La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il volontario tra interrogativi urgenti e risposte discordanti Spoleto 25-26 ottobre 2003 Dott. Fabio Conforti Terapia del Dolore e Cure Palliative Ospedale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il volontario tra interrogativi urgenti e risposte discordanti Spoleto 25-26 ottobre 2003 Dott. Fabio Conforti Terapia del Dolore e Cure Palliative Ospedale."— Transcript della presentazione:

1

2 Il volontario tra interrogativi urgenti e risposte discordanti Spoleto ottobre 2003 Dott. Fabio Conforti Terapia del Dolore e Cure Palliative Ospedale di Spoleto

3 Dal quotidiano Libero 2/7/2003

4 A non subire interventi che prolunghino il morire 7 Carta dei diritti del morente Comitato etico per la Fondazione Floriani 1997

5 Il medico deve astenersi dallostinazione in trattamenti da cui non si possa fondatamente attendere un beneficio per la salute del malato e/o un miglioramento della qualità della vita. Codice di Deontologia Medica Art. 14

6 Sanare infirmos Sedare dolorem Doveri della Medicina S a l u t e

7 Dovere del medico è la tutela della vita, della salute fisica e psichica dellUomo e il sollievo dalla sofferenza nel rispetto della libertà e della dignità della persona umana… Codice di Deontologia Medica Art. 3

8 Sanare infirmos Sedare dolorem Doveri della Medicina

9 ...In caso di malattie a prognosi sicuramente infausta e pervenute alla fase terminale, il medico può limitare la sua opera, se tale è la specifica volontà del paziente, allassistenza morale ed alla terapia atta a risparmiare inutile sofferenza, fornendogli i trattamenti appropriati e conservando per quanto possibile la qualità di vita. Codice di Deontologia Medica art. 36

10 Conflitto Guarire Controllare la malattia Sostenere le funzioni vitali Prolungare la vita Lenire la sofferenza Accettare linguaribilità Rispettare la volontà Rispettare la dignità Accompagnare alla morte sanaresedare

11

12

13 La scelta terapeutica problema tecnico?

14 Difficoltà della medicina Relazione medico-paziente centrata sulla malattia Tecnicismo esasperato Incertezza della medicina Elevate aspettative Rifiuto della inguaribilità e della morte Pressioni dei familiari Impreparazione, timori e frustrazioni degli operatori Motivi medico-legali

15 Riflessioni etiche Il malato è un soggetto morale Giustizia, beneficialità ed autodeterminazione Non esiste terapia ad oneri zero Non tutto ciò che è possibile fare, è anche giusto farlo Astenersi e sospendere le terapie sono equivalenti dal punto di vista etico Chi o cosa si trova al centro del processo decisionale ? La corretta informazione è fondamentale

16 Atteggiamento etico-deontologico nella scelta terapeutica Analizzare il punto di vista del malato Informare correttamente il malato ed ottenere il consenso al trattamento Quando necessario, contenere le aspettative Valutare tutte le alternative terapeutiche, considerando anche la possibilità di non intervenire Preferire le strategie terapeutiche più semplici, meno invasive e sicure Proporre ed attenersi a terapie validate e di comprovata efficacia Rispettare le scelte del malato

17 Appropriatezza delle cure Quantità di vita+ Qualità di vita() x % oneri x malato

18 Inguaribilità Non cè più niente da fare Non mi arrenderò mai ! abbandono oltranzismo terapeutico cure palliative

19 Pochi uomini sanno morire, ancor più pochi sanno come deesi regolare la morte degli altri. (Dott. G. Del Chiappa 1852)


Scaricare ppt "Il volontario tra interrogativi urgenti e risposte discordanti Spoleto 25-26 ottobre 2003 Dott. Fabio Conforti Terapia del Dolore e Cure Palliative Ospedale."

Presentazioni simili


Annunci Google