La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. 2 Modellizzazione Costruzione di Unità di Apprendimento con: Mappa concettuale per definire l'oggetto culturale con una dimensione non etnocentrica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. 2 Modellizzazione Costruzione di Unità di Apprendimento con: Mappa concettuale per definire l'oggetto culturale con una dimensione non etnocentrica."— Transcript della presentazione:

1 1

2 2 Modellizzazione Costruzione di Unità di Apprendimento con: Mappa concettuale per definire l'oggetto culturale con una dimensione non etnocentrica Conversazione clinica come momento iniziale per avere le conoscenze spontanee dei bambini. Matrice Cognitiva Compito di apprendimento Rete concettuale Visione globale del fenomeno storico attraverso la problematizzazione per concetti (nicchia /città/ impero/…. in grado di attraversare la storia mondiale procedendo dalla luna alla terra) Strategia carte e racconti Zumata sul locale e su altre scale (transcalarità dal globale continentale nazionale al locale...) Trasformazioni e continuità nel tempo e nello spazio Approfondimento con laboratori e attività ludiche Metacognizione- transfert- problem solving Applicazione dei criteri interculturali

3 3 LA DIDATTICA PER CONCETTI

4 4 DATI IDENTIFICA TIVI ANNO SCOLASTICO SCUOLA………………………………………………………………………… DESTINATARI…………………………………………………………………… …………………………………..……… 1) ARTICOLAZ IONE APPRENDIM ENTO Documenti PECUP POF OGPF OSA…………… …………. Apprendimento unitario ………………………… …………………… Compito unitario ………………………… …………………… Obiettivi formativi e standard …………………………… …….. …………………………… …… …………………………… ……. 2) MEDIAZION E DIDATTICA Metodologia ……………………………………. Soluzioni organizzative …………………………………………………………………. ……………………………………………………………… 3) CONTROLLO DEGLI APPRENDIMEN TI E DOCUMENTAZI ONE PORTFOLIO……… Piano di studio Documentazione pedagogica……………………..

5 5 PROGRAMMAZIONE DELLUNITÀ DIDATTICA Fase pre-attiva o progettuale Dati identificativi ANNO SCOLASTICO2007/08 SCUOLAIstituto Comprensivo Statale ….. DOCENTI COINVOLTIAmbito storico-geografico-linguistico CLASSE/IPrimaria DESTINATARIAlunni di classe IV Mappa Concettuale Obiettivo Formativo Traguardi per lo sviluppo della competenza al termine della scuola primaria Obiettivi di Apprendimento al termine della classe quinta della scuola primaria Raccordo con ALTRE DISCIPLINE Geografia – Italiano- Scienze POF curricolo di educazione allinterculturalità dIstituto Metodologie di lavoroTecniche/strategieSoluzioni organizzativeTempi Attività previsteMateriali, strumenti e mezzi occorrenti Verifica Iniziale Intermedia Finale Compito in situazione. Compito in situazione previsto per la verifica della competenza e per la valutazione del raggiungimento dellobiettivo formativo

6 6 Mappa Concettuale NICCHIA ECOLOGICA = LUOGO DI INTERAZIONE tra AMBIENTE e SOCIETÀ Tecnica Cultura Struttura sociale e politica

7 7 Obiettivo Formativo (apprendimento unitario) Proposta di un esempio Favorire la conoscenza del processo di ominazione attraverso il concetto di nicchia-ecologica per cogliere le interazioni tra uomo ed habitat come condizione per la sopravvivenza propria ed altrui. Analisi Sollecita e mette in tensione un certo numero di capacità? Aggrega un insieme significativo di conoscenze? Aggrega un insieme significativo di abilità? Identifica una prassi reale sensata e compiuta, rispetto alla quale promuovere una competenza?

8 8 CAPACITÀ CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE NATURA CULTURA VITA O.F. MEDIAZIONE DIDATTICA

9 9 Caratteristiche Il compito unitario è una prova di accertamento a carattere globale e unitario, rispetto alla quale una alunno è volutamente posto, o una circostanza di fronte a cui si trova accidentalmente. Il compito unitario ha una struttura aperta, per fronteggiarlo ogni alunno deve: – ricorrere alle proprie risorse personali; – usare in modo funzionale le conoscenze e le abilità di cui dispone, – comprendere lunitarietà del compito – tenere conto della situazione.

