La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SOCIAL MEDIA E PA Dal sito web istituzionale alla social PA? Claudio Forghieri Laboratorio Urp degli Urp 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SOCIAL MEDIA E PA Dal sito web istituzionale alla social PA? Claudio Forghieri Laboratorio Urp degli Urp 2011."— Transcript della presentazione:

1 SOCIAL MEDIA E PA Dal sito web istituzionale alla social PA? Claudio Forghieri Laboratorio Urp degli Urp 2011

2 I TEMI CHE AFFRONTEREMO Quali social media utilizzare Con quale scopo e per quali funzioni Come integrarli con il sito web istituzionale Come integrarli in una strategia di comunicazione dellente

3 VIDEOBOX

4 Il problema che affrontiamo oggi è come valorizzare lintelligenza che cittadini e amministrazioni possono esprimere sui social media e/o sui siti istituzionali

5 Fonte: Rilevazione customer satisfaction canali comunicazione Comune di Modena 2009 e confronto 2003 – campione 1000 cittadini ASCOLTAMI !

6 Perché una PA dovrebbe investire sui social media? Per informare e far conoscere i servizi e i diversi canali Per promuovere il territorio Per promuovere eventi locali Come supporto alla comunicazione delle emergenze Per interagire con i cittadini e potenziare la capacità di ascolto dellamministrazione Per intercettare public issues come guasti e disservizi Perché se si vuole essere ascoltati bisogna parlare nei luoghi dove le persone si incontrano Fonte img:

7 EQUAZIONE Una PA va sui social media come una nazione apre le sue ambasciate. Una casa lontana da casa per dialogare, interagire, reperire utili informazioni grazie allazione di un ambasciatore

8 Canali di Proprietà siti web portali Canali di Proprietà siti web portali Advertising Pubblicità Banner, etc Advertising Pubblicità Banner, etc Piattaforme Social Blog Piattaforme Social Blog Partnership Siti di altre amministrazioni Partnership Siti di altre amministrazioni Il coinvolgimento attivo dei cittadini avviene sempre di più nellarea di attività comunicativa che gravita intorno ai social media LE AMBASCIATE DELLA PA Liberamente tratto e tradotto da: DOVE AVVIENE IL SOCIAL ENGAGEMENT ?

9 Quali social media? Giro di tavolo di buone pratiche da segnalare

10 LIFESTREAM AS CITY QUALE STRATEGIA PER I SOCIAL MEDIA?

11 INTERSECARE IL LIFESTREAM DEI CITTADINI Ha senso cercare di usare il lifestream dei cittadini per promuovere le informazioni della PA? Come possiamo immettere le informazioni della PA nel lifestream dei cittadini? Esiste un lifestream della PA stessa? Fonte:

12 Fonte IMG: In questo momento storico, in Italia, il lifestream degli italiani passa prevalentemente da Facebook Lo dicono i numeri Qualcuno però suggerisce che sia più semplice dialogare usando Twitter

13 UNA PRESENZA COORDINATA E INTEGRATA Come si comunicano e si rendono coerenti i canali della PA ? Creare un format grafico e testuale per la presenza sui social media può essere di aiuto Chi parla per lamministrazione? Esempio: COMUNE DI TORINO – SEZ WEB 2.0

14 CHE TAGLIO DARE ALLA PROPRIA PRESENZA SUI SOCIAL? SI PUO DIVENTARE AMICI DEL COMUNE? SI PUO SPERARE DI PIACERE AI CITTADINI? QUANTO BISOGNA ESSERE ISTITUZIONALI IN UNA PRESENZA SUI SOCIAL MEDIA?

15 IMPOSTARE LA PRESENZA SU FACEBOOK I dubbi da chiarire: comunicare lufficialità della pagina FB Logo o non logo?

16 Come si sfrutta la viralità dei social media per i propri obiettivi di comunicazione? Img src:

17 IMPOSTARE LA PRESENZA SU FACEBOOK I dubbi da chiarire Abilitare i commenti? Far pubblicare sulla bacheca ai cittadini? Far commentare i cittadini? Se sì, con quale frequenza controllare ciò che viene pubblicato? Cosa fare quando occorre cancellare un commento inadeguato? Identificare i moderatori con nome e cognome e funzione o usare una terminologia generica (staff, etc.)? Rimuovere i commenti inadeguati o invitare a farlo i diretti interessati contattandoli con un msg privato di FB? Es di bacheca dove tutti possono pubblicare

18 COME GESTIRE LA PRESENZA ATTIVA SU MOLTEPLICI CANALI?

19 La pagina Facebook come canale diretto dellURP I cittadini segnalano direttamente i propri problemi, li condividono, ricevono risposta e un eventuale protocollo della segnalazione La pagina Facebook come canale diretto dellURP I cittadini segnalano direttamente i propri problemi, li condividono, ricevono risposta e un eventuale protocollo della segnalazione

20 Protocollo del sistema CRM

21 Quali contenuti per quali canali? Si puo creare community intorno alla pa? I contenuti da dove vengono? Solo istituzione o anche associazioni, scuole, società? I contenuti multimediali possono avere un ruolo? Esempio Modena: 34 commenti e 32 mi piace per un video sulla città presentato allexpo di Shangai

22 Rappresentare lazione di governo con i social media Cosa serve? la redazione web? il knowledge manager? la redazione diffusa? il corporate SN? il community manager? la cultura della rete? ….parliamone! Fonte: Gigi Cogo

23 Rappresentare lazione di governo con i social media Tutti Redazione web? MarCom ? Risorse Umane? Reparto IT? Chi governa il web 2.0 nella PA? Il nuovo responsabile della comunicazione? Fonte: Gigi Cogo

24 LE PAGINE FIGLIE DELLAMMINISTRAZIONE DI UNA CITTA: QUALE STRATEGIA?

25 video: siti 2.0

26 LIFESTREAM AS CITY QUALE STRATEGIA PER I SOCIAL MEDIA? Giro di tavolo per presentare la propria strategia di uso dei social media e di integrazione con il sito istituzionale

27 video: Make or buy?

28 video: social media evolution

29 GRAZIE PER LATTENZIONE Claudio Forghieri STOPPING TO THINK Fonte:


Scaricare ppt "SOCIAL MEDIA E PA Dal sito web istituzionale alla social PA? Claudio Forghieri Laboratorio Urp degli Urp 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google