La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esternalità Lezione 13 – a.a. 2011-2012 Istituzioni di Economia Politica 1 Marco Ziliotti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esternalità Lezione 13 – a.a. 2011-2012 Istituzioni di Economia Politica 1 Marco Ziliotti."— Transcript della presentazione:

1 Esternalità Lezione 13 – a.a Istituzioni di Economia Politica 1 Marco Ziliotti

2 2 Agenda prossima settimana DataOreLez.Titolo

3 3 Cosa faremo oggi? Lez. 13: gli effetti esterni delle attività economiche Lez. 13: gli effetti esterni delle attività economiche Lez. 13: come internalizzare le esternalità? Lez. 13: come internalizzare le esternalità?

4 4 Una possibile domanda di esame Domanda – Conservazione dellacqua potabile Linevitabile aumento della domanda di acqua potabile derivante dallaumento della popolazione mondiale e, soprattutto, delle attività industriali genera un problema di gestione efficiente delle risorse idriche. Le regole attuali implicano che il prezzo dellacqua è funzione del numero dei componenti delle famiglie: sono corrette?

5 5 Efficienza del mercato: un ripasso In un mercato in concorrenza perfetta senza esternalità il benessere del sistema economico è misurato dalla somma della rendita del consumatore e del produttore. In un mercato in concorrenza perfetta senza esternalità il benessere del sistema economico è misurato dalla somma della rendita del consumatore e del produttore. Mano invisibile (del mercato) max beneficio totale della società Mano invisibile (del mercato) max beneficio totale della società I mercati sono di solito un buon strumento per organizzare lattività economica I mercati sono di solito un buon strumento per organizzare lattività economica In alcuni casi, però: fallimenti del mercato In alcuni casi, però: fallimenti del mercato

6 6 Esternalità: definizione ed effetti Quando transazione tra compratore e venditore ha effetto diretto su terza parte, leffetto subìto dalla terza parte si chiama esternalità. Quando transazione tra compratore e venditore ha effetto diretto su terza parte, leffetto subìto dalla terza parte si chiama esternalità. Se non considera la parte terza, il prezzo e la quantità di equilibrio non sono efficienti. Se non considera la parte terza, il prezzo e la quantità di equilibrio non sono efficienti. Quindi le esternalità provocano unallocazione delle risorse inefficiente. Quindi le esternalità provocano unallocazione delle risorse inefficiente. Fallimento del mercato. Fallimento del mercato.

7 7 Gli effetti delle esternalità sulla società In presenza di esternalità: In presenza di esternalità: Benessere sociale misurato non solo da benessere di compratori e venditori, ma anche da benessere della terza parte (involontaria partecipante al mercato). Benessere sociale misurato non solo da benessere di compratori e venditori, ma anche da benessere della terza parte (involontaria partecipante al mercato). Le esternalità possono essere negative o positive Le esternalità possono essere negative o positive Ma TUTTE rappresentano uninefficienza del mercato nel senso che quantità scambiata quantità ottimale. Ma TUTTE rappresentano uninefficienza del mercato nel senso che quantità scambiata quantità ottimale.

8 8 Esternalità negative Costi imposti su altri individui (consumatori o produttori) non direttamente coinvolti nello scambio di mercato. Costi imposti su altri individui (consumatori o produttori) non direttamente coinvolti nello scambio di mercato. Esempi: fumo delle sigarette, scarico delle automobili Esempi: fumo delle sigarette, scarico delle automobili

9 9 Esternalità positive Benefici ricevuti direttamente da consumatori o produttori non coinvolti nello scambio di mercato. Benefici ricevuti direttamente da consumatori o produttori non coinvolti nello scambio di mercato. Vaccinazioni. Vaccinazioni. Restauro di una costruzione storica Restauro di una costruzione storica Investimento in nuove tecnologie. Investimento in nuove tecnologie.

