La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dalla registrazione al gemellaggio Workshop Sicilia Palermo 26 maggio 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dalla registrazione al gemellaggio Workshop Sicilia Palermo 26 maggio 2006."— Transcript della presentazione:

1 Dalla registrazione al gemellaggio Workshop Sicilia Palermo 26 maggio 2006

2 Contenuti del workshop Come si effettua la ricerca partner Curare la propria partecipazione a etwinning La programmazione del progetto Gli strumenti Qualità Comunicazione

3 Sicilia Registrazioni = 136 Gemellaggi = 16 Rapporto: 11%

4 Risultati Questionario

5 Cosa dicono gli insegnanti: “I motivi sono semplici: non c'è stato, finora, l'incontro dell'idea progettuale da portare avanti, ma sono ottimista” “le poche scuole che hanno risposto non han dato seguito alle mie proposte” “Non sono stata contattata da nessun partner”. “difficoltà nella definizione della idea progettuale”. sono stata contattata da numerosi colleghi delle più svariate nazionalità,ovviamente il problema principale è stata la lingua,ognuno pur dichiarandosi interessato al progetto avrebbe voluto ricevere il progetto nelle sua lingua ed io non ho trovato alcuna collega che si offrisse di tradurlo integralmente SVANTAGGI 3/10

6 Il gemellaggio è stato favorito dalla vasta gamma di scelta tra scuole iscritte” “Il mio Circolo Didattico aveva già attuato dei gemellaggi, perciò il progetto eTwinning è stato una continuazione” Ho trovato molta disponibilità nei partner ad avviare progetti di gemellaggio” “le uniche difficoltà sono rispondere a tutti coloro che mi contattano e trovare, contemporaneamente, insegnanti disponibili nel mio circolo” “l'avvio è stato favorito dal preferire scuole dell'est Europa molto favorevoli a scambi culturali” “l'interesse dimostrato dagli studenti e dalle loro famiglie favorisce l'avvio dello scambio” ho proposto le linee generali dei progetti ad alcuni partner e qualcuno sembra interessato in quanto in esse ha trovato idee comuni alle sue e ha voglia di spaziare in Europa uscendo dai propri confini” VANTAGGI 4/10 Cosa dicono gli insegnanti:

7 Ciclo di un progetto eTwinning Registrazione sul portale eTwinning Comunicazione e collaborazione Produzione Riconoscimento (Premiazione) Pubblicazione Ricerca di partner

8 Registrazione sul portale eTwinning TwinFinder Ricerca di Partner

9 Nome Scuola Criterio 1: Nazione Criterio 2: Tipo di Scuola Criterio 3: Lingua Criterio 4: Età degli Studenti Criterio 5: Materie coinvolte Criterio 6: Tema del Progetto Criterio 7: Abilità nell’uso delle TIC CommentiPunti Per individuare il “partner ideale” può essere utile compilare una tabella assegnando da 1 a 3 punti per ogni criterio alle scuole finaliste de “I miei candidati” Scuola 1 Scuola 2

10 Registrazione sul portale eTwinning Ricerca di partner Ideare Progettare

11 La scuola ha questo effetto sui vostri alunni?

12 Pensate che la scuola sia rimasta indietro rispetto ai tempi?

13 Con l'iniziativa eLearning la Commissione europea intende mobilitare le comunità culturali ed educative, nonché gli attori economici e sociali in Europa, al fine di accelerare i cambiamenti nei sistemi d'istruzione e di formazione volti ad avvicinare l'Europa all'obiettivo di una società basata sulla conoscenza.

