La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AFRICA di … Fate lAMORE non fate la guerra … … mettete dei fiori nei vostri cannoni Se le bombe fossero veramente intelligenti, andrebbero a cercare chi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AFRICA di … Fate lAMORE non fate la guerra … … mettete dei fiori nei vostri cannoni Se le bombe fossero veramente intelligenti, andrebbero a cercare chi."— Transcript della presentazione:

1 AFRICA di … Fate lAMORE non fate la guerra … … mettete dei fiori nei vostri cannoni Se le bombe fossero veramente intelligenti, andrebbero a cercare chi le ha lanciate

2 -Progetto Sololo -Progetto Sololo -Situazione siccità -Situazione siccità -Siccità -Risposta Sanitaria e Alimentare -Risposta Sanitaria e Alimentare -Acquisto e Installazione Cisterne -Acquisto e Installazione Cisterne -Distribuzione Contenitori -Distribuzione Contenitori -Distribuzione Acqua-1- -Distribuzione Acqua-1- -Distribuzione Acqua-2- -Distribuzione Acqua-2- Anno 2011 / gennaio-maggio -Scene di quotidianità -Famiglie Accoglienza e Villaggio -Festa al Villaggio -I Luf a Sololo -Cerimonia a Ramolle -Pranzo a Makutano -Il Don a Makutano -LUmanità -Destinazione Sololo -Destinazione Sololo -COME IN UNA FIABA -COME IN UNA FIABA -Dal nido -Dal nido -Il progetto-sololo -Il progetto-sololo -Visite alle famiglie -Visite alle famiglie (CLICCARE SUI TITOLI PER VISIONARE I FILMATI) RISERVATO Sostegni a Distanza (SaD)

3

4 Tante persone … Tante storie … Tanti ricordi … Tantissime emozioni … Il primo parto in pista … Il primo ferito dal leone … Il salasso dellanimale … Il cibo degli occhi …

5 … lafrica presentata al turista sovente è artificiale … viene proposto ciò che il turista si aspetta … non che non sia vera; risulta parziale costituendo un falso ideologico che mantiene stereotipi

6 Somalia – Mogadiscio con SOS-Kinderdorf

7

8 Io piazzista di povertà lavoro per la globalizzazione della povertà Ora, a titolo promozionale gratuito, vi offro alcune delle mie considerazioni, maturate alla luce dellesperienze vissute

9 PENSARE GLOBALE ed AGIRE NEL PARTICOLARE

10 A F R I C A LAFRICA … è un CONTINENTE... COSA ASSOCIAMO A QUESTA PAROLA ? ANIMALI ? ANIMALI ? SPAZZI IMMENSI ? SPAZZI IMMENSI ? POVERTA ? POVERTA ? GUERRE ? GUERRE ? …

11 LAFRICA E TUTTO CIO ED ALTRO ANCORA … LAFRICA E, IN SOSTANZA, … UN GRANDE PUNTO INTERROGATIVO ? SOLO LAFRICA CONOSCE LA RISPOSTA E LAFRICA E DEGLI AFRICANI

12 ? Risultante Noi io Tu Loro Altri AFRICA Dove va lAfrica ?... … Chi lo sa con certezza ?...

13 SIAMO ATTRATTI DALLAFRICA MA SIAMO IN DIFFICOLTA A CAPIRE E SAPERNE DI PIU questa nostra cecità è legata: 1°- ai nostri pregiudizi: 1°- ai nostri pregiudizi: sono pagani, barbari e primitivi, 2°- a un passato 2°- a un passato che vorremmo dimenticare: la schiavitù, il colonialismo, … 3°- a un presente 3°- a un presente con le sue odierne ingiustizie: (il pesce, la canna da pesca, … … il nostro furto del pesce dal lago ) CIO CHE CI SFUGGE SONO LE TRADIZIONI E LE STRUTTURE ANTICHE, LA MEMORIA STORICA DEL LORO PASSATO

14 PER TRARNE MOTIVO DI IDENTITA PER NON ESSERE ANNULLATI DALLAPPIATTIMENTO DELLA OCCIDENTALIZZAZIONE NON RIFIUTANO LA MODERNITA BENSI LADATTANO AI LORO MODI DI VITA DANDO UN SENSO DISTINTO ALLESSERE AFRICANO OGGI GLI AFRICANI SONO INSERITI NEL MODELLO OCCIDENTALE, RIVALUTANO IL LORO PASSATO, ANCHE IDEALIZZANDOLO,

15 LINTIMITA ED IL SENSO DI UN TALE BISOGNO E CIO CHE SFUGGE ALLOSSERVATORE OCCASIONALE ancora di più sfugge se questi non vede lo stato di umiliazione e di inferiorità imposto agli Africani dagli eventi passati, offensivi perche neganti la loro storia e la loro cultura ESSERE AFRICANO

