La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cosa faremo? 1. MEMORIA Memoria come sistema multi-componenziale; Fasi dei processi di memoria; Tipi distinti di memoria e loro separabilità funzionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cosa faremo? 1. MEMORIA Memoria come sistema multi-componenziale; Fasi dei processi di memoria; Tipi distinti di memoria e loro separabilità funzionale."— Transcript della presentazione:

1 Cosa faremo? 1. MEMORIA Memoria come sistema multi-componenziale; Fasi dei processi di memoria; Tipi distinti di memoria e loro separabilità funzionale (Doppie dissociazioni) Memoria episodica e memoria semantica; Modelli funzionali della memoria semantica; Cap. 7-8 da: Fondamenti di psicologia generale A cura di Zorzi-Girotto – Ed. IL MULINO 2. ATTENZIONE Natura e funzioni dellattenzione; Paradigmi per studio dellattenzione spaziale; Paradigmi per studio dellattenzione temporale Cap. 6 da: Fondamenti di psicologia generale A cura di Zorzi-Girotto – Ed. IL MULINO Cap. 3 da: Attenzione e percezione Dell'Acqua, Turatto - Carocci Editore.

2 ricordo memoria semantica memoria episodica memoria visiva memoria procedurale memoria autobiografica

3 Natura multicomponenziale della memoria Ciò che chiamiamo ricordo è il risultato di un insieme di sistemi di memoria differenti ma in interazione tra loro Un sistema è un insieme di elementi collegati a formare una totalità strutturale e funzionale Argomenti a favore della visione multicomponenziale della memoria – Sovraccaricare un sistema lascia intatti gli altri sistemi – Lesioni cerebrali possono danneggiare un sistema ma non gli altri – Certe variabili sperimentali hanno effetto sul funzionamento di un sistema ma non sul funzionamento di sistemi diversi

4 Le fasi del ricordo Nella generazione di un ricordo si possono distinguere tre aspetti –acquisire linformazione (codifica) –mantenerla nella memoria (ritenzione) –recuperarla, cioè riportarla allo stato attivo (recupero)

5 La codifica e la ritenzione La codifica si riferisce al modo in cui la nuova informazione viene inserita in un contesto di informazioni precedenti –I codici usati possono essere di vario tipo (per es., visivo o semantico) –Secondo la teoria dei livelli di elaborazione più è profondo il livello di elaborazione nella codifica più è probabile che la traccia di memoria sia duratura Da questo punto di vista, se si codifica linformazione sulla base del significato si ottiene una migliore ritenzione Es. di diversa profondità di codifica

6 Il recupero Secondo Tulving, ciò che una persona ricorda non dipende soltanto dalle proprietà della traccia di memoria in quanto tale –Le tracce di memoria sono solo disposizioni o potenzialità –Affinché il recupero avvenga deve essere presente un suggerimento (cue) appropriato che attivi la traccia –La compatibilità tra la traccia quale è stata codificata e le caratteristiche dellinformazione presente al recupero determina il ricordo (principio di specificità di codifica)

7 Tipi di memoria: la proposta di Atkinson & Shiffrin (1968) Memoria sensoriale Memoria di lavoro (MBT) Memoria a lungo termine (MLT) Input Output

8 Tipi di memoria Un esperimento di Sperling (basato sulla tecnica del resoconto parziale) ha dimostrato lesistenza di un magazzino di memoria sensoriale a brevissimo termine Sperling, 1961: condizione resoconto totale C V F G J K R T Q X Z P Compito: riportare quante + lettere Risultati: soggetti adulti normali riescono a riportare in media 4/5 lettere Inferenza: capacità MBT corrispondente a 4/5 elementi (attenzione elementi non significa elementi singoli)

9 Sperling, 1961: condizione resoconto parziale Compito: riportare quante + lettere nella riga indicata dal suono Risultati: soggetti adulti normali riescono a riportare in media 3 lettere Inferenza: se capacità MBT corrisponde a 4/5 elementi, 9 elementi devono essere trattenuti in un altro sistema di memoria a maggiore capacità (e con unaltra caratteristica...) C V F G J K R T Q X Z P

10 Confronto tra resoconto parziale e totale N° lettere corrette Tempo tra lettere e suono (ms) parziale totale

11 MBT La memoria a breve termine (MBT) è una memoria di lavoro che mantiene ed elabora le informazioni durante lesecuzione di compiti cognitivi –Tale memoria ha capacità limitata e può mantenere linformazione solo per un breve periodo di tempo Memoria visuo-spaziale a breve termine (la cui traccia dura circa 2 secondi) Memoria uditivo-verbale a breve termine (la cui traccia dura da 2 a 20 secondi)

