La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Nuove Indicazioni alla prova appunti dellintervento di Paolo Calidoni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Nuove Indicazioni alla prova appunti dellintervento di Paolo Calidoni."— Transcript della presentazione:

1 Le Nuove Indicazioni alla prova appunti dellintervento di Paolo Calidoni

2 Le norme ministeriali estive 2007 in prova... Accordo fra il Ministero della Pubblica Istruzione, il Ministero delle Politiche per la Famiglia, il Ministero per la Solidarietà Sociale, le Regioni, le Provincia Autonome di Trento e Bolzano, le Province, i Comuni e le Comunità Montane, per la promozione di un offerta formativa integrativa sperimentale per i bambini dai due ai tre anni del 14 giugno 2007 Indicazioni per il curricolo – D.M. 31 luglio 2007 Regolamento sull´obbligo di istruzione 22 agosto 2007 (G.U.n agosto2007 ) + Quaderno Bianco dellIstruzione 2007 Con cosa ci confrontiamo

3 Il nuovo percorso di formazione

4 Indicazioni per il curricolo D.M. 31 luglio 2007 CULTURA SCUOLA PERSONA La scuola nel nuovo scenario Centralità della persona Per una nuova cittadinanza Per un nuovo umanesimo L ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO Campi di esperienza Discipline e aree disciplinari Traguardi per lo sviluppo della competenza Obiettivi di apprendimento Valutazione

5 Campi di esperienza, discipline e aree disciplinari

6 Traguardi per lo sviluppo della competenza Al termine della scuola dellinfanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, per i campi di esperienza e per le discipline, vengono individuati Traguardi per lo sviluppo della competenza. Tali traguardi, posti al termine dei più significativi snodi del percorso curricolare, dai tre a quattordici anni, rappresentano riferimenti per gli insegnanti, indicano piste da percorrere e aiutano a finalizzare lazione educativa allo sviluppo integrale dellalunno.

7 Obiettivi di apprendimento Gli Obiettivi di apprendimento sono definiti in relazione al termine del terzo e del quinto anno della scuola primaria e al termine del terzo anno della scuola secondaria di primo grado. Sono obiettivi ritenuti strategici al fine di raggiungere i traguardi sviluppo della competenza previsti dalle Indicazioni

8 Scuola dellinfanzia Scuola del Primo Ciclo finalità promuovere lo sviluppo dellidentità, dellautonomia, della competenza, della cittadinanza. La finalità del primo ciclo è la promozione del pieno sviluppo della persona. In questa prospettiva la scuola - accompagna gli alunni nell elaborare il senso della propria esperienza, - promuove la pratica consapevole della cittadinanza attiva e - l acquisizione degli alfabeti di base della cultura. Scuola primaria Scuola Secondaria 1^grado CAMPI DI ESPERIENZA T AREE DISCIPLINARIDISCIPLINE-CATTEDRE Obiettivi classe terzaObiettivi classe quinta TObiettivi classe terzaT IL Sé E LALTRO Le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme 8 IL CORPO IN MOVIMENTO Identità, autonomia, salute 5 AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA CORPO MOVIMENTO SPORT Il corpo e le funzioni senso- percettive 1 Il movimento del corpo e la sua relazione con lo spazio e il tempo 4 Il linguaggio del corpo come modalità comunicativo- espressiva 2 Il gioco, lo sport, le regole e il fair play 1 Sicurezza e prevenzione, salute e benessere 2 CORPO MOVIMENTO SPORT Il corpo e le funzioni senso- percettive 1 Il movimento del corpo e la sua relazione con lo spazio e il tempo 2 Il linguaggio del corpo come modalità comunicativo- espressiva 2 Il gioco, lo sport, le regole e il fair play 2 Sicurezza e prevenzione, salute e benessere 2 6 CORPO MOVIMENTO SPORT Il corpo e le funzioni senso- percettive 2 Il movimento del corpo e gli aspetti coordinativi 4 Il linguaggio del corpo come modalità comunicativo- espressiva 3 Il gioco, lo sport, le regole e il fair play 4 Sicurezza e prevenzione, salute e benessere 2 6