10 10 Esternalità e inefficienza del mercato Esternalità negative di produzione Esternalità negative di produzione Q mercato > Q ottima (quantità socialmente desiderabile) costi sociali > costi privati Esternalità positive di produzione Esternalità positive di produzione Q mercato < Q ottima Q mercato < Q ottima costi sociali < costi privati

11 11 Esternalità e inefficienza del mercato Esternalità negative di consumo Esternalità negative di consumo Q mercato > Q ottima (quantità socialmente desiderabile) benefici sociali < benefici privati Esternalità positive di consumo Q mercato < Q ottima Esternalità positive di consumo Q mercato < Q ottima benefici sociali > benefici privati

12 12 Esternalità negative nella produzione Equilibrio Quantità di alluminio 0Prezzoalluminio Q MERCATO Domanda (valore privato) Offerta (costo privato) Costo sociale Costoinquinamento Q OTTIMALE Ottimo

13 13 Esternalità positive nella produzione Quantità di Robot di Robot 0Prezzo dei Robot dei Robot Q OTTIMALE Domanda (valore privato) Offerta (costo privato) Q MERCATO Valore della Diffusione della tecnologia Equilibrio Costo sociale Ottimo

14 14 Esternalità negativa del consumo Quantità di super- alcolici 0Prezzo dei deisuper-alcolici Domanda (valore privato) Offerta (costo privato) Q MERCATO Equilibrio Q OTTIMALE Ottimo Valore sociale

15 15 Esternalità positiva del consumo Quantità di istruzione 0Prezzo dellistruzione dellistruzione Domanda (valore privato) Offerta (costo privato) Q MERCATO Equilibrio Q OTTIMALE Ottimo Valore sociale

16 16 Esternalità positive: la diffusione della conoscenza Unimpresa che intraprende un progetto (es. produrre robot industriali) potrebbe scoprire una tecnologia / innovare le tecniche conosciute migliorando il progetto iniziale. Unimpresa che intraprende un progetto (es. produrre robot industriali) potrebbe scoprire una tecnologia / innovare le tecniche conosciute migliorando il progetto iniziale. Il miglioramento avvantaggerà lazienda ma anche la società nel suo complesso perché tali conoscenze diventeranno via via patrimonio comune della società. Il miglioramento avvantaggerà lazienda ma anche la società nel suo complesso perché tali conoscenze diventeranno via via patrimonio comune della società. DIFFUSIONE DELLA TECNOLOGIA DIFFUSIONE DELLA TECNOLOGIA ESTERNALITA POSITIVA ESTERNALITA POSITIVA

17 17 Come internalizzare lesternalità? Lo stato può offrire sussidi per la produzione dei robot industriali. Esempio: sussidio per ogni robot prodotto. Esempio: sussidio per ogni robot prodotto. Incremento dellofferta e aumento della quantità di equilibrio (vedi grafico lucido 10). Incremento dellofferta e aumento della quantità di equilibrio (vedi grafico lucido 10). Affinchè Q mercato = Q ottima occorre: sussidio = valore della diffusione tecnologica. Affinchè Q mercato = Q ottima occorre: sussidio = valore della diffusione tecnologica. Problema: quantificare questo valore.

18 18 Problema di politica industriale Se la diffusione tecnologica ha un valore quantificabile, allora è bene che lo Stato incentivi i settori ad alto contenuto tecnologico rispetto ad altri settori tramite i sussidi o i crediti di imposta (POLITICA INDUSTRIALE). Se la diffusione tecnologica ha un valore difficile da quantificare, il rischio è aiutare settori più protetti politicamente, non quelli a più alto contenuto tecnologico. Meglio allora tutelare il DIRITTO DI PROPRIETA tramite i brevetti, utilizzabili dietro compenso.

19 19 Come rimediare e ottenere Q ottima ? 1. Soluzione statale Lo Stato può internalizzare le esternalità tassando i beni che causano esternalità negative e sussidiando quelli con esternalità positive. Lo Stato può internalizzare le esternalità tassando i beni che causano esternalità negative e sussidiando quelli con esternalità positive. Internalizzare una esternalità vuol dire alterare gli incentivi con tasse e sussidi, così da indurre gli individui a tenere conto degli effetti esterni delle loro azioni. Internalizzare una esternalità vuol dire alterare gli incentivi con tasse e sussidi, così da indurre gli individui a tenere conto degli effetti esterni delle loro azioni.

