La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A SCUOLA CON IL CARTELLO Percorsi interculturali nelle scuole veronesi a cura del Cartello di associazioni NELLA MIA CITTA NESSUNO E STRANIERO NESSUNO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A SCUOLA CON IL CARTELLO Percorsi interculturali nelle scuole veronesi a cura del Cartello di associazioni NELLA MIA CITTA NESSUNO E STRANIERO NESSUNO."— Transcript della presentazione:

1 A SCUOLA CON IL CARTELLO Percorsi interculturali nelle scuole veronesi a cura del Cartello di associazioni NELLA MIA CITTA NESSUNO E STRANIERO NESSUNO E STRANIERO

2 Foto realizzate alla Festa dei Popoli, maggio 2008

3 Foto realizzata alla Festa dei Popoli, maggio 2009

4 Campagna 2009 e 2010

5 Campagna 2011

6 Gadgets

7 Flash mob

8 Reading e concerti

9 Conferenze e spettacoli

10 A SCUOLA CON IL CARTELLO

11 DOMANDE 1° anno: Chi è straniero per te? 2° anno: Comè una città ospitale? 3° anno: Chi sono io? Chi sei tu? PAROLE CHIAVE 1° anno: pregiudizio 2° anno: diritti 3° anno: incontro A SCUOLA CON IL CARTELLO

12 Attività 1° anno 1. Visita guidata alla mostra interattiva su stereotipi e pregiudizi Gli altri siamo noi

13 Attività 1° anno 2. Laboratori creativi in preparazione al concorso per linvenzione di un piatto interculturale, uno spot e un manifesto sul tema del nostro slogan. Qui vedete i vincitori per il manifesto e per lo spot, che è visibile su Youtube digitando: VERONA: Nella mia città nessuno è straniero (primo classificato)

14 Attività 1° anno 3. Incontro con i ragazzi del gruppo G2 di Roma per la presentazione del loro progetto Straniero a chi? sul tema del diritto di cittadinanza per le seconde generazioni.

15 Esigenze emerse dopo lesperienza del 1° anno Percorsi interculturali a scuola con carattere di continuità per un lavoro più approfondito con i ragazzi Co-progettazione con i docenti Inserimento dei percorsi nei programmi curricolari per la condivisione nei Consigli di classe e interclasse

16 Attività 2° anno Percorso annuale in 4 istituti con laboratori teatrali a cadenza settimanale su tematiche interculturali.

17 Fasi del percorso teatrale Approccio al linguaggio teatrale e costruzione di un clima di fiducia e collaborazione Ricerca, osservazione, racconti di vita Individuazione di nuclei tematici interculturali Costruzione di un copione Prove e rappresentazione teatrale

18 NEL MIO TEATRO NESSUNO È STRANIERO

19 La panchina

20 Sedersi dormire incontrarsi amarsi capirsi lasciarsi su una panchina…

21 Le scoperte alla fine del percorso teatrale Le piccole compagnie teatrali sono state veri laboratori interculturali ricchi di diversità… …che hanno interagito tra loro in modo cooperativo …sforzandosi per un reciproco riconoscimento e rispetto. I ragazzi si sono espressi sulla vita in città, sui diritti- doveri della comunità cittadina, sui rapporti tra cittadini e amministrazione.

22 Attività 3° anno Percorsi di scrittura autobiografica Percorsi di lettura sulla letteratura della migrazione Incontri con alcuni scrittori migranti

23 Percorsi di scrittura autobiografica Ricostruire parti della propria storia Scoprire sogni e desideri Mettere a fuoco problemi e difficoltà Indagare sui propri sentimenti, soprattutto nelle relazioni di amicizia.

24 Le scoperte alla fine del percorso di scrittura autobiografica La scrittura autobiografica aiuta a conoscere se stessi… …stimola ad ascoltare e comprendere lalterità …nel confronto con gli altri fa elaborare processi di identificazione e diversificazione. I ragazzi hanno scoperto di condividere passioni, emozioni, interessi pur nella loro diversa provenienza …e hanno capito che riflettere insieme, accettando la regola del rispetto reciproco nellascolto e nella comunicazione, si fa insieme un cammino democratico di cittadinanza.

25 Percorsi sulla letteratura della migrazione

26 Temi dei percorsi di lettura: - gli accessori della nostra identità - le geografie dellanima

27 Incontro con alcuni scrittori migranti: Karim Metref, Tahar Lamri, Milton Fernandez, Marina Sorina

28 Spettacolo finale NOI CHE RIDIAMO NELLA STESSA LINGUA

29

30

31 Le scoperte alla fine del percorso e dopo lo spettacolo - nell incontro con il cosiddetto straniero occorre superare l enfatizzazione delle differenze e proporre invece un etica della similitudine - nella scrittura di coloro che giungono da altri orizzonti culturali non c è solo il racconto della loro storia, ma anche uno sguardo su di noi, che ci invita a una continua verifica del nostro comportamento e del nostro concetto di identit à - è importante collegare il lavoro interculturale della scuola con la vita della citt à per un cammino comune di cittadinanza, basato su una dimensione democratica di progettazione del futuro.

32 Documentazione sul progetto A SCUOLA CON IL CARTELLO - fotografie di tutti gli eventi - video sugli spettacoli teatrali (Nel mio teatro nessuno è straniero, La panchina, Italia, Noi che ridiamo nella stessa lingua) - video sugli incontri nelle scuole con gli scrittori migranti - video-spot per il concorso Nella mia citt à nessuno è straniero - bozzetti per la realizzazione di un manifesto e di una cartolina con il nostro slogan e cartolina vincitrice del concorso - copioni teatrali - poesie e testi di scrittura autobiografica prodotti dagli studenti

33 Vuoi portare la Campagna Nella mia città nessuno è straniero nella tua città gratuitamente? Vai sul sito e scarica il protocollo dintesa per ottenerla.

34 Contatti - Sito e mail Cartello: - Sito, mail, telefono, fax Cestim (associazione capofila anno 2011/2012): tel fax


Scaricare ppt "A SCUOLA CON IL CARTELLO Percorsi interculturali nelle scuole veronesi a cura del Cartello di associazioni NELLA MIA CITTA NESSUNO E STRANIERO NESSUNO."

Presentazioni simili


Annunci Google