9 Indicazioni per il curricolo

10 Regolamento sull´obbligo di istruzione 22 agosto 2007 (G.U.n agosto2007 ) impartita per almeno dieci anni è obbligatoria si inserisce nel contesto della Raccomandazione del Parlamento e del Consiglio dell Unione Europea del 18 dicembre 2006 relativa alle competenze chiave per l'apprendimento permanente è finalizzata a consentire il conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età; … una volta conseguito il titolo di studio conclusivo del primo ciclo, lacquisizione dei saperi e delle competenze previste dai curricoli relativi ai primi due anni degli istituti di istruzione secondaria superiore. … e favorire il pieno sviluppo della persona nella costruzione del sé, di corrette e significative relazioni con gli altri e di una positiva interazione con la realtà naturale e sociale.

11 Competenze chiave per l'apprendimento permanente U nione Europea comunicazione nella madre lingua, comunicazione nelle lingue straniere, competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia, competenza digitale, imparare ad imparare, competenze sociali e civiche, spirito di iniziativa e imprenditorialità, consapevolezza ed espressione culturale

12 I saperi e le competenze per lassolvimento dell obbligo di istruzione I saperi sono articolati in abilità/capacità e conoscenze, con riferimento al sistema di descrizione previsto per ladozione del Quadro europeo dei Titoli e delle Qualifiche (EQF) …

13 Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli definizioni: Conoscenze: indicano il risultato dellassimilazione di informazioni attraverso lapprendimento. Le conoscenze sono linsieme di fatti, principi, teorie e pratiche, relative a un settore di studio o di lavoro; le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche.

14 Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli definizioni: Abilità, indicano le capacità di applicare conoscenze e di usare know-how per portare a termine compiti e risolvere problemi; le abilità sono descritte come cognitive (uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) e pratiche (che implicano labilità manuale e luso di metodi, materiali, strumenti).

15 Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli definizioni: Competenze indicano la comprovata capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale; le competenze sono descritte in termine di responsabilità e autonomia.

16 I saperi e le competenze … sono riferiti ai quattro assi culturali … Essi costituiscono il tessuto per la costruzione di percorsi di apprendimento orientati allacquisizione delle competenze chiave I saperi e le competenze per lassolvimento dell obbligo di istruzione

17

18 COMPETENZE Unione Europea - Italia comunicazione nella madre lingua, comunicazione nelle lingue straniere, competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia, competenza digitale, imparare ad imparare, competenze sociali e civiche, spirito di iniziativa e imprenditorialità, consapevolezza ed espressione culturale ASSE LINGUAGGI Comunicare: comprendere, rappresentare Acquisire ed interpretare linformazione ASSE MATEMATICO ASSE SCIENTECNOLOGICO Risolvere problemi Imparare ad imparare ASSE STORICO-SOCIALE Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Progettare Individuare collegamenti e relazioni

19 COMPETENZE DI BASE Asse dei linguaggi Padronanza della lingua italiana: - Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire linterazione comunicativa verbale in vari contesti ; - Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo; - Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del Patrimonio artistico e letterario Utilizzare e produrre testi multimediali

20 Competenze di base Asse matematico Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica Confrontare ed analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni. Individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con lausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico

21 Competenze di base Asse scientifico- tecnologico Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle trasformazioni di energia a partire dallesperienza Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate

22 Competenze di base Asse storico- sociale Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali. Collocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dellambiente Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio

23

24 Possibili out-come Insegnamento difensivo Frammentazione disciplinare Economicizzazione della didattica Percorsi aperti Sapere che connette Diversificazione didattica verticale Verso dove potremmo andare

25 Comunitá di pratiche di sapere Ambienti di Vita Relazioni Apprendimento Percorsi non lineari-cumulativi Cuore- mente- mano Dove vogliamo andare

26 Perché sviluppare le CCC? Per promuovere la realizzazione del potenziale educativo e dei diritti di tutti/e i/le ragazzi/e persone nel contesto glocale (life wide learning) e nel tempo (life long learning) Dove vogliamo andare


Scaricare ppt "Le Nuove Indicazioni alla prova appunti dellintervento di Paolo Calidoni."

Presentazioni simili


Annunci Google