La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istruzione Formazione Tecnica Superiore Individuazione e riconoscimento dei crediti formativi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istruzione Formazione Tecnica Superiore Individuazione e riconoscimento dei crediti formativi."— Transcript della presentazione:

1 Istruzione Formazione Tecnica Superiore Individuazione e riconoscimento dei crediti formativi

2 Il credito rappresenta il riconoscimento di un valore attribuito alle 'competenze dellindividuo' e la possibilità di spenderle nellambito di percorsi formativi e nel lavoro. Le competenze certificabili e valutabili come crediti formativi sono competenze 'comunque acquisite dagli individui, sia attraverso percorsi formativi strutturati, sia attraverso esperienze lavorative, sia con autoformazione, sia attraverso esperienze informali. Il credito come proposta strategica

3 E condizione del passaggio tra percorsi e sistemi nel cui ambito quanto già acquisito viene messo in valore E condizione per accedere a formazione ricorrente o continua lungo tutto larco della vita E alla base della fruizione di percorsi personalizzati per lo sviluppo dei saperi e delle professioni Consente di riprogettare costantemente le prospettive personali senza perdere lidentità professionale Rende reversibili le scelte compiute in ambito formativo Il credito pone al centro lindividuo

4 Chiamate a: creare sinergie condividere standard flessibilizzare i curricula per recepire i crediti esterni nei propri percorsi promuovere lintegrazione fra percorsi e fra sistemi per un'offerta formativa territoriale unitaria e articolata Il credito pone al centro le istituzioni educative

5 Il sistema di istruzione e formazione tecnica superiore comprende modalità e misure che realizzano lintegrazione tra sistemi formativi, il riconoscimento, la certificazione e la spendibilità dei crediti formativi acquisiti nellambito della formazione superiore, ivi compresa quella universitaria, nel rispetto dellautonomia delle università (Art. 1 Decreto 31 ottobre 2000, n. 436) …Sono progettati e organizzati in modo da rispondere a criteri di flessibilità e modularità e da consentire percorsi formativi personalizzati per giovani ed adulti, con il riconoscimento dei crediti formativi acquisiti, anche ai fini della determinazione della durata del percorso individuale, nonché la partecipazione anche degli adulti occupati (Art. 2 Decreto 31 ottobre 2000, n. 436) Il riconoscimento dei crediti nella filiera IFTS: la normativa di riferimento

6 1. Per credito formativo acquisito nei percorsi…si intende l'insieme di competenze, esito del percorso formativo che possono essere riconosciute nell'ambito di un percorso ulteriore di formazione o di lavoro. Al riconoscimento del credito formativo acquisito provvede l'istituzione cui accede l'interessato, tenendo conto delle caratteristiche del nuovo percorso. 2. Il riconoscimento dei crediti opera: a) al momento dell'accesso ai percorsi dell' IFTS…; b) all'interno dei percorsi dell'IFTS, allo scopo di abbreviare i percorsi e facilitare gli eventuali passaggi ad altri percorsi dell'IFTS; c) all'esterno dei percorsi dell'IFTS, al fine di facilitare il riconoscimento totale o parziale delle competenze acquisite da parte del mondo del lavoro, delle università nella loro autonomia e di altri sistemi formativi. (Decreto 31 ottobre 2000 n. 436 art. 6) La normativa di riferimento Il riconoscimento dei crediti nella filiera IFTS: la normativa di riferimento

7 STANDARDSTANDARD Accreditamento in Ingresso Valutazione in Esito COMPETENZE del soggetto già disponibili CREDITI VERSO IL PERCORSO IFTS COMPETENZE in uscita CREDITI SPENDIBILI IN ALTRI SISTEMI U.C. e CREDITI

8 Individuazione dei crediti formativi e ambiti di spendibilità: elementi di complessità Le operazioni specifiche di questa fase sono essenzialmente tre: A. Rilevazione delle modalità con cui i partner del progetto considerano e recepiscono allinterno dei loro percorsi (universitari, di inserimento nel lavoro, ecc.) i crediti acquisti tramite lintervento IFTS B. Identificazione delle UC cui attribuire un credito C. Definizione in forma concordata dei dispositivi mediante i quali i crediti vengono attestati in modo da assicurare la loro trasparenza e spendibilità.

9 3 Progettazione didattica 4 Verifica e valorizzazione 2 Individuazione dei crediti 1 Definizione dellarchitettura di UC Realizzazione del Corso UC standard IFTS Individuazione dei crediti: fase strategica nel ciclo di vita del progetto

10 UC Unità Capitalizzabile è un insieme di competenze autonomamente significativo (autoconsistente), riconoscibile dal mondo del lavoro come componente specifica di professionalità ed identificabile dall'impresa, dai sistemi formativi, dallindividuo, anche in funzione del riconoscimento dei crediti. LUC è il formato tramite il quale sono declinati gli standard minimi delle competenze dei percorsi IFTS PER UN RIEPILOGO DEI CONCETTI CHIAVE Individuo Imprese Sistemi formativi

