La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cooperative Learning. Incontro di zona Bassa Val Susa. 14 maggio 2004 Destinatari: tutti i docenti che hanno già sperimentato e/o applicato il COOPERATIVE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cooperative Learning. Incontro di zona Bassa Val Susa. 14 maggio 2004 Destinatari: tutti i docenti che hanno già sperimentato e/o applicato il COOPERATIVE."— Transcript della presentazione:

1 Cooperative Learning. Incontro di zona Bassa Val Susa. 14 maggio 2004 Destinatari: tutti i docenti che hanno già sperimentato e/o applicato il COOPERATIVE LEARNING nelle loro classi Obiettivi incontro : informare sulla diffusione del Cooperative Learning nella zona Bassa Val Susa condividere una vision comune sui percorsi realizzati e di quelli in via di programmazione; confronto su esperienze realizzate allinterno di percorsi formativi confronto su nuove attività realizzabili con il gruppo di insegnanti nella zona Bassa Val Susa *** Le diapositive che seguono sono gli elaborati dei gruppi di lavoro realizzati dai partecipanti attraverso la struttura Placemap, in risposta alla domanda: Quali attività in cooperative learning hai realizzato. Evidenzia vantaggi e svantaggi.

2 ATTIVITA SVOLTE IN APPRENDIMENTO COOPERATIVO GRUPPO 1 - Esperienze: A. Attività di stimolo e riflessione su abilità sociali. B.Costruzione di un regolamento di classe - C. Unità disciplinari su singoli argomenti di arte - D. Esercitazioni in classe a coppie - E. Percorso di approfondimento interdisciplinare sul simbolismo medioevale con i colleghi di storia- filosofia-italiano-arte Esperienze: A. Attività scienze-inglese Argomento: acqua (prog. Comenius) Materiale: raccolto dagli studenti e organizzato/integrato dallinsegnante Prodotto: presentazione Power-point B. Argomento: biotecnologie (disc. Biologia) Materiale preparato dallinsegnante Modalità: Jigsaw Esperienze: A.Attività disciplinari e interdisciplinari Insegnamento: abilità-sociali Biennio (II) e triennio (III – IV) Discipline: psicologia (ripasso inizio anno scolastico, metodi, orientamenti teorici…; linguaggio;psico-biologia; pedagogia; pedagogia-italiano con utilizzo carta T, Jigsaw… Materiali: libro di testo, articoli psicologia contemporanea.

3 ATTIVITA SVOLTE IN APPRENDIMENTO COOPERATIVO GRUPPO 2 Esp. di corsi universitari: informazioni generali, ma teoriche sul metodo Alcune esperienze limitate sempre in ambito accademico Esperienze: corso base, I° e II° livello Esperienze nella scuola dellinfanzia, nella scuola elementare (classe 2^, 3^, 5^) in ambito scientifico, geografico, storico Due corsi (CE.SE.DI.) sul c.l.(corso base – corso avanzato) Attività di accoglienza classe 1^ liceo in collaborazione/cooperazione con altre due colleghe Didattica disciplinare con il metodo del Jigsaw in classi 1^, 2^ e 4^ liceo (biologia, scienze della terra) e didattica interdisciplinare (lingua e scienze) in 3^ e 4^ liceo Esperienze: corso base, al corso avanzato, al corso sulla valutazione Ho svolto con una collega unattività di C.L. in Geografia, finalizzata alla realizzazione di un ipertesto sui conflitti annualmente in corso nel mondo

4 ATTIVITA SVOLTE IN APPRENDIMENTO COOPERATIVO GRUPPO 3 Esperienze: corso base di C.L, sulla valutazione e sul portfolio Esperienze di versione dal latino a piccoli gruppi con scambio dei prodotti Prove di Jigsaw su argomenti complessi Learning together interdisciplinare in una classe Modalità informale di c.l. Costruzione di mappe conclusive di lezioni frontali Esperienze: su contenuti disciplinari Jigsaw : analisi di testi poetici (III^ ), testi tratti da Gullivers travels (IV^), testi scientifici sul tema acqua Think-pair-square su unità Drinking water (III^C) Modalità informale su capitoli di storia inglese Corsi C.L.: base e avanzato, mappe concettuali, valutazione autentica Corso Progettare un apprendimento significativo (per il momento nessuna applicazione pratica di quanto appreso, se ne parlerà lanno prossimo…)

5 ATTIVITA SVOLTE IN APPRENDIMENTO COOPERATIVO GRUPPO 4 Corso base al CE.SE.DI. sul C.L. Esperienze in classe: 2^ elementare – OB. cognitivo L Acqua (scienze) tempo 10/12 ore – insegnante di sostegno – insegnante di scienze 3^ elementare – OB. cognitivo La Montagna (geografia) tempo 10/12 ore – insegnante di sostegno – insegnante di geografia – Modalit à :Round Robin, Carta T Vantaggi: è aumentata la collaborazione in classe Svantaggi: nessuno in particolare Esperienza nel DISEGNO Corso base, avanzato, portfolio C.L. Informale:a coppie Jigsaw U.D. sulla Lettura (circa 15 ore) (IV^ B 2003/04, con SC. Umane) Lettere (Italiano e Latino) U.D. sui Conflitti nel Mondo Oggi (circa 15 ore) (II^ B 2003/04, con V^ ginnasio) Geografia

6 ATTIVITA SVOLTE IN APPRENDIMENTO COOPERATIVO GRUPPO 5 4 anni di formazione di C.L. Convegno di Torino e di Trento In classe:storia della matematica, esercitazioni sulla risoluzione di equazioni, studio descrittivo delle coniche, questioni riguardanti i solidi risoluzione di batterie problemi inerenti la vita reale, conoscenze classi ad inizio anno Modalità: Round Robin e Jigsaw - Associazioni Cooperative Scolastiche - C.L. e studio Storia – Geografia - C.L. e abilità aociali - Convegno di Torino Ho utilizzato il metodo dellapprendimento cooperativo per aiutare i bambini a sviluppare le abilità sociali; per individuare nella classe conflitti e chiarire situazioni di disagio per svolgere alcune lezioni di storia e scienze, più sovente per quelle di matematica


Scaricare ppt "Cooperative Learning. Incontro di zona Bassa Val Susa. 14 maggio 2004 Destinatari: tutti i docenti che hanno già sperimentato e/o applicato il COOPERATIVE."

Presentazioni simili


Annunci Google