Romani (Egitto = Provincia Romana a statuto speciale).

6 La societàsocietà Monarchia assoluta con a capo il Faraoneil Faraone Le classi più alte erano quella dei Sacerdoti (custodi del tempio), i nobili, i funzionari di corte e i guerrieri Sacerdoti Subito dopo gli scribiscribi Quindi i mercanti e gli artigianiartigiani In condizione quasi servile i contadinicontadini Numerosi schiavischiavi

7 Lagricoltura Paese prettamente agricoloagricolo Grande organizzazione per la canalizzazione e la suddivisione delle terre (matematica e geometria)matematica e geometria Ottimi pizzaioli e birrai !pizzaioli e birrai Orzo, grano, frutta, papiro Tutti i cereali prodotti erano del faraone che li suddivideva al popolo

8 Lartigianato Soprattutto vasellame e lavori in bronzo Fondamentale lindustria del papiropapiro

9 La religione Numerose divinità ma sono solo attributi dellunico Dio La più perfetta immagine di Dio era il SoleSole Non esisteva un unico Dio Sole, ma diverse divinità solari, le più venerate delle quali erano chiamate Amon (Ammone), simbolo del potere dei Sacerdoti e Aton, simbolo del potere del Faraone. Amon Aton Il culto di Amon accresce il prestigio e e la ricchezza dei Sacerdoti > RIFORMA RELIGIOSA di Amenofi IV: Amenofi IV Aton unico Dio del Sole (primo esempio di MONOTEISMO della storia!) Faraone unico intermediario tra uomini e dio = epiteto di AKHENATON, cioè « Colui che è caro a Aton » ( ~Sacerdoti solo officianti ). Fondazione nuova capitale: AKHENATON (attuale Tell el-Amarna) che prende il posto di TEBE. Chiusura di tutti i templi dedicati ad Amon. Il fiorire di questa nuova cultura tuttavia ebbe fine con la morte del faraone. Tutankhamon il suo successore, riportò la capitale a Tebe e restaurò il culto di Ammone. Tutankhamon

10 Altre divinità Iside: dea del benessere,rappresentata con disco solare tra le corna bovine, moglie e sorella di Osiride:diol dellagricoltura rappresentato come una mummia da cui germogliano delle piante. Padre di Horus: dio della legge, il faraone è la sua incarnazione, è rappresentato come un uomo con testa di falco Anubi: con la testa di sciacallo è il dio delle mummificazioni Iside Osiride Horus e Anubi

11 La mummificazione La tecnica di imbalsamare i cadaveri era considerata di origine divina e risaliva a Horus La spettacolare conservazione dei cadaveri è dovuta solo in parte alla tecnica di imbalsamazione, + importante fu il clima arido dell'Egitto Serviva per rendere immortale lanima (solo dei faraoni e dei nobili però) Ogni sepoltura seguiva un rito e un corteo estremamente elaborato

12 Mummie celebri Nella tomba del faraone cerano gli oggetti a lui più cari e anche le mummie dei suoi animali preferiti Ramsete I Ramsete II Tuta nka mon

13 Le Piramidi La piramide è la struttura architettonica caratteristica delle tombe reali dell'Antico e del Medio Regno. al suo interno veniva garantita la vita del sovrano oltre la morte racchiudeva la camera funeraria dove veniva deposta la mummia del faraone Le piramidi testimoniano di un tecnica costruttiva di alto livello, tenuto conto della mancanza di attrezzi in ferro e di macchine per il sollevamento gli strumenti erano in pietra e i blocchi di molte tonnellate, erano trascinati su scivoli in tempi molto lunghi e con impiego di un elevatissimo numero di uomini e animali da tiro. Le prime forme di sciopero: gli operai delle Piramidigli operai delle Piramidi Eccezionale è la precisione con cui questi monumenti sono orientati astronomicamente, rivolti a nord.

14 La Sfinge Il significato e la data sono oscuri. Forse doveva vegliare sul complesso funerario delle piramidi. Ci sono varie ipotesi e misteri: –Monumento voluto da Chefren che ne rappresenta il volto? –Rappresenta il dio Harakhty? –Quando è stata fatta? Testa e corpo sono della stessa epoca? –Basandosi sul deterioramento del corpo, alcuni studiosi hanno attribuito alla Sfinge ben 8000 anni in più di quelli "dichiarati": l'erosione della statua sarebbe dipesa dall'acqua piovana durante il periodo postglaciale, circa nel a.C. –Forse rappresenta un Leone ed è orientata verso la sua costellazione, ma nella posizione che aveva nel a.C.

15 La scrittura Il geroglifico è la forma di scrittura egiziana più antica. E presente nell'antico e medio Egitto. La ritroviamo nei templi e nelle tombe, infatti era usata per i testi dei monumenti e per le epigrafi. Invece dei 26 caratteri usati da noi, quelli Egiziani erano circa 800 e avevano significati diversi Alcuni indicano singole lettere, altri sillabe, altri ancora parole intere o idee

16 La traduzione La traduzione del geroglifico egiziano si deve al ritrovamento della Stele di Rosetta Scritta in tre lingue su un basalto nero Due lingue, il greco e il demotico erano note e permisero di capire che il testo era lo stesso in 3 diverse traduzioni

17 Lezione di Egiziano Si legge Mut e indica anche il verso della lettura nefer e simboleggia la trachea t simbolo divino a simboleggia la canna in fiore La bocca e le due barre si pron. i y La serpentina (il mare) si pron.en, gli altri segni meri I nomi degli dei e dei faraoni era incorniciato. In questo caso è rappresentata la regina Nefertari Clicca qui per la soluzione

18 Il tutto si legge: NEFER-T-A-R-Y MERI(T) EN MUT. Letteralmente "La Bellissima (Nefertari) amata (meri-t) da (en) Mut (dea, in questo caso,simbolizzata dall'avvoltoio)

19 Gli ideogrammi Si è detto che i geroglifici possono essere anche dei segni litografici. Un esempio classico di questo tipo è dato dalla ben conosciuta Tavolozza di Narmer. In essa c'è un chiaro messaggio: decifriamoloTavolozza di Narmer IL FARAONE CONQUISTA IL POPOLO DEL DELTA

20 Tradurre per casa: _________________ _________________ _________________ _________________ _________________

21 Traduzione: Fine

22

23


Scaricare ppt "Lantico Egitto a cura del prof. LUCA MANZONI La presentazione illustra i vari periodi storici della civiltà egiziana, ne analizza la cultura, la religione."

Presentazioni simili


Annunci Google