La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. RIFERIMENTI NORMATIVI UNI EN ISO 9000: 2000 Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e terminologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. RIFERIMENTI NORMATIVI UNI EN ISO 9000: 2000 Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e terminologia."— Transcript della presentazione:

1 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. RIFERIMENTI NORMATIVI UNI EN ISO 9000: 2000 Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e terminologia UNI EN ISO 9001: 2001 Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti UNI CEN EN ISO/IEC Valutazione della conformità - Vocabolario e principi generali UNI CEN EN ISO/IEC Criteri generali per il funzionamento dei vari tipi di organismi che effettuano attività di ispezione Con lemanazione della normativa in materia di lavori pubblici è entrato nelluso comune il riferimento al concetto di qualità. Termine, quello di qualità, che nelluso comune è associato ad un giudizio di valore formulato per comparazione, ovvero attraverso il confronto tra entità diverse. In questo caso si parla di una qualità non misurabile e quindi caratterizzata da un elevato grado di soggettività. Laccezione di qualità utilizzata nel settore normativo fa invece riferimento ad un giudizio di valore assoluto e quindi oggettivo, inteso come: Conformità di una caratteristica misurabile a fronte di requisiti ed obiettivi stabiliti a monte. Ciò significa che la qualità può essere misurata i termini di rispondenza (conformità) rispetto ad una domanda formulata in partenza. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso Evoluzione della norma nel settore di OO.PP.

2 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Il ruolo della normativa sulla Qualità - UNI EN ISO 9000:2000 UNI EN ISO 9000:2000 Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e terminologia UNI EN ISO 9001: 2001 Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti UNI EN ISO 9004: 2001 Sistemi di gestione per la qualità – Linee guida per il miglioramento delle prestazioni Il concetto di qualità così inteso è quello alla base delle norme richiamate (UNI EN ISO 9000:2000, UNI CEI EN ISO/IEC 17000), che offrono un sistema di regole per impostare lorganizzazione della produzione a qualsiasi livello e in qualsiasi settore, col fine dichiarato di conseguire obiettivi di EFFICIENZA e QUALITÀ (obiettivi del DLgs 163). Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Definizione del sistema qualità dal punto di vista terminologico e dei contenuti di base come un sistema di gestione per processi. Indicazioni in merito al modello organizzativo minimo per ottenere la certificazione riconosciuta a livello internazionale (accreditamento). Si tratta di una norma ad uso interno, in quanto non è destinata allottenimento di alcuna certificazione, ma fornisce agli organismi interessati indicazioni per il miglioramento dellefficienza e dellefficacia del sistema di gestione e quindi delle prestazioni offerte.

3 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Il ruolo della normativa sulla Qualità in ambito pubblico LEGGE 142/90 Ordinamento delle autonomie locali LEGGE 241/90 Norme in materia di procedimento amministrativo di diritto di accesso ai documenti amministrativi DPR 428/98 Regolamento recante norme per la gestione del protocollo informatico da parte delle Amministrazioni pubbliche Lintroduzione del sistema qualità anche nel settore pubblico è il risultato di un processo graduale, iniziato negli anni 90 e supportato dallintroduzione di una serie di norme collaterali. Lo scopo delle norme citate è di fatto quello di contribuire allo snellimento e alla modernizzazione dei procedimenti organizzativi delle Amministrazioni Pubbliche attraverso lintroduzione di concetti quali: la trasparenza, La semplificazione dei procedimenti, La partecipazione e laccesso agli atti amministrativi. Lintroduzione di tali norme mira a modificare limpostazione organizzativa delle Amministrazioni pubbliche verso un modello organizzativo di stampo privatistico in cui un azienda (amministrazione pubblica) eroga un servizio di cui usufruisce un cliente (cittadino) pagante (tasse). Leggi: 59/97; 127/97; 191/98... Leggi Bassanini sulla semplificazione amministrativa

