La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MIUR 14 febbraio 2012 IL PIANO DELLE VALUTAZIONI DELLA POLITICA REGIONALE UNITARIA 2007-2013 Riunione del Gruppo di Coordinamento e Pilotaggio della Valutazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MIUR 14 febbraio 2012 IL PIANO DELLE VALUTAZIONI DELLA POLITICA REGIONALE UNITARIA 2007-2013 Riunione del Gruppo di Coordinamento e Pilotaggio della Valutazione."— Transcript della presentazione:

1 MIUR 14 febbraio 2012 IL PIANO DELLE VALUTAZIONI DELLA POLITICA REGIONALE UNITARIA Riunione del Gruppo di Coordinamento e Pilotaggio della Valutazione allargato PON Ricerca & Competitività Punto n. 1 OdG

2 Nel 2011: sono stati avviati i seguenti esercizi valutativi: «Gli effetti degli incentivi allinnovazione sulla capacità innovativa e sulla crescita delle imprese» (esercizio n.3) «Indagine sulle determinanti delle performance delle imprese nel periodo – » (esercizio n.4). sono state attivate le procedure per laffidamento degli incarichi di valutazione relativi ai seguenti esercizi valutativi: Impatto delle azioni di valorizzazione del capitale umano nel settore della ricerca sulla capacità di innovazione delle imprese delle Regioni dellObiettivo 1 e, nello specifico, dellArea Convergenza (esercizio n. 5) Le strutture di interfaccia tra organismi scientifico-tecnologici e imprese per la promozione dellinnovazione e il rafforzamento competitivo delleconomia nelle Regioni della Convergenza (esercizio 6) Stato di attuazione del PdV

3 Verificare ex-post gli effetti prodotti dalla politica di valorizzazione del capitale umano nel settore della ricerca, con riferimento: –agli interventi di formazione realizzati nellambito della Misura III.1, anche correlati a progetti di ricerca industriale cofinanziati nellambito dellASSE I del PON Ricerca : –agli interventi realizzati nellambito del PON SIL in termini di: consolidamento della capacità delle imprese di individuare e sviluppare strategie di innovazione funzionali ad una crescita competitiva, generato dal processo di qualificazione del capitale umano; innovazione dei sistemi organizzativi delle imprese; adattabilità del personale occupato; inserimento lavorativo di laureati di elevato profilo scientifico (occupabilità). Impatto delle azioni di valorizzazione del capitale umano sulla capacità di innovazione delle imprese. Obiettivi

4 Lincarico viene affidato attraverso la procedura ristretta ai sensi dellart. 125, comma 11 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.. 25 novembre 2011 n.6 ditte sono state invitate a presentare unofferta sulla base del capitolato condiviso con il Gruppo ristretto; 14 dicembre 2011 – Sono pervenute al MIUR le relative offerte; 21 dicembre 2011 – E stata istituita la Commissione di valutazione delle offerte; 11 gennaio 2012 – Si è insediata la Commissione di valutazione delle offerte Impatto delle azioni di valorizzazione del capitale umano sulla capacità di innovazione delle imprese. Iter procedurale: fasi espletate

5 Tenuto conto dei successivi passaggi procedurali stabiliti dalla normativa di riferimento si stima che le attività valutative non potranno iniziare prima di aprile 2012 e si concluderanno come da capitolato entro 8 mesi dalla data di stipula del contratto (quindi non prima di gennaio 2013) Impatto delle azioni di valorizzazione del capitale umano sulla capacità di innovazione delle imprese. Tempi di attuazione

6 Verificare gli aspetti istituzionali, organizzativi e professionali che caratterizzano i servizi e le strutture di promozione dellinnovazione e del trasferimento tecnologico realizzati nelle Regioni della Convergenza, con priorità per gli interventi finanziati nellambito della precedente programmazione dei Fondi Strutturali. Le analisi dovranno riguardare sia strutture esterne agli organismi scientifico-tecnologici, sia i servizi interni ad essi, la cui mission consiste nella valorizzazione economica delle conoscenze scientifiche e nel sostegno dello sviluppo tecnologico nel tessuto imprenditoriale. Le strutture di interfaccia tra organismi scientifico-tecnologici e imprese per la promozione dellinnovazione e il rafforzamento competitivo delleconomia nelle Regioni della Convergenza. Obiettivo

7 Lincarico viene affidato attraverso la procedura ristretta ai sensi dellart. 125, comma 11 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. 25 ottobre 2011 n.5 ditte sono state invitate a presentare unofferta sulla base del capitolato condiviso con il Gruppo ristretto 14 novembre 2011 – Sono pervenute al MIUR le relative offerte 21 novembre 2011 – E stata istituita la Commissione di valutazione delle offerte; 28 novembre 2011 – Si è insediata la Commissione di valutazione delle offerte 6 dicembre 2011 – La Commissione di Valutazione ha inviato al RUP gli esiti delle attività valutative e la relativa graduatoria. Le strutture di interfaccia tra organismi scientifico-tecnologici e imprese per la promozione dellinnovazione e il rafforzamento competitivo delleconomia nelle Regioni della Convergenza. Iter procedurale: fasi espletate

8 Tenuto conto dei successivi passaggi procedurali stabiliti dalla normativa di riferimento, si stima che le attività valutative non potranno iniziare prima di marzo 2012 e si concluderanno come da capitolato entro 8 mesi dalla stipula del contratto (quindi non prima di dicembre 2012) Le strutture di interfaccia tra organismi scientifico-tecnologici e imprese per la promozione dellinnovazione e il rafforzamento competitivo delleconomia nelle Regioni della Convergenza. Tempi di attuazione


Scaricare ppt "MIUR 14 febbraio 2012 IL PIANO DELLE VALUTAZIONI DELLA POLITICA REGIONALE UNITARIA 2007-2013 Riunione del Gruppo di Coordinamento e Pilotaggio della Valutazione."

Presentazioni simili


Annunci Google