La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BIOETICA NON È UNA SCIENZA MA UNA DISCIPLINA DI CARATTERE PRESCRITTIVO E NORMATIVO. DERIVA DALL ANGLOAMERICANO BIOETHICS, UN NEOLOGISMO CONIATO DAL MEDICO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BIOETICA NON È UNA SCIENZA MA UNA DISCIPLINA DI CARATTERE PRESCRITTIVO E NORMATIVO. DERIVA DALL ANGLOAMERICANO BIOETHICS, UN NEOLOGISMO CONIATO DAL MEDICO."— Transcript della presentazione:

1

2 BIOETICA NON È UNA SCIENZA MA UNA DISCIPLINA DI CARATTERE PRESCRITTIVO E NORMATIVO. DERIVA DALL ANGLOAMERICANO BIOETHICS, UN NEOLOGISMO CONIATO DAL MEDICO E ONCOLOGO VAN R. POTTER NEL MATERIA INTERDISCIPLINARE CHE INCLUDE MEDICINA, GIURISPRUDENZA, BIOLOGIA, PSICHIATRIA E FILOSOFIA MORALE.

3 EUROPEAN GROUP OF ETHICS CORPO NEUTRALE, INDIPENDENTE, PLURALISTA E MULTIDISCIPLINARE ESAMINANO LE QUESTIONI ETICHE CHE SI PRESENTANO NELL AMBITO SCIENTIFICO E DELLE NUOVE TECNOLOGIE FORMATO DA 15 ESPERTI SCELTI PER LA LORO COMPETENZA PROFESSIONALE E LE LORO QUALITÀ PERSONALI

4 CONSIDERANDO: PRINCIPI QUALI IL RISPETTO DELLA DIGNITÀ UMANA, LAUTONOMIA E LINDIVIDUALITÀ, LA GIUSTIZIA E I BENEFICI, LA LIBERTÀ DI RICERCA IL PLURALISMO EUROPEO SIA IDEOLOGICO CHE RELIGIOSO L ESISTENZA DI METODI ALTERNATIVI ALLA CREAZIONE DI CELLULE STAMINALI (materiali di scarto, cellule staminali adulte … ) I DIRITTI DELLE DONNE

5 LINEA GUIDA PER DONAZIONE E IMPIANTO CONSENSO LIBERO E INFORMATO VALUTAZIONE SCIENTIFICA DI RISCHI E BENEFICI LA NON COMPROMISSIONE DELLA SALUTE SIA DEL DONATORE CHE DEL RICEVENTE ANONIMITÀ DEL DONATORE SICUREZZA BANCHE E REGOLAMENTO IMPORT-EXPORT EDUCAZIONE E DIALOGO PROIBIZIONE DEL COMMERCIO INTERNAMENTE ALLA LEGGE DEL SINGOLO STATO E ALLA LIBERA VOLONTÀ DEL SINGOLO INDIVIDUO

6 20 SETTEMBRE 2000: È STATA ISTITUITA DA UMBERTO VERONESI (EX MINISTRO DELLA SANITÀ) UNA COMMISSIONE PER IL DIBATTITO SULLE STAMINALI PRESIEDUTA DA RENATO DULBECCO E AVENTE AL SUO INTERNO RAPPRESENTANTI DELLA CHIESA, SCIENZIATI E INTELLETTUALI IN ITALIA

7 IN COMUNE ACCORDO USO DI CELLULE STAMINALI ADULTE O DA CORDONE OMBELICALE (con consenso informato del donatore e non compromettendo la sua salute) USO DI CELLULE STAMINALI DA MATERIALE ABORTIVO USO DI CELLULE STAMINALI DA TRASFERIMENTO NUCLEARE (riprogrammazione genetica … )

8 NON RAGGIUNGENDO UNA RISOLUZIONE UNITARIA USO DI CELLULE STAMINALI DA EMBRIONI IN SOVRANNUMERO USO DI SINGOLE CELLULE DA BLASTOCISTI SENZA ALTERARE IL POTERE DI SVILUPPO EMBRIOGENETICO USO DI CELLULE STAMINALI PROVENIENTI DA EMBRIONI APPOSITAMENTE PRODOTTI

9 DOPO AVER DISCUSSO EFFICACIA SCENTIFICA PROBLEMA DEI TRAPIANTI DATI SCIENTIFICI LIMPORTANZA DEL SOSTEGNO ALLA RICERCA E LA LICEITÀ DELLA SPERIMENTAZIONE FINALITÀ TERAPEUTICHE RISPETTO DELLA VITA UMANA RISOLUZIONE MINORITARIA: L'EMBRIONE E UN ESSERE UMANO CON POTENZIALITA DI SVILUPPO L'EMBRIONE, COME OGNI ESSERE UMANO, HA DIRITTO ALLA VITA RISOLUZIONE MAGGIORITARIA: ESISTE UN ELEVATO NUMERO DI EMBRIONI SOPRANNUMERARI RICERCA NON SIGNIFICA STRUMENTALIZZARE L EMBRIONE, NE MANCARE DI RISPETTO ALLA VITA UMANA

