La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio 20051 Il processo Europa dellIstruzione e lattuazione a livello regionale Gianna Prapotnich Referente dell Ufficio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio 20051 Il processo Europa dellIstruzione e lattuazione a livello regionale Gianna Prapotnich Referente dell Ufficio."— Transcript della presentazione:

1 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Il processo Europa dellIstruzione e lattuazione a livello regionale Gianna Prapotnich Referente dell Ufficio Studi della Direzione Generale dellUSR per le Marche per lEuropa dellIstruzione

2 Le Marche :una regione laboratorio

3 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Per parlare di cittadinanza europea abbiamo voluto trarre ispirazione dal pensiero del Nostro Presidente Carlo Azeglio Ciampi

4 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio La cultura è il denominatore che ha dato allEuropa unidentità comune. La cultura è uno strumento essenziale per lo sviluppo ed il consolidamento di una società democratica, stabile e pacifica Carlo Azeglio Ciampi

5 La cultura genera attenzione allEuropa dellIstruzione

6 La cultura entra nellanima delle persone

7 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Casa europea La casa europea non può essere costruita in maniera adeguata se non viene costruita nellanima stessa delluomo europeo. In altri termini, la casa europea non può sussistere se non è e non si sente europeo colui che la abita.

8 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Sono cittadino europeo nato in terra dItalia Carlo Azeglio Ciampi

9 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Il capitale umano La sfida dellEuropa sta proprio nellinvestire nel capitale umano e, perché ciò accada, si deve creare una base solida per realizzare gli incontri indispensabili al dialogo tra le culture e si favoriscano le sinergie, la coesione, lapertura alla cooperazione transnazionale.

10 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio La società dei saperi è la chiave per la strategia di Lisbona. ISTRUZIONE FORMAZIONE CONOSCENZA Costituiscono lindispensabile fondamento delle competenze e del potenziale creativo: favoriscono comprensione e tolleranza. Riesame intermedio del documento di Lisbona del Consiglio Istruzione, gioventù e cultura (21 febbraio 2005)

11 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Europa dell Istruzione Direttiva 267/04

12 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Italia – Europa: uno spazio comune per listruzione e la formazione Con la Direttiva ministeriale 267/04 Europa dellistruzione i sistemi nazionali di istruzione e formazione rivestono un ruolo primario nella costruzione di uno spazio educativo europeo più permeabile, più comparabile e più compatibile, contribuendo con quelli degli altri paesi –nel rispetto dei vincoli internazionali dei trattati che escludono larmonizzazione delle politiche educative – al rafforzamento di una dimensione europea delle politiche educative.

13 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Presso l USR per le Marche è stato costituito un nucleo dintervento regionale in ottemperanza con quanto previsto dalla Direttiva ministeriale n. 267 del 21 giugno 2004 LEuropa dellIstruzione.Sviluppo e promozione della dimensione europea delleducazione, coordinato dal Direttore Generale e avente per finalità lindividuazione di azioni di supporto alle scuole nel percorso progettuale, la realizzazione di reti di scuole sul territorio e la costruzione di una banca dati con la segnalazione delle migliori pratiche.

14 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Le 12 scuole polo marchigiane antenne sensibili Svolgono in collaborazione con il nucleo dintervento regionale e con lAmministrazione centrale, azioni di formazione, di promozione e sostegno alle attività progettuali e di monitoraggio e di disseminazione di processi, risultati e prodotti

15 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Liceo Scientifico E.Medi di Senigallia (AN). Dirigente scolastico: Lucio Mancini 2.IPSSARCT A.Panzini di Senigallia (AN). Dirigente scolastico: Alfonso Benvenuto 3. I.C. Ancona Sud Est di Ancona. Dirigente scolastico: Ebe Francioni 4.Liceo Classico F.Stabilidi Ascoli Piceno. Dirigente scolastico: Luigi Di Emidio 5. I.T.A.S. G.Mazzocchidi Pennile di Sotto-Ascoli Piceno. Dirigente scolastico: Alfredo Mazzocchi 6.ITCG Carducci-Galilei di Fermo (AP). Dirigente scolastico: Anna Maria Vecchiola 7.Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci – Civitanova Marche (MC). Dirigente scolastico: Carla Sagretti 8.Liceo Classico G. Leopardi- Recanati (MC). Dirigente scolastico: Giulietta Breccia 9.ITCG G.Antinori Camerino. Dirigente scolastico: Enzo Buonacucina 10.Liceo Scientifico G.Marconidi Pesaro. Dirigente scolastico: Gustavo Ferretti 11. I.C Gandiglio Fano (PU). Dirigente scolastico: Giuseppina Cecchini 12. I.C. Paolo Volponi Urbino (PU). Dirigente scolastico: Silvia Gelardi

16 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio …insieme a … GRUPPO LAVORO TASK FORCE USR MARCHE LE MARCHE UNA REGIONE LABORATORIO UFFICIO STUDI USR PER LE MARCHE DIRIGENTI E DOCENTI TUTOR PROGETTI EUROPEI DIRIGENTI E DOCENTI CHE HANNO PARTECIPATO A EVENTI ORGANIZZATI DA MIUR - COMMISSIONE EUROPEA – AGENZIA NAZIONALE SOCRATES INDIRE-AGENZIA LEONARDO DA VINCI- ISFOL CONSIGLIO DEUROPA – ALTRO …

