La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Biodiversità Progetto I-TEC Elena Mattei - Giulia Amato - Alessandro Bigiani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Biodiversità Progetto I-TEC Elena Mattei - Giulia Amato - Alessandro Bigiani."— Transcript della presentazione:

1 Biodiversità Progetto I-TEC Elena Mattei - Giulia Amato - Alessandro Bigiani

2 Per biodiversità si intende la variazione tra tutti gli organismi viventi del sottosuolo, dellaria, Marini, terrestri ecc ed i complessi ecologici nei quali fanno parte, questa include la diversità allinterno quali fanno parte, questa include la diversità allinterno delle specie tra le specie degli ecosistemi.CDB Rio de Janeiro 1992 La biodiversità

3 Classificazione dei viventi Gli organismi vengono classificati in sette gruppi detti categorie sistematiche: le specie,il genere,la famiglia,l'ordine,la classe,il tipo e il regno.

4 Specie La specie è l'insieme di tutti gli individui con caratteristiche assai simili che, accoppiandosi, generano figli simili ai genitori e fecondi, cioè capaci a loro volta di generare figli.Genere raggruppa specie simili tra loro, per esempio cane e lupo appartengono al genere Canis

5 Famiglia raggruppa generi simili tra loro. La volpe, il cane e il lupo vengono raggruppati nallafamiglia dei canidi Ordine raggruppa più famiglie simili tra loro. Il cane e il leone vengono raggruppati dall'ordine dei carnivori;

6 Phylum raggruppa diverse classi simili Regno è la categoria sistematica più ampia e comprende più phyla. Classe raggruppa gli ordini simili tra loro. Gli raggruppa gli ordini simili tra loro. Gli animali che partoriscono, possiedono le mammelle per allattare, e la pelle coperta di peli sono raggruppati nella classe dei mammiferi;

7 EDWARD WILSON ll grande biologo Edward Wilson, è riconosciuto come il "padre" della biodiversità. Sostiene che l'insieme dei fattori che provocano i processi di estinzione delle forme di vita sul nostro pianeta sono indicati dai biologi della conservazione sotto l'acronimo Hippo (che ricorda il nome inglese dell'ippopotamo): H sta per Habitat destruction, cioè la distruzione diretta degli ambienti, I per Invasive species, cioè le specie aliene o invasive (quelle che noi stessi immettiamo in ambienti che non sono i loro originari), la prima P per Pollution, cioè le varie forme di inquinamento, quindi i nostri scarti solidi, liquidi e gassosi, la seconda P sta per Population, cioè la crescita della popolazione mentre la O sta per Overharvesting, cioè il sovrasfruttamento.

8 TEORIA DI WILSON The worst thing that can happen is not energy depletion, economic collapse, limited nuclear war, or conquest by a totalitarian government. As terrible as these catastrophes would be for us, they can be repaired within a few generations. The one process ongoing that will take millions of years to correct is the loss of genetic and species diversity by the destruction of natural habitats. This is the folly that our descendents are least likely to forgive us. (E.O. Wilson, 1985)E.O. Wilson, La cosa peggiore che può accadere non è l esaurimento dell'energia il collasso economico, la guerra nucleare limitata, o la conquista da parte di un governo totalitario. Così terribile come queste catastrofi sarebbero per noi, esse possono essere recuperate in poche generazioni. Un processo in corso che richiederà milioni di anni per essere corretto è la perdita di diversità genetica e la diversità delle specie causata dalla distruzione degli habitat naturali. Questa è la follia che i nostri discendenti con meno probabilità potranno perdonarci.

9 Biodiversità Ecosistemica Possiamo definire ecosistema linsieme di una comunità di esseri viventi vegetali ed animali (la biocenosi) e del suo luogo di vita (biotopo). Un ecosistema ha dunque componenti biotiche, cioè viventi, (vegetali, animali, microrganismi) e abiotiche, cioè non viventi (suolo, acque, aria, ecc.) La diversità ecosistemica definisce il numero e labbondanza degli habitat, delle comunità biotiche e degli ecosistemi allinterno dei quali vivono e si evolvono i diversi organismi.

10 ECOSISTEMA

11 Biodiversità di specie La diversità di specie corrisponde al numero delle specie presenti in una determinata zona, tenendo conto che il termine specie indica linsieme degli individui capaci di incrociarsi fra loro dando origine ad una prole feconda.

12 SPECIE

13 Biodiversità genetica La diversità genetica definisce la differenza dei geni allinterno della specie; essa corrisponde quindi alla totalità dellinformazione genetica contenuta nei geni di tutti gli animali, vegetali e microrganismi che popolano la terra.

14 GENETICA

15 Per preservare la biodiversità lItalia, lEuropa e i governi Mondiali stanno mettendo in atto diversi obbiettivi strate gici

16 Obbiettivo 1 Entro il 2020 garantire la conservazione della biodiversità intesa come la varietà di organismi viventi La loro varietà genetica e i complessi ecologici di cui fanno parte e assicurare la salvaguardia e il ripristino dei servizi eco sistemici al fine di garantire il ruolo chiave per garantire la vita sulla terra e per il benessere umano Entro il 2020 bisognerà garantire la conservazione della biodiversità e assicurare la salvaguardia e il ripristino dei servizi eco sistemici

17 Obbiettivo 2 Entro il 2020 ridurre sostanzialmente nel territorio nazionale limpatto dei cambiamenti climatici sulla biodiversità definendo le opportune misure di adattamento alle modifiche indotte e di mitigazione dei loro effetti ed aumentano la resilienza degli ecosistemi naturali e seminaturali Entro il 2020 ridurre l'impatto dei cambiamenti climatici sulla Biodiversità definendo le opportune misure di adattamento

18 Obbiettivo 3 Entro il 2020 integrare la conservazione della biodiversità nelle politiche economiche e di settore anche quale opportunità di nuova occupazione e sviluppo sociale rafforzando la comprensione dei benefici dei sistemi eco sistemici da essa derivati e la consapevolezza dei costi della loro perdita Entro il 2020 aumentare la conservazione della biodiversità nelle politiche economiche

19 TRE SFIDE PER IL FUTURO: RIUSCIREMO A MANTENERE LIMPEGNO?

20 biodiversità Teoria di edward wilson Classificazione naturale specie genere famiglia regno classe phylum o tipo ordine Biodiversità di specie Biodiversità genetica Biodiversità di ecosistema 3 obbiettivi strategici per preservare la biodiversità

21 dpn_guida_strategia_nazionale_biodiversita.pdfg dpn_guida_strategia_nazionale_biodiversita.pdfg SITI UTILIZZATI Wikipedia_teoria di edward wilson LIBRI UTILIZZATI I segreti delle scienze volume i viventi e l'ambiente


Scaricare ppt "Biodiversità Progetto I-TEC Elena Mattei - Giulia Amato - Alessandro Bigiani."

Presentazioni simili


Annunci Google