La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come leggere un lavoro scientifico Aldo Rosano Istituto Italiano di Medicina Sociale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come leggere un lavoro scientifico Aldo Rosano Istituto Italiano di Medicina Sociale."— Transcript della presentazione:

1 Come leggere un lavoro scientifico Aldo Rosano Istituto Italiano di Medicina Sociale

2 Sei domande fondamentali A quale domanda il lavoro tenta di dare una risposta ? A quali conclusioni giunge ? Quali sono le evidenze che suffragano le conclusioni ? I dati e le informazioni raccolte suffragano veramente le conclusioni ? Qual è la qualità delle evidenze riportate ? Perché le conclusioni sono importanti ?

3 Tipi di ricerca Studi primari –Sperimentali –Clinical trials –Surveys Studi secondari –Revisioni –Linee guida –Analisi decisionale –Analisi costo/beneficio o costo/efficacia

4 Studi e indagini Questioni che hanno a che vedere con trattamenti farmacologici o altri trattamenti medici dovrebbero essere affrontati attraverso studi controllati randomizzati condotti in doppio cieco Questioni su fattori prognostici richiedono studi coorte, Quelli sui fattori causali richiedono o studi di coorte o di tipo caso-controllo Ricerche in ambito diagnostico e gli screening vanno condotte con studi cross-sectional Case reports, anche se metodologicamente deboli, possono essere prodotti rapidamente e hanno importanza nel mettere sullavviso la comunità medica e scientifica su fenomeni quali le reazioni avverse ai farmaci

5 La gerarchia della evidenza scientifica Revisioni sistematiche e meta-analisi RCT Studi di coorte Studi caso-controllo Indagini cross-sectional Case reports

6 Lavori che riguardano test diagnostici o di screening Test nuovi dovrebbero essere validati confrontandoli con un gold standard in un gruppo appropriato di soggetti I test diagnostici raramente sono accurati al 100% (falsi positivi e falsi negativi sono spesso inevitabili) Un test è valido se si individuano più persone con malattia (alta sensibilità) e esclude più persone senza la malattia (alta specificità), e se il valore del test positivo indica che la malattia è presente (alto valore predittivo positivo) La migliore misura dellutilità di un test è probabilmente il likelihood ratio - che indica che quanto è verosimile che il test sia positivo in chi ha la malattia in confronto con chi non la ha

7 Valutazione metodologica di uno studio Lo studio è originale ? Di cosa tratta ? Il disegno dello studio è corretto ? I bias sistematici sono stati evitati o minimizzati ? Lo studio è sufficientemente ampio, o/e è durato per un tempo sufficiente, perché lo possa essere credibile ?

8 Alcuni punti critici Molti degli articoli pubblicati su riviste mediche presentano problemi metodologici Nel decidere se un articolo è valido e rilevante va stabilito a quale specifica questione intende dare un contributo scientifico Gli studi presenti in letteratura sono quelle che forniscono risultati positivi, quelli negativi raramente vengono pubblicati

9 Sui metodi statistici È stata analizzata la comparabilità dei gruppi in studio con il gruppo scelto come baseline ? I test scelti riflettono il tipo di dati analizzati (parametrici or non parametrici, appaiati o non appaiati) ? È stato adottato un test a due code nel caso leffetto dellintervento possa essere concepito come negativo? I dati sono stati analizzati secondo quanto previsto dal protocollo originale dello studio? Se sono stati utilizzati test poco noti, ne è stato giustificato luso e sono stati descritti (o citati precisi riferimenti) da parte degli autori ?

10 Ancora sui metodi statistici Unassociazione tra due variabili è causale se è forte, coerente specifica, plausibile, segue la sequenza temporale e mostra un una relazione di tipo dose-risposta. Un P- value di 0.05 significa che i risultati osservati sono dovuti semplicemente al caso in meno di un occasione su 20. Lintervallo di confidenza attorno al risultato indica i limiti entro i quali è verosimile si trovi la vera" differenza tra i trattamenti, e quindi la forza dellinerenza che può essere desunta dai risultati Un risultato statisticamente significativo può non essere clinicamente rilevante. I risultati dovrebbero essere espressi in termini di verosimiglianza del benefici che uno si potrebbe aspettare (per esempio, riduzione del rischio assoluto)

11 10 ragioni per cestinare un lavoro scientifico 1. Lo studio non affronta un tema scientificamente rilevante 2. Lo studio non è originale 3. Lo studio non verifica le ipotesi introdotte dagli autori 4. Difficoltà pratiche hanno condotto gli autori a gravi compromessi rispetto allo protocollo originale dello studio 5. La dimensione campionaria è troppo piccola 6. Lo studio non è controllato, o lo è in maniera inadeguata 7. Lanalisi statistica non è corretta o è inadeguata 8. Lautore trae conclusioni che non sono suffragate dai dati esposti 9. Esiste un conflitto di interessi tra authorship e argomento affrontato 10. Il lavoro è mal scritto e mal strutturato, tanto da essere incomprensibile

12 Come affrontare la lettura critica di un articolo scientifico. Lettura di un articolo su uno studio controllato randomizzato

13 Randomised controlled trial of novel, simple, and well supervised weight reducing diets in outpatients Summarbell CD et al. British Medical Journal, Vol.317 pp , 1998

14 Sullintroduzione Quali sono gli obiettivi dello studio La conduzione di un nuovo studio è giustificata, sulla base dellanalisi e delle evidenze precedentemente note e/o di altri elementi?

15 Sui metodi Qual è il disegno dello studio Quali sono i criteri di selezione dei soggetti Quali sono i gruppi di trattamento in studio Come sono stati assegnati i soggetti ai trattamenti E stato utilizzato tutto il potenziale grado di cecità

16 Sui risultati Quali sono le principali variabili risposta analizzate e come sono state misurate Quali sono i principali risultati statistici sui quali si basano le conclusioni Nel disegno dello studio vi sono distorsioni tali da poter inficiare la validità dei risultati ? Quale è il grado di generalizzabilità dei risultati ?

17 Sulla discussione Sono presenti gli elementi di commento e/o critica identificabili nei punti precedenti ? Come hanno risposto gli autori a tali punti ? Vi sono in questa sezione altri spunti che erano sfuggiti ?

18 Conclusioni Possiamo sempre (o quasi) trarre delle informazioni utili da un lavoro scientifico ben scritto Per tradurre le evidenze della letteratura nella pratica medica è necessario una metabolizzazione delle evidenze, per tradurle in conoscenza scientifica


Scaricare ppt "Come leggere un lavoro scientifico Aldo Rosano Istituto Italiano di Medicina Sociale."

Presentazioni simili


Annunci Google