11 Unità Capitalizzabile (Titolo) A – Competenze Il soggetto è in grado di: Il soggetto deve sapere come: Il soggetto deve sapere come: - B – Declinazione di Livello Per essere in grado di: Indica le competenze il cui insieme consente il presidio di unarea di attività Indica gli elementi costitutivi di ciascuna competenza Indica ciò che viene richiesto al soggetto perché dimostri di aver acquisito le competenze dellUC Indica ciò che deve essere considerato per valutare la padronanza delle competenze al livello minimo Il Formato di rappresentazione delle UC standard IFTS Il soggetto deve dimostrare di: Gli indicatori sono: 1 – 2 –

12 1 Area delle competenze linguistiche 2 Area delle competenze scientifiche e tecnologiche 3 Area delle competenze giuridico – economico - aziendali Area delle competenze trasversali Standard Minimi Delle Competenz e Di Base E Trasversali Accordo Stato Regioni del 19 novembre 2002 per i percorsi IFTS U.C. Utilizzare linglese in modo autonomo U.C. Utilizzare linglese come linguaggio tecnico U.C. Informatica di base U.C. Dati e previsione U.C. Le norme di diritto nazionale, comunitario e internazionale U.C. La sicurezza e la prevenzione U.C. Rapporto di lavoro U.C. La realizzazione dellidea di impresa U.C. Diagnosticare U.C. Relazionarsi U.C. Affrontare U.C. Limpresa e la sua organizzazione

13 Piano di sperimentazione degli standard minimi delle competenze - ISFOL 2003/2005 Accompagnamento Guida Convegni Nord, Centro e Sud Assistenza tecnica alle Regioni Task force di esperti Seminari territoriali Applicazione guidata Laboratori Tematici Elaborazione di proposte

14 Che cosa sono i Laboratori? gruppi di lavoro 1. composti da operatori e progettisti Ifts provenienti da diverse realtà regionali (campionati) 2. che a partire da una analisi dellesperienza di utilizzo degli standard (esperienza già realizzata o ancora in corso) individuano vantaggi/criticità e formulano proposte di miglioramento sia degli standard stessi sia degli strumenti di supporto al loro recepimento.

15 Il Laboratorio Lo standard minimo di competenze: vincolo o risorsa? Come migliorare lutilizzo di standard nelle diverse fasi del progetto ifts La sperimentazione degli standard minimi delle competenze di base e trasversali nellIFTS Le riflessioni Il progetto come architettura di UC Individuazione dei crediti e ambiti di spendibilità Dallarchitettura di UC al piano didattico Valutazione, certificazione e valorizzazione delle competenze

16 Oggetti del credito e linguaggi Questioni di partenza Metodi per la valutazione Regole di rete per lattendibilità del credito Crediti verso le professioni

17 Questione 1: oggetti del credito e linguaggi

18

19 Differenze sia sulla quantità di crediti (che varia moltissimo anche nellambito della stessa Regione) sia sul criterio utilizzato per il trasferimento del credito. Dalle diverse testimonianze emergono almeno tre diversi criteri guida: il credito a pacchetto: prevede il riconoscimento di una intera UC o UF verso un esame o un nucleo disciplinare del corso di laurea; il credito spalmato: le singole competenze riconosciute in uscita dal corso IFTS vengono spalmate nel corso universitario con scarsi effetti pratici (perché lallievo dovrà comunque compiere lintero percorso) ma con effetti virtuosi sul rafforzamento della fiducia reciproca e del valore sociale del corso IFTS; il credito globale: per effetto di solidi accordi quadro, a volte, come nel caso dellUmbria, anche con la Regione stessa, le Università scontano globalmente un intero segmento accademico (anche un anno) riconoscendo il valore dellintero corso. Con quali sistemi sono stati definiti I crediti nella maggior parte dei casi sono stati definiti con modalità mista In generale si riscontra una scarsa spendibilità dei crediti spalmati

20 Laccreditamento in ingresso viene praticato? Sulla base di quali prassi?

21 Prassi di accreditamento in ingresso: il caso di un partenariato in Molise presentazione da parte degli allievi di un dossier contenente le acquisizioni pregresse sotto forma di certificati, attestazioni, titoli di studio e autocertificazioni valutazione dei singoli dossier accompagnata, solo nei casi di autocertificazione, da colloquio e/o verifica Il CTS ha riconosciuto: - crediti modulo informatica in presenza di ECDL - crediti modulo inglese con certificazioni internazionali - crediti moduli di Economia aziendale e Metodologie e determinazioni quantitative dazienda con relativi esami universitari presso Univ. Molise * Le ore evidenziate nel registro daula non sono computate come assenze.

22 Questione 1: Oggetti del credito e linguaggi

23

24 SI NO SI

25 Questione 2: metodi per la valutazione

26

27

28 Quest. 3: regole di rete per lattendibilità del credito

29 Protocollo dintesa Università degli Studi di Perugia /Regione Umbria: un presidio integrato regionale sul trasferimento dei crediti da IFTS a Università. il modello si sta estendendo, con i dovuti adattamenti, anche ad altre Regioni: ad esempio lAbruzzo e la Campania. La testimonianza di un partenariato in Umbria: lAccordo ha garantito limpegno dellUniversità nel riconoscere i crediti accordati in fase progettuale criteri valutativi uniformi tra allievi dei corsi IFTS e studenti universitari Riconoscimento dei crediti verso lUniversità: il caso Umbria

30 Questione 4: i crediti verso le professioni


Scaricare ppt "Istruzione Formazione Tecnica Superiore Individuazione e riconoscimento dei crediti formativi."

Presentazioni simili


Annunci Google