10 CONCLUSIONI LA RISOLUZIONE MINORITARIA APPROVA SOLO L USO DI SINGOLE CELLULE DERIVANTI DA BLASTOCISTI SENZA ALTERARE IL POTERE DI SVILUPPO EMBRIOGENETICO LA RISOLUZIONE MAGGIORITARIA APPROVA L USO DI STAMINALI DERIVANTI DA BLASTOCISTI E ANCHE DAGLI EMBRIONI IN SOVRANNUMERO (congelati o non) ENTRAMBE LE RISOLUZIONI NON APPROVANO L USO DI CELLULE STAMINALI DERIVANTI DA EMBRIONI APPOSITAMENTE CREATI

11 CATTOLICESIMO NON È LECITO PRODURRE O USARE EMBRIONI PER LE CELLULE STAMINALI NON È LECITA LA CLONAZIONE TERAPEUTICA, NÉ TANTOMENO QUELLA RIPRODUTTIVA NON È LECITO USARE GLI EMBRIONI IN SOVRANNUMERO PER LA RICERCA LUSO DELLE CELLULE STAMINALI EMBRIONALI NON LECITO MA È LECITO E CONSIGLIABILE LUSO DELLE CELLULE STAMINALI ADULTE

12 ISLAM NON ESISTE UNA POSIZIONE UFFICIALE SADEK BELOUCIF (rappresentante dell Islam alla EGE) SEGUENDO IL CORANO, GLI HADITH, LA SIRA E LE NOZIONI DI BASE DELLA GIURISPRUDENZA (che tutti i Musulmani devono seguire) NO CLONAZIONE RIPRODUTTIVA SI ABORTO (se madre in pericolo di vita o teme per il suo onore) NO INSEMINAZIONE ARTIFICIALE SI CLONAZIONE TERAPEUTICA NO CREAZIONE DI EMBRIONI PER LA RICERCA LIBERO ARBITRIO PER L USO DI CELLULE STAMINALI DERIVANTI DA EMBRIONI IN PIÙ

13 EBRAISMO SI ALLO SVILUPPO DELL INGEGNERIA GENETICA SI ALLA RICERCA SULLE STAMINALI LA LEGGE EBRAICA NON È STATICA MA FAVOREVOLE AL PROGRESSO IL MEDICO HA UNA CERTA LIBERTÀ DI AGIRE PURCHÈ NON ROMPA CON LE TRADIZIONI

14 UNIONE CHIESE EUROPEE (anglicana, ortodossa, luterana e cattolica) NO RIPROGAMMAZIONE EMBRIONI NO CLONAZIONE (NÉ TERAPEUTICA, NÉ RIPRODUTTIVA) NO RICERCA SUGLI EMBRIONI NÉ SULLE STAMINALI NO USO CELLULE ANIMALI

15 APPOGGIANO LA RICERCA SULLE STAMINALI 95 PREMI NOBEL SCIENZIATI ITALIANI COMMISSIONE CONSULTIVA NAZIONALE ELVETICA PER L'ETICA IN CAMPO BIOMEDICO RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI SANITÀ DEI PAESI BASSI COMMISSIONE D'INCHIESTA DELLA CAMERA DEI LORDS DEL REGNO UNITO CONSIGLIO NAZIONALE SVEDESE SULL'ETICA IN CAMPO MEDICO ISTITUTO NAZIONALE DI SANITÀ DEGLI U.S.A. INTERNATIONAL SOCIETY FOR STEM CELL RESEARCH INTERNATIONAL STEM CELL FORUM EUROPEAN CONSORTIUM FOR STEM CELL RESEARCH ACCADEMIE NAZIONALI DELLE SCIENZE DI 67 PAESI

16 LA RICERCA SULLE STAMINALI È PERMESSA IN 32 STATI TRA CUI: GRAN BRETAGNA SPAGNA BELGIO OLANDA GRECIA AUSTRALIA CANADA NORVEGIA FINLANDIA COREA DEL SUD

17

18 UNIONE EUROPEA NO CLONAZIONE ESSERI UMANI NO COMMERCIO EMBRIONI O CELLULE STAMINALI L AUTORIZZAZIONE ALLA RICERCA DIPENDE DAI VARI PAESI NO SELEZIONE EUGENETICA DEGLI EMBRIONI

19 IRLANDA: RICERCA PROIBITA (la costituzione d à all embrione gli stessi diritti della madre) BELGIO e OLANDA: C È RICERCA MA NON C È NESSUNA LEGGE A PROPOSITO PORTOGALLO: NON C È RICERCA MA NON C È NESSUNA LEGGE A PROPOSITO AUSTRIA e GERMANIA: RICERCA PROIBITA DALLA LEGGE FINLANDIA, SPAGNA, REGNO UNITO e SVEZIA: RICERCA CONSENTITA DALLA LEGGE FRANCIA: CONSENTITO DALLA LEGGE SOLO LO STUDIO DI EMBRIONI SENZA ALTERARNE LO SVILUPPO EMBRIOGENETICO