4 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Il ruolo della normativa sulla Qualità in ambito pubblico EFFICIENZA, EFFICACIA, ed ECONOMICITA dei procedimenti amministrativi. RESPONSABILITA e UNIVOCITA dei procedimenti, con la conseguente attribuzione ad un unico soggetto delle funzioni e dei compiti connessi alla pianificazione, erogazione e garanzia del risultato. TRASPARENZA e ACCESSO degli atti amministrativi da parte del cittadino e delle parti interessate. I principi fondamentali su cui si basa il sistema qualità cosi come contemplato dalla norma UNI EN ISO 9000:2000, sono: Buona gestione della spesa pubblica e riduzione degli sprechi (efficienza) AUTONOMIA organizzativa e regolamentare degli Enti locali, RESPONSABILITÀ nellesercizio delle funzioni e dei compiti amministrativi. Capacità di risposta corretta e tempestiva alle aspettative del cittadino e degli organi politici (efficacia) Principi EN ISO 9000:2000 Settore pubblico

5 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Certificazione ed accreditamento nella normativa sui Lavori Pubblici IMPRESE REALIZZATICI (art. 8 legge n. 109/94, sostituito dallart. 40 del Codice dei Contratti Pubblici) ENTI PREPOSTI ALLA VERIFICA E VALIDAZIONE DEI PROGETTI (art. 30 legge n. 109/94, sostituito dallart. 112 del Codice dei Contratti Pubblici) La Legge Quadro 109/94 introduce per la prima volta lobbligo da parte degli operatori coinvolti nel processo di realizzazione di un opera pubblica delladozione del Sistema Qualità, nei seguenti casi: Dalla lettura degli articoli di legge in materia si evince che è volontà del legislatore estendere quanto già obbligo per le strutture private anche alle Amministrazioni Pubbliche, e con ciò ribadire che uno dei fini ultimi se non il principale degli enti appaltanti è quello di garantire la qualità nella pianificazione ed il controllo dei procedimenti di progettazione ed esecuzione nei lavori pubblici. La norma, inoltre stabilisce: Che gli Enti appaltanti sprovvisti di sistema qualità ai sensi della norma UNI EN ISO 9000:2000 e/o UNI CEN EN ISO/IEC dovranno affidare il compito di istruire la fase di progettazione e quella di verifica a strutture esterne, in possesso di tale requisito.

6 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Definizioni Definizioni contenute nella norma UNI EN ISO 9001:2000 CLIENTE QUALITÀ Organizzazione o persona che riceve il prodotto o servizio erogato. Lo Stato, gli Enti locali, le Stazioni Appaltanti Il dirigente dellAmministrazione o dellEnte Gli utilizzatori finali dellopera La collettività in generale Grado in cui un insieme di caratteristiche intrinseche soddisfa i requisiti. REQUISITO Esigenza espressa o implicita di chi usufruisce del prodotto o del servizio erogato. CARATTERISTICA Ogni elemento peculiare di un prodotto, sistema o processo, che deriva da un requisito. Output di un processo. PRODOTTO Insieme di attività correlate che trasformano elementi in entrata (input) in elementi in uscita (output), di norma fornendo un valore aggiunto. PROCESSO Insieme di attività correlate. SISTEMA Parte della gestione qualità finalizzata al soddisfacimento dei requisiti. CONTROLLO DELLA QUALITÀ

7 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Definizioni Definizioni contenute nella norma UNI EN ISO 9001:2000 Insieme di processi organizzativi e gestionali, tra loro correlati e interagenti, pianificati in modo organico al fine di guidare a tenere sotto controllo unorganizzazione con riferimento alla qualità, e conseguire obiettivi prefissati. SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ I principi di gestione per la qualità Orientamento al cliente Leadership Partecipazione del personale Approccio per processi Approccio sistemico alla gestione Miglioramento Decisioni Rapporti di reciproco beneficio

8 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Definizioni Definizioni contenute nella norma UNI EN ISO 9001:2000 Orientamento al cliente Leadership Consiste nellincentivare la capacità di individuare le esigenze della domanda (cliente), in modo da strutturare processi organizzativi in grado di soddisfare tali esigenze. Ambiente favorevole al coinvolgimento del personale (aumento della produttività). Partecipazione del personale Responsabilizzazione e formazione del personale Approccio per processi Le attività devono essere strutturate, pianificate e gestite come un processo. Strutturare lorganizzazione come una sequenza di processi in cui loutput di un processo a monte è linput di un processo a valle. Approccio sistemico alla gestione Miglioramento dellefficacia dellorganizzazione attraverso lanalisi dei risultati delle prestazioni aziendali e delle non conformità. Miglioramento Le decisioni organizzative dovrebbero essere basate su analisi di dati ed informazioni oggettive. Decisioni basare su dati di fatto Consapevolezza che le prestazioni sono interdipendenti dai fornitori (progettisti). Rapporti di reciproco beneficio

