La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diritto e legislazione turistica. Un vecchio hotel e una nuova strategia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diritto e legislazione turistica. Un vecchio hotel e una nuova strategia."— Transcript della presentazione:

1 Diritto e legislazione turistica

2 Un vecchio hotel e una nuova strategia

3 Turismo online e commercio elettronico Sezione C

4 Per il World Economic Forum, l’Italia occupa la ventiseiesima posizione nella classifca mondiale della competitività del turismo: non si tratta certo di un buon risultato, visto il ricco patrimonio artistico, culturale e naturale presente nel nostro territorio. Il turismo digitalizzato potrebbe essere di grande aiuto per il settore del turismo. Tale strumento è tuttavia ancora poco utilizzato: in Italia solo il 26% dei clienti ne fa uso contro una media Ue del 49%. L’Italia e il turismo online

5 In base ai dati di Unioncamere relativi alle strutture ricettive in Italia il numero di strutture (alberghiere ed extra-alberghiere) presenti sul web è dell’87,8%; le strutture che permettono il booking online raggiungono il 63,6%; la presenza di strutture ricettive sui social network è arrivata al 41,8%. L’Italia e il turismo online

6 Secondo l'Osservatorio eCommerce B2C Netcomm-Politecnico di Milano, rispetto al 2013 le vendite di servizi legati al settore del turismo in Italia crescono, ma al di sotto della media, registrando un +11% grazie soprattutto agli operatori del trasporto aereo e dei portali di hotel. L’Italia e il turismo online

7 Secondo Massimo Tocchetti, presidente Aigo e tra i fondatori di Pangea Network, «per poter affrontare in maniera efficace la marketing communication bisogna avere molto chiari i propri obiettivi, stabilendo delle strategie di approccio al marketing in funzione dei media che si vogliono utilizzare e del pubblico di riferimento.» L’esperto dice…

8 Analizziamo la situazione Andate su sito di una società di consulenza in marketing e comunicazione che ha scelto di specializzarsi nel settore del turismo. Scaricate il PDF contenente i risultati di ricerca relativi a “Marketing del turismo e mercati internazionali: i trend del 2014” disponibile al seguente indirizzo internazionali-i-trend-nel-2014

9 Analizziamo la situazione ● Analizzate quali e quante sono le tendenze chiave del marketing del turismo a livello internazionale per il ● Individuate i Paesi che hanno saputo sfruttare al meglio le nuove tecnologie. ● Analizzate con particolare attenzione la situazione dell’Italia. ● Realizzate un PowerPoint che riporti i risultati della vostra analisi.

10 Dividetevi in 5 gruppi. Il gruppo A rappresenterà l’hotel a tre stelle Raggio di sole. Il gruppo B rappresenterà l’agenzia di marketing turistico Tutto idee. Il gruppo C rappresenterà l’agenzia di marketing turistico Con noi turismo. Il gruppo D rappresenterà l’agenzia di marketing turistico Reteturismo. Il gruppo E rappresenterà l’associazione dei consumatori. Compiti e ruoli

11 Ciascuna agenzia di marketing alla quale il proprietario dell’hotel si rivolge, gli propone una differente strategia di approccio al mercato digitale. L’agenzia Tutto idee (gruppo B) crede sia opportuno puntare a incentivare la presenza della struttura sui più importanti blog di viaggi. L’agenzia Con noi turismo (gruppo C) prevede che un forte incremento nelle vendite potrà essere realizzato creando una versione del sito navigabile anche da mobile e tablet. La terza agenzia Reteturismo (gruppo D) propone all’hotel di creare un proprio canale su YouTube nel quale pubblicizzare in modo accattivante la propria offerta.

12 Prima di cominciare… Prima di cominciare l’attività di teamworking, tenete presente quanto segue: l’hotel Raggio di sole 1) dispone di 10 camere e si trova in una località nei pressi di Taormina, in provincia di Messina; 2) annovera tra i suoi clienti-tipo coppie e giovani viaggiatori singoli. 3) La durata media della permanenza nella struttura è di 4 notti. Poiché negli ultimi 2 anni la struttura ha registrato una flessione nei propri guadagni a causa di una gestione eccessivamente tradizionalista, il proprietario si è finalmente convinto ad affidarsi a un gruppo di esperti in marketing turistico perché lo aiutino a sfruttare le potenzialità del turismo digitalizzato.

13 Prima di cominciare… ● Per documentarvi sulle forme più adatte di advertising online da proporre ai brand che investono nel settore del turismo, visitate il sito e leggete l’articolo dal titolo “The multichannel experience shapes the tourism market”. ● Per un approfondimento relativo alle prospettive del turismo digitale legato alla crescente importanza assunta dal mobile, visitate il sito e leggete l’articolo dal titolo “Geolocalizzazione, social, mobile: il turismo punta sull'innovazione digitale”. ● Per documentarvi sulla situazione dell’offerta ricettiva italiana andate sul sito e scaricate la Relazione annuale sull’attività di Federalberghi per l’anno 2013 (p. 12).