16 mentre gli Africani di oggi, proprio perché oggi sono inseriti in una società che nel passato li ha schiavizzati e dominati, rispetto hanno più bisogno di rispetto che di accoglienza paternalistica. schiavitù e colonialismo continuano a tenere vivi nei non-Africani gli stereotipi ed i pregiudizi

17 LA LORO PAZIENZA FATALISTICA NON TOGLIE AGLI AFRICANI LA SPERANZA CHE E RACCHIUSA NELLA LORO MEMORIA STORICA (... intelligenza e stoica sopportazione, sono le armi del povero...) IN QUESTO CONTESTO ACCENNATO SINSERISCE LA CO-OPERAZIONE IN CO-DETERMINISMO; E DI CONSEGUENZA IL RUOLO DEL VOLONTARIO Oggi in AFRICA è in atto la RI-AFRICANIZZAZIONE della perpetrata OCCIDENTALIZZAZIONE dellAFRICA

18 … SI PONE AL SERVIZIO... AL SERVIZIO DI CHI ? IL VOLONTARIO riconosce lassoluta parità di digninità di ogni essere umano e LIBERAMENTE SI PONE AL SERVIZIO, (NON E ASSERVITO)... è proprio la coerenza alla PROPRIA personale scelta di vita, la migliore garanzia dellimparzialità del suo agire...

19 AFFINCHE LESSERE UMANO, LIBERO DAL MAGGIORE NUMERO POSSIBILE DI CONDIZIONAMENTI (malattia, fame, ignoranza, …), POSSA LIBERAMENTE SCEGLIERE DI DIVENIRE... CIO CHE OGNI ESSERE UMANO POTENZIALMENTE E CENTRO ASSOLUTO DI LIBERTA UNICO ED IRRIPETIBILE AL SERVIZIO DELL Uomo... (quello con la U maiuscola) Questo, a mio parere, è lautentico LAVORARE PER LA LIBERTA DELLUOMO Uomo libero di scegliere la propria vita

20 Che generi di esseri-umani ho incontrato in Africa ?... gli stessi presenti ovunque: -1° coloro che hanno il potere o lottano per esso -2° coloro che fanno da portaborse a coloro che sono al potere -3° media borghesia, in prevalenza urbana -4° la gente comune che : -dimenticati ed impotenti, non possono che subire; -sono i più colpiti nei bisogni primari irrisolti -sono gli ultimi -rappresentano oltre il 90 % della popolazione … ovunque nel mondo sono la gente comune il naturale e prioritario bersaglio del lavoro del volontario …

21 Considerando: -i bisogni primari insoddisfatti (acqua, cibo, salute,...) -la linea rossa della sopravvivenza(al di sotto si è morti) -la linea gialla della povertà(meno di un dollaro al giorno) si può classificare la GENTE COMUNE che vive in Africa, in tre grandi gruppi: soglia rossa -A- chi vive sulla soglia rossa (situazioni di guerra e simili) rossa -B- chi vive su e giù tra la soglia rossa e gialla (realtà dimenticate) soglia gialla -C- chi vive sulla soglia gialla, in miseria e povertà (è la situazione maggioritaria in Africa),

22 Esempio di tre situazioni che ho sperimentato: soglia rossa tipo -A- Somalia – Mogadiscio soglia rossaMogadiscio rossagialla tipo -B-Kenya - Sololo tra la soglia rossa e giallaSololo soglia gialla tipo -C- Kenya – Meru / Tigania soglia gialla soglia gialla Tanzania - Ikonda soglia giallaIkonda

23 Io piazzista di povertà consiglio … Nel Tipo A sono possibili solo aiuti di sostegno (investimento sconsigliato) Nel Tipo A sono possibili solo aiuti di sostegno (investimento sconsigliato) Nel Tipo B sono doverosi gli aiuti di emergenza, quando si è sulla linea rossa, ma sono possibili anche i progetti finalizzati allo sviluppo quando si è sulla linea gialla (investimento ad alto rischio a misura degli amanti del rischio e dellavventura) Nel Tipo B sono doverosi gli aiuti di emergenza, quando si è sulla linea rossa, ma sono possibili anche i progetti finalizzati allo sviluppo quando si è sulla linea gialla (investimento ad alto rischio a misura degli amanti del rischio e dellavventura) Nel Tipo C sono doverosi gli aiuti finalizzati allo sviluppo (investimento sicuro) Nel Tipo C sono doverosi gli aiuti finalizzati allo sviluppo (investimento sicuro)

24 OGNI PROGETTO DI COOPERAZIONE NECESSITA DI ESSERE FINANZIATO CHI SONO I DONATORI ??? - GRANDI DONATORI (comunità europea; governi; istituzioni internazionali, …) in genere: -dispongono di ingenti finanziamenti; -destinano i fondi con motivazioni di politica estera di cooperazione internazionale - PICCOLI DONATORI (finanziatori privati) in genere: -dispongono di limitati finanziamenti; -destinano i fondi con motivazioni di autentica solidarietà umana … i secondi sono coloro che noi preferiamo... MI AUGURO CHE INIZI QUI IL TUO VIAGGIO per... SOLOLO …

25 PENSARE GLOBALE ed AGIRE NEL PARTICOLARE... dopo aver dato un rapido sguardo al Globale... Vi presento ora il mio particolare di oggi … PROGETTO-SOLOLO

26 PROGETTO SOLOLO Per i bambini orfani (AIDS-correlati) e vulnerabili di SOLOLO – nord Kenya

27 PROGETTO SOLOLO Lobiettivo generale è quello di migliorare la condizione di vita dei minori vulnerabili garantendo il sostegno al diritto dei minori ad avere una famiglia (naturale-allargata-artificiale-adottiva) per divenire uomini e donne responsabili allinterno della loro società.

