La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Tristram Shandy fra le fonti del Dada Collegamenti e documentazione Rapporto fra alcuni meccanismi e temi del Dada e lopera letteraria Tristram Shandy.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Tristram Shandy fra le fonti del Dada Collegamenti e documentazione Rapporto fra alcuni meccanismi e temi del Dada e lopera letteraria Tristram Shandy."— Transcript della presentazione:

1 Il Tristram Shandy fra le fonti del Dada Collegamenti e documentazione Rapporto fra alcuni meccanismi e temi del Dada e lopera letteraria Tristram Shandy di Sterne I collegamenti si basano sul riconoscimento di analogie, isomorfismi, assonanze fra le due esperienze, anche se distanti nel tempo. La documentazione cerca di rintracciare i possibili nessi storici fra il romanzo e il movimento con i suoi esponenti.

2 Georges Ribemont-Déssaignes, in appendice alla Storia del Dadaismo, riporta la definizione di Dada del Dizionario Larousse che fa esplicito riferimento a Sterne G. Ribemont-Déssaignes, in La Nouvelle Revue Française, giugno-luglio 1931

3 The Life and Opinions of Tristram Shandy, G entleman Romanzo che, agli albori del romanzo, si pone come parodia del romanzo, ne smonta i meccanismi pezzo a pezzo in una messa a nudo del procedimento narrativo/semantico. Viktor Sklovskij, Il romanzo parodistico. Tristram Shandy di Sterne, in Teoria della prosa (1925): E tutto regolato, come in un quadro di Picasso.

4 Sir Joshua Reynolds, Ritratto di Laurence Sterne, 1760, Londra, National Portrait Gallery

5 La peripezia cessa di essere lingrediente principale; lautore approfitta dogni scusa per introdurre riflessioni, aneddoti grassocci, capricci dogni genere, perfino scherzi come pagine bianche, pagine marmorizzate, un capitolo formato dalla sola parola alas! stampata a lettere sempre più grandi.

6 Non cè più gerarchia di soggetti, non cè più regola di narrazione; ed è pacifico che Sterne fu il primo ad aprire la via che doveva condurre a Joyce M. Praz, Storia della letteratura inglese, 1979 Kant, Nietzsche, Jünger

7 Riproduzione anastatica digitale tratta da Glasgow University Library dell'ed. London J. Dodsley (an) T. Becket and P. A. Dehondt

8

9 Cfr. Tzara: istruzioni per fare una poesia dadaista: Prenez un journal, prenez des ciseaux

10

11

12

13 Tristram Shandy precursore dellavanguardia, del decostruzionismo, della meta-letteratura. Sterne genio settecentesco che, mentre scrive, indaga i meccanismi mentali e psicologici dellessere umano, nella tradizione del sensismo inglese, minando i principi basilari della narrazione lineare.

14 Prima sommaria e aurorale analogia con il Dada: movimento che, nel momento in cui si forma, nega i suoi stessi presupposti. Esperienza carica di ironia, parodia, digressione, smontaggio.

15 Tristan Tzara, Manifesto Dada del 1918 pubblicato in Dada, n. 3, Zurigo 1918 Dada non significa nulla è una parola stampata per la prima volta nella raccolta del Cabaret Voltaire del nella lingua africana kru significa coda di vacca sacra fu trovata a caso nel dizionario Petit Larousse Illustré in rumeno e russo significa: sì, certo, è così. in tedesco: ci vediamo, arrivederci in italiano: la balia, la mamma, il dado in francese: cavallo a dondolo, ma anche idea fissa dada è il cuore delle parole, lallazione, ripetizione, nonsense e tautologia sonora

16

17 In francese DADA significa cavallo, cavalluccio di legno per bambini (à dada = a cavallo). Per traslato: hobby, pallino, idea fissa (chacun a son dada) Anche in Italia nell800 si usa il termine dada nel senso di fissazione.

18 Nella traduzione francese e italiana del Tristram Shandy compare ripetutamente il termine dada, insieme con i suoi derivati dadaico, dadaicamente. non hanno avuto gli uomini più saggi di tutti i tempi, non eccettuato lo stesso Salomone, i loro cavallini a dondolo, i loro dadà: cavalli da corsa, monete, conchiglie, tamburi, trombette, violini, tavolozze, grilli e farfalle? De gustibus non est disputandum, che sarebbe come dire: si spreca il fiato a parlare contro i dadà. i tratti scuri del dadà …

19

20 Loriginale inglese è hobby-horse = hobby, pastime, amusement, obsession, ruling passion, childs toy, ma anche, nelluso settecentesco wanton/prostitute. Significati erotici e porno del termine cavalcare Immagine ready-made del manico di scopa/cavalluccio a dondolo

21 Sin dalla prima traduzione francese del romanzo di Sterne, loriginale hobby-horse viene reso con dada. Prima traduzione pubblicata fra il 1776 e il 1785 (M. Frénais), poi nel 1848 (Léon de Wailly)

