La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL GENIO DELLA PORTA ACCANTO……UN GEOMETRA. Ho intervistato mio zio Francesco,57 anni sposato con 4 figli che è un geometra!!! Ho sottoposto alcune domande.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL GENIO DELLA PORTA ACCANTO……UN GEOMETRA. Ho intervistato mio zio Francesco,57 anni sposato con 4 figli che è un geometra!!! Ho sottoposto alcune domande."— Transcript della presentazione:

1 IL GENIO DELLA PORTA ACCANTO……UN GEOMETRA

2 Ho intervistato mio zio Francesco,57 anni sposato con 4 figli che è un geometra!!! Ho sottoposto alcune domande che adesso vi riproporrò in questa presentazione!!

3 1.Come e’ iniziato il tuo rapporto con la geometria? Fin da bambino andavo sui cantieri con papà Salvatore e mi affascinava tanto vedere, soprattutto quelle grue grandi ed immense che portavano su pezzi grossi di rocce!!!

4 2.A scuola ti piaceva la geometria? Non adoravo tanto andare a scuola e, in matematica non ero il massimo, perché non mi piaceva svolgere i compiti che il maestro mi imponeva di fare!

5 3.E allora come è nata la passione per la geometria e i numeri? “Bella domanda!!...mi piaceva tanto usare la riga e la matita fin da bambino..anche all’ asilo toglievo qualsiasi righetta ai compagni per disegnare sul foglio le linee!!...non parliamo poi delle costruzioni!!..all’ età di 5 anni già costruivo le prime case e castelli.. ovviamente con la sabbia al mare!!!”

6 “Ricordo che un’ anno per Natale, papà Salvatore mi regalò una confezione di riga, squadra e compasso e io fui felicissimo!!!.... Mi disse che dovevo però avere cura di questi strumenti che erano molto importanti per misurare bene … io non stavo più dalla voglia di adoperarli!!!”

7 Arrivato alla SCUOLA MEDIA ho avuto la fortuna di avere un ottimo insegnante di matematica e geometria che mi ha veramente aiutato a scoprire meglio quella capacità e quella voglia nascosti ancora dentro di me sebbene con mio padre ai cantieri ci andassi sempre!!!

8 …Crescevo e con me la voglia di intraprendere, perché no, la strada di mio padre!!!....ma dovevo ancora capire quanto importante fosse anche studiare!!”

9 4. E allora come si è evoluto il tuo interesse per la geometria? “Finita la scuola media, papà mi chiese cosa volessi fare alle scuole superiori, visto che non se ne parlava di andare al Liceo classico o scientifico!!”….decisi, grazie al suo consiglio, di mettermi in partenza per un altro tipo di scuola!!! ”

10 5. Cosa hai pensato di fare, allora? “ Papà Salvatore mi propose di frequentare l’ Istituto per geometri visto la mia propensione per questa materia….e la possibilità, se avessi dimostrato un buon profitto, di aprirmi uno studio privato dove lavorare e progettare”…

11 Iniziarono, dunque gli anni di studio alle superiori dove avrei dovuto far vedere veramente la mia propensione ed il mio impegno verso questa materia!!!

12 6. Come furono i tuoi anni alle superiori? Sono stati degli anni molto belli di cui ho, tuttora, un ottimo ricordo anche dei miei prof!!...veramente tanto!!....sono riuscito a conseguire degli ottimi risultati…nonostante non studiasi tanto…ma ero confortato dall’ idea che avrei potuto mettere in pratica quello che stavo imparando…pesi, misure percentuali!!

13 7. Ma papà Salvatore era davvero contento dei tuoi studi? “Si era davvero contento…visto anche che mi faceva mettere già in pratica, sui suoi cantieri, quello che stavo studiando a scuola…VERIFICANDO, così ciò che veramente apprendevo, su campo!!”

14 “ Così son trascorsi davvero molto velocemente i miei anni all’ Istituto per geometri…sono rimasto davvero molto contento dei risultati!!.....comunque, soprattutto su campo, con mio padre non finivo mai di imparare!!!”

15 8. Allora…cosa hai fatto dopo? “ Dopo essermi diplomato papà Salvatore, con enormi sacrifici, mi ha aiutato ad aprire uno studio dove ho iniziato subito a mettere in pratica, all’ inizio sotto la sua sorveglianza, quello che avevo imparato come geometra…!!!

16 9. Quale è stato il primo progetto che hai eseguito? “Non dimenticherò mai il primo progetto importante che ho avuto tra le mani, soprattutto per la carica emotiva che ebbe per me quel lavoro: la progettazione della mia casa dove, dopo essermi sposato, avrei abitato!!”….

17 10. E allora? “ Inizia a progettare, dunque la mia casa…sempre sotto il vigile occhio di mio padre!!...

18 “ Iniziando a disegnare su carta millimetrata con RIGA, SQUADRA….riuscì a far venire un progetto davvero molto carino!!!....anche papà Salvatore era molto soddisfatto!!”

19 “ Questo è stato il primo di una lunga serie di progetti che mi hanno portato ad avere veramente enormi soddisfazioni in tutti i campi del mio lavoro di geometra….ho continuato il lavoro di mio padre, aprendo all’ età di 35 anni un’ impresa veramente molto importante che tutt’ ora gestisco!!!”

20 “Oggi, dopo 15 anni di lavoro e soddisfazioni, con 4 figli spero che almeno uno di loro voglia intraprendere il mio lavoro e portare avanti la mia impresa…ma soprattutto, oggi, ringrazio papà Salvatore che ha creduto in me e nel mio amore per la… GEOMETRIA!!!!....”


Scaricare ppt "IL GENIO DELLA PORTA ACCANTO……UN GEOMETRA. Ho intervistato mio zio Francesco,57 anni sposato con 4 figli che è un geometra!!! Ho sottoposto alcune domande."

Presentazioni simili


Annunci Google