14 Macroindicatori dell’autonomia responsabilità flessibilità integrazione Dalla scuola dei PROGRAMMI alla scuola del PIANO dell’OFFERTA FORMATIVA Dott.ssa Gabriella Orlando USR Abruzzo

15 AUTONOMIA CAMBIAMENTO PROGETTAZIONE (POF) intenzionalità OBIETTIVI chiari e misurabili chi, che cosa, come, quando, perché. Responsabilità flessibilità integrazione P ers E.L. Dott.ssa Gabriella Orlando USR Abruzzo

16 La progettualità innovativa si esprime nella definizione degli obiettivi formativi o di apprendimento nella determinazione di flessibilità culturale nella costruzione di percorsi formativi personalizzati nella partecipazione di attori del territorio Dott.ssa Gabriella Orlando USR Abruzzo

17 Che cosa? Prof. Paolo Baroni USR Toscana Lingue: La lingua straniera come concreto veicolo comunicativo; le competenze linguistiche sono messe in funzione concretamente Materie giuridiche: studio del diritto comparato “sul campo” (ad es. diritto di famiglia, tutela dei giovani, istituto del matrimonio, la costituzione, ecc) Economia Aziendale: mettere in atto procedure di contabilità comuni ai diversi paesi regolate dalle norme europee Lettere, Latino: le nostre radici culturali sono anche le radici di una vasta area in Europa. Come la civiltà romana ha influito ed influisce nelle varie regioni dell’Europa? Come la civiltà anglosassone ha influito ed influisce nella nostra? Storia/filosofia: come un unico evento ha influito in due diversi paesi Geografia e scienze umane: studio comparato di aree europee Varie discipline: La cultura della pace; che cosa significa vivere in tempo di guerra (interviste a persone che hanno effettivamente fatto questa esperienza); i valori della pace e della tolleranza. Materie scientifiche: sperimentare metodi di insegnamento in lingua inglese delle discipline scientifiche e matematiche.

18 Strumenti usati quotidianamente dai ragazzi

19

20 Narrare serve per Disseminare, nel senso di Far conoscere ciò che si sta facendo Realizzare condizioni di trasferibilità del proprio lavoro Definire un percorso, nel senso di strutturare il percorso progettuale elaborare una riflessione in itinere sul proprio lavoro Condividere il proprio lavoro con altri; ci fa sentire parte di una ‘comunità’ e determina un arricchimento Documentare

21 Lo strumento giusto… garantisce la buona riuscita

22 È consigliabile annotare in progress i punti cruciali dell’esperienza per: pianificare il lavoro prendere consapevolezza di eventuali difficoltà ed elaborare strategie di intervento Quando documentare Durante tutto il percorso progettuale

23 La progress card rappresenta un esempio di documentazione in itinere. Attraverso l’inserimento di una voce tieni traccia dell’evoluzione e dei risultati del tuo progetto La documentazione di un progetto eTwinning La Progress card Tutte le voci aggiunte sono visibili dall’Unità nazionale che potrà inserire (e rendere visibili) osservazioni, valutazioni, commenti

24 La “Scheda di valutazione dei progressi” si trova sul tuo desktop eTwinning La documentazione di un progetto eTwinning La Progress card Se vuoi puoi anche rendere pubblica una voce e renderla visibile sulla Mappa eTwinning Puoi anche allegare materiali fino a 5 Mb l’uno

25

26

27 Compilazione corretta Inserire informazioni anche sintetiche ma significative, in grado cioè di dettagliare in maniera critica il proprio lavoro Utilizzare una lingua veicolare Non decontestualizzare le informazioni: chi legge e non è direttamente coinvolto nel progetto deve comunque essere in grado di capire

28

29 Alcuni esempi di progress card, segue:

30 Compilazione corretta, segue Non utilizzare la progress card come un canale per scambiare informazioni con il partner; per questo esistono altri, specifici, strumenti ad esempio sul Twin space Allegati: soltanto materiali di lavoro significativi per il progetto e che consentano a chi legge di cogliere i contenuti del progetto ed il lavoro che si sta effettivamente svolgendo; talvolta è meglio un semplice rimando ad un sito web

31 Alcuni esempi di progress card, segue:

32 Quality label e documentazione Come si ottiene NSS CSS Ruolo della progress card: la certificazione presuppone la documentazione del progetto I criteri Come procedere

33 Unità Nazionale eTwinning Italia

34 Grazie per l’attenzione


Scaricare ppt "Dalla registrazione al gemellaggio Workshop Sicilia Palermo 26 maggio 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google