22

23 Dalla prima traduzione di Frénais viene luso di tradurre hobby-horse e hobby-horsical con dada (alternato a califourchon=cavalcioni), uso riportato anche nei dizionari francese (il Robert, il Larousse). Recezione di Sterne in Francia: Voltaire definisce Sterne Le second Rabelais dAngleterre Sterne ammirato da Madame de Stael, da Nerval, da Balzac, da Xavier de Maistre, da Charles Nodier

24 Charles Nodier, L'Histoire du roi de Bohême et de ses sept chateaux, Delangle, Paris

25 Manine e locuzione cheval de bataille in T. Tzara, Chronique zurichoise,

26 Seconda analogia e ricerca di documentazione Il termine dada può essere ispirato (anche) dalla lettura del Tristram Shandy da parte di Tristan Tzara. Tzara (vero nome Samuel Rosenstock, nato a Moinesti, Romania nel 1896) può averlo letto in originale o in traduzione francese. Non in rumeno, poiché il testo di Sterne viene tradotto in questa lingua solo di recente: Viata si opiniunile lui Tristram Shandy, Gentleman (tr. Mihai Miroiu si Mihai Spariosu)

27 Cultura francese di Tzara: a Bucarest conosce il Simbolismo e lesperienza singolare di Urmuz, uno scrittore considerato da Ionesco dadaista prima di dada e surrealista prima del surrealismo

28 Nel 1912 fonda con Jan Vinea la rivista Simbolul (Il simbolo), 4 numeri dal 25 ottobre al 25 dicembre del 1912 Poi la rivista Chemarea (Lappello) nel 1915 Sceglie come pseudonimo Samyro, poi Tristan Ruia Poi Tristan Tzara

29 Tristan et Yseut. Les premières versions européennes, Gallimard 1995 Leggenda scozzese, passata in Cornovaglia, Bretagna e Irlanda. Drust – Drustan, re di Scozia VI-VII secolo. Il nome si ritrova scritto Tristrant, Tristrem, Tristram, anche Diristan in gallese. La caduta della r è dovuta allinflusso delletimologia narrativa del nome triste/hum, triste/homme (La madre di Tristano muore dopo averlo messo al mondo)

30 È Tris…, qualcosa così, disse Susanna. Non vè al mondo nome di cristiano, disse il curato, che cominci così, eccetto Tristram. Allora è Tristram…gisto. Non vè nessun gisto, grulla! Così Tristram fui chiamato e Tristram resterò fino alla fine dei miei giorni. Malinconico bisillabo

31 La firma Tristan Tzara appare sulla rivista Chemarea il 4 ottobre 1915 Il avait un temps signé Tristan qui malheureusement attirait le mauvais calembour triste-ane Tzara est la phonétisation du mot roumain signifiant terre, pays. Madame Voronca ma par ailleurs rapporté dans une lettre: Je possède le feuille où il a essayé ce nouveau nom et cest bien triste in tara, qui est devenu Tristan Tzara, cest-à-dire Triste dans son (ou le) pays.

32 Ma anche… Tzara! Tsara…thoustra Prime poesie influenzate da Verhaeren, Maeterlinck, Laforgue, Baudelaire Studia Villon e Rabelais

33 Il nome di battesimo: Tristram, versione inglese di Tristan, con assonanza dichiarata a Ermete Trismegisto. Rilevanza del nome Tristan fra i dadaisti, nella scelta dello pseudonimo: Tristan Tzara, Tristan Sauvage e prima ancora Tristan Corbière Rilevanza di Hermes Trismegisto in Duchamp e della coppia consonantica tr (Jeune triste dans un train)

34 M. Duchamp, Jeune homme triste dans un train, olio su cartone, , Venezia, coll. Guggenheim Tr c'est tres important Tr = taire (tacere), ma anche tristrain (Tristano)

35 Trismegisto, disse mio padre. Ma aspetta, tu sei come un vaso fesso, Susanna, soggiunse mio padre: Sei capace di portarti in testa il nome di Trismegisto per la lunghezza del corridoio senza lasciartene scappare nulla? Se lo posso! replicò Susanna, sbatacchiando la porta in uno scatto di stizza.

36 Grande rilevanza è data nel TS al tema del nome: i nomi hanno un inspiegabile potere magico sul carattere e sulla condotta. Nomen/omen Opportunità di cambiare nome, di scegliere accuratamente il nome per i figli (lopus)

37 Ammirazione per Ermete Trismegisto di Walter Shandy Questo Trismegisto,continuò mio padre, tirando indietro la gamba e volgendosi allo zio Tobia, fu il più grande, Tobia, di tutti gli esseri umani: il più grande re, il più grande legislatore, il più grande filosofo, il più grande sacerdote… Componente ermetica in Duchamp discussa da Calvesi in Duchamp invisibile, 1975 seguendo la Smaragdina Tabula di Ermete Trismegisto Dal libro di Calvesi, Duchamp invisibile. La costruzione del simbolo, Officina edizioni, Roma, 1975, Trascrizioni: Arturo Schwarz, Marcel Duchamp alias Rrose Selavy alias Marchan du Sel alias Belle Haleine, in Data, III, n. 9, autunno 1973, pp , riportato nel libro di Calvesi alle pp : Laltro punto che merita dessere menzionato in rapporto al sigillo di Ermete è che Ermete Trismegisto (tre volte massimo, il patrono degli alchimisti) era chiamato anche il Padre delle Parole. Lattività di Duchamp nella linguistica, la sua invenzione non solo di parole ma di un intero nuovo linguaggio, lo autorizzano certo a condividere il soprannome del suo patrono