20 20 Conseguimento della produzione ottimale Se esternalità negativa: internalizzazione tramite imposta Se esternalità negativa: internalizzazione tramite imposta Limposta riduce la quantità scambiata in equilibrio fino alla quantità socialmente ottima Limposta riduce la quantità scambiata in equilibrio fino alla quantità socialmente ottima Se esternalità positiva: internalizzazione tramite sussidio Se esternalità positiva: internalizzazione tramite sussidio Il sussidio aumenta la quantità scambiata in equilibrio fino alla quantità socialmente ottima Il sussidio aumenta la quantità scambiata in equilibrio fino alla quantità socialmente ottima

21 21 Come rimediare e ottenere Q ottima ? 2. Soluzione privata Lintervento pubblico non è sempre necessario né efficace nel risolvere il problema delle esternalità. Lintervento pubblico non è sempre necessario né efficace nel risolvere il problema delle esternalità. Esempi di soluzione privata: Codici etici e sanzioni sociali. Codici etici e sanzioni sociali. ONLUS (il settore no-profit). ONLUS (il settore no-profit). Integrazioni tra diversi tipi di attività. Integrazioni tra diversi tipi di attività. Sistema dei contratti. Sistema dei contratti.

22 22 Teorema di Coase Il modello delleconomista Ronald Coase è una famosa proposta di rimedio allesternalità senza intervento statale. Teorema di Coase : se le parti in causa possono negoziare senza costi lallocazione delle risorse, allora il mercato può risolvere il problema delle esternalità.

23 23 Cosa vuol dire il teorema di Coase Le esternalità, secondo Coase, derivano dallassenza di una struttura completa di diritti di proprietà. Assegnando i diritti in via esclusiva ai diversi soggetti si rimedia al problema. Esempio: assegno il diritto di inquinare esclusivamente ad una impresa. Esempio: assegno il diritto di inquinare esclusivamente ad una impresa. Limpresa può mettere in vendita il suo diritto, ed esso sarà acquistato da chi lo valuta di più. Limpresa può mettere in vendita il suo diritto, ed esso sarà acquistato da chi lo valuta di più.

24 24 Conseguenze del teorema di Coase I soggetti privati possono internalizzare gli effetti delle esternalità, mettendosi daccordo tra di loro. In tal modo, si raggiunge un risultato efficiente. Se costi di transazione = 0, qualunque sia la distribuzione iniziale dei diritti, le parti in causa possono sempre raggiungere una soluzione efficiente negoziando. Se costi di transazione = 0, qualunque sia la distribuzione iniziale dei diritti, le parti in causa possono sempre raggiungere una soluzione efficiente negoziando.

25 25 Soluzioni private e intervento pubblico A volte: soluzioni private non funzionano perché: A volte: soluzioni private non funzionano perché: i costi di transazione sono elevati (= costi per raggiungere e attuare un accordo) i costi di transazione sono elevati (= costi per raggiungere e attuare un accordo) questo avviene se le parti in causa sono tante questo avviene se le parti in causa sono tante Ciò rende impossibile fare accordi privati

26 26 Intervento pubblico e esternalità Quando le esternalità sono significative e le soluzioni private non sono fondate, lamministrazione pubblica può reagire in due modi: Quando le esternalità sono significative e le soluzioni private non sono fondate, lamministrazione pubblica può reagire in due modi: 1. istituendo norme e controlli 2. attuando politiche di mercato

27 27 1. Norme e controlli Di solito: divieti e obblighi Di solito: divieti e obblighi Ad esempio: Ad esempio: Divieto di circolazione ai veicoli non Euro-3 Obbligo di installare filtri e depuratori Divieto di circolazione ai veicoli non Euro-3 Obbligo di installare filtri e depuratori Requisito che tutti siano vaccinati Requisito che tutti siano vaccinati Il riscaldamento può essere acceso solo dopo il 15 ottobre Il riscaldamento può essere acceso solo dopo il 15 ottobre