17 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio IL CONTESTO MARCHIGIANO EUROPA DELLISTRUZIONE link EUROPA ISTRUZIONE 2005 link BUONGIORNOEUROPA

18 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio DISTRIBUZIONE DELLA PROGETTUALITÀ Sorprendente è la sostanziale equità della distribuzione della progettualità in tutta la Regione, considerata sia per province, che per tipologia di ambiente, cittadino, marino o di entroterra; Combinando questo dato con la tendenza prevalente a progettare scambi di studenti, si può concludere che la tradizionale apertura interculturale e ospitalità adriatica, di cui la Regione delle Marche è orgogliosa, è molto ed equamente diffusa su tutto il territorio.

19 AZIONEITALIA ANNO 2004 MARCHE 2004ITALIA 2001/2004 MARCHE 2001/2004 P.Scolastici P.Linguistici P.Sviluppo scol Visite Prep Comenius Istituti Ospitanti Formazione Ins Serv Assist Lingua Grundtvig Mobilita di Grundtvig Visite Prep Grundtvig Borse Arion Visite Prep Azioni Azioni Centralizzate Fonte Agenzia Socrates Indire

20 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Programma Leonardo da Vinci ( ) Progetti approvati nella Regione Marche (Procedure A e B) Tab. 1 - Progetti di Procedura B (Progetti pilota, Competenze linguistiche, Reti transnazionali) approvati nella Regione Marche Anno di ApprovazioneNumero Progetti Totale6 Fonte: Agenzia Nazionale Leonardo da Vinci – Italia

21 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Tab. 2 - Progetti di Procedura A (Mobilità) approvati nella Regione Marche Anno di ApprovazioneNumero Progetti Totale 84 Fonte: Agenzia Nazionale Leonardo da Vinci – Italia

22 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Mission dellU.S.R. per le Marche Sviluppo e promozione della dimensione europea delleducazione 2005 ANNO EUROPEO DELLA CITTADINANZA

23 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Contribuire allincremento della progettualità, alluso di tutte le misure comunitarie delle Istituzioni scolastiche attraverso: informazione più incisiva azione di supporto - sportello formazione segnalazione eventi mobilità transnazionale Internazionalizzazione dei P.O.F.

24 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Organizzazione eventi culturali sul tema della cittadinanza europea Organizzazione conferenze, seminari di studio,visite di studio Arion, nuove azioni progettuali comunitarie e promuovere concorsi nazionali ed internazionali Coordinamento reti per aree tematiche interistituzionali ( Es. Comenius 3.1)

25 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Vorremmo lavorare per…. Costruire una Rete (tematica) interregionale ed interistituzionale Europa dellIstruzione a seguito del Seminario di Formazione di Senigallia per i nuclei dintervento di: Marche,Lombardia,Puglia,Abruzzo,Molise, Emilia Romagna, Umbria, Lazio

26 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Per la posizione geografica le Marche sono PONTE del corridoio adriatico…

27 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Nella sfida Nord Sud (quella est ovest è ormai archiviata) lEuropa deve essere presente con le sue due anime, quella mitteleuropea e quella mediterranea. Carlo Azeglio Ciampi

28 guardare allEuropa che non sorride…

29 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio dialogare per… Creare un ponte sullAdriatico e sul Mediterraneo con scambi interculturali, mostrando particolare attenzione ai paesi del Nord Africa (MeN.A.), ai paesi dellest, a quelli dellarea dei Balcani ed ai nuovi ingressi..

30 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio sognare un mare dove crescere in pace.. Accordo di Programma e Tavolo di lavoro interistituzionale FORUM delle CITTA DELLADRIATICO E DELLO JONIO (51 Municipalità in rete dal 1999) ed USR per le Marche Direzione Generale (Ancona,18 settembre 2003)

31 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio stiamo lavorando a.. Europa … e non solo Dialoghi intorno ai confini La voce degli studenti Incontro con studenti e docenti dei paesi dellUnione Europea e del Mediterraneo Lincontro avrà la durata di una settimana Ottobre 2005 Senigallia

32 Esercizi di cittadinanza Confronto con i ragazzi sugli orizzonti visti con i loro occhi

33 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Il cittadino è una persona che è capace di atti di generosità perché sente una dignità ed una bellezza particolari nellessere uguale agli altri. E la sua dignità morale di cittadino. Maurizio Viroli

34 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio I giovani debbono guardare con fiducia e speranza ad un futuro europeo, alba di un nuovo umanesimo, seguendo quello stesso impulso di solidarietà ed autentico ottimismo che spinse Schiller a scrivere lInno alla gioia Carlo Azeglio Ciampi

35 Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio Grazie per lattenzione e buon lavoro a Senigallia!


Scaricare ppt "Europa dell'IstruzioneSenigallia 30 maggio 20051 Il processo Europa dellIstruzione e lattuazione a livello regionale Gianna Prapotnich Referente dell Ufficio."

Presentazioni simili


Annunci Google