38 Limpaginazione antitradizionale: pagina nera, pagina marmorizzata, capitoli brevi, uso di segni tipografici in modo calligrammatico, presenza della manicula Marcel Duchamp, Tu m, 1918, Yale University Art Gallery, New Haven, 70x313 cm. Quadro anomalo per formato e impaginazione, decorativo e concettuale. Quadro sul fare un quadro: campioni di colore, prospettiva, ombre dei ready made, trompe loeil ed elementi reali entrambi illusionistici

39 Particolare con la mano, dipinta dal pittore di insegne A. Klang Quadro ordinato da Katherine Sophie Dreier per il soffitto del suo appartamento di New York. Tu maimes/Tu membêtes/Tu memmerdes/tu mennuies/tu mapostrophes… ma anche tum/mut Lo strappo è dipinto a trompe loeil, le spille che lo tengono uito sono vere e così lo scovolino che sporge

40 Edizione inglese moderna del Tristram Shandy Tristan Tzara, Manifesto Dada 1918

41 Tristan Tzara, Bilan, in Sic, Paris, ottobre 1919 Tristan Tzara, Boxe, in Sic, Paris, aprile 1919

42 Lajos Kassàk, Tipografia, in Ma, Wien, VII, maggio 1922 Poesia simultanea, da Merz, n. 4, luglio 1923

43 Merz, Hannover, I, ottobre 1923

44 Manicula, elemento studiato dalla codicologia e dalla tipografia Detto anche Fist, hand, index, pointing hand, indicator etc. appare ai margini della pagina Segno di reinvio Importanza delle mani nella lettura (manuale, manipolare, trattare/handle)

45 Il celibato: rilevanza del personaggio dello zio Toby, scapolo, che aspira alla vedova Wadman (vedova/alchimia) Widow/Window Linea del celibato

46

47 Duchamp mette a nudo i meccanismi della copula creativa (Calvesi) Larte, come lalchimia, è unattività per uomini soli Cabala, giochi di parole Sterne ironizza sulla procreazione Livelli di significato, omofonie, objets trouvés del linguaggio

48 Arte non retinico-percettiva, ma cerebrale (emisfero sinistro) Duchamp, esercizi di calligrafia, 1894

49 La mariée mise à nu par ses célibataires, meme (Il Grande vetro) , Philadelphia, Museum of Art Lopera fu finita e dichiarata incompiuta nel 23. Più tardi, durante un trasporto, si incrinò, e Duchamp allora la dichiarò conclusa. Retard en verre (Ritardo in vetro) Concetto di ritardo e di ultrasottile (retard - inframince)

50 Interpretazione di Calvesi Rappresentazione in termini alchemici dellAssunzione della Vergine (sposa, Vergine, Maria, Mercurio) gli scapoli servono come base architettonica della sposa, la sposa è unapoteosi della verginità Cfr, analoghi passi nel Tristram Shandy Regno della sposa e apparecchio celibe Lunione dei due poli genera la pietra filosofale come bianchezza o vetrificazione

51 Documentazione Esiste un riferimento diretto al libro di Sterne? Storia della diffusione e delle traduzioni del testo: numerose in Francia a partire dal 1776 La traccia del libro si trova in Jarry, Gesta e opinioni del dottor Faustroll, patafisico, 1911 Urmuz, che Tzara conosce viene definito lo Jarry rumeno

52 Georges Ribemont-Déssaignes, in appendice alla Storia del Dadaismo, riporta la definizione di Dada del Dizionario Larousse che fa esplicito riferimento a Sterne G. Ribemont-Déssaignes, in La Nouvelle Revue Française, giugno-luglio 1931

53 Enrique Vila-Matas, Storia abbreviata della letteratura portatile (1985), immagina una congiura 'Shandy' a cui partecipano dadaisti e surrealisti (fantaletteratura) Si Hablas Alto Nunca Digas Yo

54 Interazione con il lettore: Posate il libro e pensateci. Vi dò mezza giornata di tempo… Per farvene un concetto esatto, chiedete penna e calamaio; eccovi della carta bianca. Sedetevi, signore, dipingetela secondo la vostra idea della bellezza…


Scaricare ppt "Il Tristram Shandy fra le fonti del Dada Collegamenti e documentazione Rapporto fra alcuni meccanismi e temi del Dada e lopera letteraria Tristram Shandy."

Presentazioni simili


Annunci Google