28 28 2. Politiche di mercato Per mettere daccordo incentivi e ottimalità sociale la pubblica amministrazione può adottare politiche di mercato Per mettere daccordo incentivi e ottimalità sociale la pubblica amministrazione può adottare politiche di mercato Regolamentazione: determina il livello di inquinamento consentito Regolamentazione: determina il livello di inquinamento consentito Imposte Pigoviane: creano un incentivo alla riduzione dellinquinamento Imposte Pigoviane: creano un incentivo alla riduzione dellinquinamento Permessi negoziabili: trasferimento volontario del diritto a inquinare da una azienda ad unaltra Permessi negoziabili: trasferimento volontario del diritto a inquinare da una azienda ad unaltra

29 29 Le imposte Pigoviane Gli economisti tendono a privilegiare la tassa pigoviana perché riesce a ridurre linquinamento con minori costi sociali rispetto alla regolamentazione dei comportamenti Al contrario delle altre tasse, corregge il sistema degli incentivi e induce ad unallocazione più efficiente Al contrario delle altre tasse, corregge il sistema degli incentivi e induce ad unallocazione più efficiente

30 30 Permessi negoziabili Utilizzati per combattere linquinamento. Permettono il trasferimento volontario del diritto a inquinare da una azienda ad unaltra. Permettono il trasferimento volontario del diritto a inquinare da una azienda ad unaltra. Nel caso: nasce mercato dei permessi. Una impresa con bassi costi di riduzione dellinquinamento preferisce vendere diritto a inquinare a una che ha alti costi di riduzione dellinquinamento. Una impresa con bassi costi di riduzione dellinquinamento preferisce vendere diritto a inquinare a una che ha alti costi di riduzione dellinquinamento.

31 31 0 Prezzo inquinamento P Q (a) Imposta Pigoviana Imposta Pigoviana 0Q Domanda di permessi negoziabili (b) Permessi negoziabili Offerta di permessi negoziabili P. Prezzo inquinamento Domanda di diritti di inquinamento Quantità di inquinamento La tassa pigoviana determina un prezzo per linquinamento… … e insieme alla domanda determina la quantità di inquinamento I permessi di inquinamento determinano la quantità di inquinamento… … e insieme alla domanda determinano il prezzo di inquinamento

32 32 Le accise sulla benzina La benzina è tra i beni più tassati (circa 50% del prezzo finale in USA, circa 75% in Italia) La benzina è tra i beni più tassati (circa 50% del prezzo finale in USA, circa 75% in Italia) spesso vengono concepite come imposte (distorsive) sul consumo (bene a domanda rigida, vedi lezione 12) spesso vengono concepite come imposte (distorsive) sul consumo (bene a domanda rigida, vedi lezione 12)

33 33 Le accise e le tasse auto possono essere considerate anche come imposte pigoviane? Per alcuni aspetti, la risposta è SI. Imposta volta a correggere alcune esternalità negative associate alluso di autoveicoli. 1. Congestione del traffico. 2. Incidenti (vedi dibattito sui SUV). 3. Usura delle strade (bene pubblico). 4. Inquinamento. Domanda: ci sono strumenti più appropriati per ridurre linquinamento? Un alto prezzo della benzina lo devo pagare tutti, anche quelli che abitano in campagna e inquinano poco …

34 34 Conclusione Quando la transazione tra compratore e venditore ha effetti su una terza parte, cè unesternalità. Quando la transazione tra compratore e venditore ha effetti su una terza parte, cè unesternalità. Le esternalità negative (positive) fanno sì che la quantità di equilibrio del mercato sia superiore (inferiore) a quella socialmente desiderabile. Le esternalità negative (positive) fanno sì che la quantità di equilibrio del mercato sia superiore (inferiore) a quella socialmente desiderabile. Le soluzioni alle esternalità possono essere compiute da soggetti privati o da interventi pubblici. Le soluzioni alle esternalità possono essere compiute da soggetti privati o da interventi pubblici.


Scaricare ppt "Esternalità Lezione 13 – a.a. 2011-2012 Istituzioni di Economia Politica 1 Marco Ziliotti."

Presentazioni simili


Annunci Google