9 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Approccio per lo sviluppo di un SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Individuare con precisione i clienti, ovvero chi usufruirà del bene e/o del servizio, nonché tutte le parti interessate al processo. Definizione di un quadro esaustivo delle esigenze delle parti interessate. Identificare i processi e le responsabilità necessari per il conseguimento degli obietti prefissati. Pianificare ogni processo, definire le modalità di esecuzione delle attività, definire e mettere in atto metodi per misurarne lefficacia. Misurare periodicamente i risultati raggiunti incluso il livello di soddisfazione dellutente, al fine di pianificare azioni di miglioramento. Lattuazione di un Sistema di Gestione per la Qualità presume una serie di attività di analisi dei processi organizzativi, allo scopo di individuare e comprendere i singoli processi le reciproche relazioni e il ruolo rispetto allobbiettivo finale.

10 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Approccio per processi Per processo si intende qualsiasi attività o insieme di attività che utilizzando risorse, trasforma elementi in entrata in elementi in uscita. RISORSE In generale le risorse utilizzate in un processo sono: umane, materiali, tecnologiche Suddividere lorganizzazione in processi sempre più elementari ha lo scopo di semplificare la gestione ed il controllo,che viene effettuato su singole attività, permettendo di individuare: 1.Il funzionamento generale dellorganizzazione attraverso la strutturazione armonica e razionale dei processi. 2.Lapproccio sistemico, ovvero linterconnessione e linterrelazione tra ciascun processo e attività. Poiché, come già detto, un processo consuma risorse, la sequenza dei processi di un organizzazione deve essere pianificata ed eseguita in modo tale da assicurare che: 1.Tutti gli elementi in uscita di un processo servano come elementi in entrata dei processi a valle. 2.Si eviti che due attività producano i medesimi risultati. 3.Gli elementi in uscita siano conformi a quanto pianificato.

11 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Approccio per processi Miglioramento continuo del Sistema di Gestione per la Qualità comunicazione Utente finale Parti interessate Requisiti Requisiti della direzione Gestione delle risorse Analisi e miglioramento Realizzazione del prodotto Cliente Utente finale Parti interessate Prodotto Servizio Soddisfazione Conformità ai requisiti Elementi In entrata Elementi In uscita Attività con valore aggiunto Flusso di informazioni

12 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità CONTENUTI E STRUTTURA DELLA NORMA UNI CEN EN ISO/IEC 17020

13 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità CONTENUTI E STRUTTURA DELLA NORMA UNI CEN EN ISO/IEC La norma definisce i criteri, il metodo e gli strumenti finalizzati alla pianificazione ed esecuzione dei controlli di un progetto edilizio da parte degli operatori coinvolti non eseguibilità, Incompletezza ed erroneità delle informazioni, necessità di introduzione di varianti in corso dopera. … è la parte della norma che tratta compiutamente il tema della validazione dei progetti e reca il titolo Qualificazione e controllo del progetto edilizio di nuove costruzioni. Pianificazione del progetto e pianificazione ed esecuzione dei controlli del progetto in un intervento edilizio. Contenuti 1° STEP - Analisi dei rischi della non qualità de progetto 2° STEP - Definizione delle ricadute Sicurezza e salute delle persone, danno ambientale, Danni economici ascrivibili a rifacimenti, penali, deprezzamenti, Mancato soddisfacimento delle esigenze in termini di benessere, aspetto e fruibilità del manufatto. 3° STEP - Definizione delle risorse di controllo e di accettazione Ottimizzazione del rapporto Costi dei controlli/Costi della non qualità 4° STEP - Finalità del controllo Approvazione degli elaborati di progetto per: Il passaggio a fasi successive del progetto, Il passaggio alla fase di affidamento, La richiesta e il rilascio delle autorizzazioni necessarie.

