La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Welfare locale 14.04.08. Consorzi : Enti strumentali dei Comuni gestiscono servizi che gli vengono delegati dai Comuni Consorzio Intercomunale I.R.I.S.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Welfare locale 14.04.08. Consorzi : Enti strumentali dei Comuni gestiscono servizi che gli vengono delegati dai Comuni Consorzio Intercomunale I.R.I.S."— Transcript della presentazione:

1 Welfare locale

2 Consorzi : Enti strumentali dei Comuni gestiscono servizi che gli vengono delegati dai Comuni Consorzio Intercomunale I.R.I.S (Insieme Ripensando i Servizi) : 44 Comuni Biellese Occidentale di questi 33 hanno delegato tutte le materie 11 hanno delegato solo le materie obbligatorie (LR 1/2004 applicativa della 328/2000)

3 PIEDICAVALLO ROSAZZA CAMPIGLIA CERVO SAN PAOLO CERVO QUITTENGO SAGLIANO MICCA TAVIGLIANO ANDORNO MICCA MIAGLIANO TOLLEGNO PRALUNGO BIELLA GAGLIANICO PONDERANO SANDIGLIANO BORRIANA CERRIONE CANDELO BENNA VERRONE MASSAZZA VILLANOVA BIELLESE SALUSSOLA DORZANO CAVAGLIÀ ROPPOLO ZIMONE MAGNANO ZUBIENA TORRAZZO SALA BIELLESE MONGRANDO CAMBURZANO OCCHIEPPO SUPERIORE OCCHIEPPO INFERIORE POLLONE SORDEVOLO GRAGLIA NETRO DONATO ZUMAGLIA RONCO BIELLESE TERNENGO

4 Consorzio I.R.I.S - organigramma Assemblea Sindaci Consiglio Amministrazione Direzione Affari Generali Area Formazione (Agenzia Formativa Accreditata) Aree minori, adulti, anziani, disabili Area Servizi Territoriali

5 Consorzio I.R.I.S : Servizi Territoriali Sede Andorno Micca: 11 Comuni ab Sede Candelo : ab Sede Cavaglia: 3 Comuni ab Sede Graglia: 14 Comuni ab Sede Verrone: 4 Comuni ab Totale : Comuni 33 ab In ogni sede èquipe: assistenti sociali, educatori professionali, operatori socio sanitari

6 Consorzio I.R.I.S : Convenzione con i Comuni Art. 1: Obiettivi dei Servizi Socio Assistenziali Territoriali Nellambito dei principi fondamentali sanciti dalla legge quadro nazionale n.. 328/2000 che afferma la necessità della realizzazione di un sistema di sicurezza sociale per tutti i cittadini, i Servizi Socio-Assistenziali Territoriali perseguono i seguenti obiettivi specifici: conoscere le caratteristiche, i problemi, le domande, le risorse attive o potenziali, le abitudini cooperative, le condizioni di isolamento dellarea di riferimento per contribuire alla predisposizione di interventi volti a rendere il tessuto sociale più disponibile a farsi carico e quindi più capace di fornire opportunità e supporti sociali, anche nellottica di prevenire linsorgere di situazioni di disagio ed emarginazione sociale; promuovere lincontro tra le persone e le istituzioni, assicurando laccessibilità e la fruibilità delle strutture, dei servizi e delle prestazioni sociali; promuovere unimmagine dei Servizi, non più come esclusivamente assistenzialistici o minacciosi per lintegrità della famiglia, ma come organizzazioni orientate a fornire consulenza e sostegno rispetto alla gestione dei compiti esistenziali delle persone ed allutilizzo proficuo delle risorse; rendere autonoma o mantenere lautonomia della famiglia e degli individui, aiutando le persone a sviluppare le loro capacità per affrontare i propri problemi; favorire linserimento o il reinserimento nellambiente familiare, sociale, scolastico e lavorativo delle persone socialmente disadattate o affette da disabilità; sostenere la famiglia, proteggere la maternità e tutelare linfanzia ed i soggetti in età evolutiva, specie se a rischio di emarginazione; promuovere e attuare, a favore dei minori, servizi ed interventi finalizzati ad un loro positivo sviluppo ; promuovere e attuare, a favore degli anziani, servizi ed interventi finalizzati al mantenimento e/o reinserimento nel proprio ambiente di vita realizzando una gestione efficiente, efficace e misurabile dei Servizi e delle risorse.

7 cosa differenzia servizio sociale diffusoda servizio sociale urbano ? Aspetto istituzionale : più Comuni Aspetto territoriale : dispersione/raggiungibilità Aspetti del bisogno Risorse /offerta servizi

8 Servizio Sociale di Comunità Ogni comunità locale è un sistema, cioè un insieme di relazioni/parti correlate in un loro funzionamento Servizio Sociale deve diventarne parte, pena appiattirsi sulla gestione del caso

9 Ruolo Assistente Sociale nella Comunità Locale Collaborare col /coordinare il sistema, sviluppando le reti Reti = agenzie (Comune, Parrocchia, Volontariato ecc) + servizi di prossimità (farmacia, panettiere, parrucchiere ecc) Elaborare interventi/progetti con le risorse disponibili anche considerando i processi di trasformazione specifici


Scaricare ppt "Welfare locale 14.04.08. Consorzi : Enti strumentali dei Comuni gestiscono servizi che gli vengono delegati dai Comuni Consorzio Intercomunale I.R.I.S."

Presentazioni simili


Annunci Google