14 Compiti e ruoli I gruppi rappresentanti le agenzie di marketing realizzino, ciascuna per conto proprio, un elaborato scritto o un PowerPoint per spiegare perché la strategia di marketing digitale proposta può essere vincente per l’hotel Raggio di sole. Il gruppo A, rappresentante l’hotel, sceglierà la strategia di marketing che ritiene più appropriata ed esporrà le motivazioni della propria scelta in forma scritta e orale.

15 Compiti e ruoli A questo punto, l’hotel propone sul suo sito diverse soluzioni per le vacanze estive e riceve come prima prenotazione quella di una giovane coppia toscana. Prima di partire, la coppia si rivolge a un’associazione di consumatori per sapere quali sono i propri diritti in caso di recesso e, poiché intende pagare con carta, quali sono le norme che regolano tale modalità di pagamento.

16 Compiti e ruoli Il gruppo E, rappresentante l’associazione di consumatori, realizzerà un PowerPoint che conterrà: ● le informazioni che devono essere fornite al cliente; ● il riferimento normativo in base al quale tali informazioni devono essere comunicate; ● le norme del codice del consumo relative al diritto di recesso e quanto da esse previsto; ● le previsioni normative del codice del consumo che regolano i pagamenti mediante carta.

17 » La classe sarà divisa in piccoli gruppi, ciascuno formato da 3-4 alunni. » A ogni gruppo deve essere assegnato un compito. Poi, stabilito il tempo necessario per la realizzazione della ricerca (per esempio, 2 settimane), si fisserà il termine ultimo di consegna. » I componenti di ciascun gruppo, dopo una prima ricerca individuale, dovranno incontrarsi per lavorare insieme alla progettazione dell’elaborato, dividersi i compiti e definire uno scadenzario in vista della consegna finale. Procedimento

18 » L’insegnante fisserà gli standard quantitativi e qualitativi che saranno omogenei per ciascun gruppo (numero di cartelle minime e massime, struttura della relazione, necessità di allegare documentazione ecc.). » Ogni gruppo esporrà oralmente agli altri (eventualmente con il sostegno di una presentazione in PowerPoint) la propria relazione basata sui casi concreti esaminati, simulando l’attività svolta dai diversi soggetti indicati. Procedimento

19 Questa griglia di autovalutazione aiuterà voi e il vostro docente ad analizzare criticamente i risultati della ricerca (per ogni voce è indicato un punteggio da 0 a 4, dove 0 = “per nulla” e 4 = “molto”). Servitevene anche per valutare i lavori degli altri gruppi. Autovalutazione IndicatoriPunteggio Ritenete di essere riusciti a svolgere il compito assegnato? 0 – 1 – 2 – 3 – 4 Siete riusciti a reperire sulla rete le informazioni necessarie? 0 – 1 – 2 – 3 – 4 Siete riusciti a destreggiarvi tra le informazioni reperite e a rielaborarne in modo critico i contenuti essenziali? 0 – 1 – 2 – 3 – 4 La ricerca si è rivelata interessante? 0 – 1 – 2 – 3 – 4 La ricerca ha accresciuto il vostro grado di conoscenza della situazione dell’e-commerce nel settore turistico? 0 – 1 – 2 – 3 – 4 Il lavoro d’équipe è stato fruttuoso? Tutti i componenti del gruppo hanno collaborato secondo la ripartizione dei compiti decisa inizialmente? 0 – 1 – 2 – 3 – 4

20 La presentazione con PowerPoint vi servirà come supporto all’esposizione orale della vostra ricerca. Nel prepararla, è importante seguire alcune semplici regole. » Il titolo dell’argomento va nella prima diapositiva, ma sarebbe meglio se si ripetesse anche nelle altre (andare su Inserisci «Piè di pagina»), in modo da ricordare al pubblico di che cosa si sta parlando. » Il testo delle diapositive deve essere sintetico, meglio se sviluppato per punti, e contenere le parole chiave evidenziate in grassetto (o in colore). » L’uso delle immagini (disegni, foto, video ecc.) serve per catturare l’attenzione e alleggerire l’esposizione. » Le animazioni devono essere funzionali alla ricezione del messaggio, perciò devono essere misurate e sobrie per non distrarre l’attenzione di chi ascolta. La presentazione in PowerPoint

21 Ora tocca a voi! Bene, ora avete tutti gli strumenti per incominciare la vostra ricerca. Buon lavoro a tutti!

22 Avvertenza "L’editore fornisce – per il tramite dei testi scolastici da esso pubblicati e attraverso i relativi supporti – link a siti di terze parti esclusivamente per fini didattici o perché indicati e consigliati da altri siti istituzionali. Pertanto l’editore non è responsabile, neppure indirettamente, del contenuto e delle immagini riprodotte su tali siti in data successiva a quella della pubblicazione, distribuzione e/o ristampa del presente testo scolastico."


Scaricare ppt "Diritto e legislazione turistica. Un vecchio hotel e una nuova strategia."

Presentazioni simili


Annunci Google