10 10 Differenza tra od e OF od Scrivere una lettere Redigere un verbale Prendere appunti ……… SAPERE ATOMIZZATO Prassi parcellizzata Modello taylorista OF Utilizzare i testi per comunicare in modo corretto SAPERE OLISTICO Prassi unitaria Modello sistemico

11 11 Compito unitario in situazione Il compito unitario è in situazione: – la situazione in cui si presenta il compito può essere simulata o reale – più la situazione è reale più la competenza è provata, e viceversa – è veramente competente colui che è in grado di fronteggiare il compito unitario in qualsiasi situazione (trasferibilità delle competenze)

12 12 Apprendimento unitario Favorire la conoscenza del processo di ominazione attraverso il concetto di nicchia-ecologica per cogliere le interazioni tra uomo ed habitat come condizione per la sopravvivenza propria ed altrui. Compito unitario Chiedere come problem-solving di tracciare le relazioni di interdipendenza che caratterizzano quel dato territorio

13 13 Compito unitario verso competenza Fm(p) Comp = cu (sit.) C,A Funzione della metacognizione personale su conoscenze ed abilità per risolvere un compito

14 14 COMPETENZA fm(p) C= Cm + Sit s,t C= applicazione di un compito unitario dentro una situazione data con una funzione metacognitiva fondata sui saperi e sulle tecniche

15 15 Definizione di Competenza Competenze = La competenza è lagire personale di ciascuno, basato sulle conoscenze e abilità acquisite, adeguato, in un determinato contesto, in modo soddisfacente e socialmente riconosciuto, a rispondere ad un bisogno, a risolvere un problema, a eseguire un compito, a realizzare un progetto. Non è mai un agire semplice, atomizzato, astratto, ma è sempre un agire complesso che coinvolge tutta la persona e che connette in maniera unitaria e inseparabile i saperi (conoscenze) e i saper fare (abilità), i comportamenti individuali e relazionali, gli atteggiamenti emotivi, le scelte valoriali, le motivazioni e i fini. Per questo, nasce da una continua interazione tra persona, ambiente e società, e tra significati personali e sociali, impliciti ed espliciti

16 16 Organizzazione di metodi e strategie Metodologie di lavoro metodo espositivo (narrazione);metodo operativo (ludico laboratoriale);metodo euristico -partecipativo e dialogico (ricerca-azione: apprendimento attivo: meto-dologia della ricerca/costruzione attiva del sapere individuale);metodo sperimentale -investigativo (problem solving). Tecniche / strategie Conversazione Brainstorming Cooperative learning Peer teaching/ tutoring Role- playing Gioco Problem solving Circle time Soluzioni organizzative Lavoro individuale, con il grande e piccolo gruppo; lavoro di intergruppo. Tempi n° … ore circa, distribuite nei mesi di

17 17 Attività previste Conversazioni, giochi di ruolo e attività ludica in generale; lettura e analisi di carte storiche raffiguranti il processo di ominazione ascolto di narrazioni; individuazioni di dati.; letture di testi, schemi e brani, analisi di fonti storiche. Materiali, strumenti e mezzi occorrenti Carte storico - geografiche e tematiche Lavagna luminosa, computer portatile e videoproiettore. Cd e/o dvd inerenti il percorso o software didattico interattivo ecc. Verifica Iniziale Conversazione clinica sui concetti di caccia, raccolta, strumenti. Intermedia Osservazioni sistematiche della docente. Verifica delle conoscenze e della abilità – scheda alluopo predisposta. Verifiche orali/scritte (verbalizzazioni); questionari strutturati, semistrutturati, non strutturati a discrezione dellinsegnante di classe. Finale Compito in situazione.


Scaricare ppt "1. 2 Modellizzazione Costruzione di Unità di Apprendimento con: Mappa concettuale per definire l'oggetto culturale con una dimensione non etnocentrica."

Presentazioni simili


Annunci Google