La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

© 2011 Sala, Stivani Anno Accademico 2010 / 11 Adriano Sala - Eros Stivani Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Logica dei Servizi e della.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "© 2011 Sala, Stivani Anno Accademico 2010 / 11 Adriano Sala - Eros Stivani Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Logica dei Servizi e della."— Transcript della presentazione:

1 © 2011 Sala, Stivani Anno Accademico 2010 / 11 Adriano Sala - Eros Stivani Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Logica dei Servizi e della Documentazione Corso di Laurea in Tecnologie Fisiche Innovative Introduzione alle organizzazioni per processi ò MODULO 5

2 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 2/23 Il continuum delle strutture organizzative Approccio strutturale dominante Orizzontale: coordinamento, apprendimento, innovazione, flessibilità Verticale: controllo, efficienza, stabilità, affidabilità Struttura funzionale Funzionale con team interfunzionali, integratori Struttura divisionale Struttura a matrice Struttura orizzontale Tratto da: Daft, Organizzazione Aziendale, Apogeo

3 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 3/23 Orientamento ai processi: perché? Tutte le attività aziendali sono caratterizzate da un forte livello di interfunzionalità Ad esempio: cosa potrebbe vendere il Commerciale se non svolgesse il proprio compito in collaborazione con la Logistica e lAmministrazione? Che prodotti interessanti potrebbe sviluppare lR&D se non lavorasse in stretto contatto con il Marketing, la Produzione e il Controllo di gestione? Prototipo Studio del mercato Progettazione nuovo prodotto Verifica costi e margine Verifica fattibilità in produzione interfunzionalità marketingR&D Controllo di Gestione Produzione

4 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 4/23 Che cosa sono i processi I processi sono l'espressione dell'interfunzionalità, grazie alla quale l'azienda è in grado di realizzare i prodotti/servizi e soddisfare i propri clienti. Funzioni = presidio della competenza specialistica Processi = presidio del risultato per il cliente Processo n Processo k Processo 2 Processo 1 Funzioni/Enti aziendali Attività Output Risultato Aziendale

5 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 5/23 Definizione di processo I processi sono definiti come un insieme di ATTIVITA interrelate e caratterizzate da INPUT e da OUTPUT e dal relativo VALORE AGGIUNTO Fornitori Clienti PROCESSO Input Output Attività 1 Attività 2 Attività 3 Attività k Attività n

6 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 6/23 Il modello cliente-fornitore Il modello cliente-fornitore è fondamentale per comprendere con chiarezza il concetto di processo. feedback OUTPUTSINPUTS i TUOI fornitori il TUO processo i TUOI clienti Needs VALORE AGGIUNTO

7 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 7/23 Focalizzarsi sulle esigenze del cliente A: attività che genera valore B: attività dissipata per disfunzioni interne del processo C: valore riconosciuto dal cliente D: non valore per il cliente E: valore atteso dal cliente e non corrisposto dal fornitore Ottica Fornitore Ottica Cliente B A C D E

8 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 8/23 Esempio: 11 processi standard Budget e Controllo di Gestione Gestione Risorse Umane Pianificazione e programmazione delle risorse produttive After Market MKT e vendite Preventivazione ed offerta Approvvi- gionamenti Produzione Spedizione e Fatturazione Sviluppo nuovi prodotti Amministrazione

9 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo 5 - 9/23 Fornitori Clienti Processo logistico- produttivo Processo di sviluppo di un prodotto Processo di Vendita Informazioni di mercato Ordini cliente enti interni Consegna dei prodotti Idee innovative Nuovi prodotti I 3 principali processi aziendali

10 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo /23 Esempio: il processo logistico-produttivo

11 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo /23 La scomposizione in sottoprocessi Ogni processo può essere scomposto in tanti sotto-processi. Normalmente, si individuano processi da pianificare e controllare Il processo Il sotto-processo Il micro-processo

12 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo /23 Processi e prestazioni aziendali Sono i processi che producono i risultati, combinando le necessarie competenze specialistiche. Migliorare i processi significa migliorare le prestazioni aziendali. Ad esempio: Più velocità, riducendo il Lead Time Maggiore Qualità, riducendo gli scarti e i resi da cliente Maggior Valore Creato, riducendo costi e capitale investito

13 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo /23 Il Business Process Reengineering ( BPR)...è il ripensamento di fondo e il ridisegno radicale dei processi aziendali finalizzato a realizzare straordinari miglioramenti nei parametri critici delle prestazioni, come i costi, la qualità, il servizio e la rapidità. M. Hammer - J. Champy 1995 Definizione

14 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo /23 Se qualcuno ci chiede una definizione rapida di business reengineering, noi rispondiamo che significa ripartire da capo. Non significa rabberciare ciò che già esiste o apportare piccoli cambiamenti che lasciano intatte le strutture base; non ha niente a che vedere con le rappezzature di sistemi esistenti per farli funzionare meglio. Significa invece abbandonare i metodi e le tecniche in vigore da tempo e guardare con occhio nuovo al lavoro necessario per creare prodotti e servizi e fornire valore al cliente. Significa porsi la seguente domanda: Se dovessi rifondare lazienda, tenendo conto di quello che so attualmente e delle tecnologie esistenti, che caratteristiche dovrei darle? Sottoporre unazienda al reengineering significa accantonare i vecchi sistemi e ricominciare da capo. Significa tornare al punto di partenza e inventare un nuovo modo di lavorare. Il Business Process Reengineering ( BPR) M. Hammer - J. Champy 1995

15 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo /23 Ripensare i processi...ripensamento di fondo e ridisegno radicale... perché facciamo quello che facciamo? perché lo facciamo nel modo in cui lo facciamo? reinventare il modo di lavorare buttare via tutto ciò che è vecchio

16 Logica dei Servizi e della Documentazione – A. Sala, E. Stivani – F ACOLTÀ DI S CIENZE M ATEMATICHE F ISICHE E N ATURALI Modulo /23 miglioramento incrementale riprogettazione ripensamento tempo Prestazioni aziendali Miglioramenti straordinari


Scaricare ppt "© 2011 Sala, Stivani Anno Accademico 2010 / 11 Adriano Sala - Eros Stivani Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Logica dei Servizi e della."

Presentazioni simili


Annunci Google