20 UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organisation): NO CLONAZIONE UMANA, SI LIBERTÀ DI RICERCA CoE (Council of Europe): 1997: LIBERA RICERCA SENZA DANNEGGIARE LUOMO, NO CREAZIONE ESSERI UMANI, SI RICERCA IN VITRO CON ADEGUATE PROTEZIONI ( ratificata da Danimarca, Grecia e Spagna; solo firmata da Finlandia, Francia, ITALIA, Lussemburgo, Portogallo e Svezia; non firmata da Austria, Belgio, Germania e Regno Unito ) 1998: NO CLONAZIONE UMANA ( ratificata da Grecia e Spagna; solo firmata da Danimarca, Finlandia, Francia, ITALIA, Lussemburgo, Olanda, Portogallo e Svezia; non firmata da Austria, Belgio, Germania e Regno Unito )

21 PAESI EXTRAEUROPEI AUSTRALIA e CANADA: CÈ RICERCA MA NON CÈ NESSUNA LEGGE IN PROPOSITO GIAPPONE: RICERCA CONSENTITA DALLA LEGGE (uso embrioni in sovrannumero e appositamente creati tramite trasferimento nucleare) SUD AFRICA: LEGGE NON CONSENTE LA MANIPOLAZIONE GENETICA MA NON ESISTE UNA LEGGE RIGUARDANTE LA RICERCA STATI UNITI D AMERICA: RICERCA CONSENTITA CON FONDI PRIVATI (con embrioni in sovrannumero ma non appositamente creati)

22 ITALIA

23 LEGGE N° 40: ART È vietata qualsiasi sperimentazione su ciascun embrione umano. 2. La ricerca clinica e sperimentale su ciascun embrione umano è CONSENTITA a condizione che si perseguano finalità esclusivamente terapeutiche e diagnostiche ad essa collegate volte alla tutela della salute e allo sviluppo dell'embrione stesso, e qualora non siano disponibili metodologie alternative. 3. Sono, comunque, VIETATI: a) la produzione di embrioni umani a fini di ricerca o di sperimentazione o comunque a fini diversi da quello previsto dalla presente legge; b) ogni forma di selezione a scopo eugenetico degli embrioni e dei gameti ovvero interventi che, attraverso tecniche di selezione, di manipolazione o comunque tramite procedimenti artificiali, siano diretti ad alterare il patrimonio genetico dell'embrione o del gamete ovvero a predeterminarne caratteristiche genetiche, ad eccezione degli interventi aventi finalità diagnostiche e terapeutiche, di cui al comma 2 del presente articolo; c) interventi di clonazione mediante trasferimento di nucleo o di scissione precoce dell'embrione o di ectogenesi sia a fini procreativi sia di ricerca; d) la fecondazione di un gamete umano con un gamete di specie diversa e la produzione di ibridi o di chimere. ART È vietata la crioconservazione e la soppressione di embrioni, fermo restando quanto previsto dalla legge 22 maggio 1978, n. 194.

24 LEGGE N° 219: ART Sono CONSENTITI la donazione di sangue o di emocomponenti, nonchè IL PRELIEVO DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE PERIFERICHE, a scopo di infusione per allotrapianto e per autotrapianto, e DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE DA CORDONE OMBELICALE, all'interno delle strutture trasfusionali autorizzate dalle regioni. 2. Le attività di cui al comma 1 possono essere EFFETTUATE IN PERSONE DI ALMENO DICIOTTO ANNI DI ETÀ, PREVIA ESPRESSIONE DEL CONSENSO INFORMATO E VERIFICA DELLA LORO IDONEITA' FISICA. Per le persone di età inferiore ai diciotto anni il consenso è espresso dagli esercenti la potestà dei genitori, o dal tutore o dal giudice tutelare. La partoriente di minore età può donare cellule staminali emopoietiche da cordone ombelicale previa espressione del consenso informato. 3. La DONAZIONE DELLA PLACENTA E DEL SANGUE DA CORDONE OMBELICALE E' UN GESTO VOLONTARIO E GRATUITO al quale ogni donna può dare il proprio assenso informato al momento del parto.

25 FONTI: (OPINIONS N° ) (LEGGI ITALIANE) (RELAZIONE COMMISSIONE DULBECCO) (DEFINIZIONE BIOETICA) LICEO SCIENTIFICO G. MARINELLI LONDERO SILVIA cl. 5^I a.s. 2006/2007


Scaricare ppt "BIOETICA NON È UNA SCIENZA MA UNA DISCIPLINA DI CARATTERE PRESCRITTIVO E NORMATIVO. DERIVA DALL ANGLOAMERICANO BIOETHICS, UN NEOLOGISMO CONIATO DAL MEDICO."

Presentazioni simili


Annunci Google