28 attori CIPAD – Culture Information Pastoralist Development CIPAD – Culture Information Pastoralist Development Onlus di Sololo - Kenya (è il Titolare; è proprietario e gestore del Progetto-Sololo) MONDECO – Educazione Condivisa per il Mondo MONDECO – Educazione Condivisa per il Mondo Onlus di Muggiò – Italia (è la controparte; offre consulenza e sostegno economico)

29 PROGETTO SOLOLO CIPADMONDECO COOPERAZIONE NELLA CODETERMINAZIONE AFRICA --- ITALIA ASSISTENZA BAMBINI VULNERABILI: SOSTEGNO (famiglia naturale e famiglia allargata) AFFIDO (famiglia artificiale – Villaggio Accoglienza) … ADOZIONE (nazionale e internazionale)

30 Il VILLAGGIO OBBITU NON E UNA ISTITUZIONE è un luogo di affido del bambino da parte della comunità ad una struttura organizzata dalla stessa comunità, in analogia alla tradizionale magnata yaa … … va concepito come luogo della comunità per laffido alla comunità … è uno strumento della comunità … E questo un modello forse possibile solo a Sololo Il villaggio normalmente rispetta ANCHE le richieste date dalla normativa di legge del Kenya ma dovrà restare pur sempre un luogo borana per la formazione dei borana, pena il suo fallimento.

31 PROGETTO SOLOLO Lobiettivo specifico è garantire cura e protezione ai bambini vulnerabili tramite un approccio onnicomprensivo in modo che possono svilupparsi al loro completo potenziale. 1. Provvedere per una migliore e adeguata dieta nutrizionale per i bambini vulnerabili 1. Provvedere per una migliore e adeguata dieta nutrizionale per i bambini vulnerabili 2. Provvedere per il vestiario 2. Provvedere per il vestiario 3. Provvedere per laccesso all educazione primaria e secondaria o inserimento al lavoro 3. Provvedere per laccesso all educazione primaria e secondaria o inserimento al lavoro 4. Provvedere per cure sanitarie 4. Provvedere per cure sanitarie 5. Provvedere per laccoglienza nellObbitu Village dei più bisognosi tra i bambini vulnerabili (prevenzione del fenomeno dei ragazzi di strada) 5. Provvedere per laccoglienza nellObbitu Village dei più bisognosi tra i bambini vulnerabili (prevenzione del fenomeno dei ragazzi di strada)

32 Da queste condizioni …

33 A queste condizioni …

34

35 LA DOMANDA ALLA QUALE NON SO DARMI RISPOSTA: Se CIPAD con circa euro allanno riesce a gestire lintero Progetto Sololo a favore di oltre 320 bambini … Perché non si riesce a debellare la povertà con gli enormi stanziamenti delle Organizzazioni Istituzionali ?… Forse che nessuno vuole lavorare così bene da … restare poi disoccupato ? Pino Bollini

36 -Progetto Sololo -Progetto Sololo -Situazione siccità -Situazione siccità -Siccità -Risposta Sanitaria e Alimentare -Risposta Sanitaria e Alimentare -Acquisto e Installazione Cisterne -Acquisto e Installazione Cisterne -Distribuzione Contenitori -Distribuzione Contenitori -Distribuzione Acqua-1- -Distribuzione Acqua-1- -Distribuzione Acqua-2- -Distribuzione Acqua-2- Anno 2011 / gennaio-maggio -Scene di quotidianità -Famiglie Accoglienza e Villaggio -Festa al Villaggio -I Luf a Sololo -Cerimonia a Ramolle -Pranzo a Makutano -Il Don a Makutano -LUmanità -Destinazione Sololo -Destinazione Sololo -COME IN UNA FIABA -COME IN UNA FIABA -Dal nido -Dal nido -Il progetto-sololo -Il progetto-sololo -Visite alle famiglie -Visite alle famiglie (CLICCARE SUI TITOLI PER VISIONARE I FILMATI) RISERVATO Sostegni a Distanza (SaD)


Scaricare ppt "AFRICA di … Fate lAMORE non fate la guerra … … mettete dei fiori nei vostri cannoni Se le bombe fossero veramente intelligenti, andrebbero a cercare chi."

Presentazioni simili


Annunci Google