12 MLT La memoria a lungo termine (MLT) spiega i fenomeni di ricordo permanente –Memoria a lungo termine visiva Studi sul riconoscimento visivo mostrano livelli di riconoscimento molto alti anche parecchio tempo dopo la presentazione degli stimoli Parte del riconoscimento di una scena è frutto di processi di ricostruzione e riorganizzazione –Memoria a lungo termine uditivo-verbale Riguarda la dimensione semantica del linguaggio ma anche caratteristiche sensoriali come voci e toni Il riconoscimento arriva a livelli molto alti (95% per le voci e 90% per i suoni)

13 Nella MLT si può distinguere tra 1. Memoria Episodica e Semantica Memoria episodica Si riferisce a specifici eventi ed esperienze di vita Contiene informazioni spazio- temporali che specificano dove e quando si è verificato levento E organizzata cronologicamente Memoria semantica Si riferisce a conoscenze astratte e generali Trascende le condizioni temporali e spaziali in cui la traccia si è formata E organizzata in modo tassonomico e associativo

14 2. Memoria Dichiarativa e Procedurale –La memoria procedurale (sapere come) si riferisce alle informazioni di cui facciamo uso nellattuare un compito E un tipo di conoscenza tacita (non consapevole) Non riguarda solo le abilità motorie –La memoria dichiarativa (sapere cosa) si riferisce alla conoscenza esplicita di fatti, come la definizione di una parola o le circostanze in cui abbiamo conosciuto una persona E un tipo di conoscenza direttamente accessibile alla coscienza La distinzione è confermata da dati su pazienti neurologici. Vi sono lesioni cerebrali che danneggiano selettivamente la memoria dichiarativa: i pazienti non sono in grado di apprendere nuove conoscenze ma sono in grado di apprendere nuove procedure

15 3. Memoria Esplicita ed Implicita Questa distinzione è basata sulla distinzione tra test di memoria espliciti e impliciti –Nei test espliciti le istruzioni fanno specifico riferimento al recupero cosciente dellinformazione –Nei test impliciti la memoria è uno strumento per lo svolgimento di un compito non direttamente connesso con il recupero cosciente dellinformazione

16 Test espliciti e test impliciti casatempo lucevento trappolacane diecifragola lampadatrucco cibotenda fangocavolo cullaaereo tettocavallo cipollatrottola casatempo lucevento trappolacane diecifragola lampadatrucco cibotenda fangocavolo cullaaereo tettocavallo cipollatrottola cavallo FASE I STUDIO: memorizza la lista di parole (menzione esplicita alla fase test) FASE II TEST: la parola sullo schermo era presente o no nella lista che hai studiato?

17 Risultati fase test (riconoscimento esplicito) SìNo Tempo di risposta (ms) Tipo di risposta (90%) Accuratezza (% di risposte corrette) indicata sulla cima delle colonne

18 cavallo carallo Test espliciti e test impliciti casatempo lucevento trappolacane diecifragola lampadatrucco cibotenda fangocavolo cullaaereo tettocavallo cipollatrottola casatempo lucevento trappolacane diecifragola lampadatrucco cibotenda fangocavolo cullaaereo tettocavallo cipollatrottola FASE I STUDIO: cerca parole che contengano la lettera t (nessuna menzione alla fase test) FASE II TEST: la parola sullo schermo è una parola o una non-parola?

19 Risultati fase test (riconoscimento implicito) vecchienuove Tempo di risposta (ms) Stimoli parole Effetto priming

20 4. Memoria Semantica ed Episodica Memoria episodica –Rappresentazione di specifici riferimenti spazio-temporali e personali Memoria semantica –Rappresentazione di informazioni astratte e generali, linguistico-simboliche ma anche non linguistiche (concetti) La distinzione tra memoria episodica e memoria semantica si riflette linguisticamente nella distinzione tra ricordare e sapere

21 21 RAPPORTO tra MBT E MLT: Effetto PRIMACY e RECENCY Lista di parole presentate una alla volta da rievocare in ordine di comparsa (RIEVOCAZIONE SERIALE) casatempo lucevento trappolacane diecifragola lampadatrucco cibotenda fangocavolo casatempo lucevento trappolacane diecifragola lampadatrucco cibotenda fangocavolo

22 22 RIEVOCAZIONE SERIALE Lista di parole presentate una alla volta da rievocare in ordine di casuale Posizione Parola nella lista Accuratezza rievocazione

23 Disturbi neuropsicologici Vi sono lesioni cerebrali che producono disturbi neuropsicologici specifici per categorie (o per classi di categorie) Doppia dissociazione: alcuni pazienti hanno difficoltà con la categoria A ma non con la categoria B, per altri pazienti vale linverso Per es., alcuni pazienti con lesioni cerebrali forniscono definizioni adeguate per termini con referenti concreti ma non per termini astratti; altri pazienti presentano landamento opposto


Scaricare ppt "Cosa faremo? 1. MEMORIA Memoria come sistema multi-componenziale; Fasi dei processi di memoria; Tipi distinti di memoria e loro separabilità funzionale."

Presentazioni simili


Annunci Google