La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relatore: Prof. Fabio Muzzio Correlatore: Prof. ssa Federica Da Milano Tesi di laurea di Ilaria Convertino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relatore: Prof. Fabio Muzzio Correlatore: Prof. ssa Federica Da Milano Tesi di laurea di Ilaria Convertino."— Transcript della presentazione:

1 Relatore: Prof. Fabio Muzzio Correlatore: Prof. ssa Federica Da Milano Tesi di laurea di Ilaria Convertino

2 C’e ancora spazio per la cultura in televisione? Come sono cambiati i programmi educativi da quel lontano 1954 ad oggi? Esiste ancora la tv maestra e la sua voglia di insegnare qualcosa?

3 È possibile! L’atteggiamento pedagogico della televisione:  come sostituta della Scuola  come divulgatrice del sapere.

4 Nasce nel 1958 per colmare le lacune scolastiche, diminuire l’analfabetismo e le carenze di strutture scolastiche. Lezioni scolastiche trasmesse in tv che consentono l’accesso all’esame per la licenza scolastica. Le trasmissioni sono supportate dai PAT creati in tutt’Italia.

5 Nel 1961 nasce Telemedia, anticipando la nuova Scuola Media Unificata, attuata con la riforma l’anno successivo. i più grandi investimenti della Rai nell’educazione a distanza non ottengono i risultati sperati, ma diffondono comunque nuovi contenuti e conoscenze.

6  Il programma per adulti analfabeti con il maestro Alberto Manzi  Inizia il 15 novembre 1960 ed è un successo popolare  Manzi stimola l’attenzione grazie alla sua tecnica del disegno Nel 1965 riceve il premio ONU per la lotta all’analfabetismo È il primo format italiano esportato e comprato all’estero

7 Collaborazioni con la Rai:  nel 1956 partecipa al progetto Radio per le scuole  contribuisce a circa venti trasmissioni per la radio e la televisione  sempre attento ai bambini con: Impariamo ad imparare, Non vivere copia, Educare e pensare e Fare e disfare Impariamo insieme è il suo ultimo contributo, per insegnare la lingua italiana agli extracomunitari, con lo stesso stile di Non è mai troppo tardi. Manzi stimola e sollecita i suoi alunni con domande, esperimenti, disegni, fantasia e la calma che lo caratterizza.

8 Il venerdì sera c’è il Circolo della prosa in tv:  in diretta dai teatri italiani;  messa in scena di un testo teatrale riadattato per la televisione Lo sceneggiato o teleromanzo è l’adattamento di un’opera letteraria per il piccolo schermo, ideale per:  superare le barriere socio-culturali  diffondere i grandi classici della letteratura …in entrambi i casi: rappresentazioni in diretta!

9 Opere di tutti i generi diventano parte effettiva della promozione letteraria e culturale proposta dalla Rai. Candida Così è (se vi pare) Romeo e Giulietta Delitto e castigo Il barbiere di Siviglia La vedova allegra Amleto Il dottor Antonio Piccole donne Cime tempestose L’isola del tesoro Orgoglio e pregiudizio La bisbetica domata I miserabili Il Conte di Montecristo Orlando furioso Eneide Il circolo di Pickwick La cittadella Il mulino del Po I promessi sposi Odissea

10 Presente fin dalle origini, inizialmente molto elitaria, dagli anni Ottanta cerca più audience possibile. Nascono programmi divulgatori di nuovi e vecchi saperi dei più svariati ambiti:

11 il classico “incontro con l’autore”, letture di brani ed una bella inquadratura alla copertina si descrivono le opere, si intervistano gli artisti e si trasmettono immagini dai musei Appuntamento con la novella Libreria Avventura in libreria Il novelliere Libri per tutti Racconti dell’Italia di ieri Racconti dell’Italia di oggi L’approdo Biblioteca di Studio Uno Tuttilibri Serata Manzoni Nel 2013 il primo talent sulla letteratura: Babele A tutto volume Pickwick, del leggere e dello scrivere L’arte di non leggere Pane quotidiano Le avventure dell’arte Avventure di capolavori Capolavori nascosti Come nasce l’opera d’arte Musei d’Italia Art’è Passepartout Il capitale A volte con linguaggi troppo elitari!

12 : la guerra e la vittoria Almanacco Storia della bomba atomica I giorni della storia PaleotvNeotv Materiali d’archivio rispolverati e riproposti, in maniera autentica o riadattata Materiali acquistati da emittenti estere in primis BBC e National Geographic

13

14 Passaporto Burattini all’italiana Zurlì mago del giovedì Giocagiò L’albero azzurro Per un pugno di libri La Melevisione Hit Science Insideout – tutti pazzi per la scienza Archimede

15 Per quali motivi si possono considerare programmi culturali? D. Gli italiani conoscono le realtà diverse B. Trattato e diffondono nozioni A. Seppur con la logica domanda/risposta C. Parlano di arte, scienza, letteratura, storia, ecc. F. Una sorta di divulgazione culturale in pillole E. Alcuni hanno intenti formativi

16 I 3 capisaldi della Paleotelevisione Nel 2000 rilancia il genere del gioco a premi in Italia

17 Arte, musica, danza, teatro, lirica, film d’autore e performing arts Per studenti e docenti, materiali utili per la scuola primaria e secondaria di primo grado Racconta e ricostruisce la Storia con i materiali delle Teche Rai Documentari ed inediti su scienza, natura, fisica, tecnologia, storia e uomini La nuova sfida di Carlo Feltrinelli sviluppata su tre ambiti specifici: informazione, cultura e fiction

18 Il problema della cultura in tv non è lo spazio, mancano le Bisognerebbe abolire la tecnica del “pastone”; va bene il ripetita iuvant, ma molto spesso si esagera. Occorre un target di riferimento ed un’identità di rete! La tv maestra esiste ancora, forse parecchio assopita, ma ogni tanto riemerge dal suo sonnellino proponendo qualcosa di interessante, tutto sta nel scovarlo! La cultura non è una cosa elitaria! La cultura è trasversale, può essere ovunque! Le produzioni sono legate al passato, non bastano grafiche 3D ed animazioni, bisogna svecchiare il tutto.


Scaricare ppt "Relatore: Prof. Fabio Muzzio Correlatore: Prof. ssa Federica Da Milano Tesi di laurea di Ilaria Convertino."

Presentazioni simili


Annunci Google