14 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Certificazione ed accreditamento nella normativa sui Lavori Pubblici Accreditamento e certificazione sono termini che spesso vengono confusi e utilizzati indifferentemente per descrivere il medesimo concetto, in realtà essi hanno significati differenti: … verifica di conformità della struttura organizzativa di un Ente, rispetto ai criteri di qualità stabiliti dalla norma LACCREDITAMENTO di un organismo di ispezione è, quindi, il riconoscimento della sua idoneità e competenza a svolgere le attività di verifica tecnica dei progetti ed a rilasciare le corrispondenti certificazioni. ODI Organismi di Ispezione, sono gli organismi che forniscono servizi di verifica tecnica ai fini della validazione. ACCREDITAMENTO … processo con cui un organismo riconosciuto attesta formalmente la competenza di un organismo o persona a svolgere funzioni di controllo specifiche, rilasciandone certificazione. CERTIFICAZIONE

15 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Certificazione ed accreditamento nella normativa sui Lavori Pubblici INDIPENDENZA, IMPARZIALITAed INTEGRITA dei verificatori La norma UNI EN ISO 9000:2000, in quanto generica ed applicabile a tutte le organizzazioni costituisce il nocciolo base della norma UNI CEN EN ISO/IEC 17020, i cui requisiti specifici sono: Un organizzazione certificata secondo la UNI EN ISO 9000:2000 è già in possesso di una solida base per laccreditamento, che avviene tramite una estensione del proprio sistema di qualità e dimostrando di aver operato con il medesimo almeno per un anno. RISERVATEZZA COMPETENZA del personale che svolge le verifiche METODI e PROCEDIMENTI di ispezione RAPPORTI di verifica e CERTIFICATI

16 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità La valutazione di conformità ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE La valutazione di conformità di un prodotto, servizio, sistema, persona, o organismo avviene secondo regole precise che variano in relazione alloggetto della valutazione, in quanto devono essere soddisfatti requisiti specificatamente espressi dalla norma. Tali norme regolamentano tutta una serie di organismi: Luniformità e loggettività delle attività di valutazione sono assicurate anche dalla estensione territoriale delle norme di riferimento, infatti, le norme definite nelle guide ISO (Organismo di Normazione Internazionale) e poi adottate a livello europeo nella serie di norme EN 45000, sono in corso di rinnovamento e perfezionamento, attraverso le recenti norme ISO/IEC Tali norme, sono adottate anche dal CEN (Organismo di Normazione Europeo) e recepite dallUNI (Ente di Normazione Italiano). LABORATORI DI PROVA ORGANI DI ISPEZIONE UNIFORMITA UNIFORMITA DEI COMPORTAMENTI OGGETTIVITA OGGETTIVITA DELLE VALUTAZIONI

17 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità La valutazione di conformità VALUTAZIONE DI PRIMA PARTE La valutazione di conformità, a seconda degli enti coinvolti, può avvenire attraverso metodologie differenti, e può essere di prima, seconda e terza parte: VALUTAZIONE DI SECONDA PARTE VALUTAZIONE DI TERZA PARTE valutazione di conformità eseguita dalla stessa persona o organismo che fornisce loggetto della verifica; si tratta pertanto di un autocertificazione. valutazione di conformità eseguita da una persona o organismo che ha un interesse da utilizzatore per loggetto della verifica; è il caso di un cliente che intende verificare la rispondenza del prodotto del proprio fornitore alle richieste specifiche. valutazione di conformità o certificazione indipendente, è la più comune, eseguita da una persona o organismo che è indipendente sia da chi fornisce loggetto della valutazione, sia da chi deve utilizzarlo.

18 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Attività di verifica tecnica finalizzata alla validazione dei progeti SCHEMA RELATIVO AGLI ORGANISMI DI TIPO A Il nuovo Codice dei Contratti Pubblici e d il relativo Regolamento di attuazione richiedono per lespletamento delle attività di validazione laccreditamento da parte degli Organismi di Ispezione secondo la UNI CEN EN ISO/IEC 17020, per cui ogni organismo (azienda, professionista, ecc.) che intenda svolgere attività di controllo e verifica deve adottare un modello organizzativo conforme alla norma citata, e in particolare si adotterà: SCHEMA RELATIVO AGLI ORGANISMI DI TIPO B SCHEMA RELATIVO AGLI ORGANISMI DI TIPO C Quando cè indipendenza tra il soggetto che eroga i servizi di verifica tecnica dei progetti e di validazione e il soggetto che viene verificato. Quando le attività di verifica sono eseguite da una verifica interna alla stessa organizzazione che ha eseguito la progettazione, ma che non ha partecipato direttamente alla progettazione stessa. Quando i servizi di validazione sono eseguiti dalla stessa struttura organizzativa che ha eseguito la progettazione. VALUTAZIONE DI PRIMA PARTE VALUTAZIONE DI SECONDA PARTE VALUTAZIONE DI TERZA PARTE

19 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Il sistema di accreditamento italiano - SINCERT Struttura del SINCERT Il SINCERT – Sistema Nazionale per lAccreditamento degli Organismi di Certificazione dei sistemi di gestione per la qualità aziendale egli Organismi di Ispezione, è lorganismo di accreditamento a livello italiano. Pubbliche Amministrazioni Enti di Normazione Organizzazioni di Ricerca Associazioni di categoria Camere di Commercio Grandi Fornitori di servizi di pubblica utilità Rappresentanti degli organismi di certificazione Il SINCERT nasce nel 1991 come Associazione senza scopo di lucro le cui finalità sono garantire il funzionamento del Sistema Italiano per la Qualità tramite la verifica e lattestazione delle capacità professionali degli operatori che svolgono attività di valutazione di conformità.

20 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Evoluzione certificazioni UNI EN ISO 9001 – settore pubblico Per quanto attiene il settore specifico della validazione dei progetti, esiste ad oggi una sola organizzazione pubblica certificata ai sensi della UNI EN ISO 9001:2000, ovvero il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Servizi integrati Infrastrutture e Trasporti – Settore Infrastrutture – Bari (settembre 2004)

21 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Il sistema di Accreditamento Internazionale Il sistema di accreditamento internazionale ha lo scopo di: Definire regole universali e condivise (norme), cui devono uniformarsi tutti gli attori coinvolti Garantire il cliente e le parti interessate … tali regole internazionali sono recepite dalle singole nazioni al fine di garantire lomogeneità di comportamenti da parte di tutte le organizzazioni che intendono accreditarsi o certificarsi. … che le organizzazioni oggetto di accreditamento o certificazione si comportino in conformità ai requisiti istituzionali, organizzativi, tecnici e morali dalle Norme e Guide Nazionali ed internazionali applicabili, in modo tale da favorire un elevato grado di fiducia nelloperato di tali organizzazioni.

22 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Il sistema di Accreditamento Internazionale Il protagonisti del sistema di accreditamento internazionale sono: IAF ILAC Associazione Internazionale degli Organismi di Accreditamento nel campo delle attestazioni di conformità di Sistemi di gestione aziendale, Prodotti, servizi e personale, assicura che gli organismi membri dellassociazione rilascino accreditamenti solo ad organizzazioni competenti per il settore specifico in cui operano. Associazione Internazionale degli Organismi di Accreditamento per quanto concerne loperato degli organismi che si occupano di accreditare: 1.Laboratori 2.Organismi di Ispezione Sistemi di gestione aziendale Prodotti Servizi Personale Laboratori Organismi di Ispezione

23 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Il sistema di Accreditamento in Italia Il protagonisti del sistema di accreditamento italiano sono: ENTI NORMATORI ENTI DI ACCREDITAMENTO UNI – Ente Nazionale di Unificazione CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano SINAL– Ente di Accreditamento per i laboratori SIT– Ente di Accreditamento per i Centri Taratura LABORATORI CENTRI DI TARATURA SINCERT– Ente di Accreditamento per gli organismi di ispezione/certificazione SOGGETTI ACCREDITATI CONSUMATORE FINALE ORGANISMI DI ISPEZIONE/CERTIFICAZIONE AZIENDE INDUSTRIALI IMPRESE DI SERVIZI PERSONALE

24 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità Sistema Internazionale di Accreditamento

25 LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. Corso di VALIDAZIONE DI OO.PP. - Corso di Laurea in CEGA a.a. 2007/2008 – Arch. Maria Rita Grasso La struttura della norma sulla qualità SISTEMA DI CERTIFICAZIONE ED ACCREDITAMENTO PER LA VALIDAZIONE IN ITALIA


Scaricare ppt "LA QUALITA E LE SUE PROCEDURE NEL SETTORE DELLE OO.PP. RIFERIMENTI NORMATIVI UNI EN ISO 9000: 2000 Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e terminologia."

Presentazioni simili


Annunci Google